Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Aquila7Reale 25/01/2008 ore 09.53.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Quando Dio dirige i contrattempi

Due credenti cominciano un viaggio per portare delle Bibbie attraverso delle regioni selvagge, ad ovest del Sudan. La prima tappa deve essere percorsa in autocarro, unico mezzo di trasporto possibile. Pagano il prezzo del viaggio, prendono il loro posto nel veicolo, ma prima della partenza vengono fatti scendere per dare la precedenza ad altri. Che fastidio! Devono per forza aspettare l?autocarro successivo. E così fanno. Ma, mentre percorrono la pista, vedono il primo autocarro sinistrato e rovesciato su un fianco. Allora i nostri due amici ringraziano Dio per averli protetti e aver permesso che tutte le Bibbie fossero distribuite. Quante volte il credente che si affida al Signore fa l'esperienza di eventi che sembrano negativi e che invece si rivelano positivi! La nostra strada è sbarrata da un'ingiustizia, una malattia, da una qualche difficoltà? Il Signore rimane al di sopra delle circostanze della vita e prepara una via d'uscita. Possiamo credere malgrado le apparenze, "sperare contro speranza" (Romani 4:18). Non è in gioco la saggezza umana, ma quella divina, che interviene con bontà. Non sempre possiamo capire il modo di agire del Signore. Se no, che posto avrebbe la fede? Ma è la sapienza di Dio che dirige tutto. Essa è potente, amorevole, dolce, qualche volta destabilizzante? Ma possiamo essere sicuri che le cose che prepara per noi superano infinitamente in gloria e in bellezza ciò che possiamo immaginare.
7673371
Due credenti cominciano un viaggio per portare delle Bibbie attraverso delle regioni selvagge, ad ovest del Sudan. La prima tappa...
Discussione
25/01/2008 9.53.20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
Javjien Javjien 25/01/2008 ore 10.01.20
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:
Quante volte il credente che si affida al Signore fa l'esperienza di eventi che sembrano negativi e che invece si rivelano positivi! La nostra strada è sbarrata da un'ingiustizia, una malattia, da una qualche difficoltà? Il Signore rimane al di sopra delle circostanze della vita e prepara una via d'uscita.
Discorso stantìo. Ti avevo gia' stimolato su un discorso similare...anzi no era Nick53...ma siete la stessa persona? Comunque, ribadisco...vallo a dire a tutti quelli che le difficolta' non riescono a superarle, che e' Dio che vuole così.
19m80 19m80 25/01/2008 ore 10.08.27
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Javjien ha scritto:
Aquila7Reale ha scritto:
Quante volte il credente che si affida al Signore fa l'esperienza di eventi che sembrano negativi e che invece si rivelano positivi! La nostra strada è sbarrata da un'ingiustizia, una malattia, da una qualche difficoltà? Il Signore rimane al di sopra delle circostanze della vita e prepara una via d'uscita.
Discorso stantìo. Ti avevo gia' stimolato su un discorso similare...anzi no era Nick53...ma siete la stessa persona? Comunque, ribadisco...vallo a dire a tutti quelli che le difficolta' non riescono a superarle, che e' Dio che vuole così.quoto. tra l'altro, cambiando divinità, non è che le cose cambino di molto poi...cioè, il rapporto dell'uomo con il divino è spesso simile a questo... dice il proverbio: chiusa una porta si apre un portone.
kahal kahal 25/01/2008 ore 11.00.13
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:
Due credenti cominciano un viaggio per portare delle Bibbie attraverso delle regioni selvagge, ad ovest del Sudan. La prima tappa deve essere percorsa in autocarro, unico mezzo di trasporto possibile. Pagano il prezzo del viaggio, prendono il loro posto nel veicolo, ma prima della partenza vengono fatti scendere per dare la precedenza ad altri. Che fastidio! Devono per forza aspettare l?autocarro successivo. E così fanno. Ma, mentre percorrono la pista, vedono il primo autocarro sinistrato e rovesciato su un fianco. Allora i nostri due amici ringraziano Dio per averli protetti e aver permesso che tutte le Bibbie fossero distribuite.
Quante volte il credente che si affida al Signore fa l'esperienza di eventi che sembrano negativi e che invece si rivelano positivi! La nostra strada è sbarrata da un'ingiustizia, una malattia, da una qualche difficoltà? Il Signore rimane al di sopra delle circostanze della vita e prepara una via d'uscita.
Possiamo credere malgrado le apparenze, "sperare contro speranza" (Romani 4:18). Non è in gioco la saggezza umana, ma quella divina, che interviene con bontà. Non sempre possiamo capire il modo di agire del Signore. Se no, che posto avrebbe la fede? Ma è la sapienza di Dio che dirige tutto. Essa è potente, amorevole, dolce, qualche volta destabilizzante? Ma possiamo essere sicuri che le cose che prepara per noi superano infinitamente in gloria e in bellezza ciò che possiamo immaginare.
Cosa intendi per selvagge? dove non hanno la tv e il computer? o dove non hanno la Bibbia? povero cocco,quelli stanno meglio di te e di noi. Se invece intendi,ma non credo proprio ;-) le regioni dove non hanno cibo(ma le avresti chiamate diversamente) ALLORA SAREBBE MEGLIO CHE GLI PORTASSERO DA MANGIARE E DA BERE,E POI CHE GLI INSEGNASSERO A COLTIVARE O A SCAVARE I POZZI PER AVERE L'ACQUA CON CUI IRRIGARE I CAMPI E COLTIVARLI. INSOMMA,ENNESIMA TOPPATA AQUILA NIKO. Chissa' se il Signore riuscira' a volgere a fin di bene questo ennesimo post interessato e intransigentemente partigiano come i soliti. Comunque,ora faccio una riflessioncina seria;intutto il mondo e in qualunque fede,la dove c'e' un devoto e un ricercatore serio,Dio volgera' al bene anche gli eventuali errori(parlo di errori in buona fede,quando uno ce l'ha messa tutta onestamente) di quel devoto...poco ma sicuro!
Nepheses Nepheses 25/01/2008 ore 11.29.13
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

ognuno è libero di pensare ciò che vuole o che lo far star bene, personalmente non vivrei tanto bene all'idea di essere come "pilotato" in ogni gesto e invece altri ostacolati pur di rispettare qualcosa che non si capisce. E' molto più semplice e lineare pensare che ognuno di noi è libero di fare le proprie scelte compresa quella di accettare o meno Dio, diversamente non si potrebbe spiegare.

Aquila7Reale ha scritto:
Due credenti cominciano un viaggio per portare delle Bibbie attraverso delle regioni selvagge, ad ovest del Sudan. La prima tappa deve essere percorsa in autocarro, unico mezzo di trasporto
possibile. Pagano il prezzo del viaggio, prendono il loro posto nel veicolo, ma prima della partenza vengono fatti scendere per dare la precedenza ad altri. Che fastidio! Devono per forza aspettare l?autocarro successivo. E così fanno. Ma, mentre percorrono la pista, vedono il primo autocarro sinistrato e rovesciato su un fianco. Allora i nostri due amici ringraziano Dio per averli protetti e aver permesso che tutte le Bibbie fossero distribuite. Quante volte il credente che si affida al Signore fa l'esperienza di eventi che sembrano negativi e che invece si rivelano positivi! La nostra strada è sbarrata da un'ingiustizia, una malattia, da una qualche difficoltà? Il Signore rimane al di sopra delle circostanze della vita e prepara una via d'uscita. Possiamo credere malgrado le apparenze, "sperare contro speranza" (Romani 4:18). Non è in gioco la saggezza umana, ma quella divina, che interviene con bontà. Non sempre possiamo capire il modo di agire del Signore. Se no, che posto avrebbe la fede? Ma è la sapienza di Dio che dirige tutto. Essa è potente, amorevole, dolce, qualche volta destabilizzante? Ma possiamo essere sicuri che le cose che prepara per noi superano infinitamente in gloria e in bellezza ciò che possiamo immaginare.
BeavisAndBatthed BeavisAndBatthed 25/01/2008 ore 12.24.03
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

e quando dirige controcampo :-(?
rossella74 rossella74 25/01/2008 ore 12.25.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

BeavisAndBatthed ha scritto:
e quando dirige controcampo :-(?
Dio è Dio,mika Luciano Moggi:hoho
BeavisAndBatthed BeavisAndBatthed 25/01/2008 ore 12.27.31
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Dio non è luciano moggi :-(?
rossella74 rossella74 25/01/2008 ore 12.35.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

BeavisAndBatthed ha scritto:
Dio non è luciano moggi :-(?
:nonono
Aquila7Reale Aquila7Reale 25/01/2008 ore 13.16.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


E' incredibile che devo spiegare certe cose!

Per regioni selvagge s'intende che: vivono allo stato primitivo, senza progresso.
Aquila7Reale Aquila7Reale 25/01/2008 ore 13.33.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


Javjien sei ancora privo di intendimento e questa, non è un'offesa alla tua intelligenza ma, alla tua sensibilità.

Se tu fai parte di una famiglia benestante e, i tuoi genitori sono contrari al tuo modo di essere, perché, malgrado tutto ti amano, ma non vogliono essere complici delle tue scelte sbagliate.

Non hai molta scelta, o sei con loro o contro di loro.

Tu, scegli di andare via per la tua strada e, ti metti nei guai seri, rapini, rubi, truffi e la tua vita diventa priva di valori e piena di odio e disprezzo per la società di cui facevi parte un tempo, quando eri sotto la potestà di tuo padre.

Ad un certo momento, ti ricordi dei tuoi genitori, alla loro proposta di cambiare i tuoi atteggiamenti, che ti avrebbero dato diritto ad una vita migliore, ripiena di attenzioni e amore da parte dei tuoi genitori che sarebbero rimasti, per sempre, al tuo fianco.

Cosa, mi dici a riguardo di questo racconto?


Aquila7Reale Aquila7Reale 25/01/2008 ore 13.36.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


quoto. tra l'altro, cambiando divinità, non è che le cose cambino di molto poi...cioè, il rapporto dell'uomo con il divino è spesso simile a questo... dice il proverbio: chiusa una porta si apre un portone.

19m80 sei proprio sicuro di quello che hai detto? hai provato personalmente?
Javjien Javjien 25/01/2008 ore 14.24.27
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:

Javjien sei ancora privo di intendimento e questa, non è un'offesa alla tua intelligenza ma, alla tua sensibilità.

Se tu fai parte di una famiglia benestante e, i tuoi genitori sono contrari al tuo modo di essere, perché, malgrado tutto ti amano, ma non vogliono essere complici delle tue scelte sbagliate.

Non hai molta scelta, o sei con loro o contro di loro.

Tu, scegli di andare via per la tua strada e, ti metti nei guai seri, rapini, rubi, truffi e la tua vita diventa priva di valori e piena di odio e disprezzo per la società di cui facevi parte un tempo, quando eri sotto la potestà di tuo padre.

Ad un certo momento, ti ricordi dei tuoi genitori, alla loro proposta di cambiare i tuoi atteggiamenti, che ti avrebbero dato diritto ad una vita migliore, ripiena di attenzioni e amore da parte dei tuoi genitori che sarebbero rimasti, per sempre, al tuo fianco.

Cosa, mi dici a riguardo di questo racconto?


ti rispomdo innanzitutto dicendo che le disgrazie colpiscono indifferentemente persone devote e credenti, ed infedeli...dunque mi chiedo il perche' Dio dovrebbe aiutare alcuni dei suoi figli diletti ed altri no...secondo, non vedo perche' secondo il tuo racconto, un figlio che sceglie la propria strada a discapito di cio' che vorrebbero i propri genitori, debba necessariamente ritrovarsi a rubare, truffare e con una vita senza valori...non ti sembra di essere un po' prevenuto, ricolmo di pregiudizi e incline alla follia piu' totale?
Aquila7Reale Aquila7Reale 25/01/2008 ore 15.39.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


Javjien sei tosto a comprendere.

L'esempio che ho voluto fare rispecchia la volontà di Dio.

Come puoi vivere lontano da chi ti ha desiderato, al punto che ti ha creato a Sua immagine e somiglianza?

Sei venuto al mondo per volontà di Dio ma, tu non credi in Lui e vuoi vivere lontano da Lui.
19m80 19m80 25/01/2008 ore 15.45.35
segnala

SpensieratoRE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:

quoto. tra l'altro, cambiando divinità, non è che le cose cambino di molto poi...cioè, il rapporto dell'uomo con il divino è spesso simile a questo... dice il proverbio: chiusa una porta si apre un portone.

19m80 sei proprio sicuro di quello che hai detto? hai provato personalmente?
riguardo al proverbio?
Javjien Javjien 25/01/2008 ore 16.32.28
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:

Javjien sei tosto a comprendere.

L'esempio che ho voluto fare rispecchia la volontà di Dio.

Come puoi vivere lontano da chi ti ha desiderato, al punto che ti ha creato a Sua immagine e somiglianza?

Sei venuto al mondo per volontà di Dio ma, tu non credi in Lui e vuoi vivere lontano da Lui.
...e tu non rispondi alle domande che ti vengono poste...ma questa non e' una novita'...
Nepheses Nepheses 25/01/2008 ore 19.39.37
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

mi sembra di afferrare due concetti.
Dio è un Padre --- e fin qui tutto Ok
Dio si è comportato come un nostro padre ---e qui incominciano i problemi.
La paternità fisica e quella spirituale è tutt'altra cosa e poi cmq il confronto non reggerebbe.
Certo non siamo qui per caso, una Volontà iniziale che ha dato l'imput al "meccanismo universo" sicuramente c'è stata, e riconoscere questo è già una cosa.
Che poi la nostra vita si sia manifestata con il beneplacido di Dio, può essere ancora vero, ma che addirittura Dio si pone delle aspettative su di noi e poi se non vengono rispettate si passa in rassegna le colpe mi sembra contro ogni forma di libertà.
Il possesso fa parte della nostra visione della vita come pure una certa mentalità del tipo "se fai come dico io ti trovi bene" "e se disubbidisci guai a te".
Questo atteggiamento non lo vedo neanche razionale.
etienne8 etienne8 25/01/2008 ore 23.14.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:
Due credenti cominciano un viaggio per portare delle Bibbie attraverso delle regioni selvagge, ad ovest del Sudan. La prima tappa deve essere percorsa in autocarro, unico mezzo di trasporto possibile. Pagano il prezzo del viaggio, prendono il loro posto nel veicolo, ma prima della partenza vengono fatti scendere per dare la precedenza ad altri. Che fastidio! Devono per forza aspettare l?autocarro successivo. E così fanno. Ma, mentre percorrono la pista, vedono il primo autocarro sinistrato e rovesciato su un fianco. Allora i nostri due amici ringraziano Dio per averli protetti e aver permesso che tutte le Bibbie fossero distribuite. Quante volte il credente che si affida al Signore fa l'esperienza di eventi che sembrano negativi e che invece si rivelano positivi! La nostra strada è sbarrata da un'ingiustizia, una malattia, da una qualche difficoltà? Il Signore rimane al di sopra delle circostanze della vita e prepara una via d'uscita. Possiamo credere malgrado le apparenze, "sperare contro speranza" (Romani 4:18). Non è in gioco la saggezza umana, ma quella divina, che interviene con bontà. Non sempre possiamo capire il modo di agire del Signore. Se no, che posto avrebbe la fede? Ma è la sapienza di Dio che dirige tutto. Essa è potente, amorevole, dolce, qualche volta destabilizzante? Ma possiamo essere sicuri che le cose che prepara per noi superano infinitamente in gloria e in bellezza ciò che possiamo immaginare.


ma noi che ci stiamo a fare se fa tutto Lui? per me tu offendi Dio e i suoi figli se parli cosi ,Lo fai assomigliare a un padre che vizia i propri figli e in tal modo non vi è possibilita di crescità . bye
SeparateWays SeparateWays 25/01/2008 ore 23.28.52 Ultimi messaggi
kahal kahal 26/01/2008 ore 11.10.31
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:

E' incredibile che devo spiegare certe cose!

Per regioni selvagge s'intende che: vivono allo stato primitivo, senza progresso.
Pensi che conoscere la Bibbia significhi sempre "progresso" ????????? In nome della Bibbia sono stati sterminati milioni di cosidetti "selvaggi",genmte che stava bene in contatto con la natura e che non sentiva il bisogno di essere "istruita"...non serve che mi spieghi nulla Nicola,serve solo che impari a capire quello che la gente scrive e lo spirito con cui lo scrive.Svegliati,non e' mai troppo tardi. E lascia in pace i pochi "selvaggi" rimasti incontaminati,e lascia in pace i "selvaggi" che sono riusciti a scolturarsi e a decondizionarsi...porta rispetto alla gente,amala come Gesu' li avrebbe amati,non come ti senti incline a fare tu...hai un modo di amare distruttivo.
Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 11.25.38 Ultimi messaggi
Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 11.29.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Nepheses però, ometti un fatto molto importante: o servi Dio, oppure mammona. Sta a te la scelta. Non siamo uomini liberi. La scelta è stata fatta dal primo uomo, Adamo.
19m80 19m80 26/01/2008 ore 11.32.25
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:
19m80 mi riferisco a entrambi.
per il primo parla la storia. ogni fede ha i suoi credenti e tutti si rivolgono alle loro divinità e danno "colpa" o ringraziano loro per un qualche fatto. da sempre. in questo non c'è nulla di strano. riguardo a porta e portone io sono troppo scettico per credere a degli dei interventisti, figurati se credo ai proverbi. però in essi c'è saggezza e una buona dose di percentuali analizzate: se lo dicono ci sarà del vero. solo che tu indichi anche la causa di questo portone che si aprirebbe e io su questo, rimango scettico.
Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 11.36.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


Nepheses Dio è Spirito, non puoi accettarlo con razionalità. Sei venuto all'esistenza per Sua volontà e vivere nel mondo significa: vivere lontano da Lui. Il mondo è sotto la maledizione del peccato.


aulegu aulegu 26/01/2008 ore 11.37.06
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

"Pagano il prezzo del viaggio, prendono il loro posto nel veicolo, ma prima della partenza vengono fatti scendere per dare la precedenza ad altri. Che fastidio! Devono per forza aspettare l?autocarro successivo. E così fanno. Ma, mentre percorrono la pista, vedono il primo autocarro sinistrato e rovesciato su un fianco.
Allora i nostri due amici ringraziano Dio per averli protetti e aver permesso che tutte le Bibbie fossero distribuite."

:haha ma che bravo dio che hai fatto rovesciare l'autocarro ! grazie per aver protetto queste bibbie :haha :lol
Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 11.44.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

19m80 nella Bibbia c'è un libro dei Proverbi di re Salomone, prova a leggere quei Proverbi e vedi se, qualcuno di quei Proverbi ti darà una mano nel tuo vivere quotidiano.
Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 11.46.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Javjien stai tranquillo che rispondo. Ho già detto, più di una volta, di non avere molto tempo a mia disposizione!
19m80 19m80 26/01/2008 ore 11.47.08
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:
19m80 nella Bibbia c'è un libro dei Proverbi di re Salomone, prova a leggere quei Proverbi e vedi se, qualcuno di quei Proverbi ti darà una mano nel tuo vivere quotidiano.
anche in don chisciotte sancho panza parla quasi solo per proverbi. i proverbi mi piacciono molto. peccato che non me li ricordi mai.
Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 11.55.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


etienne8 secondo Dio, tu ed io abbiamo solo due possibilità;

la prima è: vivere lontani da Lui e fare tutto quello che ci viene in mente. (questo, per Dio significa scegliere di continuare a vivere nel peccato e, come conseguenza, saremo giudicati e condannati alla geenna)

La seconda è: riconoscerci peccatori e permettere al Signore Gesù, di perdonarci dai nostri peccati e il sangue che il Signore ha versato sulla croce, ci purifica completamente, dandoci una nuova vita in Cristo Gesù, quale nostro Signore e Salvatore.

Questo, comporta ad entrare nella Famiglia di Dio e diventare Suoi Figlioli, protetti da Dio, dalle forze del male che esistono a questo mondo e che ci influenzano a vivere nel peccato, per farci separare da Dio.

Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 12.00.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

aulegu il male, non viene per volontà di Dio. Tutto ciò che è buono proviene da Dio. Dio, ha protetto i Suoi Figli da ciò che li avrebbe uccisi. Il male, proviene da satana; il bene proviene da Dio. Questo mondo è sotto il dominio di satana. Satana, ruba, distrugge, uccide. Le malattie, non ci fanno vivere bene; la povertà non ci fa vivere bene; l'odio, non ci fa' vivere bene. Tutto questo è il regno di satana.
Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 12.02.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


anche in don chisciotte sancho panza parla quasi solo per proverbi. i proverbi mi piacciono molto. peccato che non me li ricordi mai.

19m80 però, dimentichi chi era re Salomone. Conosci la sua storia?
19m80 19m80 26/01/2008 ore 12.02.38
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

e la morte? la morte a chi appartiene aquila? mm?
19m80 19m80 26/01/2008 ore 12.04.38
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:

anche in don chisciotte sancho panza parla quasi solo per proverbi. i proverbi mi piacciono molto. peccato che non me li ricordi mai.

19m80 però, dimentichi chi era re Salomone. Conosci la sua storia?

si, lo conosco. quello che ebbe la fortuna di avere davanti una donna che mentiva e una che diceva il vero: avessero mentito entrambe, anche in buona fede, avrebbe fatto tagliare a metà un bambino. nacque, visse, morì. un grand'uomo? forse.

quel salomone citato anche nel corano come profeta e mago?
Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 12.05.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

e la morte? la morte a chi appartiene aquila? mm?
19m80 la morte di cosa? Del corpo o dell'anima?
19m80 19m80 26/01/2008 ore 12.06.43
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:
e la morte? la morte a chi appartiene aquila? mm?
19m80 la morte di cosa? Del corpo o dell'anima?
del corpo. a chi appartiene?
Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 12.08.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


si, lo conosco. quello che ebbe la fortuna di avere davanti una donna che mentiva e una che diceva il vero: avessero mentito entrambe, anche in buona fede, avrebbe fatto tagliare a metà un bambino. nacque, visse, morì. un grand'uomo? forse.

19m80 tu estorci la verità. Quale vera madre avrebbe permesso di tagliare il proprio figlio a metà. Questa è vera saggezza! Salomone, sapeva perfettamente che una delle due mentiva e con saggezza, propose di farlo a metà, ma, allo scopo di scoprire quale delle due fosse la vera madre.
aulegu aulegu 26/01/2008 ore 12.12.11
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

se dio ha creato tutto , anche satana è una sua creatura

Aquila7Reale ha scritto:
aulegu il male, non viene per volontà di Dio. Tutto ciò che è buono proviene da Dio. Dio, ha protetto i Suoi Figli da ciò che li avrebbe uccisi. Il male, proviene da satana; il bene proviene da Dio. Questo mondo è sotto il dominio di satana. Satana, ruba, distrugge, uccide. Le malattie, non ci fanno vivere bene; la povertà non ci fa vivere bene; l'odio, non ci fa' vivere bene. Tutto questo è il regno di satana.
Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 12.14.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


del corpo. a chi appartiene?

19m80 il corpo è diventato corruttibile, a causa del peccato introdotto da Adamo. Quando Dio creò Adamo, lo creò per vivere in eterno. Ma, a causa della sua disubbidienza (il peccato), Dio, ha dovuto separarsi da Adamo, perché Dio non può essere avvicinato dal peccato. Egli, deve rimanere allo stato puro, quale Egli è e sarà per sempre. Quindi, dopo il diluvio Universale, Dio ha stabilito che i nostri corpi possono vivere fino a 120 anni, dopodiché il corpo torna alla polvere da dove è provenuto.
Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 12.23.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


se dio ha creato tutto , anche satana è una sua creatura


aulegu Dio, ha creato i santi Angeli e tra questi c'era anche Lucifero (Angelo di Luce). Dio, non ha creato dei robot. Quale soddisfazione si può provare ad essere circondati da delle macchine progettate. Dio, è stato tradito dal Suo angelo prediletto ed è questa la causa dell'allontanamento, per sempre, dal Suo Regno dei Cieli. Lucifero, perdendo il favore di Dio, è diventato Satana, diavolo.
andblu andblu 26/01/2008 ore 12.26.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:

se dio ha creato tutto , anche satana è una sua creatura


aulegu Dio, ha creato i santi Angeli e tra questi c'era anche Lucifero (Angelo di Luce). Dio, non ha creato dei robot. Quale soddisfazione si può provare ad essere circondati da delle macchine progettate. Dio, è stato tradito dal Suo angelo prediletto ed è questa la causa dell'allontanamento, per sempre, dal Suo Regno dei Cieli. Lucifero, perdendo il favore di Dio, è diventato Satana, diavolo.
Dio sapeva dall'inizio che le cose sarebbero andate così, no ? Era tutto previsto ?
andblu andblu 26/01/2008 ore 12.32.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


Aquila, nell'altro post hai scritto :

"Ma c'è una buona notizia: chiunque può essere perdonato"

Quindi anche Lucifero può essere perdonato, no ? :-)
Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 13.03.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


andblu hai idea di quale peccato si è coperto Lucifero?

Quello che tu hai letto è per gli uomini.

Anche per gli uomini c'è un peccato mortale, non c'è perdono ed è: la bestemmia contro lo Spirito Santo.
Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 13.05.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


Dio sapeva dall'inizio che le cose sarebbero andate così, no ? Era tutto previsto ?

andblu questo, lo deduci dalla tua razionalità ma, nella Bibbia non è scritto. Come si può rispondere ad una domanda così tendenziosa?

Non tentare Dio, ma ravvediti sino a che sei in tempo!
andblu andblu 26/01/2008 ore 13.22.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:

andblu hai idea di quale peccato si è coperto Lucifero?

Quello che tu hai letto è per gli uomini.

Anche per gli uomini c'è un peccato mortale, non c'è perdono ed è: la bestemmia contro lo Spirito Santo.
Allora non è vero che: "chiunque può essere perdonato" !
andblu andblu 26/01/2008 ore 13.24.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:

Dio sapeva dall'inizio che le cose sarebbero andate così, no ? Era tutto previsto ?

andblu questo, lo deduci dalla tua razionalità ma, nella Bibbia non è scritto. Come si può rispondere ad una domanda così tendenziosa?

Non tentare Dio, ma ravvediti sino a che sei in tempo!
Scusa, in che modo dovrei tentarlo ? Ti ho posto una semplice domanda...
Nepheses Nepheses 26/01/2008 ore 15.09.02
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Il fatto di Lucifero esula da questo post ma cmq è sempre pertinente dal punto di vista del libero arbitrio.
Anche esseri creati spirituali e immortali possono rifiutare Dio e Lui non glielo impedisce.
Cosa avviene allora? Le ipotesi posso essere molteplici, sta di fatto che gli venne offerta subito la possibilità di ravvedersi e invece non la colse, e il proseguire su quell'atteggiamento non si sa le conseguenze che potranno portare, così come è per esseri spirituali e immortali è la stessa cosa per noi, non è concepibile un peso e due misure.
Tra l'altro quello che ai tempi veniva appellato come il Principe di questo Mondo ora attualmente non sta più "scorrazzando" per i mondi dove ne aveva reggenza e tutto il male che si vuole imputare a questo individuo è pura illusione e pure ipocrisia.
Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 15.16.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


Scusa, in che modo dovrei tentarlo ? Ti ho posto una semplice domanda...

andblu la tua domanda contiene già una risposta!

Non è la prima volta, che la fai!

A buoni intenditori, poche parole!
19m80 19m80 26/01/2008 ore 15.26.18
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:

del corpo. a chi appartiene?

19m80 il corpo è diventato corruttibile, a causa del peccato introdotto da Adamo. Quando Dio creò Adamo, lo creò per vivere in eterno. Ma, a causa della sua disubbidienza (il peccato), Dio, ha dovuto separarsi da Adamo, perché Dio non può essere avvicinato dal peccato. Egli, deve rimanere allo stato puro, quale Egli è e sarà per sempre. Quindi, dopo il diluvio Universale, Dio ha stabilito che i nostri corpi possono vivere fino a 120 anni, dopodiché il corpo torna alla polvere da dove è provenuto.
e allora, vista la morte, credi che senza peccare gli uomini vivrebbero tutti sino a 120 anni??? hai idea di quanti saremmo?? accalcati gli uni sugli altri...dio non è buono, è giusto - che è diverso - la sua giustizia sta proprio nella casualità - a chi tocca tocca, come si muore si muore: questa è giustizia - perchè dio, anche ammesso che esista, ha fatto anche le regole naturali, alle quali egli stesso poi deve attenersi. certo, ogni tanto le può modificare, come no, ma ogni tanto. solo ognmi tanto. altrimenti diventerebbe parziale e non imparziale. tra l'altro, vorrei ricordarti che il peccato originale - che non si capisce perchè poi sia peccato, era del bene e del male -e tu - tratto dalla nuova riveduta - hai aggiunto che poi disse: ora non deve mangiare della vita eterna(cosa che prima non veniva detta ma vabbeh..) per cui era già conscio che l'uomo non sarebbe vissuto per sempre, altrimenti non si sarebbe posto la questione...forse nella nuova revisione della nuova riveduta, sarà meglio che scrivano con maggiore attenzione.
Aquila7Reale Aquila7Reale 26/01/2008 ore 15.42.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


e allora, vista la morte, credi che senza peccare gli uomini vivrebbero tutti sino a 120 anni??? hai idea di quanti saremmo?? accalcati gli uni sugli altri...dio non è buono, è giusto - che è diverso - la sua giustizia sta proprio nella casualità - a chi tocca tocca, come si muore si muore: questa è giustizia - perchè dio, anche ammesso che esista, ha fatto anche le regole naturali, alle quali egli stesso poi deve attenersi. certo, ogni tanto le può modificare, come no, ma ogni tanto. solo ognmi tanto. altrimenti diventerebbe parziale e non imparziale. tra l'altro, vorrei ricordarti che il peccato originale - che non si capisce perchè poi sia peccato, era del bene e del male -e tu - tratto dalla nuova riveduta - hai aggiunto che poi disse: ora non deve mangiare della vita eterna(cosa che prima non veniva detta ma vabbeh..) per cui era già conscio che l'uomo non sarebbe vissuto per sempre, altrimenti non si sarebbe posto la questione...forse nella nuova revisione della nuova riveduta, sarà meglio che scrivano con maggiore attenzione.

19m80 intanto mi sembra di aver già risposto in merito al peccato. Mi ripeto, il peccato è: disubbidire alle leggi di Dio.

Tu ed io non possiamo fare quello che ci pare, senza doverne dare conto a Dio. Come te lo devo spiegare che, siamo stati Creati per Sua volontà.

Tutto quello che facciamo, al di fuori delle regole di Dio è: peccato. Ti vuoi sostituire a Dio?

Giudicare Dio?

Mi sembra ovvio che se tu decidi di fare di testa tua, dovrai pagare le conseguenze.

Se vivi in una società senza regole: questa è anarchia.

Come pensi di avere dei diritti?

Chi prenderebbe le tue difese?

Ti senti abbastanza forte per difenderti da solo?

Anche il Carrarmato ha i suoi punti deboli!
19m80 19m80 26/01/2008 ore 15.51.13
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:



19m80 intanto mi sembra di aver già risposto in merito al peccato. Mi ripeto, il peccato è: disubbidire alle leggi di Dio.

Tu ed io non possiamo fare quello che ci pare, senza doverne dare conto a Dio. Come te lo devo spiegare che, siamo stati Creati per Sua volontà. questa è fede.

Tutto quello che facciamo, al di fuori delle regole di Dio è: peccato. Ti vuoi sostituire a Dio? un giorno forse come umanità eccelsa lo faremo

Giudicare Dio? non so chi sia come faccio a giudicarlo?

Mi sembra ovvio che se tu decidi di fare di testa tua, dovrai pagare le conseguenze. è quello che ti sta dicendo da mesi ormai.

Se vivi in una società senza regole: questa è anarchia. un tentativo lo farei ma ho troppa poca fiducia negli uomini e penso che machiavelli fosse un genio

Come pensi di avere dei diritti? in una società anarchica? ovviamente ne avrei talmente tanti da non averne alcuno. perchè gli altri li avrebbero su di me...ho già detto di Machiavelli..??

Chi prenderebbe le tue difese? perchè qualcuno dovrebbe farlo?

Ti senti abbastanza forte per difenderti da solo? se non lo sarei soccomberei...ma di che parliamo, politica, evoluzione, religione o ecologia??

Anche il Carrarmato ha i suoi punti deboli! certo, e non prega per essere salvato: solo che il carroarmato va quasi sempre dritto, anche contro i muri. il suicidio non è fra le mie alternative preferite. a me la vita piace..la società meno, ma la vita è bellissima.
CELESTIKO CELESTIKO 27/01/2008 ore 02.41.50 Ultimi messaggi
BufaloBianco BufaloBianco 27/01/2008 ore 08.52.35
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

etienne8 ha scritto:

ma noi che ci stiamo a fare se fa tutto Lui? per me tu offendi Dio e i suoi figli se parli cosi ,Lo fai assomigliare a un padre che vizia i propri figli e in tal modo non vi è possibilita di crescità . bye
Quoto!
Aquila7Reale Aquila7Reale 27/01/2008 ore 09.47.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


ma noi che ci stiamo a fare se fa tutto Lui? per me tu offendi Dio e i suoi figli se parli cosi ,Lo fai assomigliare a un padre che vizia i propri figli e in tal modo non vi è possibilita di crescità . bye

BufaloBianco come puoi pensare che un padre che ti ama, possa solo viziarti; hai una visione molto ristretta.

Non sai vedere altro che il viziare!

Prendersi cura dei propri figli significa molto di più.

Trattandosi di Dio, possiamo aspettarci soltanto il meglio, sia per te che pe me.

Il problema è: vuoi tu riconoscerlo come tuo Padre?

Non si diventa Figli di Dio, solo perché siamo stati da Lui Creati ma, quano tu ed io, decidiamo di riconoscerlo e di ubbidire alla Sua Parola che: è stata data a tutti coloro che vogliono diventare Suoi Figli.




BufaloBianco BufaloBianco 27/01/2008 ore 09.57.06
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:

ma noi che ci stiamo a fare se fa tutto Lui? per me tu offendi Dio e i suoi figli se parli cosi ,Lo fai assomigliare a un padre che vizia i propri figli e in tal modo non vi è possibilita di crescità . bye

BufaloBianco come puoi pensare che un padre che ti ama, possa solo viziarti; hai una visione molto ristretta.

Non sai vedere altro che il viziare!

Prendersi cura dei propri figli significa molto di più.

Trattandosi di Dio, possiamo aspettarci soltanto il meglio, sia per te che pe me.

Il problema è: vuoi tu riconoscerlo come tuo Padre?

Non si diventa Figli di Dio, solo perché siamo stati da Lui Creati ma, quano tu ed io, decidiamo di riconoscerlo e di ubbidire alla Sua Parola che: è stata data a tutti coloro che vogliono diventare Suoi Figli.



Può darsi per il resto ti sei risposto da solo
Aquila7Reale Aquila7Reale 27/01/2008 ore 09.59.51 Ultimi messaggi
rossella74 rossella74 27/01/2008 ore 12.09.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:
Nepheses però, ometti un fatto molto importante: o servi Dio, oppure mammona. Sta a te la scelta. Non siamo uomini liberi. La scelta è stata fatta dal primo uomo, Adamo.
:nono Ma se tu senti ke sei sotto il giogo della skiavitu,sn fatti tuoi,lascia stare gli altri,xke x qnto mi riguarda tu di Dio nn ha capito proprio nulla......................Dio ci lascia liberi,altrimenti TUTTI crederemmo a Lui..........ma x favore,riallacciati le catene e vai...........
Nepheses Nepheses 27/01/2008 ore 13.35.30
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Non so tu io mi ritengo libero e anche consapevole di quello che faccio. Il fatto di Adamo è tutta un'altra cosa. Tra l'altro Adamo ed Eva quando arrivarono sulla terra, l'uomo erano già millenni che vi stazionava.

Aquila7Reale ha scritto:
Nepheses però, ometti un fatto molto importante: o servi Dio, oppure mammona. Sta a te la scelta. Non siamo uomini liberi. La scelta è stata fatta dal primo uomo, Adamo.
Nepheses Nepheses 27/01/2008 ore 13.40.10
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Sono legittime idee da coltivare quelle che dici ma purtroppo non è la verità. Il mondo è soltanto la parte più materica del creato, e come tale soggetto a delle leggi bene definite. Il peccato non va ricercato sotto il simbolo di capro espiatorio e addebitato indistintamente all'umanità. Il peccato lo possiamo scegliere oppure rifiutare, è una componente della nostra natura.
Aquila7Reale ha scritto:

Nepheses Dio è Spirito, non puoi accettarlo con razionalità. Sei venuto all'esistenza per Sua volontà e vivere nel mondo significa: vivere lontano da Lui. Il mondo è sotto la maledizione del peccato.


kahal kahal 27/01/2008 ore 14.56.50
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:

se dio ha creato tutto , anche satana è una sua creatura


aulegu Dio, ha creato i santi Angeli e tra questi c'era anche Lucifero (Angelo di Luce). Dio, non ha creato dei robot. Quale soddisfazione si può provare ad essere circondati da delle macchine progettate. Dio, è stato tradito dal Suo angelo prediletto ed è questa la causa dell'allontanamento, per sempre, dal Suo Regno dei Cieli. Lucifero, perdendo il favore di Dio, è diventato Satana, diavolo.
Come mai il tuo dio non sapeva che Lucifero lo avrebbe tradito? E' un dio sprovveduto il tuo? Distratto forse? Il peso delle responsabilita' del mondo lo hanno debilitato? O forse ste cose sono accadute al dio fatto ad immagine dell'uomo che adori tu? Mai passato per la zucca che quello che hai citato sopra sia in chiave esoterica e vada compreso? No? ok,no,immaginavo,perche' so che non capisci nulla...non lo dico io...si nota leggendoti.
CELESTIKO CELESTIKO 27/01/2008 ore 15.57.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

dio non sapeva che lucifero l'avrebbe tradito penso  non fosse sicuro nepure su guda che avrebbe tradito  gesu'   gli uomini son liberi nati liberi  e i loro libero arbritria a decidere la loro vita di ci richiama come un padre
Aquila7Reale Aquila7Reale 28/01/2008 ore 11.38.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

kahal non raccolgo le tue provocazioni, piuttosto ravvediti perché i tempi stanno per scadere e tu hai bisogno come tutti noi, di essere perdonato da Gesù Cristo il Signore. Non si va' in cielo senza il Signore Gesù: Lui è la via, la verità e la vita, nessuno andrà da Dio se non per mezzo di Gesù Cristo.
kahal kahal 28/01/2008 ore 11.52.20
segnala

InnamoratoRE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:
kahal non raccolgo le tue provocazioni, piuttosto ravvediti perché i tempi stanno per scadere e tu hai bisogno come tutti noi, di essere perdonato da Gesù Cristo il Signore. Non si va' in cielo senza il Signore Gesù: Lui è la via, la verità e la vita, nessuno andrà da Dio se non per mezzo di Gesù Cristo.
I tempi sono ancora lunghissimi,ma lunghissimi,lunghissimissimi...non essere il solito sciocco millenarista o testimone di geova che prevede la fine dei tempi ad ogni sternuto per non dire di peggio....in quanto al ravvedersi,sara' meglio che lo fai tu;non credo che tu piacia a Gesu' Cristo con la zucchetta che ti ritrovi e a condannare tutti quelli che non la pensano come te e la tua RELIGIONE...non dirmi che la pensi come Dio perche' tu nemmeno sai dove sta di casa. E' ora che la finisci di fare il terrorista psicologico e spirituale,gente come te ha fatto una enormita' di danni al mondo con le vostre vedute ristrette e limitate al vostro naso! In cielo si va anche senza Gesu' Cristo...oggi si mandano satelliti e sonde spaziali e anche missili che vanno ai confini del sistema solare....per me il cielo non sta in cielo,ma dentro di ognuno di noi..."il Regno dei Cieli e' dentro di voi"...Il termine Padre Celeste,o Padre che sei nei cieli,ancora una volta e' simbolico...i cieli sono gli stati elevati di coscienza...ma come puo' saperlo o anche solo immaginarlo un bacchettone infarcito di teologia dogmatica e distorta e pedante e arrogante e inconclusiva come te? La fine del mondo parziale verra' quando moriro' ,e varra' solo per me e stai sereno,trovero' il Signore Gesu' Cristo e il Signore Bhagavan Krishna mano nella mano e a braccia aperte ad accogliermi per ristorarmi nella loro gioia e nel loro amore...alla faccia tua,uccellaccio del malaugurio ;-) :ciao Nicola da vale
Aquila7Reale Aquila7Reale 28/01/2008 ore 14.21.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi


kahal sei un personaggio incredibile, se non fosse che da mesi abbiamo un rapporto basato: da parte mia, sul rispetto perché: io vedo in te una creatura bisognosa di illuminazione e, peccato che ti sei rivolto alle divinità bugiarde, quando hai la possibilità di rivolgerti alla Vera: Luce del Mondo che è, il Signore, Gesù Cristo; Figlio di Dio, Onnipotente, Onnisciente e Onnipresente; Creatore di tutte le cose visibili ed invisibili e Padrone di tutto l'Universo.

Giovanni 8:12
Gesù parlò loro di nuovo, dicendo: «Io sono la luce del mondo; chi mi segue non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita».

Tu, invece, non solo mi manchi di rispetto ma, hai anche il cattivo gusto di offendermi ; il che, ti fa' simile alle bestie che, non hanno rispetto per i propri simili.

Un giorno, sono sicuro che ti pentirai e allora, spero per te che non sia troppo tardi.

Ciao, Nicola.
kahal kahal 28/01/2008 ore 14.33.02
segnala

(Nessuno)RE: Quando Dio dirige i contrattempi

Aquila7Reale ha scritto:

kahal sei un personaggio incredibile, se non fosse che da mesi abbiamo un rapporto basato: da parte mia, sul rispetto perché: io vedo in te una creatura bisognosa di illuminazione e, peccato che ti sei rivolto alle divinità bugiarde, quando hai la possibilità di rivolgerti alla Vera: Luce del Mondo che è, il Signore, Gesù Cristo; Figlio di Dio, Onnipotente, Onnisciente e Onnipresente; Creatore di tutte le cose visibili ed invisibili e Padrone di tutto l'Universo.

Giovanni 8:12
Gesù parlò loro di nuovo, dicendo: «Io sono la luce del mondo; chi mi segue non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita».

Tu, invece, non solo mi manchi di rispetto ma, hai anche il cattivo gusto di offendermi ; il che, ti fa' simile alle bestie che, non hanno rispetto per i propri simili.

Un giorno, sono sicuro che ti pentirai e allora, spero per te che non sia troppo tardi.

Ciao, Nicola.
Niente altro che le solite risposte sciocche!!! discorsi seri mai tu nico???? No non mi pentiro',Dio non me lo permette perche' mi ha gia mostrato che sono Suo figlio e come tale e' tutto ok. Riguardo il rispetto,i tuoi post sono pregni di altezzosita' e di arroganza che offende tutti i lettori,non solo uno...quindi zitto a questo riguardo. Sei infarinato senza avere realizato nulla ,e fin qui nulla di male se te ne stessi in disparte a cercare l'amore di Dio..ma no,tu devi venire qui a fare dottrina,e che dottrina...se Dio fosse cosi',e non Lo e' per fortuna,ma se fosse come lo presenti tu,sarei il primo ateo,anzi,sarei il primo a combatterlo...un dio cosi banale e ingiusto come lo presenti tu non ha connotati divini,ma molto,troppo umani,e della peggior specie di umanita'.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.