Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

nickbarone 31/01/2008 ore 08.30.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)CHE COSA E' PER VOI L'ANIMA?

Per me l'anima e' quella parte di noi dove risiedono i pensieri, i sentimenti, e' il nosto essere il nostro Io. La bibbia ci dice:
"Dio, il Signore formò l'uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale e l'uomo divenne un'anima vivente" (Gen 2,7)
7677540
Per me l'anima e' quella parte di noi dove risiedono i pensieri, i sentimenti, e' il nosto essere il nostro Io. La bibbia ci...
Discussione
31/01/2008 8.30.24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
19m80 19m80 31/01/2008 ore 09.19.56
segnala

(Nessuno)RE: CHE COSA E' PER VOI L'ANIMA?


per me è l'energia del "nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma".

energia.
Javjien Javjien 31/01/2008 ore 09.25.32
segnala

(Nessuno)RE: CHE COSA E' PER VOI L'ANIMA?

ma non esisteva gia' il topic sull'alito vitale?
FIKUS FIKUS 31/01/2008 ore 09.30.55
segnala

(Nessuno)RE: CHE COSA E' PER VOI L'ANIMA?


L'anima è il centro del nostro essere emotivo e spirituale, ha sede nel cuore.

A mio avviso ovvio ;-)
kahal kahal 31/01/2008 ore 10.24.47
segnala

InsicuroRE: CHE COSA E' PER VOI L'ANIMA?

nickbarone ha scritto:
Per me l'anima e' quella parte di noi dove risiedono i pensieri, i sentimenti, e' il nosto essere il nostro Io. La bibbia ci dice:
"Dio, il Signore formò l'uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale e l'uomo divenne un'anima vivente" (Gen 2,7)
bla-bla-bla...e poi ti avevo detto di non rispondermi nell'altro post che tanto non ti avrei letto...barone...puo' anche stare per ...grosso baro...infatti i tuoi topic sono solo scuse banali per indottrinare,senza nessun desiderio di dibattito e di conoscenza vera...barare nel campo spirituale equivale ad essere come i ciechi che conducono altri ciechi...solo il fosso sara' la vostra meta.
BarbieSlayer BarbieSlayer 31/01/2008 ore 10.32.06
segnala

StorditoRE: CHE COSA E' PER VOI L'ANIMA?

nulla si crea nulla si distrugge ma tutto si trasforma = costante, quello è bernoulli, che xò non è del tutto sbagliato ad assoiarlo all'anima... xkè nulla si crea, nulla si distrugge ma tt si trasforma, quello che si trasforma dovrebbe essere l'anima!!!Però io penso che l'anima si solo una parte del cervello, cioè stringi stringi non esiste, ma il nostro cervello ha bisogno di sapere che c'è per avere una maggior sicurezza!
kahal kahal 31/01/2008 ore 10.38.17
segnala

(Nessuno)RE: CHE COSA E' PER VOI L'ANIMA?

BarbieSlayer ha scritto:
nulla si crea nulla si distrugge ma tutto si trasforma = costante, quello è bernoulli, che xò non è del tutto sbagliato ad assoiarlo all'anima... xkè nulla si crea, nulla si distrugge ma tt si trasforma, quello che si trasforma dovrebbe essere l'anima!!!Però io penso che l'anima si solo una parte del cervello, cioè stringi stringi non esiste, ma il nostro cervello ha bisogno di sapere che c'è per avere una maggior sicurezza!
:lol ,un ammasso di neuroni inerti,se non fosse per l'energia vitale dell'anima,che si pongono il problema che l'anima ci sia per maggior sicurezza loro... scusami,no comments ;-):-p
mayoor mayoor 31/01/2008 ore 10.45.50
segnala

(Nessuno)RE: CHE COSA E' PER VOI L'ANIMA?

Per comodità, trattandosi in fondo solo di un termine, sarebbe auspicabile avere una sola definizione con cui confrontarsi, ma non è così. Credo sia dovuto al fatto che la necessità di avere un'anima derivi dal mistero di essere vivi e senzienti in quanto umani, in rapporto con l'universo che sembra silenzioso e privo di individualità oltre che di capacità di pensiero. Questo almeno in apparenza. Quindi c'è chi attribuisce all'anima il senso dell'individualità cosciente. Tuttavia è vero che la vita, anche in noi umani, avviene per azione involontaria, cioè la vita in sè non dipende da noi... quindi non avrebbe senso parlare di individualità. Se mai quest'ultima ne sarebbe una conseguenza. Se osserviamo che la vita è presente dovunque dobbiamo anche ammettere che l'anima è dovunque, in tutte le forme di vita. Quindi sono per il significato di anima come vita. Per noi umani la vita è associata principalmente al respiro, che ne sarebbe il veicolo. Se così fosse però, con la morte e il cessare del respiro, l'anima se ne andrebbe da noi. Ma questo noi, questa coscienza di individualità, potrebbe essere solo l'effetto che la vita produce nel nostro sistema cognitivo, quindi l'individualità potrebbe essere illusoria. A sostegno di questa tesi ci sarebbe l'osservazione che l'intero universo sembra stare nella vita in modo armonico, mentre proprio a causa dell'individualità, noi ce ne sentiamo separati. Questo genera nell'uomo un profondo senso di solitudine e il grande desiderio di ricongiungerci con l'universo verso il quale vorremmo affermare un legittimo senso di appartenenza. Questo spiegherebbe la ricerca di un dio, o di qualsiasi altra aspirazione religiosa. La ricerca di dio è la ricerca di un qualche rapporto sensato con l'universo. Vale la pena però di considerare che l'individualità, che sta all'origine della separatezza con tutto ciò che esiste, risiede di fatto nel nostro centro mentale che, pur essendo un sofisticatissimo corredo, si basa essenzialmente sulle nostre capacità sensoriali. Infatti la nostra civiltà è tesa ad amplificarle quanto più è possibile. Per ricollegarci alla vita in sè, al pari di qualsiasi altra cosa nell'universo, forse dovremmo osservare dentro di noi laddove non c'è separatezza, cioè oltre il pensiero. Avendo fatto ricerche in questa direzione (meditazione e silenzio della mente) posso affermare che non ho perso nulla del contatto con l'esistenza a causa del pensiero. Non solo, mi ha fatto capire
che l'individualità ha le sue radici in natura (non esistono sulla Terra due foglie perfettamente uguali tra loro), quindi devo solo prendere atto del modo unico in cui la vita si manifesta in me, anche in rapporto ai miei simili. E che il mio compito, in armonia con l'universo, è solo quello di fiorire pienamente in base alle caratteristiche uniche che l'esistenza mi ha riservato. Tornando all'anima quindi, per me è il fattore comune che è presente nelle cose, ma che si realizza e manifesta in modi differenti quante sono le cose nell'universo. Quindi concordo con 19m80 che la chiama energia. E concordo con FIKUS che in noi ha la sua sede nel cuore, poiché questa è la zona verso cui la vita si rivolge dentro di noi, cioè "piove" verso il nostro centro.
19m80 19m80 31/01/2008 ore 11.45.43
segnala

(Nessuno)RE: CHE COSA E' PER VOI L'ANIMA?

kahal ha scritto:
BarbieSlayer ha scritto:
nulla si crea nulla si distrugge ma tutto si trasforma = costante, quello è bernoulli, che xò non è del tutto sbagliato ad assoiarlo all'anima... xkè nulla si crea, nulla si distrugge ma tt si trasforma, quello che si trasforma dovrebbe essere l'anima!!!Però io penso che l'anima si solo una parte del cervello, cioè stringi stringi non esiste, ma il nostro cervello ha bisogno di sapere che c'è per avere una maggior sicurezza!
:lol ,un ammasso di neuroni inerti,se non fosse per l'energia vitale dell'anima,che si pongono il problema che l'anima ci sia per maggior sicurezza loro... scusami,no comments ;-):-p
anche io non ho ben capito...l'energia di un corpo umano, non è una cosa da poco. tolta la serie di reazioni chimiche al suo interno che mettiamo pure si spengano, o si consumino lentamente durante la via(e qui cito spesso l'esempio al contrario dell'energia potenziale dei bambini nei casi di sedute e visioni spettrali - che va beh, implicano che ci si creda..) totlto tutto, l'essere umano, per la quantità di cose, vere, che compie, fa e disfa, possiede senza dubbio una forza spropositata - davvero universale, cosmica sul serio e - cosa ancora più bella, ad oggi praticamente pochissimo utilizzata e sconosciuta in potenza e potenzialità. quale dono più incredibile poteva farci un creatore, o la natura, o il caso, o chi cavolo ne so, semplicemente a metterci la scintilla che avrebbe azionato questa macchina enorme che di giorno in giorno, singolarmente e poi umanamente, accresce di valore senza sosta. ma quando tutto finisce, tutto questo non può sparire col corpo. nulla si crea e...

...e a quel punto poi, ognuno può pensare che quella energia faccia un cammino a seconda di affinità, fede, credenza, studi fatti e via dicendo...

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.