Salute e Benessere

Salute e Benessere

Sei in forma o hai qualche chilo di troppo? Scambiamoci qualche idea su come mantenere la linea!

47Valentina 04/12/2018 ore 11.26.04 Ultimi messaggi
segnala

SerenoInformazioni utili per tutti

Le proprietà dell’argento colloidale:

- “Antibiotico” naturale - Antibatterico - Antifungino - Antinfiammatorio -

Antiparassitario – Decongestionante delle mucose - Antiossidante

Le proprietà di una soluzione di argento ionico/colloidale ben preparata sono, in molti casi, un’ottima alternativa all’uso di un antibiotici ad ampio spettro, con in più un’elevata capacità antinfiammatoria e tutto questo senza nessuna controindicazione. In più è anche un potente disinfettante adatto a qualsiasi uso.

L’argento è un minerale che non è possibile assumere in quantità sufficiente attraverso l’alimentazione.

Il Dr. Robert Becker, un noto ricercatore della Syracuse University, riconosce la correlazione tra bassi livelli di argento nel corpo con un sistema immunitario non perfettamente funzionante, e ritiene che la scarsa presenza di questo minerale-traccia nel nostro corpo indichi sempre un sistema immunitario carente.

Si ritiene che possa essere efficace per più di 650 tra differenti tipi di batteri, parassiti, funghi e virus, questo senza effetti collaterali sia negli uomini che negli animali e nelle piante.

Riesce a ridurre la prognosi e l’aggressività di un’ampissima gamma di infezioni batteriche.

Agisce come catalizzatore per “disinnescare” quegli enzimi che tutti gli organismi unicellulari, come i batteri, i funghi e i virus, usano per ‘respirare’.

L’azione della soluzione di ACI è quindi paragonabile al togliere nutrimento e ossigeno a questi virus e batteri che non riuscendo più a proliferare muoiono.

I test di laboratorio indicano che l’argento è tossico per tantissimi tipi di batteri, funghi, protozoi, parassiti e molti tipi di virus.

Attualmente sembrerebbero esserci solo 8 tipi di patogeni che sono resistenti all’uso della soluzione di argento (elencate in appendice).

I test di laboratorio mostrano come i patogeni vengono distrutti nel giro di pochi minuti dal contatto con la soluzione di argento senza riscontrare risposte di resistenza come succede invece con gli antibiotici. Teniamo presente che le varie soluzioni di argento si conoscono almeno da inizio 1900.

Questo risultato si ha anche con i batteri da streptococco e stafilococco. Allo stesso modo vengono uccisi i parassiti quando sono nello stato larvale, mentre non è efficace per quelli già adulti.

Una buona soluzione di argento colloidale prodotta ai nostri giorni, sembra in grado di proteggere gli enzimi naturali del corpo e stimolare la crescita cellulare per andare a riparare i danni tissutali.

E’ assolutamente non tossico sia per gli animali che per l’uomo.

Senza sapore, privo di qualsiasi odore, se della giusta qualità (vedere sezione seguente) può essere assunto oralmente ma anche per inalazione in caso di problemi al naso, alle vie respiratorie, ai polmoni o agli occhi, così come si usa metterne qualche goccia per orecchio in caso di otite.

Si usa anche direttamente sulla pelle in caso di tagli, abrasioni, graffi, pustole, ustioni e qualsiasi altro problema dove è necessario fermare la proliferazione batterica.

Non sono a tutt’oggi stati ancora riscontrati interazioni con altri farmaci o effetti collaterali.

Non sono registrati casi di intossicazione.

L’argento colloidale non ha nessun effetto nocivo sul fegato, sui reni o qualsiasi altro organo.

La soluzione normalmente usata varia dai 5 ppm (parti per milione) ai 20 ppm, concentrazioni maggiori non sembrano indicare una maggior efficacia e i risultati sopra citati sono da intendersi con queste concentrazioni.

L’unica cosa da tener presente è che la soluzione di argento colloidale non può distinguere i batteri ‘buoni’ da quelli ‘cattivi’, pertanto quando viene assunto oralmente è vivamente consigliata l’assunzione di probiotici o fermenti lattici per poter rimpiazzare la flora batterica intestinale. Il consumo di yogurt e prodotti come i probiotici normalmente reperibili nei supermercati sono consigliati.

L’argento colloidale è un ottimo e SICURO rimedio che può essere somministrato tranquillamente sia al BAMBINO che all’ADULTO e naturalmente può essere dato a tutti gli ANIMALI.
https://sites.google.com/site/argentocolloidale10ppm528hz/home/le-proprieta-dell-aci---argento-colloidale-ionico-10-ppm
8577913
Le proprietà dell’argento colloidale: - “Antibiotico” naturale - Antibatterico - Antifungino - Antinfiammatorio -...
Discussione
04/12/2018 11.26.04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
3x3 3x3 05/12/2018 ore 16.52.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Informazioni utili per tutti

Grazie, questa mi mancava :-)))

....poi volgero' lo sguardo all' orizzonte
dove la luna di prima notte
si abbraccera' al mare e
ti vestirà d'argento. :sbong


amicotuo913 amicotuo913 10/12/2018 ore 23.17.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Informazioni utili per tutti

@47Valentina scrive:
L’unica cosa da tener presente è che la soluzione di argento colloidale non può distinguere i batteri ‘buoni’ da quelli ‘cattivi’

A questo bisogna fare attenzione e tenerne conto, perchè mi sembra difficile evitare, in caso di uso prolungato, anche la distruzione dei batteri "buoni", che nel nostro organismo sono presenti quasi dappertutto e sono preposti a funzioni essenziali.
19993895
@47Valentina scrive: L’unica cosa da tener presente è che la soluzione di argento colloidale non può distinguere i batteri...
Risposta
10/12/2018 23.17.13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Burian87 Burian87 20/12/2018 ore 21.25.07 Ultimi messaggi
giulia711 giulia711 25/12/2018 ore 13.47.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Informazioni utili per tutti

controindicazione:

si può sviluppare l'

argiria che è un'alterazione cutanea permanenente consistente nella colorazione blu-grigiastra della pelle
E.ffe E.ffe 06/01/2019 ore 11.46.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Informazioni utili per tutti

@47Valentina : Ma anche no (e vi spiego il perchè). Sebbene la maggior parte dei siti "presuntamente" bio-naturisti continui a tessere le lodi dell'argento colloidale per uso interno come ottima alternativa agli antibiotici, nessuno (per quanto io ne sappia) si è ancora posto alcuna domanda in merito ai rischi di alterazione del microbioma intestinale causati dall'utilizzo di argento colloidale. Nè mi risulta che siano stati pubblicati studi in proposito. Ma, se ci pensate un attimo, l'argento colloidale agisce proprio come un antibiotico ad ampio spettro; è dimostrata infatti la sua capacità di uccidere circa 650 specie diverse di batteri. Siamo sicuri che assumere ogni giorno una dose di argento colloidale (come molti incauti raccomandano) sia davvero una buona pratica salutare quando la guardiamo nell'ottica del microbioma umano? Se volete possiamo accordarci sull'uso esterno dell'argento colloidale per il trattamento di piccole infezioni (anche se, in questi casi io preferisco usare un impacco a base di Lactobacillus Acidophilus, Enterococcus Faecium e Saccaromyces Boulardii Lyo), ma più in là di questo, assolutamente no. E tanto per non spaventarvi ulteriormente evito di ricordarvi che l'argento è comunque un metallo pesante che - come tanti altri - si accumula nel corpo.
47Valentina 47Valentina 15/01/2019 ore 13.57.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Informazioni utili per tutti

Dipende Burian87
Per alcune cose,tipo raffreddore,tosse,influenza,problemi gengivali,agisce in poco tempo
47Valentina 47Valentina 15/01/2019 ore 14.13.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Informazioni utili per tutti

Giulia711


Ecco perchè l'Argento non provoca argiria

1° - Per l'Argento il NOAEL "No Observed Adverse Effect Level" (il livello di NESSUN EFFETTO OSSERVATO" pubblicato dal'Organizzazione Mondiale della Sanità, é di 10 GRAMMI nella durata di una vita umana.
2° - l' ACI 10 Ppm. contiene Ioni Argento in quantità di 10 MILLIGRAMMI per LITRO
3° - La dose massima di ACI 10 Ppm. che milioni di persone nel mondo normalmente assumono quando necessita è c.a 30 MILLILITRI/giorno che corrispondono a 0,3 MILLIgrammi al giorno.
Pertanto, facendo i dovuti calcoli:
10 gr. : 0,010 gr./LITRO = 1.000 LITRI da assumere
oppure:
10 gr. : 0,0003 gr./g. = 33.333 giorni di assunzione
33.333 giorni . 365 g./anno = 91 ANNI
cioè assumendo tutti i giorni 30 ml. di ACI 10 Ppm. per 91 anni... si raggiunge la soglia del "NESSUN EFFETTO AVVERSO OSSERVATO" dell'Organizzazione Mondiale della Sanità per l'Argento
ed inoltre nella formulazione del "NOEL" i RICERCATORI, non hanno preso in considerazione la quantità di Argento che l'organismo riesce ad espellere giornalmente, che a questi dosaggi é pari al 90-95%


47Valentina 47Valentina 15/01/2019 ore 14.23.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Informazioni utili per tutti

@E.ffe

Argento, oro, rame e platino sono metalli nobili, non "metalli pesanti” come il mercurio, plutonio o piombo.
La confusione deriva in quanto l'argento è stato utilizzato a fianco di mercurio per decenni, nelle amalgame al mercurio delle otturazioni dentarie.
In odontoiatria, l'argento, un metallo nobile, viene combinato con il mercurio, un metallo pesante tossico, poiché l'argento aiuta a sconfiggere molte delle caratteristiche tossiche del mercurio agendo come stabilizzante. Inoltre fornisce anche una protezione antibatterica.
Poiché i due metalli vengono utilizzati insieme in odontoiatria, le persone tendono a metterli assieme. Ma nulla potrebbe essere più lontano dalla verità.
Come dichiara il Dr. Jonathan Wright, M.D. dell’università di Harvard:

L’Argento appartiene alla famiglia dei metalli che include anche il rame e oro (entrambi i quali possono anch’essi avere numerosi vantaggi per la salute quando vengono utilizzati correttamente).
Una delle principali preoccupazioni che le persone tendono ad avere sull'utilizzo di questi metalli è il rischio che si possano accumulare nel corpo e portare alla 'tossicità da metalli pesanti'.
Ma se si assumono molti antiossidanti nella dieta, come selenio, vitamina E, e aminoacidi come N-Acetil Cisteina, siete al sicuro da eventuali effetti nocivi di questa famiglia di metalli. Mentre, i germi non lo sono."
In altre parole, il corpo possiede un meccanismo perfetto per la trasformazione e l'eliminazione dell’argento, purché siano presenti i giusti antiossidanti.
Infatti, le persone assumono senza problemi ragionevoli quantità di argento da migliaia di anni. Come dichiarato nel Programma di Ricerca sui Metalli Tossici della Dartmouth University:
"Quantità di argento in traccia sono normalmente presenti nei corpi di tutti gli esseri umani e degli gli animali. Assumiamo normalmente tra 70 e 88 microgrammi di argento al giorno, la metà di tale quantità tramite il cibo.
Comunque, gli esseri umani hanno evoluto metodi efficienti per trattare queste ingestioni. Oltre il 99 percento viene subito escreto dal corpo.
Argento è nocivo per gli esseri umani?
A differenza di altri metalli quali il piombo e il mercurio, l’argento non è tossico per gli esseri umani e non è conosciuto come provocare il cancro, danni al sistema riproduttivo o neurologico, o altri effetti negativi cronici."
https://sites.google.com/site/argentocolloidale10ppm528hz/10a---e-l-argento-colloidale-ionico-un-tossico-metallo-pesante
Ginevraperri Ginevraperri 16/01/2019 ore 11.20.50 Ultimi messaggi

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.