Circolo Letterario

Circolo Letterario

La "vecchia" bacheca Circolo Letterario si è trasferita qui!

follettocapriccioso follettocapriccioso 21/01/2013 ore 14.52.14
segnala

(Nessuno)RE: Circolo Hot su Dante

@ platonkarataev57: Te l'avevo promessa....altro che copia&incolla! Trascritta manualmente...
pdf solo lettura.... ;-(

Giuseppe Gioachino Belli – Sonetti

A TTETA I

Sentime, Teta, io ggià cciavevo dato
Che cquarchiduno te l’avessi rotta;
Ma che in sto stato poi fussi aridotta
Nun l’avrebbe mai manco inzoggnato.

De tante donne che mme so scopato,
Si ho mmai trovo a sto monno una miggnotta
C’avessi in ner fracosscio un’antra grotta
Come la tua, vorebb’èsse impiccato.

Fregheve, sora Teta, che ffinestra!
Che ssubbisso de pelle! Che ppantano!
Accidenti che cchiavica maestra!

Eppoi, cazzo, si un povero gabbiano
Te chiede de sonatte in de l’orchestra,
Lo fai stà un anno cor fischietto in mano!


Morrovalle, 10 settembre 1831

:haha
platonkarataev57 platonkarataev57 21/01/2013 ore 18.45.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Circolo Hot su Dante

@ follettocapriccioso:

Ma grazie Folletto :rosa ricopiata da te vale di più ; il Belli ci porta in un'atmosfera che profuma di coda alla vaccinara e rigatoni con la pajata. Ho trovato su internet che questo sonetto si riallacciava a un altro di Carlo Porta, qui il profumo e di risotto allo zafferano e di ossobuco alla milanese.

Sent Teresin, m’en s’eva daa anca mì
che te sarisset stada già drovada,
ma desmettuda insta manera chì
no l’avarev creduu ona bozzarada.

N’hoo ciavaa di gran donn che fà stordì,5
ma ona figa pù larga e slavasgiada
de quella che te gh’ee in mezz ai gamb tì
me possen mudà el nomm se l’hoo trovada.

E sì che, quant a usell, sont persuas
che nessun possa mettem suggezion,10
e poeù basta dimá vardamm el nas;

ma per tì boeugnarav che un pover omm
el podess tirà a voltra di colzon
minga un usell, ma el campanin del Domm.



:many
follettocapriccioso follettocapriccioso 21/01/2013 ore 21.23.12
segnala

(Nessuno)RE: Circolo Hot su Dante

@ platonkarataev57: ..azz mica capita tutta... :bataboing

però sul risotto alla milanese e sull'osso buco, concordo! :ok
platonkarataev57 platonkarataev57 21/01/2013 ore 21.36.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Circolo Hot su Dante

follettocapriccioso scrive:
azz mica capita tutta

ci vorrebbe qualche milanese che traduce, ma credo boeugnarav=bisognerebbe,
archo56 archo56 22/01/2013 ore 14.38.05
segnala

(Nessuno)RE: Circolo Hot su Dante

ma per tì boeugnarav che un pover omm
el podess tirà a voltra di colzon
minga un usell, ma el campanin del Domm.


Troppo forte come chiusa :clap
follettocapriccioso follettocapriccioso 22/01/2013 ore 16.53.26
segnala

(Nessuno)RE: Circolo Hot su Dante

@ archo56: Buonasera......ci potrebbe fare la traduzione? %-) Grazie...perchè
non ho capito quasi na cippa di quel che è scritto!
archo56 archo56 29/01/2013 ore 14.18.51
segnala

(Nessuno)RE: Circolo Hot su Dante

@folletto traduttor non porta pena, dice che per bisognerebbe che un pover uomo potesse tirar fuori dai pantaloni non un uccello ma il campanile del duomo. Certo sono esagerazioni, che me ne fanno venire in mente un'altra, nelle Metamorfosi di Apuleio, quando a un certo punto, non so se l'avete letto questo straordinario romanzo della letteratura latina, ma insomma lui è mutato in asino e nel tempo che è asino il suo padrone cede alla richiesta di una nobildonna che vuole passare una notte con lui a pagamento. Ti trascrivo il brano In questione:

"Ma, a dir la verità, ero tormentato da una paura non indifferente, quando pensavo a come avrei potuto con tutte quelle zampe, e così grosse per di più, montare su una signora così raffinata; e quel corpo così chiaro e così tenero, fatto di latte e miele, come abbracciarlo coi miei zoccoli duri; e quelle labbra piccoline, così rosse, dolci e rugiadose, come baciarle con quella mia bocca così enorme e mostruosa, piena come era di denti grossi come sassi, e soprattutto, in che modo una donna, fosse pure tutta un prurito fin dalla punta delle unghie, avrebbe potuto accogliere un pene così gigantesco. “Povero me!” mi dicevo “Per aver aperto in due una nobile signora, sarò gettato alle belve e finirò col fornire io stesso lo spettacolo offerto dal mio padrone!”. Nel frattempo lei moltiplicava paroline dolci e baci a non finire e teneri bisbigli, in mezzo a occhiate assassine, e alla fine esclamò:” Ti tengo, ti tengo piccioncino mio, passerotto mio!” e così dicendo, mi dimostrò quanto fossero state inutili le mie preoccupazioni e privi di ragione i miei timori. Infatti, avvinghiandosi a me con tutte le sue forze, mi fece entrare tutto (totum recepit), ma dico proprio tutto. Anzi, ogni volta che io, preoccupandomi per lei, mi tiravo indietro con le natiche, lei mi si riaccostava con uno sforzo rabbioso e afferrandomi per la schiena si attaccava a me con una stretta ancor più forte, al punto che, perdio, sospettai che mi mancasse ancora qualcosina per soddisfare del tutto la sua voglia, e capii che c’era un motivo se la madre del Minotauro se l’era spassata col suo amante che muggiva."

Grosso modo il concetto è lo stesso, campanile del duomo o membro di un asino la morale è che alle donne non basta mai. Sia detto per inciso, personalmente niente in contrario.
serendipityjo serendipityjo 29/01/2013 ore 17.17.42 Ultimi messaggi
follettocapriccioso follettocapriccioso 29/01/2013 ore 17.53.10
segnala

(Nessuno)RE: Circolo Hot su Dante

@ archo56: :many bello questo brano!

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.