Circolo Letterario

Circolo Letterario

La "vecchia" bacheca Circolo Letterario si è trasferita qui!

artista65 07/06/2015 ore 19.46.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Marcel Proust questo sconosciuto

Ciao ragazzi, ho iniziato oggi a leggere "Alla ricerca del tempo perduto", opera di difficile comprensione con la tematica della ricerca ("researche") del senso dell'esistenza.... Sono ben sette libri.... Vi terrò aggiornati sugli esiti.... Intanto c'è qualcuno che l'ha già letto e sa dirmi qualcosa? Grazie
8304319
Ciao ragazzi, ho iniziato oggi a leggere "Alla ricerca del tempo perduto", opera di difficile comprensione con la tematica della...
Discussione
07/06/2015 19.46.43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Tessalia Tessalia 13/06/2015 ore 10.37.05 Ultimi messaggi
resmundi resmundi 13/06/2015 ore 22.19.22 Ultimi messaggi
artista65 artista65 14/06/2015 ore 23.24.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Marcel Proust questo sconosciuto

Per ora procede bene... Oggi ho letto parecchio, anche al mare e in giro, soffermandomi parecchio su certe riflessioni e implicazioni. Lo stile è magnifico e profondo
rosanesul rosanesul 25/08/2015 ore 05.36.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Marcel Proust questo sconosciuto

Ho trovato molto intenso il fatto che in un momento è al momento presente e ogni volta che viene nuova immagine a un tempo passato.
tellus27 tellus27 26/08/2015 ore 15.15.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Marcel Proust questo sconosciuto

@artista65 scrive:
Intanto c'è qualcuno che l'ha già letto e sa dirmi qualcosa? Grazie

Anzitutto complimenti per la scelta.E' sicuramente un autore complesso sia come persona
sappiamo che lavorava in una stanza le cui pareti erano foderate di sughero per proteggersi dai
rumori,tanto per dirne una,sia per la sua narrativa:non ho letto tutta la Ricerca,ma buona parte
di essa quand'ero adolescente e rimasi affascinato dai temi trattati,che si capiscono meglio da adulti
allorché ci si accorge del fallimento delle velleità tutte razionali di poter oggettivizzare in modo
realistico quella che crediamo realtà concreta.In parole semplici Proust è un autore moderno per aver
superato la tradizionale descrizione ordinata della realtà,in quanto la vera realtà delle cose
è nel flusso col quale è passato nella memoria,recuperabile solo attraverso spunti occasionali
(per esempio in "La strada per Swann" è il sapore della"madeleine"che da adulto intinge nel tè
a fargli ritrovare il mondo lontano della nonna che gli offriva il biscotto e dei parenti,
insomma di un passato che credeva per sempre perduto.Ciò può capitare anche a ciascuno di noi
quando attraverso un particolare insignificante depositato nella memoria,ritroviamo il significato
di episodi della nostra vita che sembravano dimenticati,riuscendo a cogliere il vero senso
perché lontano da ogni vincolo del momento in cui l'episodio è accaduto e scoprire la vera
natura delle cose depositata nel nostro io più profondo.perciò la verità è dentro di noi
e dobbiamo "ricercarla" Spero di esserti stato utile con queste piccole cose..

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.