Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

19m80 19m80 02/02/2008 ore 11.17.38
segnala

(Nessuno)RE: Evoluzione

Nepheses ha scritto:
se ho capito bene quello che dici:
tu dici dato che io considero plausibile l'idea per mezzo del quale la vita è venuta ad evolversi attraverso l'inizio della stessa dalle alghe a maggior ragione uno che pensa che reincarnandosi ripassi per la fase vegetale sia da considerare valida ugualmente.
esatto, dico questo.

può essere tutto, ma per il mio ragionamento potrebbe essere naturale (ovviamente da verificare) che l'uomo abbia avuto una evoluzione in questo senso.
eh si. il problema è che la verifica c'è. solo che mi è parso tu non la voglia ascoltare..

ma sembrerebbe innaturale poi, una volta che ha vissuto da umano, reincarnarsi in vegetare e quindi involvere un'altra volta.
boh, non saprei..alla reincarnazione non credo..però su cosa sia innaturale ci andrei cauto..penso che per molti umani, poterisi reincarnare in un bel fiore, sarebbe quasi quasi meglio, in certe situazioni...
Nepheses Nepheses 02/02/2008 ore 11.26.22
segnala

(Nessuno)RE: Evoluzione

non voglio considerare la verifica scientifica dato che è ancora ad uno stadio primordiale e quello che dice la scienza oggi domani non è più vero, allora meglio credere alla fantascienza (no dico al limite)
se poi ad uno gli piace di pensare che un domani si reincarna in un fiore, mica sono io ad impedirglielo.
la mia idea base (poi il resto possono essere congetture) è che l'uomo sta vivendo all'insegna dell'evoluzione, ed ora è alle prese con la parte più pesante (come può essere il nucleo per un elemento), ma un domani (e anche dopo la morte) avrà a che fare con la parte leggera della sua natura (tipo elettrone nell'atomo) e che la coscienza può descrivere anche salti quantici come può fare un elemento di un atomo all'interno di livelli apparentemente prefissati.
19m80 ha scritto:
Nepheses ha scritto:
se ho capito bene quello che dici:
tu dici dato che io considero plausibile l'idea per mezzo del quale la vita è venuta ad evolversi attraverso l'inizio della stessa dalle alghe a maggior ragione uno che pensa che reincarnandosi ripassi per la fase vegetale sia da considerare valida ugualmente.
esatto, dico questo.

può essere tutto, ma per il mio ragionamento potrebbe essere naturale (ovviamente da verificare) che l'uomo abbia avuto una evoluzione in questo senso.
eh si. il problema è che la verifica c'è. solo che mi è parso tu non la voglia ascoltare..

ma sembrerebbe innaturale poi, una volta che ha vissuto da umano, reincarnarsi in vegetare e quindi involvere un'altra volta.
boh, non saprei..alla reincarnazione non credo..però su cosa sia innaturale ci andrei cauto..penso che per molti umani, poterisi reincarnare in un bel fiore, sarebbe quasi quasi meglio, in certe situazioni...
19m80 19m80 02/02/2008 ore 11.34.13
segnala

(Nessuno)RE: Evoluzione

Nepheses ha scritto:
non voglio considerare la verifica scientifica dato che è ancora ad uno stadio primordiale e quello che dice la scienza oggi domani non è più vero, allora meglio credere alla fantascienza (no dico al limite)
se poi ad uno gli piace di pensare che un domani si reincarna in un fiore, mica sono io ad impedirglielo.
la mia idea base (poi il resto possono essere congetture) è che l'uomo sta vivendo all'insegna dell'evoluzione, ed ora è alle prese con la parte più pesante (come può essere il nucleo per un elemento), ma un domani (e anche dopo la morte) avrà a che fare con la parte leggera della sua natura (tipo elettrone nell'atomo) e che la coscienza può descrivere anche salti quantici come può fare un elemento di un atomo all'interno di livelli apparentemente prefissati.
beh certo: il piccolo come il grande - i salti quantici a seguito di immissione di energia come i salti spirituali a seguito di tutte quelle nuove scoperte quotidiane che lo spirito compie in ogni momento.. ma onestamente, non saprei dire se siamo già o meno al punto di fare un vero salto quantico come umanità e detto fra noi, non lo credo..
Nepheses Nepheses 02/02/2008 ore 11.45.28
segnala

(Nessuno)RE: Evoluzione

sostanzialmente oggi da quello che ho considerato io ci sono almeno due possibilità di procedere, una è quella che dicevi ovvero formando una massa critica sufficiente per fare un passo sostanziale si possa procedere in un nuovo modo di essere.
del resto invece mi viene sempre più in mente che in base alla mentalità che l'uomo si ritrova (di guerra e distruttrice) similmente agli animali territoriali, a prevalere sarà soltanto una ristretta minoranza che abbia sviluppato indubbiamente caratteri pacifici e nelle stesso tempo intellettualmente superiori, o tramite un processo naturale o indotto che sia.
19m80 ha scrittobeh certo: il piccolo come il grande - i salti quantici a seguito di immissione di energia come i salti spirituali a seguito di tutte quelle nuove scoperte quotidiane che lo spirito compie in ogni momento.. ma onestamente, non saprei dire se siamo già o meno al punto di fare un vero salto quantico come umanità e detto fra noi, non lo credo..
19m80 19m80 02/02/2008 ore 11.58.09
segnala

(Nessuno)RE: Evoluzione

Nepheses ha scritto:
sostanzialmente oggi da quello che ho considerato io ci sono almeno due possibilità di procedere, una è quella che dicevi ovvero formando una massa critica sufficiente per fare un passo sostanziale si possa procedere in un nuovo modo di essere.
del resto invece mi viene sempre più in mente che in base alla mentalità che l'uomo si ritrova (di guerra e distruttrice) similmente agli animali territoriali, a prevalere sarà soltanto una ristretta minoranza che abbia sviluppato indubbiamente caratteri pacifici e nelle stesso tempo intellettualmente superiori, o tramite un processo naturale o indotto che sia.

di mio opterei per l'indotto. l'indotto per due motivi al momento per lo meno plausibili: la necessità(sovrapopolazione, emergenza climatica - alla quale credo pochissimo se non per cause naturali es: macchie solari) - una qualche forma di guerra atomica(alla quale credo ancor meno) oppure, la venuta alla luce di un qualche segreto di origine spaziale o la venuta e basta, di qualche origine spaziale.

dico questo perchè l'uomo di sola bontà non può vivere. la terra è un sistema chiuso che si basa su semplicissime regole di ogni habitat: spazio vitale, acqua, cibo, popolazione(che ne deriva) e noi oggi, non sappiamo come gestire queste cose perchè ancora combattuti fra l'essere umani(cioè altra categoria, fuori o distaccata dal mondo animale, con la nostra anima, spirito e via dicendo..) e l'essere animali(che sempre più non siamo capaci di essere più..) e quindi siamo col piede in due scarpe e certamente bloccati.

per questo anche a mio modo di vedere torna la diatriba fede-scienza di attualità...e invece le due cose, spuntandole un pò per entrambe, dovrebbero procedere insieme o almeno fare dei passi in questo senso(e per fede intendo fedi - dato che credo ogni culto, originario di un unico antico culto unico..)

per cui, al momento, come dicevo, dato che i passi non mi pare vengano da noi, li aspetto dalle due altre fonti su citate.
Nepheses Nepheses 02/02/2008 ore 12.15.42
segnala

(Nessuno)RE: Evoluzione


credi in qualcuno che dall'esterno ci possa istradare.
dall'esterno può venire un'altra civiltà più evoluta della nostra la quale però non è in quanto evoluta datrice di vita casomai osservatrice.
Il presente non so cosa ci riserverà ma il futuro mi sembra che ci porti verso inerente la nostra origine e il nostro fine ultimo.
soltanto che temporalmente questo discorso potrebbe essere anche tendente all'infinito, la differenza la possiamo fare invece con la nostra consapevolezza nell'immediato.19m80 ha scritto:

di mio opterei per l'indotto. l'indotto per due motivi al momento per lo meno plausibili: la necessità(sovrapopolazione, emergenza climatica - alla quale credo pochissimo se non per cause naturali es: macchie solari) - una qualche forma di guerra atomica(alla quale credo ancor meno) oppure, la venuta alla luce di un qualche segreto di origine spaziale o la venuta e basta, di qualche origine spaziale. dico questo perchè l'uomo di sola bontà non può vivere. la terra è un sistema chiuso che si basa su semplicissime regole di ogni habitat: spazio vitale, acqua, cibo, popolazione(che ne deriva) e noi oggi, non sappiamo come gestire queste cose perchè ancora combattuti fra l'essere umani(cioè altra categoria, fuori o distaccata dal mondo animale, con la nostra anima, spirito e via dicendo..) e l'essere animali(che sempre più non siamo capaci di essere più..) e quindi siamo col piede in due scarpe e certamente bloccati. per questo anche a mio modo di vedere torna la diatriba fede-scienza di attualità...e invece le due cose, spuntandole un pò per entrambe, dovrebbero procedere insieme o almeno fare dei passi in questo senso(e per fede intendo fedi - dato che credo ogni culto, originario di un unico antico culto unico..) per cui, al momento, come dicevo, dato che i passi non mi pare vengano da noi, li aspetto dalle due altre fonti su citate.
19m80 19m80 02/02/2008 ore 12.43.55
segnala

(Nessuno)RE: Evoluzione

Nepheses ha scritto:

credi in qualcuno che dall'esterno ci possa istradare.
dall'esterno può venire un'altra civiltà più evoluta della nostra la quale però non è in quanto evoluta datrice di vita casomai osservatrice.
credo che questo possa essere tranquillamente. non ne ho la certezza ma penso sia un ipotesi possibile. e non credo che il fatto che (forse)sia più evoluta, voglia dire che sia solo osservatrice(a parte che poi ci sarebbe da capire di quale civiltà si stia parlando e ci sono molti "se" e molti "ma") perchè metti che si parli di una civiltà che so: di 100milioni di anni più "vecchia" della nostra, allora non so, mi viene da chiedermi a che livello potrebbero essere nel campo medico, genetico e via dicendo..(?)

Il presente non so cosa ci riserverà ma il futuro mi sembra che ci porti verso inerente la nostra origine e il nostro fine ultimo.
scoperta l'origine sarà chiaro, credo, il fine..io nel mio piccolo, ne ho una vga idea: divenire dei per altri stirpi: dimostrare di poterlo diventare arrivando al massimo di sviluppo materiale+spirituale e dare vita - che oggi diamo come apice della nostra umanità e che un domani daremo come umanità all'apice.
soltanto che temporalmente questo discorso potrebbe essere anche tendente all'infinito, la differenza la possiamo fare invece con la nostra consapevolezza nell'immediato.: la consapevolezza di tutta l'umanità - ad oggi, la vedo impossibile. per questo torno alla primissima suddivisione che avevo scritto. se poi ci sarà da sè, meglio.

ildiavolo74 ildiavolo74 03/02/2008 ore 13.16.43 Ultimi messaggi
sytry82 sytry82 03/02/2008 ore 15.38.26
segnala

(Nessuno)RE: Evoluzione

evidentemente Nepheses dispone di conoscenze biologiche rivoluzionarie, sarebbe un piacere se ce le esponesse :hoho

ildiavolo74 ha scritto:
Non c' é modo che una cellula vegetale si trasformi in una animale o viceversa...

Nepheses Nepheses 03/02/2008 ore 17.31.37
segnala

(Nessuno)RE: Evoluzione

invece non dispongo di nulla di particolare altresì mi risulta che la scienza non riesce a spiegare molte cose, una delle quali appunto gli anelli mancanti delle specie, ma questo non è un problema mio dato che non credo alla scienza, anzi so che ha dei limiti come del resto chi vive nella fisicità. Limiti legati alla natura stessa
sytry82 ha scritto:
evidentemente Nepheses dispone di conoscenze biologiche rivoluzionarie, sarebbe un piacere se ce le esponesse :hoho

ildiavolo74 ha scritto:
Non c' é modo che una cellula vegetale si trasformi in una animale o viceversa...


Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.