35 e dintorni

35 e dintorni

La "lobby" dei trentenni!

ReginadiSpade30 ReginadiSpade30 30/07/2008 ore 22.26.44
segnala

(Nessuno)RE: Perché?

A Fiore che il 30/07/2008 22.23.05 ha scritto:
A ReginadiSpade30 che il 30/07/2008 21.44.45 ha scritto:
A RichardBeer che il 30/07/2008 21.01.49 ha scritto:

BOH.....allora ditemi perchè caxxo si chiamano citazioni...se poi chi le cita è un pirla. :mmm

Che poi...per citare, bisogna innanzitutto aver aperto un libro (vabbè oggi con internet è diverso...ma io preferisco sempre i cari e vecchi libri)...aver capito la citazione...saper scegliere quella giusta per la situazione.

Poi "Veramente non riusciamo a capirci e cosa vogliamo".....Non tutti sono filosofi, non tutti hanno il tempo o la cultura per fare ragionamenti sulla vita. O i mezzi per farlo. O anche la voglia di farlo.

Tu per primo hai apprezzato "Zeitgeist"...non potevi fartelo da solo tutto il percorso che ti porta a fare un filmato del genere? Non riuscivi a capirti da solo?

Insomma, è bello usare la propria testa e farla ragionare. Esprimersi per prorpi ragionamenti. E' bello anche leggere un libro di un filosofo, di un poeta e apprezzarne le idee e la dolcezza e profondità delle loro parole. E magari riportarle a chi non le conosce che a sua volta forse ne verrà rapito e le leggerà.

Io mi esprimo con parole mie, scrivo poesie ma non mi vergogno a usare spesso i versi di grandi poeti e filosofi, se si adattano meglio a una situazione. Si chiama essere versatili. Meglio esprimersi con versi di grandi persone piuttosto che stare zitti. E' importante comunicare piuttosto che non farlo.

Con tutto il rispetto per le vostre idee. E' solo il mio punto di vista.

Rispondo:

Sei un grande.

Rispondo:

anche questa frase và tanto di moda :mmm

Rispondo:

Intelligente sarebbe fermarsi su quanto espresso da Richard, non sulla pochezza della mia risposta.


D.chat D.chat 30/07/2008 ore 22.42.25
segnala

(Nessuno)RE: Perché?

A Fiore che il 30/07/2008 18.57.08 ha scritto:



nessuno può sapere quello che provo meglio di me medesima :-)

per raccontare di me non mi affiderei mai alle parole di un altro...anche se sono perfette :-)

in momenti particolari preferirei tacere piuttosto che esprimermi con parole non mie :-)

una frase detta in modo buffo o disarticolato rende meglio l'idea e ci rende meno

ridicoli di citazioni famose :-)



Certo capisco (l'ho fatto anche io) che nel forum di tanto in tanto tanto ci può

scappare la poesia o la frasetta blasonata :-)







Rispondo: E' quello che penso anch'io, infatti credo che nessuno può comprendere quello che veramente voleva dire l'autore della frase, stà a noi interpretarla e non è facile. Non a caso molti critici musicali vengono palesemente smentiti dai musicisti perché loro leggono un sentimento che è quasi sempre diverso da quello dell'autore. Come te anch'io preferisco manifestare il mio stato d'animo con quello che sento dentro e non con quello che prova o ha provato chiunque altro, se poi non vengo compreso per le mie lacune d'esposizione non posso addolorarmi per questo, spesso, correggendomi mi ripeto. Nulla toglie che i pensieri e le parole di grandi filosofi, scrittori o uomini in genere hanno un fascino invidiabile :-)

Fiore Fiore 30/07/2008 ore 22.49.15
segnala

(Nessuno)RE: Perché?

A ReginadiSpade30 che il 30/07/2008 22.26.44 ha scritto:
A Fiore che il 30/07/2008 22.23.05 ha scritto:
A ReginadiSpade30 che il 30/07/2008 21.44.45 ha scritto:
A RichardBeer che il 30/07/2008 21.01.49 ha scritto:

BOH.....allora ditemi perchè caxxo si chiamano citazioni...se poi chi le cita è un pirla. :mmm

Che poi...per citare, bisogna innanzitutto aver aperto un libro (vabbè oggi con internet è diverso...ma io preferisco sempre i cari e vecchi libri)...aver capito la citazione...saper scegliere quella giusta per la situazione.

Poi "Veramente non riusciamo a capirci e cosa vogliamo".....Non tutti sono filosofi, non tutti hanno il tempo o la cultura per fare ragionamenti sulla vita. O i mezzi per farlo. O anche la voglia di farlo.

Tu per primo hai apprezzato "Zeitgeist"...non potevi fartelo da solo tutto il percorso che ti porta a fare un filmato del genere? Non riuscivi a capirti da solo?

Insomma, è bello usare la propria testa e farla ragionare. Esprimersi per prorpi ragionamenti. E' bello anche leggere un libro di un filosofo, di un poeta e apprezzarne le idee e la dolcezza e profondità delle loro parole. E magari riportarle a chi non le conosce che a sua volta forse ne verrà rapito e le leggerà.

Io mi esprimo con parole mie, scrivo poesie ma non mi vergogno a usare spesso i versi di grandi poeti e filosofi, se si adattano meglio a una situazione. Si chiama essere versatili. Meglio esprimersi con versi di grandi persone piuttosto che stare zitti. E' importante comunicare piuttosto che non farlo.

Con tutto il rispetto per le vostre idee. E' solo il mio punto di vista.

Rispondo:

Sei un grande.

Rispondo:

anche questa frase và tanto di moda :mmm

Rispondo:

Intelligente sarebbe fermarsi su quanto espresso da Richard, non sulla pochezza della mia risposta.



Rispondo:

Io ho letto perfettamente quanto scritto da Richard, ma la mia opinione in merito all'argomento l'ho già espressa....quindi non credo si anecessario che mi ripeta :-)

d'altro canto non credo neanche stia a te suggerire cosa sia intelligente o meno..... :ok
ReginadiSpade30 ReginadiSpade30 30/07/2008 ore 22.53.01
segnala

(Nessuno)RE: Perché?

A Fiore che il 30/07/2008 22.49.15 ha scritto:
A ReginadiSpade30 che il 30/07/2008 22.26.44 ha scritto:
A Fiore che il 30/07/2008 22.23.05 ha scritto:
A ReginadiSpade30 che il 30/07/2008 21.44.45 ha scritto:
A RichardBeer che il 30/07/2008 21.01.49 ha scritto:

BOH.....allora ditemi perchè caxxo si chiamano citazioni...se poi chi le cita è un pirla. :mmm

Che poi...per citare, bisogna innanzitutto aver aperto un libro (vabbè oggi con internet è diverso...ma io preferisco sempre i cari e vecchi libri)...aver capito la citazione...saper scegliere quella giusta per la situazione.

Poi "Veramente non riusciamo a capirci e cosa vogliamo".....Non tutti sono filosofi, non tutti hanno il tempo o la cultura per fare ragionamenti sulla vita. O i mezzi per farlo. O anche la voglia di farlo.

Tu per primo hai apprezzato "Zeitgeist"...non potevi fartelo da solo tutto il percorso che ti porta a fare un filmato del genere? Non riuscivi a capirti da solo?

Insomma, è bello usare la propria testa e farla ragionare. Esprimersi per prorpi ragionamenti. E' bello anche leggere un libro di un filosofo, di un poeta e apprezzarne le idee e la dolcezza e profondità delle loro parole. E magari riportarle a chi non le conosce che a sua volta forse ne verrà rapito e le leggerà.

Io mi esprimo con parole mie, scrivo poesie ma non mi vergogno a usare spesso i versi di grandi poeti e filosofi, se si adattano meglio a una situazione. Si chiama essere versatili. Meglio esprimersi con versi di grandi persone piuttosto che stare zitti. E' importante comunicare piuttosto che non farlo.

Con tutto il rispetto per le vostre idee. E' solo il mio punto di vista.

Rispondo:

Sei un grande.

Rispondo:

anche questa frase và tanto di moda :mmm

Rispondo:

Intelligente sarebbe fermarsi su quanto espresso da Richard, non sulla pochezza della mia risposta.



Rispondo:

Io ho letto perfettamente quanto scritto da Richard, ma la mia opinione in merito all'argomento l'ho già espressa....quindi non credo si anecessario che mi ripeta :-)

d'altro canto non credo neanche stia a te suggerire cosa sia intelligente o meno ..... :ok

Rispondo:

Allora evita di ridicolazzare qualsiasi inezia espressa e concentrati sulle cose serie... in maniera sempre intelligente, ovvio.
RichardBeer RichardBeer 30/07/2008 ore 22.53.04
segnala

(Nessuno)RE: Perché?


Io credo che sia intelligente accettare quello che dicono gli altri senza punzecchiare per simpatie e antipatie pregresse. Ogni opinione merita rispetto..a maggior ragione se si vuole che se ne porti per la propria.

Detto questo vi saluto e vi auguro delle belle vacanze. Ci si rivede tra un bel pò. ;-)
D.chat D.chat 30/07/2008 ore 22.53.14
segnala

(Nessuno)RE: Perché?

A AlchimiePerverse che il 30/07/2008 19.14.19 ha scritto:
A D.chat che il 30/07/2008 14.40.14 ha scritto:
Bisogna prendere a prestito frasi di scrittori e filosofi per capire la nostra vita? :mmm

Veramente non riusciamo a capirci e cosa vogliamo? :mmm

Qualunque frase abbia partorito la mente altrui è una regola di vita per noi? :mmm

Rispondo: Escludo che qualunque persona citi una frase per capire la propria vita. Ma tantè, molte frasi hanno fatto la storia. Quindi teoricamente "potrebbero" essere regole di vita, giacchè gli errori dovrebbero essere un mònito, e le glorie uno stimolo. :-)

Ma temo che stai riferendoti alla stretta cerchia di un forum da chat....un luogo in cui nasce prima una frase, che leggi per caso, e siccome l'ha scritta Oscar Wilde che ti era simpatico ed era parecchio paraculo, pensi che scrivendola tu possa vagamente assomigliargli come paraculaggine :-))) E parliamo del 35....

Viceversa vai nel forum 25 e magari ne trovi una di Vasco Rossi....o peggio ancora di Gigi D'alessio ! :-))) e probabilmente se vai in "Musica" ci sarà qualcuno che si ritrova in una di Marilyn Manson :pipistrello

Non a caso, quelli di chatta, ti chiedono un "motto".....e chi non ha una citazione......me compreso! :-)))

(...devo dire però che a periodi la cambio.... :mmm )

Credo quindi sostanzialmente che l'unico motivo reale nell'utilizzo di una frase non sia quello di partenza, bensì sia relativo al "fascino del momento", magari dovuto a particolari situazioni emozionali :-))) Emulazione pura del mito .

E poi mettici pure una cosa: se scrivi una frase nuova, e la inventi, a ki kazzo interessa? :ok



Vuoi un esempio? :ok









"NON SON CERTO LE BELLE PAROLE, A CREARE PUREZZA NELL'ANIMO"









(Alchimie Perverse, ore 19.11 del 30.07.2008) :cosaaa









(tranquillo, :ok alle ore 20, sarà dimenticata... ) :ok





Rispondo: Fra le due condivido di più la seconda, non credo a una cotanta tempesta emozionale! :-))) Le frasi altrui che noi spesso citiamo non sono state volute per passare alla storia, scaturivano da quelle emozioni che l'autore provava in quel momento. E chi lo dice che la tua frase non possa essere ricordata in futuro? A volte, discutendo, cito frasi di gente comune che mi hanno colpito ma mi piace citare loro piuttosto che Aristotele o Montale che tra l'altro non ho mai letto. :-)

P.s. Mi piace la tua frase, toglierei la virgola e la consegnerei alla storia :ok

ReginadiSpade30 ReginadiSpade30 30/07/2008 ore 22.54.37
segnala

(Nessuno)RE: Perché?

A D.chat che il 30/07/2008 22.53.14 ha scritto:
A AlchimiePerverse che il 30/07/2008 19.14.19 ha scritto:
A D.chat che il 30/07/2008 14.40.14 ha scritto:
Bisogna prendere a prestito frasi di scrittori e filosofi per capire la nostra vita? :mmm

Veramente non riusciamo a capirci e cosa vogliamo? :mmm

Qualunque frase abbia partorito la mente altrui è una regola di vita per noi? :mmm

Rispondo: Escludo che qualunque persona citi una frase per capire la propria vita. Ma tantè, molte frasi hanno fatto la storia. Quindi teoricamente "potrebbero" essere regole di vita, giacchè gli errori dovrebbero essere un mònito, e le glorie uno stimolo. :-)

Ma temo che stai riferendoti alla stretta cerchia di un forum da chat....un luogo in cui nasce prima una frase, che leggi per caso, e siccome l'ha scritta Oscar Wilde che ti era simpatico ed era parecchio paraculo, pensi che scrivendola tu possa vagamente assomigliargli come paraculaggine :-))) E parliamo del 35....

Viceversa vai nel forum 25 e magari ne trovi una di Vasco Rossi....o peggio ancora di Gigi D'alessio ! :-))) e probabilmente se vai in "Musica" ci sarà qualcuno che si ritrova in una di Marilyn Manson :pipistrello

Non a caso, quelli di chatta, ti chiedono un "motto".....e chi non ha una citazione......me compreso! :-)))

(...devo dire però che a periodi la cambio.... :mmm )

Credo quindi sostanzialmente che l'unico motivo reale nell'utilizzo di una frase non sia quello di partenza, bensì sia relativo al "fascino del momento", magari dovuto a particolari situazioni emozionali :-))) Emulazione pura del mito .

E poi mettici pure una cosa: se scrivi una frase nuova, e la inventi, a ki kazzo interessa? :ok



Vuoi un esempio? :ok









"NON SON CERTO LE BELLE PAROLE, A CREARE PUREZZA NELL'ANIMO"









(Alchimie Perverse, ore 19.11 del 30.07.2008) :cosaaa









(tranquillo, :ok alle ore 20, sarà dimenticata... ) :ok





Rispondo: Fra le due condivido di più la seconda, non credo a una cotanta tempesta emozionale! :-))) Le frasi altrui che noi spesso citiamo non sono state volute per passare alla storia, scaturivano da quelle emozioni che l'autore provava in quel momento. E chi lo dice che la tua frase non possa essere ricordata in futuro? A volte, discutendo, cito frasi di gente comune che mi hanno colpito ma mi piace citare loro piuttosto che Aristotele o Montale che tra l'altro non ho mai letto. :-)

P.s. Mi piace la tua frase, toglierei la virgola e la consegnerei alla storia :ok


Rispondo:

:mmm già.
D.chat D.chat 30/07/2008 ore 22.55.41
segnala

(Nessuno)RE: Perché?

A LostForever che il 30/07/2008 19.18.37 ha scritto:
A Sweet.Karalis che il 30/07/2008 15.33.11 ha scritto:
A volte capita ke tu nn riesci a trovare le parole giuste x esprimere la tua anima... e qualcuno prima di te ha saputo scrivere quel ke tu provi in quel momento...

Rispondo: è vero che a volte non troviamo le parole giuste per dire o per far capire qualcosa... ma non credo sia migliore prendere frasi già scritte da altri... cioè farina NON del nostro sacco! In questi casi preferisco di gran lunga a stare zitta e rimuginare tra me e me o parlarne a parole mie con persone ... !

Rispondo: Leggi risposta a Fiore... E ti dirò di più, anch'io preferisco stare zitto piuttosto che parlare a nome di... Ma io sono io :-)

Fiore Fiore 30/07/2008 ore 22.56.26
segnala

(Nessuno)RE: Perché?

A ReginadiSpade30 che il 30/07/2008 22.53.01 ha scritto:
A Fiore che il 30/07/2008 22.49.15 ha scritto:
A ReginadiSpade30 che il 30/07/2008 22.26.44 ha scritto:
A Fiore che il 30/07/2008 22.23.05 ha scritto:
A ReginadiSpade30 che il 30/07/2008 21.44.45 ha scritto:
A RichardBeer che il 30/07/2008 21.01.49 ha scritto:

BOH.....allora ditemi perchè caxxo si chiamano citazioni...se poi chi le cita è un pirla. :mmm

Che poi...per citare, bisogna innanzitutto aver aperto un libro (vabbè oggi con internet è diverso...ma io preferisco sempre i cari e vecchi libri)...aver capito la citazione...saper scegliere quella giusta per la situazione.

Poi "Veramente non riusciamo a capirci e cosa vogliamo".....Non tutti sono filosofi, non tutti hanno il tempo o la cultura per fare ragionamenti sulla vita. O i mezzi per farlo. O anche la voglia di farlo.

Tu per primo hai apprezzato "Zeitgeist"...non potevi fartelo da solo tutto il percorso che ti porta a fare un filmato del genere? Non riuscivi a capirti da solo?

Insomma, è bello usare la propria testa e farla ragionare. Esprimersi per prorpi ragionamenti. E' bello anche leggere un libro di un filosofo, di un poeta e apprezzarne le idee e la dolcezza e profondità delle loro parole. E magari riportarle a chi non le conosce che a sua volta forse ne verrà rapito e le leggerà.

Io mi esprimo con parole mie, scrivo poesie ma non mi vergogno a usare spesso i versi di grandi poeti e filosofi, se si adattano meglio a una situazione. Si chiama essere versatili. Meglio esprimersi con versi di grandi persone piuttosto che stare zitti. E' importante comunicare piuttosto che non farlo.

Con tutto il rispetto per le vostre idee. E' solo il mio punto di vista.

Rispondo:

Sei un grande.

Rispondo:

anche questa frase và tanto di moda :mmm

Rispondo:

Intelligente sarebbe fermarsi su quanto espresso da Richard, non sulla pochezza della mia risposta.



Rispondo:

Io ho letto perfettamente quanto scritto da Richard, ma la mia opinione in merito all'argomento l'ho già espressa....quindi non credo si anecessario che mi ripeta :-)

d'altro canto non credo neanche stia a te suggerire cosa sia intelligente o meno ..... :ok

Rispondo:

Allora evita di ridicolazzare qualsiasi inezia espressa e concentrati sulle cose serie... in maniera sempre intelligente, ovvio.

Rispondo:

continui a dare consigli non richiesti :-))) e poi proprio tu parli di inezie che sei qui a sparare minchiate dalla mattina alla sera :-))) ma finiscila di fare la super donna :ok
Fiore Fiore 30/07/2008 ore 22.58.33
segnala

(Nessuno)RE: Perché?

A RichardBeer che il 30/07/2008 22.53.04 ha scritto:

Io credo che sia intelligente accettare quello che dicono gli altri senza punzecchiare per simpatie e antipatie pregresse. Ogni opinione merita rispetto..a maggior ragione se si vuole che se ne porti per la propria.

Detto questo vi saluto e vi auguro delle belle vacanze. Ci si rivede tra un bel pò. ;-)

Rispondo:

io non ho nè simpatie nè antipatie nè attuali e nè pregresse :-))) rispondo sul momento per quello che mi viene detto :-))) ci tenevo a precisarlo :-)))

Buone vacanze anche a te :-)))

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.