Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Nepheses Nepheses 31/01/2008 ore 10.31.26
segnala

(Nessuno)Unità e diversità

L'armonia sociale e la pace fraterna non possono essere raggiunte con il sacrificio della libera personalità e dell'originalità spirituale
L'unità spirituale deriva dalla coscienza che ciascuno di noi è abitato, e sempre più dominato, dal dono spirituale del Padre celeste.
E la sostanza del dono spirituale è identica per origine, natura e destino.
Non è necessario avere lo stesso punto di vista o gli stessi sentimenti, né dover pensare allo stesso modo per essere spiritualmente simili.
__________
anche se ci consideriamo diversi siamo però uguali e questa confusione ci porta sempre più a incomprensioni, non c'è nessun nemico da abbattere se non le nostre soprastrutture mentali.
Javjien Javjien 31/01/2008 ore 11.01.39
segnala

(Nessuno)RE: Unità e diversità

Nepheses ha scritto:
L'armonia sociale e la pace fraterna non possono essere raggiunte con il sacrificio della libera personalità e dell'originalità spirituale
L'unità spirituale deriva dalla coscienza che ciascuno di noi è abitato, e sempre più dominato, dal dono spirituale del Padre celeste.
E la sostanza del dono spirituale è identica per origine, natura e destino.
Non è necessario avere lo stesso punto di vista o gli stessi sentimenti, né dover pensare allo stesso modo per essere spiritualmente simili.
__________
anche se ci consideriamo diversi siamo però uguali e questa confusione ci porta sempre più a incomprensioni, non c'è nessun nemico da abbattere se non le nostre soprastrutture mentali.
ma tu e nickbarone vi mettete d'accordo sui topic da aprire? sempre con questa coscienza dell'alito vitale, adesso dell'unita' spirituale...io non possiedo questa coscienza.
Nepheses Nepheses 31/01/2008 ore 11.08.15
segnala

(Nessuno)RE: Unità e diversità

è sempre in tempo mica la devi possedere ora, e poi mica scrivo per far rabbia a qualcuno anzi mi sembra che la mia conclusione era positiva. e poi se proprio non sopporti più l'idea che qualcuno scriva tale amenità evita di leggerle. ora dovrei postare cose che riscuotono il piacere di tutti? cosa che se lo sapessi lo potrei pure fare, ma come con il condizionamento di massa?
Javjien ha scritto:
ma tu e nickbarone vi mettete d'accordo sui topic da aprire? sempre con questa coscienza dell'alito vitale, adesso dell'unita' spirituale...io non possiedo questa coscienza.
Javjien Javjien 31/01/2008 ore 11.12.54
segnala

(Nessuno)RE: Unità e diversità


Be' ci mancherebbe solo che la conclusione non fosse positiva...notavo semplicemente una certa similarita' di topic tra questo e un altro di nickbarone...voi affermate, con fede incrollabile, un qualcosa che secondo me e' limitato all'esperienza o alla sensibilita' dei singoli.

Io, evidentemente, non possiedo questa sensibilita' ed essendo il forum un ambiente di confronto e discussione, ne rendo partecipi gli altri.
Nepheses Nepheses 31/01/2008 ore 11.21.43
segnala

(Nessuno)RE: Unità e diversità

dire che Dio è limitato all'esperienza e alla sensibilità dei singoli è dire pure il contrario ovvero che la non sensibilità e la non esperienza di Dio è una autolimitazione.
e poi più in genere non parliamo neanche di sensibilità o esperienze dato che possono essere parole impegnative ma semmai di essere aperti al discorso migliorativo in visione di un Ideale Superiore. in questo contesto credo che ci sia più adesione da parte di tutti. Certo se pensiamo che chi scrive ha fatto o avuto esperienze sul divino, allora ci potremmo pure sviare con i nostri stessi pensieri.
Se il divino fosse stato alla portata di tutti (ma invece cmq lo da un certo punto di vista) non ci sarebbero incomprensioni
Javjien ha scritto:

Be' ci mancherebbe solo che la conclusione non fosse positiva...notavo semplicemente una certa similarita' di topic tra questo e un altro di nickbarone...voi affermate, con fede incrollabile, un qualcosa che secondo me e' limitato all'esperienza o alla sensibilita' dei singoli.

Io, evidentemente, non possiedo questa sensibilita' ed essendo il forum un ambiente di confronto e discussione, ne rendo partecipi gli altri.
19m80 19m80 31/01/2008 ore 11.36.22
segnala

(Nessuno)RE: Unità e diversità

Nepheses ha scritto:
L'armonia sociale e la pace fraterna non possono essere raggiunte con il sacrificio della libera personalità e dell'originalità spirituale
appunto: niente sacrificio di libera personalità e originalità spirituale.
L'unità spirituale deriva dalla coscienza che ciascuno di noi è abitato, e sempre più dominato, dal dono spirituale del Padre celeste. per questa cosa occorre avere fede.

E la sostanza del dono spirituale è identica per origine, natura e destino. forse. il problema è sapere quale sia questa origine.

Non è necessario avere lo stesso punto di vista o gli stessi sentimenti, né dover pensare allo stesso modo per essere spiritualmente simili. infatti. non siamo diversi - nel senso che siamo tutti umani. ma siamo diversi in quanto tutti dotati di spirito ed esperienze che solitamente lo accrescono o meno.
__________
anche se ci consideriamo diversi siamo però uguali e questa confusione ci porta sempre più a incomprensioni, non c'è nessun nemico da abbattere se non le nostre soprastrutture mentali. deciditi però: siamo uguali o diversi? o entrambe le cose..?
Javjien Javjien 31/01/2008 ore 11.37.25
segnala

(Nessuno)RE: Unità e diversità


Tu parli di congetture e ti contraddici...da un lato fai riferimento a "un'unita' spirituale derivante dalla coscienza che ciascuno di noi e' abitato dal dono spirituale del padre celeste"...poi che "il divino non e' alla portata di tutti (anche se lo e' da un certo punto di vista)"


ildiavolo74 ildiavolo74 31/01/2008 ore 11.44.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Unità e diversità

Non so tu ma io NON SONO UGUALE a questi qui::



Nepheses ha scritto:
L'armonia sociale e la pace fraterna non possono essere raggiunte con il sacrificio della libera personalità e dell'originalità spirituale
L'unità spirituale deriva dalla coscienza che ciascuno di noi è abitato, e sempre più dominato, dal dono spirituale del Padre celeste.
E la sostanza del dono spirituale è identica per origine, natura e destino.
Non è necessario avere lo stesso punto di vista o gli stessi sentimenti, né dover pensare allo stesso modo per essere spiritualmente simili.
__________
anche se ci consideriamo diversi siamo però uguali e questa confusione ci porta sempre più a incomprensioni, non c'è nessun nemico da abbattere se non le nostre soprastrutture mentali.
Nepheses Nepheses 31/01/2008 ore 12.03.57
segnala

(Nessuno)RE: Unità e diversità

contraddizioni?
non mi sembra, potenzialmente siamo uguali, tutti, poi nel momento in cui quelle potenzialità o non le sviluppo oppure le mortifico allora la differenza sarà evidente, la quale in origine non c'era.
che poi uno si senta individuale e soggettivo ci rientra lo stesso.
se un padre a 5 figli non è che tutti sono uguali e se un fratello ti fa "scifo" non è detto che sia meno fratello per questo..
non mi sembra tanto complicato
FIKUS FIKUS 31/01/2008 ore 12.56.39
segnala

(Nessuno)RE: Unità e diversità


In verità in verità vi dico... gli individualisti saranno salvi da questo DRAGAGGIO di anime :ok



:many
andblu andblu 31/01/2008 ore 17.12.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Unità e diversità

Nepheses ha scritto:
L'armonia sociale e la pace fraterna non possono essere raggiunte con il sacrificio della libera personalità e dell'originalità spirituale
L'unità spirituale deriva dalla coscienza che ciascuno di noi è abitato, e sempre più dominato, dal dono spirituale del Padre celeste.
E la sostanza del dono spirituale è identica per origine, natura e destino.
Non è necessario avere lo stesso punto di vista o gli stessi sentimenti, né dover pensare allo stesso modo per essere spiritualmente simili.
__________
anche se ci consideriamo diversi siamo però uguali e questa confusione ci porta sempre più a incomprensioni, non c'è nessun nemico da abbattere se non le nostre soprastrutture mentali.
Quest'ultima affermazione te la quoto, ma non posso fare a meno di osservare che tutto il resto potrebbe assomigliare molto proprio a quelle sovrastrutture mentali che vorresti abbattere... Oppure forse basterebbe farsi furbi e cercare di cambiare terminologia... "padre celeste" ad esempio, richiama una retorica cattolica di cui molti farebbero volentieri a meno...

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.