Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

filosofo3a filosofo3a 23/04/2008 ore 12.22.05
segnala

(Nessuno)RE: L'inferno


L'inferno non esiste ed è il retaggio di antichissime tradizioni religiose che le religiuoni di oggi, ancora si portano dietro. Su questo inferno, bisogna fare un discorso logico altrimenti non se ne esce fuori.

1) Se le colpe degli uomini, per quanto gravi possano essere, hanno sempre un carattere transeunte ( sono cioè legate al tempo finito della vita e dunque non sono mai colpe con effetti eterni), perchè mai dovrebbe scattare, da parte di Dio, una sanzione eterna?

2) Supponendo che non esista la prima obiezione e per un inspiegabile meccanismo, avremmo una punizione in eterno, dove finirebbe la cosiddetta misericordia di Dio? Con quale spirito paterno egli punirebbe un suo figlio per l'eternità?

3) E' certo che non può esistere proporzione tra la vita di un corpo e quella di uno Spirito. Come è possibile valutare con i tempi eterni gli errori compiuti con tempi finiti? Apparentemente questa obiezione ricalca quella del numero 1, ma forse esposta così è anche più precisa.

4) Poichè non c'è alcun dubbio sul fatto che vi sono uomini che si trovano, anche per nascita, in circostanze formative, economiche e sociali molto al di là dell'aggettivo "pessimo" e dunque in situazioni la cui reazione non può che essere violenta (se nasco da un padre delinquente che colpa ne ho io?), con quale spirito cristiano Dio dovrebbe punire questo povero diavolo (si fa per dire) per l'eternità? Essendo già nato sventurato si vedrebbe, senza averne colpa condannato anche da Dio? Altri uomini che invece nascono min famiglioe giuste, sane, ricche, hanno forse il dirirro di meritare il Paradiso?

5) Ma la quinta obiezione è la più risolutiva : chi ha creato l'inferno? Come avrebbe potuto creare l'inferno il Grande Dio Buono, se egli non può concepire il Male essendo soltanto Sommo Bene? Come Sommo Bene quale è Dio può generare il Sommo Male? Infatti il ragionamento è conseguenziale: se il cosiddetto Angelo ribelle si è ribellato vuol dire che aveva in sè la qualità intellettiva per poter fare e questa qualità doveva essere insita nel suo spirito. Di conseguenza nell'Angelo ribelle doveva già esistere, potenzialmente, il germe del malee questo germe non avrebbe potuto che conferirgilelo Dio stesso, dal momento che anche il diavolo è figlio di Dio: e tale è ancora, dal momento che non si può annullare la fiiarità verso il proprio padre.

Ma come è possibile che un Angelo sia tanto stupido da ribellarsi ad una potenza così grande quale è Dio? E perchè iteologi sono a loro v olta convinti che anche l'uomo sia uno stupido, tanto da volergli propinare le scempiaggini dell'inferno come se si trattasse di una cosa reale?
Aquila7Reale Aquila7Reale 23/04/2008 ore 13.21.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'inferno


Ma sai che mi sorge il dubbio che i cristiani NON cattolici,studino la Bibbia x fare le pulci ai cattolici e non per conoscere Dio...........Piu ti leggo e piu questo dubbio sta diventando una certezza



Rossella, non hai capito un bel niente!!!

Tu sei libera di andare dietro alla menzogna di satana! Non sei la prima e non sarai l'ultima "purtroppo!" E' un tuo diritto, ma, non infangare né la "Parola di Dio, La Bibbia", né i veri cristiani che: amano il Signore Gesù Cristo più della propria vita!!!
Aquila7Reale Aquila7Reale 23/04/2008 ore 14.34.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'inferno


L'inferno non esiste ed è il retaggio di antichissime tradizioni religiose che le religiuoni di oggi, ancora si portano dietro. Su questo inferno, bisogna fare un discorso logico altrimenti non se ne esce fuori.

La logica è umana ma, l'inferno, è il luogo di destinazione per tutti coloro che si ribellano a Dio! Tieni presente che: gli angeli e noi esseri umani, siamo stati Creati da Dio per vivere in eterno!

1) Se le colpe degli uomini, per quanto gravi possano essere, hanno sempre un carattere transeunte ( sono cioè legate al tempo finito della vita e dunque non sono mai colpe con effetti eterni), perchè mai dovrebbe scattare, da parte di Dio, una sanzione eterna?

Questo è il tuo pensiero che cozza con quello di Dio, in quanto, l'essere umano è: uno spirito, ha un'anima e vive in un corpo che non è eterno!

2) Supponendo che non esista la prima obiezione e per un inspiegabile meccanismo, avremmo una punizione in eterno, dove finirebbe la cosiddetta misericordia di Dio? Con quale spirito paterno egli punirebbe un suo figlio per l'eternità?

La misericordia di Dio è stata manifestata in Cristo Gesù, il Quale, ha lasciato il Suo Regno nei Cieli per venire su questa terra, 2000 anni fa' ed ha preso su di sé i nostri peccati pagando il prezzo che il peccato richiedeva; la morte. Gesù Cristo, è morto al posto nostro ed ha sparso il Suo sangue, affinché: chiunque crede in Lui, riceve il perdono dai peccati ed il sangue che ha sparso sulla croce, ci purifica da ogni iniquità!

3) E' certo che non può esistere proporzione tra la vita di un corpo e quella di uno Spirito. Come è possibile valutare con i tempi eterni gli errori compiuti con tempi finiti? Apparentemente questa obiezione ricalca quella del numero 1, ma forse esposta così è anche più precisa.

Spirito, anima e corpo!

4) Poichè non c'è alcun dubbio sul fatto che vi sono uomini che si trovano, anche per nascita, in circostanze formative, economiche e sociali molto al di là dell'aggettivo "pessimo" e dunque in situazioni la cui reazione non può che essere violenta (se nasco da un padre delinquente che colpa ne ho io?), con quale spirito cristiano Dio dovrebbe punire questo povero diavolo (si fa per dire) per l'eternità? Essendo già nato sventurato si vedrebbe, senza averne colpa condannato anche da Dio? Altri uomini che invece nascono min famiglioe giuste, sane, ricche, hanno forse il dirirro di meritare il Paradiso?

La giustizia di Dio è suprema, non esistono preferenze tra esseri umani! Il cielo non lo possiamo comprare, quindi, anche se il ricco possiede, oggettivamente, i beni, mentre il povero non ne possiede affatto; il Signore, perdona tutti coloro che credono in Lui. Quindi, non c'è nessuna differenza tra il ricco e il povero, ma serve avere fede in Cristo Gesù!

5) Ma la quinta obiezione è la più risolutiva : chi ha creato l'inferno? Come avrebbe potuto creare l'inferno il Grande Dio Buono, se egli non può concepire il Male essendo soltanto Sommo Bene? Come Sommo Bene quale è Dio può generare il Sommo Male? Infatti il ragionamento è conseguenziale: se il cosiddetto Angelo ribelle si è ribellato vuol dire che aveva in sè la qualità intellettiva per poter fare e questa qualità doveva essere insita nel suo spirito. Di conseguenza nell'Angelo ribelle doveva già esistere, potenzialmente, il germe del malee questo germe non avrebbe potuto che conferirgilelo Dio stesso, dal momento che anche il diavolo è figlio di Dio: e tale è ancora, dal momento che non si può annullare la fiiarità verso il proprio padre.

Il diavolo non è Figlio di Dio, come non lo sono i Suoi santi Angeli! Mentre, Figli di Dio sono gli esseri umani che credono in Cristo Gesù.

Ma come è possibile che un Angelo sia tanto stupido da ribellarsi ad una potenza così grande quale è Dio? E perchè iteologi sono a loro v olta convinti che anche l'uomo sia uno stupido, tanto da volergli propinare le scempiaggini dell'inferno come se si trattasse di una cosa reale?

L'Angelo, come anche l'essere umano, ha una propria volontà, altrimenti, non saremmo che; degli automi!
filosofo3a filosofo3a 23/04/2008 ore 16.26.04
segnala

(Nessuno)RE: L'inferno

Egregio Aquila7Reale. Tu sei liberissimo di credere negli angeli e nei demoni così come ti sono stati prospettati sia dalla Bibbia che dai Vangeli però, non puoi confutare il mio ragionamento logico rifacendoti agli insegnamenti che la Chiesa cattolica ti ha inculcati e che ormai storicizzati nella tua mente, non ti lasciano un'apertura mentale tale da rivedere con la logica tutto quanto ti hanno insegnato.
david78s david78s 23/04/2008 ore 16.50.28
segnala

(Nessuno)RE: L'inferno

non scalmanatevi...ognuno è libero di credere in quello che crede giusto...poi se un Dio esiste sapra' giudicare le azioni di ciascuno...di qualunque religione questi sia...
tormentus83 tormentus83 23/04/2008 ore 18.07.45
segnala

(Nessuno)RE: L'inferno

rossella74 ha scritto:
tormentus83 ha scritto:
Aquila7Reale ha scritto:

Matteo 24:5 Poiché molti verranno nel mio nome, dicendo: "Io sono il Cristo". E ne sedurranno molti.

Che si riferisse a te Aquila?

Secondo me sei un pò esaltato.... Ricordati che il tuo libro sacro:Chi giudica sarà giudicato




tormentus83
perché hai preso in riferimento Matteo 24:5 se non credi che sia il Libro Sacro?Quando ti fa' comodo: lo usi, poi, altrimenti; non lo riconosci!!!

Sei credente, o incredulo?
Siccome tu non scendi dal tuo piedistallo e critichi gli altri utilizzando anche i versi della Bibbia. Allora io posso risponderti con le frasi della Bibbia messe ad arte. In questo modo puoi capire come si possono sentire gli altri quando lo fai tu....Stavola l'applauso è d'obbligo:clap :clap per rossella :shy AQUILA Per rispondere a te caro AQUILA cito i versetti della Bibbia. Poi io non ho mai detto che la Bibbia non sia un libro sacro. Dico solo che è stata manipolata ad arte in questi secoli (sia per volontà di pochi sia per errori di trascrizione e di traduzione), molte degli antichi insegnamenti sono andati perduti o sono così stati travisati.
Aquila7Reale Aquila7Reale 23/04/2008 ore 21.54.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'inferno


Egregio Aquila7Reale. Tu sei liberissimo di credere negli angeli e nei demoni così come ti sono stati prospettati sia dalla Bibbia che dai Vangeli però, non puoi confutare il mio ragionamento logico rifacendoti agli insegnamenti che la Chiesa cattolica ti ha inculcati e che ormai storicizzati nella tua mente, non ti lasciano un'apertura mentale tale da rivedere con la logica tutto quanto ti hanno insegnato.

filosofo3a mi piacerebbe conoscere la provenienza dei tuoi ragionamenti, in quanto, la conoscenza dei fatti avviene attraverso la Bibbia e tu, a quanto pare, sostieni il contrario!
Aquila7Reale Aquila7Reale 23/04/2008 ore 21.58.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'inferno


AQUILA Per rispondere a te caro AQUILA cito i versetti della Bibbia. Poi io non ho mai detto che la Bibbia non sia un libro sacro. Dico solo che è stata manipolata ad arte in questi secoli (sia per volontà di pochi sia per errori di trascrizione e di traduzione), molte degli antichi insegnamenti sono andati perduti o sono così stati travisati.



tormentus83 le tue accuse sono infondate e prive di obbiettività! Troppo facile sostenere teorie, senza dimostrare la veridicità!
filosofo3a filosofo3a 24/04/2008 ore 11.51.01
segnala

(Nessuno)RE: L'inferno


Caro Aquila. I miei ragionamenti, come tu li chiami, provengono dall'uso della logica. La Bibbia, alla quale tu ti riferisci, non fu scritta il secolo scorso , ma moltissimi secoli prima della venuta di Cristo e tu sai bene che a quei tempi, le credenze erano molte e quasi tutte provenienti da altre culture assimilate dagli ebrei durante il loro peregrinare e le varie sottomissioni da parte di altri popoli mesopotamici. Se dovessimo accettare la Bibbia come oro colato, dovremmo accettare anche la favola di Adamo ed Eva e così di seguito. Dalla Bibbia, vanno estrapolate solo alcune cose e tra queste la storia del popolo d'Israele. E' molto facile ed anche infantile, dire:" ma quella è la parola di Dio ". Dio non parla e non ha mai parlato e certe cose valide, furono dette da quei pochi illuminati Profeti tra i quali il Cristo. Non dimentichiamo inoltre che la Bibbia fu scritta in lingua aramaica che aveva molti dialetti e che è una lingua a carattere fraseologico per cui, certe frasi sono state interpretate in un modo , ma avrebbero potute essere interpretate anche diversamente tenuto conto anche del fatto che le traduzioni dall'aramaico attraverso quelle greche e in latino e poi ancora nella volgata, hanno prodotto non poche differenza dal testo originale.



Ti saluto
tormentus83 tormentus83 24/04/2008 ore 20.22.31
segnala

(Nessuno)RE: L'inferno

Aquila7Reale ha scritto:

AQUILA Per rispondere a te caro AQUILA cito i versetti della Bibbia. Poi io non ho mai detto che la Bibbia non sia un libro sacro. Dico solo che è stata manipolata ad arte in questi secoli (sia per volontà di pochi sia per errori di trascrizione e di traduzione), molte degli antichi insegnamenti sono andati perduti o sono così stati travisati.



tormentus83 le tue accuse sono infondate e prive di obbiettività! Troppo facile sostenere teorie, senza dimostrare la veridicità!
Se è per questo anche tu dovresti dimostrarmi la veridicità della Bibbia che abbiamo adesso, però non lo fai. Poi dici a me di essere obbiettivo, mah...

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.