Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

jonnybr jonnybr 19/04/2007 ore 01.22.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: esiste il diavolo?

potrei citartene quandi ne vorresti.... e dico  achi non crede , che è sempre in mezzo a noi,e la cosa che gli viene piu facile , è convincerci che non esiste!!!
jonnybr jonnybr 19/04/2007 ore 01.26.33 Ultimi messaggi
segnala

PerplessoRE: esiste il diavolo?

soggy123 ha scritto:

beh io credo ke il diavolo nn esiste...come nn esiste dio

la religione è stata creata dall'uomo e puo essere paragonata a pura fantasia...fantasie ke ci siamo creati solo x combattere la paura della morte...bene e male nn esistono,esiste solo l'etica!!!gli uomini possono decidere liberamente se vivere secondo certe regole morali oppure no ma sicuramente nn puo essere condizionato dalla vita dopo la morte...lavita è una...la morte è eterna
pensa per un attimo...se tutto questo che viviamo , non avesse uno scopo..a che servirebbe viverla?
jonnybr jonnybr 19/04/2007 ore 01.38.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: esiste il diavolo?

brutto7volte7 ha scritto:

Ordiniamo un attimo le idee per capire (mi permetto di allargare l'argomento a tutti quelli che sono presenti in questo forum). I colori. Tutti sanno che le onde luminose sono incolori; il colore si produce solo nei nostri occhi e nel nostro cervello. Quando affermiamo che "questo vaso è rosso" significa in realtà dire che la superficie del vaso ha una composizione molecolare tale da assorbire tutte le radiazioni luminose che non siano rosse. Il vaso di per sé è incolore. Ha bisogno della luce per apparire colorato. I colori nascono da onde luminose, che sono un tipo particolare di radiazioni elettromagnetiche. Con i nostri occhi possiamo percepire solo le onde comprese tra i 400 ed i 700 millimicron.

Rosso: lunghezza d'onda 800-650 millimicron, frequenza 400-470 bilioni.

Arancio: lunghezza d'onda 640-590 millimicron, frequenza 470-520 bilioni.

Giallo: lunghezza d'onda 580-550 millimicron, frequenza 520-590 bilioni.

Seguono poi il verde, il blu, l'indaco e il viola con le loro lunghezze d'onda e frequenze specifiche. La realtà cromatica è il pigmento, vale a dire la materia colorante determinabile e analizzabile dal punto di vista fisico-chimico, che assume il suo contenuto e significato umano mediante la percezione attraverso la retina e il cervello. Nella magia (o nella pubblicità) si utilizzano i colori per stimolare con le loro frequenze e lunghezze d'onda alcune zone del nostro cervello.

Per indurre visioni bisogna ridurre l'efficenza ordinaria del cervello; indebolendo l'organo in primis si logorano le strutture portanti dello spazio tempo in cui s'inserisce la visione del mondo consolidato, e per contraccolpo si schiudono le porte di percezione di altri mondi.

Un solo esempio per farti (farvi capire). Le tecniche di stordimento religioso e stregonico basate sul gridare o cantare continuo (come le cantilene sciamaniche, il canto salmodiante dei monaci, i lamenti metodisti) comportano un'esaltazione dell'espirazione rispetto all'inspirazione. Queste tecniche vengono usate per fare aumentare l'anidride carbonica nell'organismo e ridurre di conseguenza l'ossigeno. L'aumento dell'anidride carbonica provoca allucinazioni (o visioni se preferite).

Sulla chimica del corpo e del cervello non posso dirvi di più perché sono argomenti pericolosissimi.

Il paradiso è in alto e l'inferno in basso. Guardate il vostro corpo davanti ad uno specchio con molta attenzione e riflettete.

Il paradiso è in alto e l'inferno in basso.
vedo, che non conosci a fondo le tecniche della mente umana, quello che hai descritto e solo la parte che si vuole far conoscere, ma la mente non ha bisogno di tecniche allucinogene per sapere, non credo che sapresti spiegare, anche gli spostamenti temporali fisici...anche quelli un frutto dell'immaginazione?
Diskolo74 Diskolo74 19/04/2007 ore 23.45.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: esiste il diavolo?


Non so se esiste il diavolo ma un po' di tempo fa ho fatto un sogno molto strano , e tempo dopo casualmente leggendo un libro (che riguardava i sogni di Don Bosco) mi sono accorto che ho visto la descrizione di quel luogo che nel sogno avevo visto corrispondere con la visione di un sogno descritto nel libro.Sto posto veniva descritto come una visione dell'inferno che aveva avuto il santo in sogno.Il sogno che ho fatto ancora adesso me lo ricordo abbastanza bene perche mi ha un po' spaventato sia dopo averlo fatto che dopo aver letto quel libro. Non so se puo' servire a qualcosa o interessare a qualcuno cmq ora vi racconto il mio sogno(per quello che mi ricordo). Dapprima nel sogno ho guardato verso il basso e ho capito di essere come invisibile , perche ero su un vasto prato dove ho visto l'orma dei miei piedi ma non vedevo il mio corpo.Intorno a me non cera nulla al di fuori di questo prato verde . Ho provato a spostarmi e ho percorso parecchio spazio come se volassi anche abbastanza velocemente fino ad arrivare ad un fiume pieno di melma o fango non ho capito capito cosa fosse ma il colore era sul marrone. All'interno di questo fiume ho visto una moltitudine di gente che lo percorreva in modo abbastanza lento e le persone stavano una dietro all'altra , ma alcuni avevano il fango che gli arrivava alle ginocchia altre solo ai piedi ,altri erano quasi completamente ricoperti e tentavano annaspando di procedere.Ai due bordi di questo lunghissimo e tortuoso fiume (nel senso che non era rettilineo il suo corso ,non ho visto dove finiva) cerano (non so bene come descriverli) a un po di distanza l'uno dall'altro delle specie di esseri molto muscolosi dal colore scuro con in mano ognuno delle specie di fruste che usavano contro le persone che tentavano di scappare dal fiume o contro chi metteva la testa fuori dal liquame per avere un po di sollievo e respirare.Non mi sono avvicinato troppo (ovviamente per non essere sgamato ) e sono tornato indietro arrivando fino a una specie di tempio (mi pareva fosse fatto in marmo colore azzurro e bianco) , sono entrato e sembrava come un labirinto , non cerano ne statue ne nullaltro che il solo marmo delle pareti.Alla fine girando per cercare una via di uscita mi sono perso ho visto una finestra con una grata e guardando dentro ho visto un cielo stellato con un enorme occhio tipo quello che hanno i gatti che mi dopo poco mi ha guardato.Ho comiciato a avere paura e ho continuato poi a girare sempre per cercare un uscita ,ho visto un corridoio lungo con alla fine degli scalini su un lato dove cera una figura vestita con un vestito lungo col cappuccio tipo quello che hanno i frati marrone,mi sono avvicinato alla figura ho visto che sopra gli scalini cera un uscita ma era sbarrata da delle grate , ho guardato la figura ,ha alzato la faccia e ho visto che quella figura aveva la mia stessa faccia ma con gli occhi tipo quelli che hanno i gatti.A quel punto mi sono svegliato di colpo per la paura!


trussostyle trussostyle 20/04/2007 ore 01.06.24
segnala

(Nessuno)RE: esiste il diavolo?

darkspiritelmer ha scritto:
Beh secondo me esiste, la penso cosi' perchè....la prova dell'esistenza di dio e la bibba e invece la prova dell'esistenza del diavolo e il necronomicon il libro dei morti c sarebbe un'altro libro proibito che sarebbe una sorta di bibbia oscura ma di più per ora non sò
BEH, IO LO POSSO NOMINARE TRANQUILLAMENTE IN PRIMIS PERCHE' SONO UN EX SACERDOTE DELLA CLAVICULA E POI PERCHE' QUESTO E' UN FORUM SULL'ESOTERISMO E RITENGO CHE CERTE COSE SI DEBBANO CONOSCERE..... PREMETTO CHE ADESSO SONO UN WICCAN E COME TALE NON CREDO ALL'ESISTENZA DI UN ENTITA' MALIGNA (il perche' nn lo psoos spiegare non per etica ma per ragioni di tempo e di spazio) :ok RITORNANDO AL LIBRO IN QUESTIONE.... IL "NECRONOMICON" NN E' ALTRO CHE UN INVENZIONE LETTERARIA SCATURITA DALLA MENTE DI LOWERCRAFT (che per scriverlo si invento' lo pseudonimo di "ABDUL ALZAHIED" come il manzoni si invento' il manoscritto del '600 per redarre "I PROMESSI SPOSI" ..... IL LIBRO DEI MORTI RISALE ALLA MAGIA EGIZIA, ED ERA UN PAPIRO CHE VENIVA DEPOSTO INSIEME ALLE URNE CHIAMATE "VASI CANOPI" (contenenti le interiora delle mummie) E SI CREDEVA CHE RECITANDO I GEROGLIFICI (gli egiziusavano il geroglifico solo per le pratiche religiose e commemorative, la loro scrittura vera era il "JERATICO" e il "DEMOTICO") E SI CREDEVA CHE RECITANDOLO AVESSE IL POTERE DI RISORGERE LA MUMMIA... IL TESTO DEI DEMONI, E' COMPRESO IN UN LIBRO PROIBITO (grimorio) DELLA BIBBIA, CHIAMATO "CLAVICULA SALOMONIS" (la chiave di salomone) CHE COMPRENDEVA LA CHIAVE VERA E PROPRIA, IL "LEMEGEDON" (o libro dei demoni, in cui il patriarca descriveva di come se ne servi' per erigere il tempoi d'oro di gerusalemme) E "L'ALMADEL" (la tavola degli angeli....ancor piu potente e pericolosa del lemegedon stesso) DI QUESTO PAPIRO DELLA BIBBIA NE SONO STATI RITROVATI 2 ESEMPLARI (la bibbia originale nn esiste piu., l'edizione piu' vecchia risale al 900 a.c. ed e' custodita in parte nel museo vaticano e in parte nel museo di londra, ma nn ne e' consentita la visione al pubblico, come del resto tutti i "grimori" ) I GRIMORI SONO LIBRI CONSIDERATI SACRILEGHI O ERETICI O COMUNQUE PERICOLOSI E SONOS TATI MESSI SOTTO CHIAVE (alcuni distrutti per sempre) DALLE AUTORITA' CLERICALI UN ULTIMA COSA.... PER UN WICCAN (colui che segue la wicca), IL MALE NN E' ALTRO CHE L'ENERGIA NEGATIVA CONCENTRATASI IN UN PUNTO E MATERIALIZZATA DALLA MENTE DEGLI UOMINI QUESTA ENERIGIA SI CONCRETIZZA OGNI VOLTA CHE LA MENTE UMANA PARTORISCE PENSIERI DI ODIO, BESTEMMIE O MALVAGITA'.... C'E' UN UNICA REGOLA PER LA VICCA, E SI CHIAMA "REDE" (la regola del tre) PUOI LEGGERNE QUALCOSA SUI VARI SITI SULLA WICCA, OPPURE ANDANDO AL MIO SITO SULLA MAGIA :ok
brutto7volte7 brutto7volte7 20/04/2007 ore 12.23.31
segnala

(Nessuno)RE: esiste il diavolo?

jonnybr ha scritto:
brutto7volte7 ha scritto:
Ordiniamo un attimo le idee per capire (mi permetto di allargare l'argomento a tutti quelli che sono presenti in questo forum). I colori. Tutti sanno che le onde luminose sono incolori; il colore si produce solo nei nostri occhi e nel nostro cervello. Quando affermiamo che "questo vaso è rosso" significa in realtà dire che la superficie del vaso ha una composizione molecolare tale da assorbire tutte le radiazioni luminose che non siano rosse. Il vaso di per sé è incolore. Ha bisogno della luce per apparire colorato. I colori nascono da onde luminose, che sono un tipo particolare di radiazioni elettromagnetiche. Con i nostri occhi possiamo percepire solo le onde comprese tra i 400 ed i 700 millimicron.

Rosso: lunghezza d'onda 800-650 millimicron, frequenza 400-470 bilioni.

Arancio: lunghezza d'onda 640-590 millimicron, frequenza 470-520 bilioni.

Giallo: lunghezza d'onda 580-550 millimicron, frequenza 520-590 bilioni.

Seguono poi il verde, il blu, l'indaco e il viola con le loro lunghezze d'onda e frequenze specifiche. La realtà cromatica è il pigmento, vale a dire la materia colorante determinabile e analizzabile dal punto di vista fisico-chimico, che assume il suo contenuto e significato umano mediante la percezione attraverso la retina e il cervello. Nella magia (o nella pubblicità) si utilizzano i colori per stimolare con le loro frequenze e lunghezze d'onda alcune zone del nostro cervello.

Per indurre visioni bisogna ridurre l'efficenza ordinaria del cervello; indebolendo l'organo in primis si logorano le strutture portanti dello spazio tempo in cui s'inserisce la visione del mondo consolidato, e per contraccolpo si schiudono le porte di percezione di altri mondi.

Un solo esempio per farti (farvi capire). Le tecniche di stordimento religioso e stregonico basate sul gridare o cantare continuo (come le cantilene sciamaniche, il canto salmodiante dei monaci, i lamenti metodisti) comportano un'esaltazione dell'espirazione rispetto all'inspirazione. Queste tecniche vengono usate per fare aumentare l'anidride carbonica nell'organismo e ridurre di conseguenza l'ossigeno. L'aumento dell'anidride carbonica provoca allucinazioni (o visioni se preferite).

Sulla chimica del corpo e del cervello non posso dirvi di più perché sono argomenti pericolosissimi.

Il paradiso è in alto e l'inferno in basso. Guardate il vostro corpo davanti ad uno specchio con molta attenzione e riflettete.

Il paradiso è in alto e l'inferno in basso.
vedo, che non conosci a fondo le tecniche della mente umana, quello che hai descritto e solo la parte che si vuole far conoscere, ma la mente non ha bisogno di tecniche allucinogene per sapere, non credo che sapresti spiegare, anche gli spostamenti temporali fisici...anche quelli un frutto dell'immaginazione? ciao jonnybr, credo che tu non mi abbia letto con attenzione. Comunque a parte la citazione conosciuta che il potere del diavolo è quello di far credere che non esiste (cosa già citata in uno scritto di Baudelaire) e i tuoi brevissimi interventi puoi aiutarci a capire che cosa intendi per spostamenti temporali fisici?
jonnybr jonnybr 20/04/2007 ore 23.27.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: esiste il diavolo?


ciao... non so se ne sei a conoscenza, riguardo a degli esperimenti, sugli spostamenti di oggetti fatti da persone, che non erano presenti nel luogo dove fisicamente hanno spostato gli oggetti....secondo te anche questi sono frutto della mente?

comunque , complimenti sei molto preparato su diversi argomenti...credo che sarà un piacere un giorno poter parlare di persona su queste cose, anche perche al forum si puo essere solo sintetici.....
brutto7volte7 brutto7volte7 24/04/2007 ore 20.55.26
segnala

(Nessuno)RE: esiste il diavolo?

jonnybr ha scritto:

ciao... non so se ne sei a conoscenza, riguardo a degli esperimenti, sugli spostamenti di oggetti fatti da persone, che non erano presenti nel luogo dove fisicamente hanno spostato gli oggetti....secondo te anche questi sono frutto della mente?

comunque , complimenti sei molto preparato su diversi argomenti...credo che sarà un piacere un giorno poter parlare di persona su queste cose, anche perche al forum si puo essere solo sintetici.....
Ciao jonnybr, difficile a dirsi. Mi viene in mente la teoria di Einstein. Secondo Einstein noi viviamo in un universo a quattro dimensioni: tre spaziali - lunghezza, larghezza e profondità - più il tempo. Assieme esse formano un'entità, lo spazio - tempo. Oggi, tuttavia, alcuni fisici suppongono che, in realtà, potremmo vivere in 10 o 11 dimensioni, ma non siamo in grado di percepirle. A prima vista, non c'è posto per dimensioni supplementari, ma se osserviamo un oggetto nelle quattro dimensioni spazio-temporali, possiamo farci un'idea di come altre dimensioni siano contenute nell'ambito del mondo che conosciamo. Tutto è possibile ma bisogna essere sempre molto cauti nel tirare le somme.
aruspicus aruspicus 24/04/2007 ore 23.43.56 Ultimi messaggi
segnala

DiabolicoRE: esiste il diavolo?


Brutto7volte7,

devo dirti che Ti ho letto con immenso piacere e che credo di avere "finalmente" trovato una persona che la pensa come me.

Mi trovo a condividere la più parte delle tue IDEE, specialmente quelle che riguardano le lunghezze d'onda per mezzo delle quali noi vediamo, e sono altresì convinto che "la fuori", la realtà sia completamente diversa da come noi siamo abituati a percepirla, inoltre si vede chiaramente che non sei uno che attinge il suo sapere soltanto da Wikipedia!

Non volendo esprimermi sull'argomento trattato in questo forum, mi riserverò il piacere di poterti leggere ancora da qualche altra parte, con la segreta speranza di poter anche riuscire a dialogare (anche se solo per iscritto) con te.

Namaskar

:caccavallo
positivevibes positivevibes 25/04/2007 ore 04.50.45 Ultimi messaggi

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.