Altri Sport...

Altri Sport...

Basket, Pallavolo, Rugby, Sci, Atletica....e tanti altri.

InsettoInfetto 25/07/2011 ore 12.13.05 Ultimi messaggi
segnala

AngelicoLe Tour: pagelline

Evans 10 - L'eterno sconfitto (dalle tre settimane) si aggiudica con pieno merito l'edizione 2011. C'è pochissimo da dire, se non che è stato il più forte ed il più completo di tutti. Sua anche l'azione più bella di questo Tour. La rincorsa al piccolo degli Schleck nella tremenda vallata del Galibier - che gli ha dato di fatto la corsa - è stata un capolavoro di forza e intelligenza ciclistica. Campione.

Voeckler 9 - Il Chiappucci del 2011. Autore di una difesa straordinaria della maglia, presa un pò per sbaglio e un pò con merito. Commovente in salita quando non si stacca mai dai big e ammirevole per lo scriteriato gesto di coraggio estremo quando insegue Contador sul Galibier nella tappa dell'Alpe vestendo per un istante i panni del campione. Eroico.

S. Sanchez 8 - Una giornataccia in salita in mezzo a una tappa pirenaica messa in saccoccia, una vittoria di prestigio solo sfiorata sull'Alpe d'Huez dove si è dimostrato comunque il più veloce, la maglia a pois di Parigi ed una crono finale eccelsa che lo può proiettare in un futuro prossimo in una nuova dimensione. Niente male insomma, il basco d'adozione ha davvero corso un grande Tour. Cresciuto.

A. Schleck 7 - Incompiuto e sconfitto da un grandissimo rivale ma pur sempre secondo. Ed è il terzo di fila a conferma dello spessore del corridore. Ci si aspettava certamente di più, specialmente in salita dove non ha mai staccato Evans, ma le pendenze quasi sempre modeste di questo Tour non gli sono risultate particolarmente amiche. Fa suo il tappone alpino regalando al Tour un'azione da ciclismo antico. E non è poco. Corsa senza acuti nè cedimenti anche per il fratellone, buonissimo terzo finale (voto 7). Piazzato(i).

Contador 6 - Messo alle corde da un Giro (vinto) durissimo e da una prima settimana di corsa piena zeppa di sfighe di vario tipo, il Pistolero si dimostra campione di razza non accontentandosi di fare proprie un paio di tappe controllando gli avversari ma provando a ribaltare il Tour con azioni degne del suo spessore. La gambe non c'era - ed è palese - ed il tentativo si infrange sui tornati che portano all'Alpe ma gli sprazzi di divertimento puro di questo Tour sono coincisi, guarda caso, con le sue fiammate in salita. Stanco.

Basso 4 - Conoscendolo ha preparato il Tour con una meticolosità maniacale. Ma la gamba non è mai stata quella dei giorni migliori. E nemmeno una sua lontana parente. Dopo una cronosquadre al rallentatore riesce a non finire a terra nella disgraziata prima settimana ma in salita è a mezzo servizio. Tiene con un passo discreto sui Pirenei, boccheggia sulle alpi fin che può poi naufraga inesorabilmente. Il cambio di passo è quello di un sessantenne e in discesa è imbarazzante. E se il suo motore diesel non entra in azione a regime il suo valore è questo. Deluso.

8129110
Evans 10 - L'eterno sconfitto (dalle tre settimane) si aggiudica con pieno merito l'edizione 2011. C'è pochissimo da dire, se non...
Discussione
25/07/2011 12.13.05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
RebelKind81 RebelKind81 25/07/2011 ore 18.03.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Le Tour: pagelline

aggiungo..

Cunego 8 - smentisce tutti e, dopo essersi piazzato secondo al giro di svizzera (beffato proprio per pochi secondi), con rabbia, orgoglio e anche talento si inserisce nella top ten di questo tour de france. Paga di nuovo il gap a cronometro, che lo costringe a retrocedere dalla quinta posizione, ma dimostra che il suo talento è duttile e che può adattarsi (con una opportuna preparazione) a molti tipi di percorso. Peccato per il suo tallone di achille che con tutta probabilità, lo porterà a non poter vincere mai il giro di francia, tuttavia a giro e vuelta se in condizione, può ancora ambire al primo posto. Per il resto, è sempre lì con i migliori in salita, discesa e tratti vallonati, carattere, grinta e condizione che possono portarlo ad indossare ancora una maglia di prestigio.
Ambizioso.
iDino iDino 25/07/2011 ore 21.09.44
segnala

(Nessuno)RE: Le Tour: pagelline

rolland 9
InsettoInfetto InsettoInfetto 26/07/2011 ore 14.18.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Le Tour: pagelline

RebelKind81 scrive:
Cunego 8


Proprio questo ottimo giro corso da Damiano (concordo, voto 8 in relazione alle ambizioni) deve fargli capire che, nonostante una forma eccelsa, il suo divario dai migliori specialisti delle tre settimane resta incolmabile ed è per lui molto più salutare trasformarsi definitivamente in un cacciatore di Classiche. Rispetto ad Evans, giusto per prendere il vincitore, nella migliore delle ipotesi ha la possibilità su salite medie come quelle qui proposte di restargli francobollato a ruota ma di prendere secoli a crono. Non avendo un frangente di corsa in cui guadagnare sui rivali più competitivi è destinato ad arrivarci più o meno vicino ma comunque dietro nella generale. Per di più se cura la classifica non rimedia nemmeno la possibilità di far propria una bella tappa. Al Giro è peggio, dove le pendenze son maggiori emergono i limiti in salita che solo un tracciato favorevole e una forma forse irripetibile hanno egregiamente mascherato :-)

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.