ducas27 21/06/2010 ore 21.32.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)..leishmaniosi canina

è diventata il mio peggior incubo estivo..voi ne avete mai sentito parlare?esperienze al riguardo?
--------------------------------------------------------------------------------
Cos'è e come si manifesta la leishmaniosi canina
La leishmaniosi canina è una grave malattia parassitaria trasmessa ai cani da piccoli insetti (flebotomi o pappataci) di aspetto simile a quello delle zanzare, attivi nella stagione calda (da maggio a ottobre), nelle ore serali e durante la notte. In passato la presenza di questi insetti sul territorio italiano era circoscritta essenzialmente alle regioni del centro/sud, comprese le isole, oggi la loro diffusione interessa anche aree in passato indenni come la Lombardia, il Trentino e anche l'Emilia Romagna. La malattia si manifesta con un generale deperimento delle condizioni fisiche del cane che in fase avanzata va incontro a insufficienza renale e muore.
--------------------------------------------------------------------------------
Cosa fare

A differenza di quanto succede per l'uomo, che, curato, guarisce dall'infezione, le terapie attualmente disponibili per i cani non sono in grado di debellare completamente il parassita, anche se possono indurre un miglioramento dello stato generale per un periodo di tempo variabile.
Occorre perciò necessariamente affidarsi alla prevenzione che consiste nell'adottare una serie di provvedimenti per ridurre il rischio che il cane venga punto dai pappataci:
limitare le passeggiate serali e notturne
farlo dormire in casa durante le ore notturne, applicando zanzariere a maglie fitte alle finestre
fare uso di prodotti repellenti specifici, espressamente indicati per proteggere dalla puntura dei flebotomi.
L'adozione contemporanea di tutti questi provvedimenti (nessuno è, ovviamente, efficace al 100%) rappresenta attualmente l'unica arma disponibile per proteggere il cane.
--------------------------------------------------------------------------------
I repellenti

Alcuni antiparassitari, sotto forma di spot-on, spray e collare oltre ad essere attivi nel prevenire le infestazioni da pulci, zecche e pidocchi hanno un effetto repellente nei confronti di zanzare e flebotomi, grazie alla presenza nella loro formulazione di piretrine (permetrina e deltametrina):
spot-on Advantix (Bayer); collare Scalibor (Intervet): acquistali in Saninforma.it
il Frontline è un antiparassitario senza effetto repellente: acquistalo in Saninforma.it
oltre a questi, esistono altri prodotti, non disponibili in Saninforma.it: Exspot spot-on (Schering Plough) e Duowin spray (Virbac).

Gli spot-on rappresentano, per comodità di applicazione e praticità d'uso la formulazione più largamente utilizzata: si applicano velocemente, sono praticamente inodori, non rilasciano polvere nell'ambiente né sul pelo del cane.
Advantix è disponibile in confezioni (diverse a seconda del peso del cane) da 4 pipette. Ad ogni applicazione una pipetta va svuotata sulla pelle del cane, suddividendo il contenuto in almeno 4 punti, a partire dalle scapole, fino alla base della coda, in modo che la soluzione rimanga tutta sulla pelle dell'animale e non coli sul pelo (pena la mancata efficacia del prodotto). Il prodotto va riapplicato ad intervalli di 3 settimane. Per cani che pesano più di 40 kg, va utilizzata un'idonea combinazione di pipette in base al peso del cane: ad es. se pesa 60 kg si utilizzerà una pipetta "da 25 kg in su" e 1 pipetta "da 10 a 25 kg".
E' consigliabile attendere almeno 2 giorni dopo l'applicazione del prodotto prima di lavare l'animale.

Scalibor collare è disponibile in 2 misure, una per cani di piccola taglia (collare da 48 cm) e una per cani di taglia medio/grande (collare da 65 cm). Il collare va fatto indossare al cane in modo da lasciare uno spazio di 2 dita tra questo e il collo dell'animale. La parte eccedente deve essere rimossa, tagliandola a 5 cm dalla fibbia. Poiché il rilascio del principio attivo nello strato lipidico della cute, avviene in modo costante durante tutto il periodo in cui il collare viene indossato dal cane, l'efficacia non viene compromessa nemmeno se il cane si bagna frequentemente. L'effetto repellente verso tutti i parassiti diventa massimo dopo una settimana dal momento in cui il collare viene indossato per la prima volta e si mantiene per 4 mesi, trascorsi i quali deve essere sostituito.

Exspot è disponibile in un unico tipo in confezione da 6 pipette il cui contenuto va applicato a diretto contatto con la cute. Nei cani di peso inferiore o uguale a 15 kg si utilizza una pipetta il cui contenuto va interamente applicato tra le scapole dell'animale; in cani che pesano più di 15 kg, si utilizzano invece 2 pipette, applicando la prima tra le scapole e la seconda sul dorso, alla base della coda. La ditta consiglia un'applicazione ogni 4 settimane (3 settimane se le condizioni ambientali lo richiedono).
E' consigliabile attendere almeno 2 giorni dopo l'applicazione del prodotto prima di lavare l'animale.
Il prodotto non è disponibile in Saninforma.it: vedi altri Repellenti

Duowin spray ha un'efficacia di 2 settimane e va nebulizzato sul mantello del cane, fino ad inumidire completamente il pelo, che va poi massaggiato in modo da favorire la penetrazione del prodotto fino alla pelle. Durante l'applicazione vanno indossati guanti come misura di protezione personale. Dopo che il pelo si è asciugato occorre spazzolare il cane. Il numero di vaporizzazioni varia da 2-16 per cani del peso di 1-9 kg, fino a un centinaio nei cani che pesano 60 kg. La necessità di un numero elevato di vaporizzazioni rappresenta il limite principale all'uso di questo prodotto nei cani di media/grande taglia. Se il cane viene lavato, il prodotto va riapplicato subito dopo perché lo shampoo lo asporta completamente.
Il prodotto non è disponibile in Saninforma.it: vedi altri Repellenti
--------------------------------------------------------------------------------
Sicurezza e tollerabilità
Se utilizzati secondo le istruzioni presenti nella confezione, gli antiparassitari con effetto repellente sono sicuri per il cane. Occasionalmente, sono state segnalate reazioni locali da contatto (prurito, alopecia, alterazioni del colore del mantello nel punto d'applicazione). Non vanno assolutamente utilizzati nei gatti, per i quali le piretrine risultano, invece, estremamente tossiche. Se il cane convive con gatti e si usa un prodotto spot-on o spray, occorre lasciare asciugare completamente il prodotto prima di permettere agli animali di stare insieme.
8036567
è diventata il mio peggior incubo estivo..voi ne avete mai sentito parlare?esperienze al riguardo?...
Discussione
21/06/2010 21.32.31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
giesse.PV giesse.PV 22/06/2010 ore 00.48.10 Ultimi messaggi
segnala

IdeaRE: ..leishmaniosi canina

Per la prevenzione è possibile usare anche estratto di aglio da aggiungere alla pappa.
SiculaBella SiculaBella 22/06/2010 ore 13.02.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..leishmaniosi canina

giesse.PV scrive:
estratto di aglio



Uhm..ma l'aglio, assieme alla cipolla e a tanti altri alimenti, non risultava tossico per i cani? :mmm
giesse.PV giesse.PV 22/06/2010 ore 14.23.13 Ultimi messaggi
segnala

ImportanteRE: ..leishmaniosi canina

La cipolla è tossica come la patata e i legumi. Invece l'l'aglio è un ottimo disinfettante. Io l'ho usato per 12 anni con Furia un dolcissimo bassethound.
M40ALprov M40ALprov 22/06/2010 ore 15.27.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..leishmaniosi canina

Uso uno spt on naturale, domani vi posto il nome.

Come prevenzione .. è basilare non lasciar dormire i cani all'esterno.

BK
ducas27 ducas27 22/06/2010 ore 16.00.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..leishmaniosi canina

M40ALprov scrive:
Come prevenzione .. è basilare non lasciar dormire i cani all'esterno.

non posso,ahime...qulcuno a suo tempo mi consiglio' addirittura di posizionare una lampada di quelle elettriche nelle immediate vicinanze del box dove dormono in modo tale da stecchire qualsiasi insetto vi passasse attorno..peccato che in questa maniera ne arrivino da tutte le parti e che poi si concentrino proprio li'...in poche parole,è come buttare del miele alle mosche...........con l'aglio nn ho mai provato,mi giunge nuova...!
giesse.PV giesse.PV 23/06/2010 ore 16.06.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..leishmaniosi canina

Confermo quanto detto sull'aglio..
L'ingestione di aglio provoca sulla pelle del cane un odore sgradevole agli insetti, pappataci compresi, quindi può essere associato nella prevenzione alla lehismaniosi e filaria. Si trovano anche pillole, nei negozi per animali. Costano abbastanza In alternativa si possono usare anche gli estratti d'aglio che si usano per l'ipertensione

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.