Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Ainiki Ainiki 28/07/2007 ore 12.58.06
segnala

Diabolicovoi credete al diavolo?

sapete,mio nonno un giorno mi raccontò una storia avvenuta circa 50 anni fà,in un paese della calabria.c'era un falegname che nel dopo guerra perse una mano,in un paese di circa mille abitanti,nel dopoguerra essere un artigiano monco nn ti aiuta sicuramente a lavorare..mio nonno era molto amico di questo signore che aveva circa 15 anni più di lui..ecco il fatto strano..la falegnameria era sempre chiusa di giorno,e il tale era diventato un pò irrequieto(cmq nn aveva più una mano)..una sera lo videro tornare di corsa visibilmente spaventato,racconto una storia su 2 zoccoli di cavallo che lo avevano come inseguito..dopo un pò di tempo alcuni abitanti del paese cominciarono a lamentarsi di forti rumori notturni provenienti dalla sua falegnameria..sembrava ci fossero 20 operai..dicono che vendette l'anima...
voi che pensate?
locky locky 28/07/2007 ore 13.04.33
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?

Sembra un racconto di
H.P.Lovercraft

:bugabuga
RRed80 RRed80 28/07/2007 ore 13.14.08
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?

KE BISOGNA IMPARARE LE PREPOSIZIONI ARTICOLATE...
Ainiki Ainiki 28/07/2007 ore 13.38.06
segnala

PerplessoRE: voi credete al diavolo?


e pensare che ho fatto una domanda...

qui c'è un professore di letteratura

e un professore d'italiano :dito
RRed80 RRed80 28/07/2007 ore 13.40.35
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?

skerzo dai......io ci credo come credo in dio......ma nn penso si manifesti così come dici tu.......
locky locky 28/07/2007 ore 14.50.54
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?

Leggi h.p. Lovercraft è bello ... fa racconti simili a quello ,,, è il padre degli horror moderni... e i suoi racconti sono un misto tra verità è fantascienza...

:furbo

é improbabile comunque che quel tipo abbia fatto un patto col demonio + probabile con un "entità" + furba...

:devilpop
MariaCristina MariaCristina 28/07/2007 ore 14.52.58
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?

Perchè no? Si può manifestare come vuole. A me ne hanno raccontate di storie così. Per esempio una fabbrica di Messina, dove lavoravano molte donne, ha dovuto chiudere, perchè le donne che svolgevano il turno di notte venivano picchiate da qualcuno che non vedevano.
RRed80 RRed80 28/07/2007 ore 15.01.19
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?

STORIE APPUNTO....
nynfy nynfy 28/07/2007 ore 16.39.27
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?

secondo me sn ca********.... certo è probabile ke esista, ma qst è 1 esagerazione......
19m80 19m80 28/07/2007 ore 16.48.35
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?


cosa ne penso? che vorrei sapere com'è finita la storia...

e bentornata a mariaC.
Electric.Boy Electric.Boy 28/07/2007 ore 16.54.58
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?

certo, è ignazio la russa
Ainiki Ainiki 28/07/2007 ore 18.29.55
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?

cmq erano altri tempi..se devo essere sincero credo che adesso come adesso anche il demonio un pò se la mena...
magari prima era piu facile...
ora troppa burocrazia... :D
deathship deathship 28/07/2007 ore 18.30.38 Ultimi messaggi
goldriver53 goldriver53 28/07/2007 ore 23.05.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?

Ipotizziamo che i dogmi fondamentali sui quali il clero cattolico ha costruito la propria Chiesa siano fondati: Dio è il creatore antropomorfo dell'Universo, Gesù il Suo figlio unigenito, morto, risorto e asceso al cielo; Antico e Nuovo Testamento contengono realmente la parola del Signore, e nessuna manipolazione successiva ne ha alterato le Verità che racchiudono....
Se anche tutto questo corrispondesse al vero, per noi cosa cambierebbe? Come tradurre queste Sacre Verità in pensieri ed azioni quotidiane rispondenti anche solo parzialmente alla volontà divina? In azioni e pensieri realmente conformi ai sacri dettami del nostro Onnipotente Creatore? La Bibbia è composta interamente di metafore, simboli, parabole, costrutti e stilemi anacronistici..., tradurre in comportamenti, scelte, azioni la parola di Dio è impossibile senza un'interpretazione della stessa, il che annulla totalmente la componente divina del testo sacro cristiano... In mancanza di un'interpretazione la parola di Dio è vera ma inaccessibile, e dunque completamente inutilizzabile come indicazione per una retta via; se interpretata, invece, ciò può avvenire esclusivamente attraverso l?intervento dell?uomo, per sua natura fallibile... In ogni caso, la Verità va perduta? Senza interpretazione è inafferabile, dopo l?interpretazione, inattendibile?
Quindi è irrilevante che la Bibbia abbia o meno origine divina: dovendo necessariamente essere filtrata da una nostra interpretazione, inevitabilmente verrà introdotto un elemento tipicamente umano: l?errore.
Se ad un tratto apparisse Dio e, come in un reality ultraterreno, severo ci ammonisse: "Ragazzi, dovete stare più attenti, quel salmo dal Libro primo va interpretato correttamente e vuole significare che potete fare sesso soltanto nei giorni dispari feriali e praticare l'eutanasia esclusivamente dopo 1 anno 23 giorni e 8 h di coma farmacologico?, noi, prostrandoci ai Suoi piedi e avvolti nel cilicio, saremmo pronti ad abbandonarci totalmente ai suoi moniti inoppugnabili?
Ma Dio è da un po? che non si vede in giro, dunque cosa fare? Chi può ergersi a esegeta infallibile della Sua parola, interpretabile in 10 alla 24esima modi diversi? Chi può guidarci tra gli infiniti ostacoli di questa affannosa esistenza distillando con sicurezza i reali dettami del nostro Onnisciente Padre dai divini versi biblici??

La Chiesa cattolica!!!

Negli ultimi circa 2000 anni, la Chiesa romana ha interpretato la Bibbia per motivare e giustificare tante di quelle nefandezze che persino il diavolo, alquanto imbarazzato, ha levato le tende dileguandosi nel nulla (tanto c'era chi svolgeva il lavoro per lui...)(la Chiesa stessa ha ammesso i propri errori, riconoscendo la propria fallibilità)
Se tutto ciò che possediamo dei precetti divini è la Bibbia
se l'unica strada per comprendere le reali indicazioni per una azione giusta e proba è interpretare quelle sacre parole
e se, evidentemente, NESSUNO (la Chiesa meno di tutti, come ha dimostrato nei secoli) può essere certo della propria interpretazione
cosa ci rimane del divino di cui è intrisa la Bibbia? Nulla...
E della Chiesa pietrina, fondata esclusivamente su un nulla? Niente...
La fase interpretativa delle Sacre Scritture rende umana, fallace e inattendibile qualsiasi indicazione morale che abbia radice nei versi della Bibbia: è un fatto inconfutabile?
La Chiesa spaccia per divine, verità che scaturiscono esclusivamente dalla interpretazione che la Chiesa stessa offre della Bibbia; interpretazioni umane e fallibili, che, tra l'altro, vengono ritoccate di secolo in secolo nel tentativo patetico e grottesco di adattarle ad una società in continuo divenire...
Ogni volta che un uomo di Dio, dal curato di campagna al papa, fornisce indicazioni su cosa è giusto e cosa è sbagliato, quali scelte compiere e quali pensieri adottare, e attribuisce a Dio tali prescrizioni, sta mentendo... (Quasi sempre senza neanche rendersene conto... Siamo tutti sulla stessa barca, un religioso non ha colpa delle proprie menzogne inconsapevoli più di quanto ne abbia un laico o un ateo... Dobbiamo combattere l'ignoranza, non le persone (religiose e non) che senza accorgersene rallentano l?evoluzione dell?uomo?)
Dio non commette errori, ma noi sì, e dovendo la Bibbia necessariamente passare attraverso una interpretazione, l'unica annacquata verità che può derivarne è un prodotto umano, fallibile...

Alcuni temi affrontati recentemente dalla Chiesa cattolica:

- Manipolazioni genetiche: per i vertici ecclesiastici gli embrioni vanno tutelati perché considerati esseri umani a tutti gli effetti?
Considerando che piante, animali e uomini sono tutti creature di Dio e che l'unico mezzo che una creatura di Dio possiede per mantenersi in vita è cibarsi quotidianamente di altre creature di Dio, sembrerebbe che una regola fondamentale su cui è basata l'intera esistenza sia
l' "assassinio"...
Interrompere la vita di un embrione per salvarne altre non sembra contravvenire questa sacra legge stabilita dal padre dei padri all?inizio dei tempi?
Con questo, naturalmente, non voglio promuovere una moderna strage degli innocenti, ma soltanto osservare che si deve essere molto arroganti per sostenere di sapere con certezza quali siano le risoluzioni più ragionevoli da adottare in queste circostanze? Molto umilmente dovremmo riconoscere la nostra ignoranza e sperare che le nostre decisioni siano quelle più giuste (con la consapevolezza che non conosceremo mai il risultato delle nostre scelte, considerando che le loro conseguenze si protrarranno per millenni, influenzando gli eventi all?infinito?)

- Eutanasia: se Dio avesse deciso di far morire un uomo in un incidente non potrebbe andare contro la Sua volontà tenerlo in vita artificialmente? Si potrebbe obiettare che se la Scienza lo ha salvato è la volontà di Dio che lo ha voluto? Ma allora non potrebbe essere ancora la Sua volontà a muovere la mano di chi stacca la spina??
Di nuovo, chi può affermare con certezza se sia giusto o meno e in quale momento interrompere una vita? Soltanto Dio ?e persone affette da delirio di onnipotenza...

- Interpretazione della Bibbia: l'interpretazione del libro sacro cristiano non è concordata dalla Chiesa, ma dai vertici della Chiesa, e, come in ogni regime dittatoriale che si rispetti, chi non è d'accordo viene allontanato senza troppi convenevoli? (il che è un notevole passo avanti: in passato i dissidenti venivano arrostiti a fuoco lento?)

- Pornografia: etnie che vivono il sesso con libertà e che non nascondono la propria naturale nudità, non conoscono la pornografia... Considerando che la nemica numero uno di sesso e nudità è proprio la Chiesa, praticamente sono soprattutto i vertici ecclesiastici che mantengono in vita la pornografia, che non avrebbe alcun senso se potessimo in modo naturale fare l'amore e denudarci senza sentirci imbarazzati, sporchi e oppressi dai sensi di colpa?
Se Dio ci avesse voluti vestiti avrebbe creato prima Armani e poi l?uomo e la donna?

- Omosessualità: che male c'è se persone consenzienti dello stesso sesso vogliono scambiarsi amore...?

- Masturbazione: secondo il versetto 492 del catechismo della Chiesa cattolica, la masturbazione è un peccato grave contro la castità, che tutti noi siamo chiamati a seguire...

- Contraccezione artificiale e regolamentazione nascite: la chiesa considera immorali i metodi contraccettivi non naturali...
Optare per una umana e fallibile interpretazione della parola di Dio anche se questo potrebbe significare condannare nel terzo mondo milioni di vite umane a fame e sofferenze: non è più immorale questo atteggiamento?
Se Dio ha voluto che il nostro cervello progredisse a tal punto è per permetterci di usarlo ai fini della creazione di un mondo migliore, non per sprecarlo in scelte tanto insensate e distruttive?

- Rapporti sessuali prematrimoniali: sono condannati...
Avrà un bel da fare Dio con i lavori di ristrutturazione per l?ampliamento di alcuni gironi dell?inferno e del purgatorio?

- Pedofilia: mi chiedo, attraverso un confessore pedofilo si ottiene lo stesso il perdono dai nostri peccati??

- Credere che Dio faccia una pur minima distinzione tra chi lo invochi attraverso il Gesù dei cattolici, o degli anglicani, dei protestanti, degli ortodossi? o attraverso il Buddha, o Maometto? è come darGli del razzista? Soltanto persone poco consapevoli possono concepire un Dio di tal fatta?
Un saluto
19m80 19m80 28/07/2007 ore 23.12.32
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?

l'ho letto tutto sperando di trovare qualcosa attinente al topic.... a parte il punto in cui il diavolo si dilegua, non ho trovato altro francamente....:lol
goldriver53 goldriver53 28/07/2007 ore 23.17.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?

se hai letto bene capirai che il diavolo non esiste, è solo frutto della mente umana.
19m80 19m80 28/07/2007 ore 23.19.42
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?

goldriver53 ha scritto:
se hai letto bene capirai che il diavolo non esiste, è solo frutto della mente umana.
e cavolo...dilla così!!:hell il concetto quindi per te é: niente dio di conseguenza niente diavolo....
goldriver53 goldriver53 28/07/2007 ore 23.30.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?

esatto proprio così, difficile ammetterlo ma è solo questa la pura verità. Tu sei il tutto, noi siamo il tutto, l'universo è il tutto, tu sei parte integrante di questo universo. Fin tanto che credi possa esistere un dio o un diavolo sarai sempre ai piedi di qualcuno. Esisti tu (io) siamo uno come uno in tutti gli iscritti in tutto il mondo.
Credere in dio farà di te qualcuno a cui dare spiegazioni, così dare spiegazioni al demonio.
Immagina per un attimo di tornare bambino, e che tua mamma ti dica £guarda che se fai quello fai peccato e vai a finire all'inferno", bè, che dire, a quel bambino nascerà sicura un'att'enzione inconscia che si tradurrà, in termini molto spiccioli, in mania persecutoria.
saluti.
19m80 19m80 28/07/2007 ore 23.33.06
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?


beh, non mi pongo il problema...io non credo...

anche se in fondo, anche credere in sè stessi è un credo. il rischio che si corre però è quello che alle proprie domande ci si possa dare solo proprie risposte..e questo non sempre è il modo migliore per andare avanti...
locky locky 29/07/2007 ore 01.24.16
segnala

(Nessuno)RE: voi credete al diavolo?

Pultroppo 19m80 è propio il metodo da te elencato quello in uso dalla nostra civiltà... solo che è la società a dare le risposte...
La matematica sembra un punto fermo... anche perchè dopo un certo limite va oltre la mente umana...

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.