Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

Dasein1960 18/11/2019 ore 12.13.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Global-inculazione

-.La sinistra è o dovrebbe per sua natura essere dalla parte del lavoro
nel'irriducibile conflitto che la vede contrapposta al capitale
Solo qualche sprovveduto di scuola liberista si è messo a proclamare la coincidenza identitaria dei 2 interessi in gioco,qli economisti classici keynes compreso nn si sono mai azzardati a dire simili corbellerie
Se proprio si vuole fare un paragone tutto si svolge come nella lotta per la riproduzione di molti animali ,un attimo prima di arrivare al sangue il piu debole si sottrae
E' nel'interesse di entrambe rimanere vivi ,e li finisce la solidarietà
L'equivoco nasce negli anni 70 quando la sinistra europea comincia a considerare riformabili le ferree leggi del capitale,
Si comincia a ritenere il progresso economico del capitale capace di marciare in direzione opposta alla sua natura di rapinatore,verso forme di promozione democratica e coesistenza civile
L'illusione esplode con la caduta del muro 1989 quando tutta la sx si converte alle riforme liberali in favore di flessibilità e precariato(toni blair.zapatero ,prodi,)in sostanza la sx almeno in italia si fa carico di quelle riforme capaci di sostenere l'impresa prevalentemente a spese dei diritti del lavoratore Prende consistenza la of the istory
Quelle particolari forme sociali storicamente raggiunte cominciarono ad essere considerate come finalmente raggiunta naturalità del vivere sociale al di la' e al di fuori delle ideologie
NN avvedendosi ,che si era solamente passati da un ideologia politica a un altra schiettamente economica,e che tali forme avevano solamente compiuto un ulteriorere passo nel'invasione delle nostre vite esistenziali
e che altri gulag cominciavano a sorgere in nome di quella ideologia divenuta feticcio e monoteistica fede nel mercato che come tutti i monoteismi per propria natura nn contemplano mai concorrenti di sorta,ergo l'intero pianeta era chiamato con le buone o con le cattive a conformarsi ala nuova situazione
E siamo cosi arrivati alla attuale globalizzazione,trionfo apicale del modo di produzione del capitale
8594108
-.La sinistra è o dovrebbe per sua natura essere dalla parte del lavoro nel'irriducibile conflitto che la vede contrapposta al...
Discussione
18/11/2019 12.13.59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
giorgio60 giorgio60 18/11/2019 ore 12.35.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Global-inculazione

Rischio di apparire noioso e ripetitivo ma non posso non pensare ad un attacco premeditato,in italia,alla sinistra intesa giustamente come ideologia a difesa del diritto lavoro e all'attenzione delle problematiche sociali per farla diventare qualcosa di diverso...
Basta pensare che i leaders del tempo del cambiamento altro non sono che i managers al soldo e al servizio di poteri che affermano il capitale e il mercato accantonando la base ideologica del pensiero socialista.giustizia e libertà.

Mi riferisco a date,eventi e nomi precisi...mani pulite,prodi e compagnia bella...
Quello che sembrava a tutti,me compreso,un attacco al potere ai vertici della politica italiana e che applaudivo convinto altro non era che gettare le basi di un progetto mostruoso che si è rivelato qualche anno dopo...
Manca un ultimo tassello ma questo appartiene ad una storia ancora da provare e per il momento non serve dire alcuna parola...
20184750
Rischio di apparire noioso e ripetitivo ma non posso non pensare ad un attacco premeditato,in italia,alla sinistra intesa...
Risposta
18/11/2019 12.35.48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Razionalista Razionalista 18/11/2019 ore 14.29.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Global-inculazione

@Dasein1960 : io appartengo alla scuola di chi ritiene che capitalismo e comunismo siano entrambi figli dell'industrialismo, e in quanto tali hanno diversi difetti in comune, avendo entrambi contribuito alla svilente materializzione della vita umana...tuttavia il suo post fotografa gli effetti del trionfo del capitalismo sui diritti del lavoratore in modo pienamente condivisibile. Fintanto che è esistito un blocco politico socialista, quello capitalista aveva il suo contraltare anche ideologico: ciò, traducendosi (anche) in legislazioni a tutela dei lavoratori, contribuiva ad ammorbidire i tratti più disumani del capitalismo. Ma con la caduta del muro e il collasso del blocco socialista, il banco è saltato. Il capitalismo e le sue logiche hanno trionfato, ormai privi di un avversario, e ciò ha influenzato, e continua ad influenzare in modo sempre più evidente, il modo di concepire il lavoro: il lavoro è sempre più merce, oggetto di mercato alla stregua di beni mobili. Sempre più fattore produttivo, sfruttabile ed intercambiabile alla stregua di una infrastruttura o di un macchinario. In quest'ottica, i diritti dei lavoratori, come intesi in senso classico, tendono ad essere considerati un anacronismo, una roba superata. Le garanzie a loro tutela una roba da temere, perché potrebbe scoraggiare le imprese dall'assumere, non sia mai!
20184781
@Dasein1960 : io appartengo alla scuola di chi ritiene che capitalismo e comunismo siano entrambi figli dell'industrialismo, e in...
Risposta
18/11/2019 14.29.09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Dasein1960 Dasein1960 18/11/2019 ore 15.12.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Global-inculazione

@giorgio60 scrive:
Rischio di apparire noioso e ripetitivo ma non posso non pensare ad un attacco premeditato,in italia,alla sinistra intesa giustamente come ideologia a difesa del diritto lavoro e all'attenzione delle problematiche sociali per farla diventare qualcosa di diverso..Basta pensare che i leaders del tempo del cambiamento altro non sono che i managers al soldo e al servizio di poteri che affermano il capitale e il mercato accantonando la base ideologica del pensiero socialista.giustizia e libertà.

...

E' STATO ESPLICITAMENTE AMMESSO" ,NN RICORDO PIU DA QUALE MAGNATE"LA LOTTA DI CLASSE ESISTE E LA STIAMO VINCENDO NOI"Hanno fatto proprio anche marx
CHI POTREBBE NEGARE OGGI L'INTERNAZIONALE DEI CAPITALI?
sono proprio i capitali oggi aa tale scopo a pretendere la soppressione di ogni frontiera con trattati capaci di scavalcare i parlamenti ,le democrazie e la volontà popolare
excristian1977 excristian1977 18/11/2019 ore 15.26.57 Ultimi messaggi
giorgio60 giorgio60 18/11/2019 ore 15.28.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Global-inculazione

@Razionalista scrive:


Ma con la caduta del muro e il collasso del blocco socialista, il banco è saltato.



questo e' un punto interessante da sviluppare...perche' doveva saltare il banco con la caduta del muro...
in fondo stiamo parlando di battaglie legittime,lotte che andavano e andrebbero oltre una specifica bandiera.
certo,e' facile fare un riferimento alla caduta del muro e alla crisi del blocco socialista per dare una spiegazione logica alla crisi ma io non dimentico berlinguer e la sua visione della sinistra indipendente,democratica e italiana...
possiamo chiudere il dicorso dicendo che e' colpa della caduta del muro oppure possiamo ricercare in una volonta' precisa il volere stravolgere il significato di sinistra con una opera di abbattimento frontale e premeditato...
io resto convinto della seconda ipotesi.
20184810
@Razionalista scrive: Ma con la caduta del muro e il collasso del blocco socialista, il banco è saltato. questo e' un punto...
Risposta
18/11/2019 15.28.56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Wirk2016 Wirk2016 18/11/2019 ore 18.21.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Global-inculazione

@Razionalista scrive:
Fintanto che è esistito un blocco politico socialista, quello capitalista aveva il suo contraltare anche ideologico: ciò, traducendosi (anche) in legislazioni a tutela dei lavoratori, contribuiva ad ammorbidire i tratti più disumani del capitalismo. Ma con la caduta del muro e il collasso del blocco socialista, il banco è saltato. Il capitalismo e le sue logiche hanno trionfato, ormai privi di un avversario, e ciò ha influenzato, e continua ad influenzare in modo sempre più evidente, il modo di concepire il lavoro: il lavoro è sempre più merce, oggetto di mercato alla stregua di beni mobili. Sempre più fattore produttivo, sfruttabile ed intercambiabile alla stregua di una infrastruttura o di un macchinario. In quest'ottica, i diritti dei lavoratori, come intesi in senso classico, tendono ad essere considerati un anacronismo, una roba superata.

Rispondo in altri panni per motivi disciplinari
Ritengo la frase riportata indispensabile a inquadrare correttamente qli avvenimenti degli ultimi 30 anni
L'unione sovietica da gran tempo priva del originale carica propulsiva ,divenuta anche per le esigenze competitive con la controparte una bieca e burocratica dittatura ,costituiva pur seempre la prova di un possibile altrove
La forza frenante degli spiriti belluini del capitale,che dopo l'inevitabile e miserabile crollo si fa assoluto e da economico diviene anche sociale/esistenziale , rendendo compiutamente merce qli uomini dentro una spirale nichilistica senza senso ,dove la max razionalità coincide con la follia ,ristretti a vivere l'eetrno presente destoricizzato senza alternative
Da questa situazione a mio parere deriva la crisi degenerativa , politico-economica ed etico-morale in cui stiamo incastrati ora
Crisi padre e madre della fatalistica rassegnazione sempre piu spesso fatta
virare in paralizzante disperazione nn piu capace di azione ,specie fra le masse giovanili
RW2602 RW2602 18/11/2019 ore 18.28.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Global-inculazione

@Dasein1960 scrive:
E' STATO ESPLICITAMENTE AMMESSO" ,NN RICORDO PIU DA QUALE MAGNATE

"La lotta di classe esiste da venti anni e la mia classe l'ha vinta. Noi siamo quelli che abbiamo ricevuto riduzioni fiscali in modo drammatico". Parla Warren Buffett il terzo uomo più ricco al mondo e paladino degli aumenti di tasse ai ricchi.
Razionalista Razionalista 19/11/2019 ore 12.16.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Global-inculazione

@Wirk2016 : concordo. Il trionfo totale del sistema e della cultura capitalista ha portati esistenziali, ideologici e pratici evidenti: innanzitutto l'impossibilità, per le masse, di concepire un modo di vivere alternativo.e, da un punto di vista eminentemente PRATICO, l'impossibilità per i più di sottrarsi alle logiche di quel sistema (quindi la necessità di fare certe scelte in termini di studio, poi di lavoro, insomma di vita).

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.