Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Nepheses Nepheses 25/01/2008 ore 00.25.08
segnala

(Nessuno)Riuscire a non credere

Oggi è molto facile credere in qualcosa o qualcuno, siamo nell'era globale. Ma credere a valori Eterni è ancora possibile?
Si può credere che siamo destinati alla vita eterna come esseri in progressiva ascensione fino a giungere alle vette di, chiamiamolo Padre Universale? L'idea di Dio esiste ancora nella mente delle persone?
BeavisAndBatthed BeavisAndBatthed 25/01/2008 ore 00.26.36
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

ma cosa ti sei fumato? quando muori vai in un posto chiamato cimitero......vergognati a pensare a queste eresie.......
19m80 19m80 25/01/2008 ore 00.27.16
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

Nepheses ha scritto:
Oggi è molto facile credere in qualcosa o qualcuno, siamo nell'era globale. Ma credere a valori Eterni è ancora possibile?
Si può credere che siamo destinati alla vita eterna come esseri in progressiva ascensione fino a giungere alle vette di, chiamiamolo Padre Universale? L'idea di Dio esiste ancora nella menta delle persone?
si, però poi dipende che "volto" si dà a dio. riguardo al cammino invece, io lo vedo come un qualcosa di evolutivo, ma non meramente scientifico, o solo scientifico, ma naturale, e naturale è spirituale+materiale. quando si arriverà al cento per cento di questo sviluppo, si potrà divenire dio, di altri pianeti e/o forme vitali a nostra volta..
BeavisAndBatthed BeavisAndBatthed 25/01/2008 ore 00.28.48
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

diventerai un pianeta
sytry82 sytry82 25/01/2008 ore 00.28.49
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

nn ho mai pensato di trovare dio ciucciandomi una mentina.


Nepheses ha scritto:
Oggi è molto facile credere in qualcosa o qualcuno, siamo nell'era globale. Ma credere a valori Eterni è ancora possibile?
Si può credere che siamo destinati alla vita eterna come esseri in progressiva ascensione fino a giungere alle vette di, chiamiamolo Padre Universale? L'idea di Dio esiste ancora nella mentadelle persone?
sytry82 sytry82 25/01/2008 ore 00.29.51
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

come giuliano ferrara?

BeavisAndBatthed ha scritto:
diventerai un pianeta
Nepheses Nepheses 25/01/2008 ore 00.35.04
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

X sytry:
si ho capito, grazie
ma potevi pure rispondere dato che hai digitato.

sytry82 sytry82 25/01/2008 ore 00.41.44
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

scusami ma all' 1.40 nn mi viene l'ispirazione.


Nepheses ha scritto:
X sytry:
si ho capito, grazie
ma potevi pure rispondere dato che hai digitato.

sytry82 sytry82 25/01/2008 ore 00.44.21
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

io sono ateo e credo nei valori e-basta.
i valori e-terni mi lasciano un pò perplesso.

i valori sono limitati alla sfera del singolo, ognuno ha i suoi.
quelli eterni come dio, la famiglia, il bene, ec. sono tutti costrutti culturali che limitano e omologano........................e che creano le multinazionali.
sandermat sandermat 25/01/2008 ore 00.48.02
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

sytry82 ha scritto:
scusami ma all' 1.40 nn mi viene l'ispirazione.


Nepheses ha scritto:
X sytry:
si ho capito, grazie
ma potevi pure rispondere dato che hai digitato.

sono le 0.40 ciao sy! CMQ IO penso invece che la figura del signore piano piano venga un po meno presente nelle generazioni successive. secondo me se ne parlerà sempre meno. forse è solo una mia opinione
sytry82 sytry82 25/01/2008 ore 00.49.53
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

io direi che è proprio un dato statistico, ti quoto.

sandermat ha scritto:
sytry82 ha scritto:
scusami ma all' 1.40 nn mi viene l'ispirazione.


Nepheses ha scritto:
X sytry:
si ho capito, grazie
ma potevi pure rispondere dato che hai digitato.

sono le 0.40 ciao sy! CMQ IO penso invece che la figura del signore piano piano venga un po meno presente nelle generazioni successive. secondo me se ne parlerà sempre meno. forse è solo una mia opinione
BeavisAndBatthed BeavisAndBatthed 25/01/2008 ore 00.50.41
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

non cancellate le mie kose :-(
Nepheses Nepheses 25/01/2008 ore 00.53.20
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

Certo da un punto di vista (quello prettamente umano/corporale) hai ragione, tanto è vero che la tua condizione è quella comune a tutti che lo vogliano o meno.
Detto questo però, dato che non ci vorremmo fermare a livello animale, forse la considerazione che potremmo incontrare Colui il quale ha pensato le cose visibili (e invisibili per chi è nell'ottica) dato che l'uomo come essere senziente è portato a sviluppare un concetto del genere. Se fosse vero come tu dici io non ci perderei nulla dato che non faccio parte di alcuna organizzazione e sono orientato verso una impostazione di vita migliorativa.
La tua prospettiva invece ti toglierebbe (forse) la possibilità stessa di ambire ad un traguardo che tra l'altro non credi possibile.
Ovviamente queste sono mie considerazioni, ad ognuno le sue.
sytry82 ha scritto:
io sono ateo e credo nei valori e-basta.
i valori e-terni mi lasciano un pò perplesso.

i valori sono limitati alla sfera del singolo, ognuno ha i suoi.
quelli eterni come dio, la famiglia, il bene, ec. sono tutti costrutti culturali che limitano e omologano........................e che creano le multinazionali.
sandermat sandermat 25/01/2008 ore 00.54.04
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

ancora qualche anno e la chiesa sparirà sicuramente. nelle scuole nn si farà più religione e poi nn so io la vedo così. poi noi giovani sentiamo già meno la cosa della religione.
Nepheses Nepheses 25/01/2008 ore 01.00.35
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

sytry82
io direi che è proprio un dato statistico

.............................
certo con le statistiche si rileva un certo andamento,
ma non ci siamo capiti non si tratta di religioni più o meno
si tratta di aspirazioni, e queste non possono essere cancellate.
Dove saremmo oggi noi se 100000 anni fa non venne presa e seguita quella aspirazione che portava il primo gruppo umano ad allontanarsi dai suoi simili onde venire annientato? semplicemente non ci saremmo. con le dovute eccezioni, qualche elemento si salva sempre e la prova è tuttora visibile anche in questo forum. :many
sytry82 sytry82 25/01/2008 ore 01.02.42
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

non esiste un traguardo, esistono i traguardi, e si formano in un contesto dinamico, vale a dire che nn sono pre confezionati.
Io ho dei valori, ma nn sono assoluti, xkè comprendo che se qui chi ha allucinazioni è schizzofrenico, in una tribù invece viene chiamato shamano; sono la stessa cosa, solo che da noi è una figura disadattata, in una tribu è una figura importante invece.



Nepheses ha scritto:
Certo da un punto di vista (quello prettamente umano/corporale) hai ragione, tanto è vero che la tua condizione è quella comune a tutti che lo vogliano o meno.
Detto questo però, dato che non ci vorremmo fermare a livello animale, forse la considerazione che potremmo incontrare Colui il quale ha pensato le cose visibili (e invisibili per chi è nell'ottica) dato che l'uomo come essere senziente è portato a sviluppare un concetto del genere. Se fosse vero come tu dici io non ci perderei nulla dato che non faccio parte di alcuna organizzazione e sono orientato verso una impostazione di vita migliorativa.
La tua prospettiva invece ti toglierebbe (forse) la possibilità stessa di ambire ad un traguardo che tra l'altro non credi possibile.
Ovviamente queste sono mie considerazioni, ad ognuno le sue.
sytry82 ha scritto:
io sono ateo e credo nei valori e-basta.
i valori e-terni mi lasciano un pò perplesso.

i valori sono limitati alla sfera del singolo, ognuno ha i suoi.
quelli eterni come dio, la famiglia, il bene, ec. sono tutti costrutti culturali che limitano e omologano........................e che creano le multinazionali.
sytry82 sytry82 25/01/2008 ore 01.05.19
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

nn lo so io 100mila anni fa nn ero nato.


Nepheses ha scritto:
sytry82
io direi che è proprio un dato statistico

.............................
certo con le statistiche si rileva un certo andamento,
ma non ci siamo capiti non si tratta di religioni più o meno
si tratta di aspirazioni, e queste non possono essere cancellate.
Dove saremmo oggi noi se 100000 anni fa non venne presa e seguita quella aspirazione che portava il primo gruppo umano ad allontanarsi dai suoi simili onde venire annientato? semplicemente non ci saremmo. con le dovute eccezioni, qualche elemento si salva sempre e la prova è tuttora visibile anche in questo forum. :many
sytry82 sytry82 25/01/2008 ore 01.06.34
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

tutto il concetto di sacro si sta svuotando del suo significato, prima la chiesa aveva un aura di intoccabilità che oggi nn ha.


sandermat ha scritto:
ancora qualche anno e la chiesa sparirà sicuramente. nelle scuole nn si farà più religione e poi nn so io la vedo così. poi noi giovani sentiamo già meno la cosa della religione.
sandermat sandermat 25/01/2008 ore 01.09.13
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

sytry82 ha scritto:
tutto il concetto di sacro si sta svuotando del suo significato, prima la chiesa aveva un aura di intoccabilità che oggi nn ha.


sandermat ha scritto:
ancora qualche anno e la chiesa sparirà sicuramente. nelle scuole nn si farà più religione e poi nn so io la vedo così. poi noi giovani sentiamo già meno la cosa della religione.
e già è vero questo.
Nepheses Nepheses 25/01/2008 ore 01.14.33
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

Bè meglio di niente è:
il titolo era riuscire a non credere, vedo che non è poi così difficile
a parte la battuta, anche coloro che credono di non essere influenzati (dalla chiesa, da varie orga.) in effetti lo sono e questo è un dato innegabile.
Riuscire ad essere del tutto autonomi a livello ideologico e materiale non è compito facile, ma questo è il vostro campo. auguri
sytry82 sytry82 25/01/2008 ore 01.17.13
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

quoto

Nepheses ha scritto:
Bè meglio di niente è:
il titolo era riuscire a non credere, vedo che non è poi così difficile
a parte la battuta, anche coloro che credono di non essere influenzati (dalla chiesa, da varie orga.) in effetti lo sono e questo è un dato innegabile.
Riuscire ad essere del tutto autonomi a livello ideologico e materiale non è compito facile, ma questo è il vostro campo. auguri
Javjien Javjien 25/01/2008 ore 09.33.52
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

Nepheses ha scritto:
Bè meglio di niente è:
il titolo era riuscire a non credere, vedo che non è poi così difficile
a parte la battuta, anche coloro che credono di non essere influenzati (dalla chiesa, da varie orga.) in effetti lo sono e questo è un dato innegabile.
Riuscire ad essere del tutto autonomi a livello ideologico e materiale non è compito facile, ma questo è il vostro campo. auguri
scusa ma e' un concetto banale...a meno che non ti isoli su di un pizzo di montagna, senza tv, cell, pc e contatti col mondo, non si puo' essere autonomi. Questo esula comunque dalla domanda iniziale. Sì, si puo' "non " credere in qualcosa...soprattutto si puo' continuare a porsi domande e mantenere sveglia la mente. Io ci provo.
19m80 19m80 25/01/2008 ore 10.09.28
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

Javjien ha scritto:
Sì, si puo' "non " credere in qualcosa...soprattutto si puo' continuare a porsi domande e mantenere sveglia la mente. Io ci provo.
quoterrimo alla seconda.
Nepheses Nepheses 25/01/2008 ore 11.44.55
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

Javjien ha scritto:scusa ma e' un concetto banale...a meno che non ti isoli su di un pizzo di montagna, senza tv, cell, pc e contatti col mondo, non si puo' essere autonomi. Questo esula comunque dalla domanda iniziale. Sì, si puo' "non " credere in qualcosa...soprattutto si puo' continuare a porsi domande e mantenere sveglia la mente. Io ci provo.

_________

dici che esula? forse si ma in maniera collaterale gli effetti si produco. ovvero, se è facile essere materialisti non è altrettanto facile rinunciare ai piaceri della vita e ai suoi relativi automatismi che cmq rafforzano il concetto stesso e ne sono parte integrante. Ma se ho un concetto che trascende il materiale, di conseguenza sarò portato ad essere più indifferente ed autonomo rispetto ad un mio simile che abbraccia l'altra ipotesi, ovviamente con i dovuti distinguo da persona e persona e da ideale a ideale (sempre parlando di confronto tra due sistemi ideologici) quindi sembra che esuli (l'espressione di cui sopra) invece è un aspetto principale. Quella di porsi domanda non è infatti una prerogativa individualizzata di un gruppo di persone ma semmai è trasversale ai modi di pensare, è giusta e perseguibile, ma sotto un punto di vista è inficiata dalla stessa "mente" che appunto lo dice la parola mente.
Javjien Javjien 25/01/2008 ore 12.12.29
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

Nepheses ha scritto:
Javjien ha scritto:scusa ma e' un concetto banale...a meno che non ti isoli su di un pizzo di montagna, senza tv, cell, pc e contatti col mondo, non si puo' essere autonomi. Questo esula comunque dalla domanda iniziale. Sì, si puo' "non " credere in qualcosa...soprattutto si puo' continuare a porsi domande e mantenere sveglia la mente. Io ci provo.

_________

dici che esula? forse si ma in maniera collaterale gli effetti si produco. ovvero, se è facile essere materialisti non è altrettanto facile rinunciare ai piaceri della vita e ai suoi relativi automatismi che cmq rafforzano il concetto stesso e ne sono parte integrante. Ma se ho un concetto che trascende il materiale, di conseguenza sarò portato ad essere più indifferente ed autonomo rispetto ad un mio simile che abbraccia l'altra ipotesi, ovviamente con i dovuti distinguo da persona e persona e da ideale a ideale (sempre parlando di confronto tra due sistemi ideologici) quindi sembra che esuli (l'espressione di cui sopra) invece è un aspetto principale. Quella di porsi domanda non è infatti una prerogativa individualizzata di un gruppo di persone ma semmai è trasversale ai modi di pensare, è giusta e perseguibile, ma sotto un punto di vista è inficiata dalla stessa "mente" che appunto lo dice la parola mente.
la "mente", mente...potrebbe farlo rispetto a quella che e' una verita'...il problema e' che di "verita' " in cui credere io ne vedo poche...molto poche...ecco perche' si puo' non credere, perche' la vita ha il vizietto di cambiare continua"mente" le carte in tavola. Allora, forse, lasciare la porta aperta al dubbio, e' un atteggiamento sano, tanto se una verita' crolla, c'e' una dietro l'angolo che fa capolino.
BeavisAndBatthed BeavisAndBatthed 25/01/2008 ore 12.17.52
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

javjen ma perchè non vai a lavorare :-(
Javjien Javjien 25/01/2008 ore 12.20.32
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

BeavisAndBatthed ha scritto:
javjen ma perchè non vai a lavorare :-(
perche' senno' non potrei donarti tante perle di saggezza
Nepheses Nepheses 25/01/2008 ore 12.21.15
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere



certo il ragionamento inquadrato in questo tipo di discorso e dal tuo punto di vista non fa una "grinza" dato che di solito siamo opportunisti e ci "agganciamo" a quello che sta più a buon mercato.
ma per me quello che fa la differenza sono i mezzi e il fine.
se parto da questo concetto (io) vorrò adottare tutti quei mezzi che la società odierna mette a disposizione per ottenere quel fine che mi sono prefisso.
E qui rimaniamo ancora sul discorso generico e prettamente materiale, che cmq alletta (sembra) una buona fetta di umanità.
Se poi lo volessimo trasporre nell'aspetto più alto dell'uomo, che non si limita soltanto a sopravvivere ma aspira a qualcosa di più alto (e il fatto che ci pensi significa che è una possibilità) le cose non cambierebbero affatto, dato il Fine, i mezzi sceglierò i migliori o/e quelli che sono in risonanza con la mia persona.
Javjien ha scritto:
la "mente", mente...potrebbe farlo rispetto a quella che e' una verita'...il problema e' che di "verita' " in cui credere io ne vedo poche...molto poche...ecco perche' si puo' non credere, perche' la vita ha il vizietto di cambiare continua"mente" le carte in tavola. Allora, forse, lasciare la porta aperta al dubbio, e' un atteggiamento sano, tanto se una verita' crolla, c'e' una dietro l'angolo che fa capolino.
BeavisAndBatthed BeavisAndBatthed 25/01/2008 ore 12.22.49
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

prese da wikipedia :-(?
Javjien Javjien 25/01/2008 ore 12.36.27
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

Nepheses ha scritto:


certo il ragionamento inquadrato in questo tipo di discorso e dal tuo punto di vista non fa una "grinza" dato che di solito siamo opportunisti e ci "agganciamo" a quello che sta più a buon mercato.
ma per me quello che fa la differenza sono i mezzi e il fine.
se parto da questo concetto (io) vorrò adottare tutti quei mezzi che la società odierna mette a disposizione per ottenere quel fine che mi sono prefisso.
E qui rimaniamo ancora sul discorso generico e prettamente materiale, che cmq alletta (sembra) una buona fetta di umanità.
Se poi lo volessimo trasporre nell'aspetto più alto dell'uomo, che non si limita soltanto a sopravvivere ma aspira a qualcosa di più alto (e il fatto che ci pensi significa che è una possibilità) le cose non cambierebbero affatto, dato il Fine, i mezzi sceglierò i migliori o/e quelli che sono in risonanza con la mia persona.
il fine e i mezzi...ok ma continua a sfuggirmi il legame al quesito iniziale. Credere...intanto io estrapolerei il concetto del credere dal piano materiale...credere in qualcosa o qualcuno sul piano astratto e' un aspetto...credere in qualcosa di strettamente materiale, non mi svenerei 3 minuti per parlarne. Proprio perche' la materia soddisfa quasi tutti i bisogni primari dell'essere umano, il "credere", penso, sia applicabile soltanto ad una sfera immateriale...ed in questo senso e' figlia del piano materiale. Oggi, avendo quasi tutto a portata di mano, ma non essendo riusciti ancora a dimostrare cosa c'e' oltre cio' che al momento conosciamo, esiste la tendenza a credere in qualcosa di astratto ed ultraterreno...questo atteggiamento genera dogmi e verita' che personalmente ritengo fatue perche' di norma queste presunte verita' vengono confutate col tempo. Dunque l'idea di Dio esiste ...ma non so per quanto tempo ancora
Javjien Javjien 25/01/2008 ore 12.39.56
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

BeavisAndBatthed ha scritto:
prese da wikipedia :-(?
no...stamattina ho fatto incetta di numeri di "Focus"
Nepheses Nepheses 25/01/2008 ore 12.44.44
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

Javjien ha scritto:il fine e i mezzi...ok ma continua a sfuggirmi il legame al quesito iniziale. Credere...intanto io estrapolerei il concetto del credere dal piano materiale...credere in qualcosa o qualcuno sul piano astratto e' un aspetto...credere in qualcosa di strettamente materiale, non mi svenerei 3 minuti per parlarne. Proprio perche' la materia soddisfa quasi tutti i bisogni primari dell'essere umano, il "credere", penso, sia applicabile soltanto ad una sfera immateriale...ed in questo senso e' figlia del piano materiale. Oggi, avendo quasi tutto a portata di mano, ma non essendo riusciti ancora a dimostrare cosa c'e' oltre cio' che al momento conosciamo, esiste la tendenza a credere in qualcosa di astratto ed ultraterreno...questo atteggiamento genera dogmi e verita' che personalmente ritengo fatue perche' di norma queste presunte verita' vengono confutate col tempo. Dunque l'idea di Dio esiste ancora...ma non so per quanto tempo ancora
.........................................
la differenza tra il materiale e l'immateriale ce lo abbiamo con la scienza, vedi atomo. dove un nucleo materico coesiste con altri elementi di cui ancora non si sa bene l'esistenza. La materia è una forma di energia lenta e pesante mentre l'energia allo stato puro è leggera e identificabile nel campo spirituale. Dio è essenzialmente quindi Puro Spirito come principio basilare e poi anche materia, nelle forme più svariate. Se mi ostino a vedere l'universo (di cui la materia oscura sembra sia in percentuali molto elevate, quindi totalemtne invisibile) con i miei occhi vedrò soltanto "calcio", ovvero la struttura da cui deriva la materia stessa. E tutto questo discorso rientra in parte sul fatto di credere o non credere, mi sembra.
BeavisAndBatthed BeavisAndBatthed 25/01/2008 ore 12.58.10
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

:-( giornale fazioso
Javjien Javjien 25/01/2008 ore 13.06.37
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

Nepheses ha scritto:
.........................................
la differenza tra il materiale e l'immateriale ce lo abbiamo con la scienza, vedi atomo. dove un nucleo materico coesiste con altri elementi di cui ancora non si sa bene l'esistenza. La materia è una forma di energia lenta e pesante mentre l'energia allo stato puro è leggera e identificabile nel campo spirituale. Dio è essenzialmente quindi Puro Spirito come principio basilare e poi anche materia, nelle forme più svariate. Se mi ostino a vedere l'universo (di cui la materia oscura sembra sia in percentuali molto elevate, quindi totalemtne invisibile) con i miei occhi vedrò soltanto "calcio", ovvero la struttura da cui deriva la materia stessa. E tutto questo discorso rientra in parte sul fatto di credere o non credere, mi sembra.
non vorrei passare per relativista...ma se un giorno fossimo in grado di misurare e vedere anche quella che tu definisci energia allo stato puro? io parto sempre dal presupposto che anche quando non conoscevamo i termini fisici per spiegare e definire un "fulmine", dietro ad esso vi era una figura ultraterrena che ne giustificava l'esistenza.
xena1979 xena1979 25/01/2008 ore 17.25.32
segnala

ArrabbiatoRE: Riuscire a non credere

BeavisAndBatthed ha scritto:
ma cosa ti sei fumato? quando muori vai in un posto chiamato cimitero......vergognati a pensare a queste eresie.......
vergognati tu a scrivere certe bestemmie!!!:ass
xena1979 xena1979 25/01/2008 ore 17.30.03
segnala

DelusoRE: Riuscire a non credere

sytry82 ha scritto:
io direi che è proprio un dato statistico, ti quoto.

sandermat ha scritto:
sytry82 ha scritto:
scusami ma all' 1.40 nn mi viene l'ispirazione.


Nepheses ha scritto:
X sytry:
si ho capito, grazie
ma potevi pure rispondere dato che hai digitato.

sono le 0.40 ciao sy! CMQ IO penso invece che la figura del signore piano piano venga un po meno presente nelle generazioni successive. secondo me se ne parlerà sempre meno. forse è solo una mia opinionee xqst ci saranno guerre e ancora guerre xk dimenticando dio si ci dimentica di amare, si dimentica il perdono e quindi anke i valori..........!! io vedo xil mondo un futuro triste e angoscioso, io credo in Dio e alle apparizioni della Madonna e se ha detto ke c mostrera' dei segnali nl nostra era, credeteci ke succederà :incazzato
Nepheses Nepheses 25/01/2008 ore 19.20.27
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

Javjien ha scritto:non vorrei passare per relativista...ma se un giorno fossimo in grado di misurare e vedere anche quella che tu definisci energia allo stato puro? io parto sempre dal presupposto che anche quando non conoscevamo i termini fisici per spiegare e definire un "fulmine", dietro ad esso vi era una figura ultraterrena che ne giustificava l'esistenza.
_____________
appunto allora saremmo nell'era della Luce e ci accorgeremmo che le nostre disgrazie maggiori sono finite.ma dovremmo pure capire come la Luce non soltanto vedere come funziona.
sytry82 sytry82 25/01/2008 ore 19.30.23
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

io non credo in dio, amo, sono amato, perdono, chiedo scusa, sono pacifista e nn violento, ho dei valori e nn capisco il tuo ragionamento su cosa si basa. :nono1

per quanto riguarda le apparizioni della madonna, spero tu nn ti riferisca a mejugorie...............ormai nn ci crede più manco il papa, quelle persone che entrerebbero in contatto con la madonna sono sotto il plagio dei francescani del luogo, che stanno facendo grandi affari in aperta e palese contrapposizione con il vaticano, che li ha già ammuniti e sta cercando, timidamente, di minimizzare la pubblicità di questi avvenimenti, che specialmente in quelle zone non fanno bene alla chiesa.

xena1979 ha scritto:
sytry82 ha scritto:
io direi che è proprio un dato statistico, ti quoto.

sandermat ha scritto:
sytry82 ha scritto:
scusami ma all' 1.40 nn mi viene l'ispirazione.


Nepheses ha scritto:
X sytry:
si ho capito, grazie
ma potevi pure rispondere dato che hai digitato.

sono le 0.40 ciao sy! CMQ IO penso invece che la figura del signore piano piano venga un po meno presente nelle generazioni successive. secondo me se ne parlerà sempre meno. forse è solo una mia opinionee xqst ci saranno guerre e ancora guerre xk dimenticando dio si ci dimentica di amare, si dimentica il perdono e quindi anke i valori..........!! io vedo xil mondo un futuro triste e angoscioso, io credo in Dio e alle apparizioni della Madonna e se ha detto ke c mostrera' dei segnali nl nostra era, credeteci ke succederà :incazzato
Franco9 Franco9 26/01/2008 ore 05.47.11
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere

Bisogna credere per forza?
Non so se sono ateo.
Non mi interessano le religioni.
E intanto mi trovo immischiato da una vita in battesimi, cresime, matrimoni, processioni . . .

Mi piacerebbe un mondo senza dei, in cui gli esseri umani si organizzassimo da umani a vivere e convivere, riconoscendo le nostre debolezze e le nostre possibilità.

E invece niente! ed in più ...:
Ora ci si mettono anche i musulmani che vogliono invadere il nostro territorio. Se li avete sentito parlare sapete come sono decisi a soppiantare la religione cattolica; dietro ad ogni musulmano che dice di essere moderato, si nasconde una schiera di torvi e ottusi musulmani col coltello tra i denti pronti alla guerra santa, come ordina il corano. Come si dice dalla padella nella brace.

Non se ne può più di queste religioni.
Ma intanto non si può semplicemente ignorarle, perchè sono invadenti. Alle nazioni che le hanno abolite, gliene hanno detto di tutti i colori. Ma adesso io capisco le motivazioni. Non è giusto il perseguitarle, ma impedire che si intromettano nel vivere civile, sì.

Basta con questi scaltri e profittatori di esseri umani. Ma la rivoluzione francese non ci ha insegnato nulla?
19m80 19m80 26/01/2008 ore 09.39.59
segnala

(Nessuno)RE: Riuscire a non credere


la rivoluzione francese ha insegnato che morto un papa se ne fa un altro - che poi sia papa, re, capopopolo - poco cambia.

però, non confonderei l'aspetto sociale della religione con il credo, la fede, che son cose a mio parere diverse. è come credere nella Giustizia, credere nei giudici, credere nella giustizia dei giudici...sono cose sottilmente differenti penso..
xena1979 xena1979 28/01/2008 ore 18.05.39
segnala

DomandaRE: Riuscire a non credere

sytry82 ha scritto:
io non credo in dio, amo, sono amato, perdono, chiedo scusa, sono pacifista e nn violento, ho dei valori e nn capisco il tuo ragionamento su cosa si basa. :nono1

per quanto riguarda le apparizioni della madonna, spero tu nn ti riferisca a mejugorie...............ormai nn ci crede più manco il papa, quelle persone che entrerebbero in contatto con la madonna sono sotto il plagio dei francescani del luogo, che stanno facendo grandi affari in aperta e palese contrapposizione con il vaticano, che li ha già ammuniti e sta cercando, timidamente, di minimizzare la pubblicità di questi avvenimenti, che specialmente in quelle zone non fanno bene alla chiesa.

xena1979 ha scritto:
sytry82 ha scritto:
io direi che è proprio un dato statistico, ti quoto.

sandermat ha scritto:
sytry82 ha scritto:
scusami ma all' 1.40 nn mi viene l'ispirazione.


Nepheses ha scritto:
X sytry:
si ho capito, grazie
ma potevi pure rispondere dato che hai digitato.

sono le 0.40 ciao sy! CMQ IO penso invece che la figura del signore piano piano venga un po meno presente nelle generazioni successive. secondo me se ne parlerà sempre meno. forse è solo una mia opinionee xqst ci saranno guerre e ancora guerre xk dimenticando dio si ci dimentica di amare, si dimentica il perdono e quindi anke i valori..........!! io vedo xil mondo un futuro triste e angoscioso, io credo in Dio e alle apparizioni della Madonna e se ha detto ke c mostrera' dei segnali nl nostra era, credeteci ke succederà :incazzato io mi riferisco soprattutto alle apparizioni di fatima e lourdes nn puoi dire ke sn false xk ci sn giornali dell'epoca e il vaticano ha fatto beati i due bambini di fatima, e lo sarà anke Lucia, mi dispiace xte ke nn vuoi riuscire a vedere.:nonono

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.