Ginev.rar82 23/11/2013 ore 15.42.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Giardini zoologici: si o no?

Zoo si o zoo no? Questo è uno dei vari temi trattati dal mensile Focus. Attraverso un servizio fotografico “Captive” mostra le condizioni di alcuni animali in cattività negli zoo di 9 diversi paesi. Sapevate che solo 5 dei 68 giardini zoologici italiani hanno una regolare licenza? Vi sembra giusto?
8254179
Zoo si o zoo no? Questo è uno dei vari temi trattati dal mensile Focus. Attraverso un servizio fotografico “Captive” mostra le...
Discussione
23/11/2013 15.42.20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
CYBER63 CYBER63 30/11/2013 ore 17.35.00
segnala

(Nessuno)RE: Giardini zoologici: si o no?

@ Ginev.rar82: No. Non mi sembra giusto. Ma di che stupirsi.....chissa' quante licenze non regolamentari ci sono in giro,se non addirittura senza. E risaputa la cosa. :inkazz :inkazz :inkazz Sono stata diverse volte da ragazza allo zoo...con le scuole...( nelle guerre puniche!! :hoho ) SONO CONTRARISSIMA!!!!!!! Amo gli animali,tutti, anche gli uomini :hoho :hoho :hoho :hoho ) e vorrei che tutti vivessero nel loro habitat naturale, con tanta libertà. :bye :rosa
CYBER63 CYBER63 30/11/2013 ore 17.36.43
segnala

(Nessuno)RE: Giardini zoologici: si o no?

:hell Ovviamente detesto la loro presenza nei circhi. :hell :hell :hell
biancaneve3000 biancaneve3000 09/12/2013 ore 12.55.30
segnala

(Nessuno)RE: Giardini zoologici: si o no?

assolutamente NO, No anche ai circhi.
CYBER63 CYBER63 09/12/2013 ore 13.02.39
segnala

(Nessuno)RE: Giardini zoologici: si o no?

@ biancaneve3000: EVVAIIIIII..... :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :bacio
biancaneve3000 biancaneve3000 09/12/2013 ore 14.10.46
segnala

(Nessuno)RE: Giardini zoologici: si o no?

sarebbero da abolire. sia lo zoo che il circo li considero un abuso. crudeltà animale
ombra.1961 ombra.1961 14/12/2013 ore 09.36.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giardini zoologici: si o no?

La Strategia Mondiale degli zoo per la Conservazione

Stilata nel 1980, la strategia mondiale degli zoo per la conservazione nasce da un progetto comune di IUDZG ( Organizzazione Mondiale degli zoo) e C.B.S.G. ( Gruppo Specialisti nella Riproduzione delle Specie in Cattività, a sua volta parte della Commissione per la Sopravvivenza delle Specie dell' Unione Mondiale per la Conservazione delle Specie - IUCN ) e con l'appoggio del WWF. L'obiettivo del documento è l'integrazione di zoo e acquari nei programmi internazionali per la conservazione delle specie.

"Da sempre scottante, il dibattito italiano sugli zoo o parchi faunistici che dir si voglia, ha in sé l'enorme limite di essere in balia di sentimenti e moralismi propri di sentimenti animalisti estremi.
L'assenza di una legislazione italiana recente sull'argomento è infatti il sintomo più probante della situazione di stallo provocata dal dibattito di cui sopra e dal timore di intraprendere strade differenti, legate alla scienza e non alla morale, per paura di incorrere in censure massmediatiche.
Ma il resto d'Europa già da molti anni, così come gli Stati Uniti, si muovono in tutt'altra direzione, non identificando animalismo ed etica animale con conservazione e protezione. I primi due infatti appartengono alla sfera morale
- seppure l'animalismo in senso emotivo e l'etica animale in senso filosofico
- la conservazione e la protezione, al contrario, sono ambiti scientifici, non discutibili cioè se non sul piano sperimentale e, per quanto concerne la normativa, procedurale.
La normativa comunitaria e le strategie internazionali al riguardo dei parchi faunistici si stanno muovendo su due linee convergenti, a portare al medesimo obiettivo, e cioè ad una completa trasformazione dello zoo da struttura esclusivamente di divertimento e di commercio a una stazione di ricerca scientifica al riguardo del benessere animale, della riproduzione in cattività a scopo di ripopolamento e alla preservazione di specie estinte o quasi scomparse in natura, al fine di ricreare popolazioni numericamente adeguate a una reintroduzione immune da rischi legati alla consanguineità".

Quoto quanto esposto dal Dott. Luca Migliorisi Università di Milano
17827265
La Strategia Mondiale degli zoo per la Conservazione Stilata nel 1980, la strategia mondiale degli zoo per la conservazione nasce...
Risposta
14/12/2013 9.36.21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
CYBER63 CYBER63 14/12/2013 ore 13.27.16
segnala

(Nessuno)RE: Giardini zoologici: si o no?

ombra.1961 scrive:
La normativa comunitaria e le strategie internazionali al riguardo dei parchi faunistici si stanno muovendo su due linee convergenti, a portare al medesimo obiettivo, e cioè ad una completa trasformazione dello zoo da struttura esclusivamente di divertimento e di commercio a una stazione di ricerca scientifica al riguardo del benessere animale, della riproduzione in cattività a scopo di ripopolamento e alla preservazione di specie estinte o quasi scomparse in natura, al fine di ricreare popolazioni numericamente adeguate a una reintroduzione immune da rischi legati alla consanguineità".
Stando così le cose non posso che quotare pure io il Dott.L. Migliorisi. .....si stando muovendo......spero quanto prima! :bye

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.