Calcio

Calcio

Ho la testa nel "pallone": dai campionati italiani a quelli esteri, dalle coppe europee al calciomercato.

NapTrash8 25/02/2018 ore 18.38.31 Ultimi messaggi
segnala

SpensieratoMolto divertente

Ecco come il calciatore più drogato del mondo, Maradona, prendeva la cocaina da Carmine Giuliano, noto boss camorrista già latitante a quei tempi.
Che non vengano a dire che il Napoli ha vinto in maniera pulita :hoho :hoho

Ssshhh...non si può dire la verità bruciante, si viene bannati :haha

8533878
Ecco come il calciatore più drogato del mondo, Maradona, prendeva la cocaina da Carmine Giuliano, noto boss camorrista già...
Discussione
25/02/2018 18.38.31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
NapTrash8 NapTrash8 25/02/2018 ore 19.07.45 Ultimi messaggi
NapTrash8 NapTrash8 25/02/2018 ore 19.48.40 Ultimi messaggi
NapTrash8 NapTrash8 25/02/2018 ore 20.51.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Molto divertente

Up.

Nessuno che voglia commentare come il napoli e maradona rubarono letteralmente quei titoli?
Nessuno che vuole un calcio pulito..?

Ma come, mi meraviglio di voi :nono



:angel
Secret.Love Secret.Love 25/02/2018 ore 21.05.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Molto divertente

Per la cronaca, visto che nessuno lo ricorda i Napoli rubò pure la Coppa UEFA del 1989 ai quarti contro la Juventus. Fu ingiustamente annullato un gol a Laudrup a inizio gara (l’andata la Juve aveva vinto 2-0 l) e poi fu dato un rigore al Napoli che non c’era.
Questo ve lo ricordate?
NapTrash8 NapTrash8 25/02/2018 ore 21.10.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Molto divertente

@Secret.Love scrive:
Questo ve lo ricordate?


NO, non me lo ricordo, però quello fu un errore sportivo, sul campo, non una truffa, un illecito sportivo come assumere la cocaina..
NapTrash8 NapTrash8 26/02/2018 ore 14.03.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Molto divertente

up. la vergogna, l'illecito sportivo va sempre tenuto in alto. che tutti vedano, capiscano. :hehe
80.GALAXY 80.GALAXY 26/02/2018 ore 14.22.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Molto divertente

@NapTrash8 scrive:
Nessuno che voglia commentare come il napoli e maradona rubarono letteralmente quei titoli?
Nessuno che vuole un calcio pulito..?

Ma come, mi meraviglio di vo


Che dire di fronte a tanto schifo? Vengono meno le parole. Mi tornano in mente, a tal proposito, le dichiarazioni dell'ex PM Luigi Bobbio, quello che nei primi anni '90 voleva fare arrestare Maradona, pur essendo tifosissimo del Napoli. Ebbene, a Bobbio accadde una cosa che provocò in lui un tale sdegno da determinare il suo totale allontanamento dal napoli e dal calcio in generale.

-

Bobbio: da pm volevo arrestare Maradona, mi dissero di no per evitare sommosse.
L'attuale sindaco di Castellammare: «Acquistava dosi enormi di cocaina. Diego andava messo sotto inchiesta»


NAPOLI — Nell'almanacco del calcio, all'annata 1991, Diego Armando Maradona ha rischiato di far registrare il trasferimento del secolo: dal Napoli al Poggioreale. Nella squadra carceraria. «Perché proprio in quell’anno volevo arrestarlo» ammette Luigi Bobbio, oggi sindaco di Castellammare di Stabia, ieri magistrato della Procura partenopea. Il racconto è finito in un capitolo del libro «Pallone criminale», scritto da Simone di Meo e Gianluca Ferraris.

Arrestare Maradona? Scusi Bobbio, ma meanche Palazzi l’avrebbe mai pensato. Che successe all’epoca?
«Ero un giovane pm, in servizio da sei anni, e gestivo insieme ad altri due colleghi tutte le indagini che riguardavano il traffico di droga a Napoli. Era il 1991, durante alcune intercettazioni che riguardavano Iovine (boss della camorra; ndr) ci imbattemmo in Maradona. Lui acquistava consistenti quantità di droga che consumava o cedeva ad alcune prostitute che incontrava all'hotel Paradiso. Siccome l'approvvigionamento di sostanze stupefacenti si rivelò una prassi consolidata, chiesi al procuratore capo di Napoli di autorizzare l'arresto del calciatore».

E Vittorio Sbordone, che ricopriva quel ruolo, le disse di no. Lui temeva una sollevazione popolare a Napoli?
«Il diniego di Sbordone fu legittimo perché era nelle sue facoltà dire di no. La sua valutazione era sicuramente legata a ragioni di opportunità ambientale, ma anche all'idea che si potesse procedere nell'inchiesta con Maradona a piede libero. Secondo me, invece, avremmo cavato di più da quell’indagine se avessimo arrestato Maradona».

Rischiando, però, di scatenare una rivoluzione tra i tifosi.
«Ero pronto a subirne le conseguenze. Sono ancora convinto oggi che in una inchiesta giudiziaria i motivi di opportunità esterna debbano restare fuori».

L’inchiesta dimostrò che il calciatore faceva uso costante di droga, ma cambiò anche il suo rapporto con il calcio.
«Da quelle indagini emerse un Maradona diverso, dedito in maniera assidua alla droga. Ma non fu solo quello che mi sorprese. C'era dell'altro. Un elemento che ha contribuito ad allontanarmi dal calcio. Perché fino a quel momento ero un tifoso acceso del Napoli e un innamorato del pallone. Poi mi sono completamente disinteressato a questo sport».

Cosa accadde?

«Quasi negli stessi giorni Maradona venne sottoposto a test antidroga da parte nostra e da organismi calcistici. Noi lo abbiamo sempre trovato positivo alla cocaina, la commissione antidoping no».

Quindi?

«Forse c’è stata copertura da parte del mondo del calcio».


Capito fino a che punto è arrivato lo sporco potere di quel napoli di Moggi e Ferlaino?



http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2012/14-settembre-2012/bobbio-pm-volevo-arrestare-maradona-2111816384280.shtml

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.