Calcio

Calcio

Ho la testa nel "pallone": dai campionati italiani a quelli esteri, dalle coppe europee al calciomercato.

neraxnera 15/10/2023 ore 08.46.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Là Patteggese

Abbiamo un nuovo club nella massima serie del campionato italiano: la Patteggese
Un club nato dalle ceneri juventine dopo lo scandalo plusvalenze e falso in bilancio e che oggi annovera tra le sue fila noti dirigenti e calciatori ludopati frequentatori di bische clandestine online.
Per entrare in questo club esclusivo di noti personaggi che scorrazzano nella serie A italiana è indispensabile un requisito:
Aver patteggiato una condanna. Essere dei condannati.

Hai sbagliato, hai rubato e ti sei fatto beffe di milioni di onesti tifosi che si spellano le mani per te? Patteggia!

Grazie Gravina, grazie per come stai proteggendo la serie A da ogni parvenza di giustizia creando questo nuovo club: la Patteggese nuova frontiera per evitare pesanti squalifiche a chi froda i tifosi.
E tu tifoso qualunque: l’hai fatto l’abbonamento a Dazn?
Quel “servizio” di merda che “trasmette” le partite in streaming con continue interruzioni corredate da pubblicità ludopate?
Allora ricorda:
“La pirateria uccide il calcio”

Mica le scommesse dei calciatori!
Mica le plusvalenze inventate!
Mica i falsi in bilancio delle società!
Mica la mancanza di ogni controllo amministrativo!
Mica le infrastrutture medievali protette dalla nostra lungimirante burocrazia!

Il nemico della serie A è: la pirateria!
8650119
Abbiamo un nuovo club nella massima serie del campionato italiano: la Patteggese Un club nato dalle ceneri juventine dopo lo...
Discussione
15/10/2023 8.46.41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
neraxnera neraxnera 15/10/2023 ore 08.47.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Là Patteggese

Dicono che lo scandalo si sta allargando a macchia d’olio…
Dicono che gli scommettitori sono dei poveri ragazzi malati…
Dicono che dobbiamo aiutare i giovani che pur essendo milionari cadono nel baratro della ludopatia.
Tradotto nel senso giuridico italiano significa:
Dobbiamo usare clemenza con pene più mitigate e leggere.
Sarà l’ennesimo scandalo indolore…
Mica come quando misero in galera il povero Paolo Rossi!
Quello era un mondo barbaro e incivile, privo di ogni protezione giudiziaria e federale verso società e calciatori che frodano i tifosi.
E poi caro tifoso diciamocela tutta…

Oggi per un calciatore scommettere 100.000 € sul suo cartellino giallo in una sua partita è fin troppo facile! Bastano uno smartphone e pochi clic!
Vuoi mettere? Non c’è bisogno di una organizzazione criminale!
È come quando stuprano una donna ubriaca in minigonna!
Se l’è cercata!
E prima o poi ci clicco!
neraxnera neraxnera 15/10/2023 ore 08.47.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Là Patteggese

Mi ero dimenticata di fare un ringraziamento, stavolta senza nessuna ironia..
Non avrei mai immaginato di dover un giorno ringraziare questa persona, vi dirò… il suo stile di vita è lontano mille miglia dal mio, la sua concezione della vita è totalmente diversa dalla mia.
L’ho sempre annoverato tra le persone a cui non si debba prendere esempio alcuno, ma oggi, proprio oggi che tutta la stampa italiana lo critica e lo sta attaccando, io mi sento in dovere di ringraziarlo.

Grazie per aver fatto quello che dovrebbe fare ogni serio giornalista, tu che giornalista non sei, tu che hai dato una bella lezione di giornalismo a questi lecchini italiani della carta stampata che dimenticano la funzione primaria e il loro lavoro: dare e cercare notizie. Invece oggi fanno solo comoda e interessata opinione.
La decadenza di questo paese passa anche da loro.

Grazie Fabrizio Corona.
e pensare che mi stavi pure antipatico…
Abac.ab Abac.ab 16/10/2023 ore 09.38.02
segnala

(Nessuno)RE: Là Patteggese

@neraxnera : Succederà come all'epoca del doping. Finche beccarono i pesci piccoli i due anni di squalifica furono automatici, ma poi... Quando fu la volta dei pesci grandi (tipo Stam o Davids), le squalifiche furono di pochissimi mesi e con la possibilità di scendere in campo per le amichevoli. Il calcio è molto più sporco di quello che si potrebbe pensare. Dopo lo scandalo di calciopoli, avrebbero avuto l'occasione di inserire nei posti guida personaggi irreprensibili, tipo Albertini a capo della FGCI e Casarin o Agnolin alla guida degli arbitri, ma sarebbe stato come pretendere di poter vedere gli asini volare. Cito un episodio fra i tanti, o forse quello che conosco meglio: nel 1993 la Juve acquistò un giovane primavera dal Padova, con le caratteristiche del predestinato. 6 miliardi e mezzo rappresentavano una grossa cifra per chi non aveva ancora esordito tra i grandi, e permettevano al Padova di mettere a posto i conti e di puntare con decisione alla serie A. Il problema fu che Trapattoni si innamorò, calcisticamente parlando, di un centrocampista da poco prelevato dalla C2, Di Livio. Ma era un punto di forza e il Padova non voleva privarsene. Ma poi, con toni non del tutto espliciti ma dal senso molto chiaro ci fu un avvertimento: "O ci date quel giocatore, o la promozione ve la potete sognare! " E fu proprio così, Di Livio passò alla Juve, promoziona arrivata, e l'anno seguente, in serie A, vittoria nel campo della Juve e una serie di arbitraggi (lo ammetto) alquanto favorevoli che permisero al Padova di salvarsi. Complottismo? No..perchè, potrei raccontare anche di peggio. Anche se, in pratica, non mi interesso più di tanto del calcio italiano da almeno 20 anni.
unvecchietto 20/10/2023 ore 10.40.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Là Patteggese

la ludopatia sta ai calciatori come un malato di mente sta ad un assassino,
secondo me qui ci sta poco di malattia ma ben piu' di strategia degli avvocati a farli passare per ammalati,
la colpa e' dello stato che campa economicamente sui giochi,
si fa un tanto parlare di questi giocatori che guadagnano milioni ogni anno e poi
vedi vecchiette con una misera pensione che la buttano al gioco del lotto,
la ludopatia esiste nella miseria, non nella mente di giocatori che guadagnano milioni l anno, e se anche fossero affetti da ludopatia qualche domanda su il perche' guadagnano tutti questi soldi non ci sarebbe da porsela ?
20752370
la ludopatia sta ai calciatori come un malato di mente sta ad un assassino, secondo me qui ci sta poco di malattia ma ben piu' di...
Risposta
20/10/2023 10.40.50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
neraxnera neraxnera 20/10/2023 ore 19.32.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Là Patteggese

@Abac.ab scrive:
Il calcio è molto più sporco di quello che si potrebbe pensare

Lo dico da anni...
Abac.ab Abac.ab 22/10/2023 ore 08.47.34
segnala

(Nessuno)RE: Là Patteggese

@unvecchietto : È vero. La ludopatia può colpire tutti indinstamente. Non hanno mai contato le possibilità economiche, la situazione sociale, il livello culturale o l'età. Ma ecco che, quando colpisce determinati personaggi, si fa a gara ad essere comprensivi.. perchè, poverini, sono ricchi e giovani. Ma questa risulterebbe una scusante o un'aggravante? In fin dei conti aveva ragione Fantozzi: ci sono pochissimi prediletti, e poi tutti gli altri poveri inferiori mai degni di considerazione.
Tra le forme di dipendenza, tra l'altro, risulta molto subdola: non dà sintomi evidenti come potrebbero essere le dipendenze da stupefacenti o da alcool, eppure gli effetti sociali sono quasi altrettanto gravi. Molte volte, rimane a lungo celata anche rispetto ai propri familiari (Ricordo una ex collega, che seppe che il marito era solito giocare solo dopo 8 anni di matrimonio, quando venne l'Ufficio Esecuzioni a pignoragli mobili e casa).
unvecchietto 22/10/2023 ore 13.06.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Là Patteggese

@Abac.ab scrive:
È vero. La ludopatia può colpire tutti indinstamente


di questa cosa ho un trascorso diretto, conosco personamente cosa vuol dire essere un ludopatico,e' una malattia molto strana, c ho combattuto per una decina di anni , ad un malato vero non importa di vincere solo per il gusto di ammucchiare denaro, gioca perche' il gioco e' una vera e propria droga, se non giochi il corpo risente delle assenze di alcune sostanze e stai male, come il vizio del fumo o del bere.
Ho avuto la fortuna di uscirne senza perdite economiche, ho giocato per alcuni decenni in borsa, facevo movimenti al giorno di molti milioni di lire, non ero e non sono un benestante e non potevo permettermelo economicamente, riuscivo a vincere e perdere cifre attorno ai 10 milioni in poche ore.
la mia vincita piu' grande l ho fatta con le azioni della societa di calcio Lazio, in 2 ore guadagnai 15 milioni ma poi ripersi una settimana dopo con Tiscali.
la ludopatia vera e' una brutta cosa, ma qui credo che si tratti di strategie difensive piu' che di malattie, se sei veramente ludopatico non hai le forze di scendere in campo a giocare,la tua testa sta nello giocare e non di fare gol, hai gli effetti di una vera e propria droga,vivi solo per quello.
20753119
@Abac.ab scrive: È vero. La ludopatia può colpire tutti indinstamente di questa cosa ho un trascorso diretto, conosco...
Risposta
22/10/2023 13.06.11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Abac.ab Abac.ab 22/10/2023 ore 20.56.38
segnala

(Nessuno)RE: Là Patteggese

@unvecchietto : Di episodi ce ne sono molto più di quelli che si potrebbe pensare, e per tanti che prima o poi si risolvono, ve ne sono altri con effetti tragici che svanno al di là della semplice perdita economica. Ricordo ad esempio un vicino di casa di parecchi anni fa, sempre simpatico, allegro e sorridente fino all'ultimo giorno, che poi però decise di "andarsene"... Si seppe poi che si era mangiato tutto il patrimonio familiare, e pensò di sacrificarsi per poter lasciare come lascito l'indennizzo sull'assicurazione della vita. O i tanti apassionati di slotmachine (purtroppo abito vicino a Campione), che poi sostengono di aver avuto soffiate sui software delle macchine, e che sono a conoscenza di quando queste avrebbero elargito il jackpot. Il problema? Andare a prendere il posto, magari presentadosi all'entrata del casinò pore e ore prima, per poterrsi assicurare la macchinetta prestabilita, e trovare i finanziatori per potergli giocare fino all'ora di chiusura (per cui... se fossero stati euro, qualche migliaio ogni giorno). E pensa che mi è capitato due volte di ricevere tacite richieste di finaziamento per queste cose. Che fine poi abbiano fatto questi individui, è facile dedurlo. Riguardo ai giocatori, io non credo che poi certi vizi influiscano più di tanto. Sono di quelli che pensa che il calcio è pieno di forme esteriori di ipocrisia, e che i ritiri siano sempre stati solo enormi cazzate (un mio conoscente, che purtroppo non c'è più, raccontò che col piccolo Vicenza andarono a sbancare San Siro, ma dopo un'orgia collettiva durata quasi tutta la notte.) Ci si dimentica che anche lo stesso Buffon fu affetto da ludopatia, ma non puntando lui stesso, bensì avvalendosi di prestanomi. Ma all'epoca il calcio aveva problemi molto piu importanti (si era nel periodo delle sentenze di calciopoli), e il soggetto risultava troppo importante, trovandosi già in ritiro con la nazionale che poi vinse il modniale del 2006. Se poi mi domandassi gli ultimi 20 anni, saprei poco o nulla del calcio italiano, ma ti assicuro che precedntemente tra lolite, giochi d'azzardo, alcool e altre ccse, non erano sicuramente messi molto meglio di adesso. Anche se, e lo ripeterò sempre, nonostante quello che può apparire da fuori, avevo sempre trovato molte piu persone positive che negative nell'ambiente del calcio.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.