jessyart jessyart 21/04/2015 ore 04.04.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Avete un cane????? che razza, sesso e colore???????

@Damona : che bello ,ho letto che fara' il cane da ricerca complimenti !
palmerino1965 palmerino1965 21/04/2015 ore 13.11.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Avete un cane????? che razza, sesso e colore???????

@jessyart scrive:
palmerino ,ma come vive sola ,e come si nutre ,chi le fa le vaccinazioni,e se sta male? e poi la mancanza d'affetto ,sei ignobile !



vive benissimo così.
prima mio padre andava su in montagna quasi ogni giorno e poi però ci ha lasciato nel 2010 dopo un anno di lunga malattia, tra ospedali vari. :-(

le cagnoline erano due sorelle che si facevano compagnia a vicenda insieme ad alcuni gatti.
poi una cagnolina è morta due anni fa (aveva 20 anni) e "Vispa" è rimasta sola però sempre con i gatti con cui ha un ottimo rapporto.

quando andiamo a trovarla (con i miei parenti) io la porto fuori con me per lunghe passeggiate.
è ancora molto attiva e vivace nonostante la sua età.
e questo mi basta.

per i veterinari... per fortuna non ha mai avuto bisogno di loro.
io non sono a favore delle vaccinazioni: sono potenzialmente causa di gravi patologie dovute all'abbassamento immunitario per i metalli pesanti e altri sostanze poco naturali immesse nell'organismo dell'animale.
la vaccinazione è pericolosa anche per l'uomo, del resto.

non è un caso che Vispa ha 22 anni: se fosse vero l'assioma vivere in città, fare una passeggiatina veloce solo per i bisogni corporali, dare affetto magari quando si è frustati e ansiosi, seguire la profilassi vaccinica data dai veterinari ed eventuali altri farmaci compresi e tutto ciò regalasse la migliore vita al nostro cane non comprendo perché non vivano così al lungo... :mmm

la sorella che è morta due anni fa ha visto il veterinario solo perché è stata morsicata da una vipera, alcuni anni prima.
i medici sono una mano santa quando veramente servono, non per fare contenti le case farmaceutiche.
questo vale anche per noi umani ed è un mio opinabile pensiero.

trovassi un veterinario olistico sarei felicissimo però nella mia zona non esistono.


detto questo, alla morte di mio padre abbiamo valutato anche la possibilità di dare i cani a qualche amico e parente che disponesse di un giardino: nessuno si è fatto avanti.
abbiamo valutato anche la possibilità di tenerla in città in un appartamento, quando Vispa è rimasta senza la sorella; alla fine non credo che sarebbe più felice in un ambiente non naturale, pieno di inquinamento, caotico e confuso che non ha mai vissuto nella sua vita.
tra l'altro non è mai andata al guinzaglio: sarebbe dura per essa non seguirmi in piena libertà.

sarebbe come prendere una persona anziana vissuta da sempre nella sua casa in piena campagna e abituata alla sua vita naturale e portarla improvvisamente a più di 100 anni in città in un piccolo appartamento lontana dalle sue abitudini. :sbong
sarebbe uno choc non da poco!

attualmente penso che Vispa possa sopportare alcuni giorni senza di noi per poi dare il meglio di sé quando la andiamo a trovare.
poi del domani non è dato sapere: magari peggiora come salute e saremo costretti a portarla giù in città.
con la sorella così è successo e dopo qualche settimana ed alcuni incontri con il veterinario... non è più ritornata su in montagna. :-(
vista l'esperienza, preferisco che la cagnolina soffra un pochino la solitudine però non perda l'armonia con la Natura e i suoi gatti.
tra l'altro abbiamo scoperto che la gatta ha avuto altri gattini proprio ieri...
la vita continua anche, anzi nonostante le tante nostre paure inconscie.


57perla 57perla 09/05/2015 ore 22.58.46
segnala

(Nessuno)RE: Avete un cane????? che razza, sesso e colore???????

meticcio husky e pastore tedesco, nero-beige, anni 13
rino676 rino676 12/05/2015 ore 12.45.44 Ultimi messaggi
EleAsRoma EleAsRoma 15/05/2015 ore 08.14.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Avete un cane????? che razza, sesso e colore???????

@palmerino1965 : E andate a dargli da mangiare una volta a settimana? SIETE DA DENUNCIA. Voglio vedere se vi lascio da mangiare una volta ogni 7 giorni quanto soffrite,che schifo.
palmerino1965 palmerino1965 15/05/2015 ore 11.16.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Avete un cane????? che razza, sesso e colore???????

non comprendo: le crocchette non è si deperiscono se vengono lasciate in abbondanza per una settimana.
il cane e i gatti hanno sempre mangiare in abbondanza: mai lamentato la fame.
potresti dirmi che sentirà la mancanza del contatto umano, questo sì.
ma la fame non è mai stato e mai sarà un problema.

inoltre una cagnolina di circa 10 chili non mangia come San Bernardo. :sbong
:-))

quando saliamo su e mia madre le dona subito della carne che ha cucinato solo per essa e anche pezzi di prosciutto cotto o crudo... ne mangia pocchissimo: segno che il cane sa benissimo che mangiare troppo fa solo male.
è abituata alla sua razione giornaliera: sa quanto e quando mangiare.
mica è stupida?
anzi, se prendesse un bel pezzo di carne con osso annesso... è uno spasso vederla vagare con fare circospetto nella proprietà alla ricerca di un posto nascosto dove sotterrarlo. :-)))
segno che non ha fame.
sei (siete) più tranquilli? :mmm

inoltre non è solo l'alimentazione che ci fa stare bene: è tutto l'insieme ovvero corpo, mente e spirito.
c'est la vie: ognuno ha la sua strada nella ricerca della felicità.

posterò più in la qualche foto del cane e del suo ambiente dove vive per farvi comprendere come è messa male... secondo alcuni di voi.
palmerino1965 palmerino1965 15/05/2015 ore 11.24.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Avete un cane????? che razza, sesso e colore???????

devo ammettere che ci sono altri cani che vengono lasciati nelle altre proprietà vicine: alcuni mi fanno un pochino pena perché sono razze nate per lavorare, esempio in un terreno ci sono due bellissimi pastori maremmani.
mai visti uscire fuori anche quando raramente vedo il loro padrone.
non so con quale frequenza vengano "alimentati": vivono lì sempre rinchiusi ovviamente liberi di vagare nela proprietà però comprendo che amerebbero uscire fuori al fine di esplorare il mondo esterno come se fosse un'avventura.
lo "sento" per come invidiano la mia cagnolina quando ci incontriamo, separati dal cancello della proprietà e spesso li porto anche un pochino da mangiare.

le cagnoline non erano abituate ad uscire dalla proprietà: mio padre quasi ogni giorno le andava a trovare però le dava solo da mangiare e poco più: non era il tipo che giocava con esse sebbene avevano una profonda devozione verso di lui.
era il loro capobranco: indiscutibile.

sono stato io che le ho quasi costrette ad uscire fuori: non volevano perché avevano una grande paura.
appena fuori dal cancello della proprietà non volevano seguirmi e restevano interdette.
impreparate a questa esperienza.
era come se vi fosse un confine invisibile: un vero e proprio condizionamento.

con pazienza e fiducia, alla fine le ho fatto scoprire il mondo fuori dalla proprietà e dopo 2 o 3 uscite... erano le cagnoline che si fiondavano al cancello appena comprendevano che ero pronto per uscire. con esse. :-))
seguire le tracce degli altri animali ed odori sconosciuti, posti nuovi, immergersi nella Natura con il variare delle sue stagioni... era troppo allettante: non potevano farne più a meno. :-)

potrebbe sembrare che sono attento alle loro necessità, che sono bravo a farmi ubbidire, sensibile ai loro bisogni... bla bla bla.
in realtà è stato più un insegnamento per me: ci costruiamo delle gabbie invisibili solo perché così ci hanno detto e paradossalmente siamo noi che rinforziamo le sbarre.
solo avendo un pochino di coraggio e fiducia in se stessi si possono rompere, anzi comprendere che non esistono per entrare in un nuovo mondo sì sconosciuto però molto eccitante.

ecco, le cagnoline questo mi hanno insegnato, non che io sono bravo a farle uscire con me.
non solo almeno.

adesso ditemi voi: quando uno lascia il cane fuori al balcone e una o due volte questo ha la possibilità di uscire per brevi passeggiate, magari sempre gli stessi percorsi... sarebbero più felici?
soprattutto se fossero razze destinate a lavorare come un cane da pastore o da caccia?
sempre a Bergamo ho visto due cani da caccia che sono sempre sul un balcone striminzito.
solo la domenica il padrone le porta a caccia con lui.
però per una settimana non li vedo messi così bene nonostante (?) li diano da mangiare ogni giorno.

e lo so: complicato per un cane, solo soletto, avere la piena libertà e scelta di mangiare quello che vuole avendo di che cibarsi.
dovrà solo seguire il suo istinto: quando a fame andrà a mangiare.
è complicato: è più naturale dare noi da mangiare il cane sempre agli stessi orari e solo la porzione che decidiamo noi.
o forse siamo noi umani che la facciamo complicata?
mistero.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.