Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

salvata salvata 04/05/2008 ore 16.36.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: padre pio

ReginadiSpade30 ha scritto:

Aquila, rilassati... perchè in verità ti dico (:batayes ) la verità non risiede affatto in quello che tu scrivi.

A me i testimoni di geova come te mi stanno altamente sui coglioni.

Luca 10:16 Chi ascolta voi ascolta me; chi respinge voi respinge me, e chi rifiuta me rifiuta Colui che mi ha mandato».

Geremia 5:3 SIGNORE, i tuoi occhi non cercano forse la fedeltà?

Tu li colpisci, e quelli non sentono nulla;

tu li consumi, e quelli rifiutano di ricevere la correzione;

essi hanno reso il loro volto più duro della roccia,

rifiutano
di convertirsi.

Geremia 7:28
Perciò dirai loro: "Questa è la nazione che non ascolta la voce del SIGNORE, del suo Dio,

e che non vuol accettare correzione;

Geremia 8:5
Perché dunque questo popolo di Gerusalemme si svia

di uno sviamento perenne?

Essi persistono nella malafede

e rifiutano di convertirsi.

Geremia 9:6
La tua abitazione è in mezzo alla malafede;

per malafede costoro rifiutano di conoscermi»,

dice il SIGNORE.

Sofonia 3:7
Io dicevo: "Se almeno tu volessi temermi,

accettare
la correzione!"

Marco 12:24
Gesù disse loro: «Non errate voi proprio perché non conoscete le Scritture né la potenza di Dio?

Luca 8:10
Ed egli disse: «A voi è dato di conoscere i misteri del regno di Dio; ma agli altri se ne parla in parabole, affinché vedendo non vedano, e udendo non comprendano.


rossella74 rossella74 04/05/2008 ore 16.42.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: padre pio

Aquila7Reale ha scritto:

PadrePio fu malmenato dal diavolo xke Dio lo permise,come fu x Giobbe,quindi è biblico..................poi nella Bibbia ci sono cose che non ci sono scritte e allora quando non si trovano scritte ognuno fa come piu gli aggrada..............Il pc nella Bibbia non si trova,vabbeh usiamolo,nella Bibbia non si parla di preservativo o anticoncezionali,vabbeh è permesso..........La Trinita non vi è scritta neilibri sacr,è pura invenzione cattolica,vabbeh xrò gli evangelici la usano e l'adorano....Ps :qsto messaggio era x Aquila ,se nn si era capito

rossella74 il tuo esempio è fuori luogo, perché non conosci la storia di Giobbe, e di tutto quello che hai scritto!

C'era nella terra di Uz un uomo chiamato Giobbe: uomo integro e retto, temeva Dio ed era alieno dal male. Gli erano nati sette figli e tre figlie; possedeva settemila pecore e tremila cammelli, cinquecento paia di buoi e cinquecento asine, e molto numerosa era la sua servitù. Quest'uomo era il più grande fra tutti i figli d'oriente.

Ora i suoi figli solevano andare a fare banchetti in casa di uno di loro, ciascuno nel suo giorno, e mandavano a invitare anche le loro tre sorelle per mangiare e bere insieme. Quando avevano compiuto il turno dei giorni del banchetto, Giobbe li mandava a chiamare per purificarli; si alzava di buon mattino e offriva olocausti secondo il numero di tutti loro. Giobbe infatti pensava: «Forse i miei figli hanno peccato e hanno offeso Dio nel loro cuore». Così faceva Giobbe ogni volta.

Un giorno, i figli di Dio andarono a presentarsi davanti al Signore e anche satana andò in mezzo a loro. Il Signore chiese a satana: «Da dove vieni?». Satana rispose al Signore: «Da un giro sulla terra, che ho percorsa». Il Signore disse a satana: «Hai posto attenzione al mio servo Giobbe? Nessuno è come lui sulla terra: uomo integro e retto, teme Dio ed è alieno dal male». Satana rispose al Signore e disse: «Forse che Giobbe teme Dio per nulla? Non hai forse messo una siepe intorno a lui e alla sua casa e a tutto quanto è suo? Tu hai benedetto il lavoro delle sue mani e il suo bestiame abbonda di terra. Ma stendi un poco la mano e tocca quanto ha e vedrai come ti benedirà in faccia!».Il Signore disse a satana: «Ecco, quanto possiede è in tuo potere, ma non stender la mano su di lui». Satana si allontanò dal Signore.

Ora accadde che un giorno, mentre i suoi figli e le sue figlie stavano mangiando e bevendo in casa del fratello maggiore, un messaggero venne da Giobbe e gli disse: «I buoi stavano arando e le asine pascolando vicino ad essi, quando i Sabei sono piombati su di essi e li hanno predati e hanno passato a fil di spada i guardiani. Sono scampato io solo che ti racconto questo».

Mentr'egli ancora parlava, entrò un altro e disse: «Un fuoco divino è caduto dal cielo: si è attaccato alle pecore e ai guardiani e li ha divorati. Sono scampato io solo che ti racconto questo».

Mentr'egli ancora parlava, entrò un altro e disse: «I Caldei hanno formato tre bande: si sono gettati sopra i cammelli e li hanno presi e hanno passato a fil di spada i guardiani. Sono scampato io solo che ti racconto questo».

Mentr'egli ancora parlava, entrò un altro e disse: «I tuoi figli e le tue figlie stavano mangiando e bevendo in casa del loro fratello maggiore, quand'ecco un vento impetuoso si è scatenato da oltre il deserto: ha investito i quattro lati della casa, che è rovinata sui giovani e sono morti. Sono scampato io solo che ti racconto questo».

Allora Giobbe si alzò e si stracciò le vesti, si rase il capo, cadde a terra, si prostrò e disse:

«Nudo uscii dal seno di mia madre,
e nudo vi ritornerò.
Il Signore ha dato, il Signore ha tolto,
sia benedetto il nome del Signore!».

In tutto questo Giobbe non peccò e non attribuì a Dio nulla di ingiusto. Quando un giorno i figli di Dio andarono a presentarsi al Signore, anche satana andò in mezzo a loro a presentarsi al Signore. Il Signore disse a satana: «Da dove vieni?». Satana rispose al Signore: «Da un giro sulla terra che ho percorsa». Il Signore disse a satana: «Hai posto attenzione al mio servo Giobbe? Nessuno è come lui sulla terra: uomo integro e retto, teme Dio ed è alieno dal male. Egli è ancor saldo nella sua integrità; tu mi hai spinto contro di lui, senza ragione, per rovinarlo». Satana rispose al Signore: «Pelle per pelle; tutto quanto ha, l'uomo è pronto a darlo per la sua vita. Ma stendi un poco la mano e toccalo nell'osso e nella carne e vedrai come ti benedirà in faccia!». Il Signore disse a satana: «Eccolo nelle tue mani! Soltanto risparmia la sua vita». Satana si allontanò dal Signore e colpì Giobbe con una piaga maligna, dalla pianta dei piedi alla cima del capo. Giobbe prese un coccio per grattarsi e stava seduto in mezzo alla cenere. Allora sua moglie disse: «Rimani ancor fermo nella tua integrità? Benedici Dio e muori!». Ma egli le rispose: «Come parlerebbe una stolta tu hai parlato! Se da Dio accettiamo il bene, perché non dovremo accettare il male?».

In tutto questo Giobbe non peccò con le sue labbra.

Nel frattempo tre amici di Giobbe erano venuti a sapere di tutte le disgrazie che si erano abbattute su di lui. Partirono, ciascuno dalla sua contrada, Elifaz il Temanita, Bildad il Suchita e Zofar il Naamatita, e si accordarono per andare a condolersi con lui e a consolarlo. Alzarono gli occhi da lontano ma non lo riconobbero e, dando in grida, si misero a piangere. Ognuno si stracciò le vesti e si cosparse il capo di polvere. Poi sedettero accanto a lui in terra, per sette giorni e sette notti, e nessuno gli rivolse una parola, perché vedevano che molto grande era il suo dolore.
Dio reintegra la fortuna di Giobbe
Dio ristabilì Giobbe nello stato di prima, avendo egli pregato per i suoi amici; accrebbe anzi del doppio quanto Giobbe aveva posseduto. Tutti i suoi fratelli, le sue sorelle e i suoi conoscenti di prima vennero a trovarlo e mangiarono pane in casa sua e lo commiserarono e lo consolarono di tutto il male che il Signore aveva mandato su di lui e gli regalarono ognuno una piastra e un anello d'oro.

Il Signore benedisse la nuova condizione di Giobbe più della prima ed egli possedette quattordicimila pecore e seimila cammelli, mille paia di buoi e mille asine. Ebbe anche sette figli e tre figlie. A una mise nome Colomba, alla seconda Cassia e alla terza Fiala di stibio. In tutta la terra non si trovarono donne così belle come le figlie di Giobbe e il loro padre le mise a parte dell'eredità insieme con i loro fratelli.

Dopo tutto questo, Giobbe visse ancora centoquarant'anni e vide figli e nipoti di quattro generazioni. Poi Giobbe morì, vecchio e sazio di giorni.

Rossella, fù satana a colpire Giobbe e non Dio!

Come si evince, non c'è nessuna correlazione fra: Padre Pio e Giobbe!
Il Signore disse:eccolo nelle tue mani....................a buon intenditor poche parole
rossella74 rossella74 04/05/2008 ore 16.45.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: padre pio

salvata ha scritto:
ReginadiSpade30 ha scritto:

Aquila, rilassati... perchè in verità ti dico (:batayes ) la verità non risiede affatto in quello che tu scrivi.

A me i testimoni di geova come te mi stanno altamente sui coglioni.

Luca 10:16 Chi ascolta voi ascolta me; chi respinge voi respinge me, e chi rifiuta me rifiuta Colui che mi ha mandato».

Geremia 5:3 SIGNORE, i tuoi occhi non cercano forse la fedeltà?

Tu li colpisci, e quelli non sentono nulla;

tu li consumi, e quelli rifiutano di ricevere la correzione;

essi hanno reso il loro volto più duro della roccia,

rifiutano
di convertirsi.

Geremia 7:28
Perciò dirai loro: "Questa è la nazione che non ascolta la voce del SIGNORE, del suo Dio,

e che non vuol accettare correzione;

Geremia 8:5
Perché dunque questo popolo di Gerusalemme si svia

di uno sviamento perenne?

Essi persistono nella malafede

e rifiutano di convertirsi.

Geremia 9:6
La tua abitazione è in mezzo alla malafede;

per malafede costoro rifiutano di conoscermi»,

dice il SIGNORE.

Sofonia 3:7
Io dicevo: "Se almeno tu volessi temermi,

accettare
la correzione!"

Marco 12:24
Gesù disse loro: «Non errate voi proprio perché non conoscete le Scritture né la potenza di Dio?

Luca 8:10
Ed egli disse: «A voi è dato di conoscere i misteri del regno di Dio; ma agli altri se ne parla in parabole, affinché vedendo non vedano, e udendo non comprendano.


Eh cara salvata,lo abbiamo capito che chi va contro le vostre convinzioni è figlio di satana,contro Dio e che solo voi avete lo Spirito Santo che vi fa interpretare esattamente le scritture etc.......Ma aggiungo,se voi ,provenienti dal protestantesimo avete tutti lo spirito ,questo spirito è confuso,poiche siete 1000000 mila ,diversi tra di voi e spesso in lotta,decidete un po voi
MKO74 MKO74 04/05/2008 ore 16.56.52 Ultimi messaggi
segnala

SerenoRE: padre pio

A proposito di padre Pio, si continua a speculare sulla Sua persona, riesumando il corpo e facendolo diventare una marionetta i cui fili sono mossi dall'istituzione della chiesa per fare soldi. Lo sapete che questo fatto ha smosso circa 80.000mila prenotazioni da tutto il mondo? immaginate quanti soldi si muovono dietro a questo "pupazo" che la chiesa ha costruito? tanto il l'italia è un paese pieno di bigotti che chiudono gli occhi al fatto che sto povero uomo è diventato un business per altri (chiesa). Per rispetto della grande persona che era Padre Pio nessuno dovrebbe andare in quel luogo mangia soldi fatto solo per scopi materiali di speculazione di un'immagine per fare soldi......non crederete che vengono usati per fare beneficenza? siete mai stati a lourdes? è terrificante........
salvata salvata 04/05/2008 ore 17.28.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: padre pio


per Rossella....

"voi" chi?ti riferisci agli evangelici??perchè la Bibbia non dice che se non sei evangelico non puoi conoscere Dio,non puoi avere lo Spirito Santo,ecc...la Bibbia parla di cristianesimo!!in questo forum non abbiamo mai,e mi riferisco ai miei fratelli in Cristo,Aquila...Nick...e qualche altro,mai detto che vi dovete convertire o avvicinare agli evangelici,ad una "denominazione",ma all'Evangelo!!a Cristo!!perchè attraverso la Parola,attraverso lo Spirito di Dio ognuno di noi conoscerà la verità.Non scrivere cose che non sono mai state dette.Non credo di aver innalzato,valorizzato l'essere evangelica,ma ho sempre precisato e parlato di cristianesimo.Poi sarà il Signore ad indirizzare ognuno di noi sulla giusta strada.
ReginadiSpade30 ReginadiSpade30 04/05/2008 ore 17.31.41
segnala

(Nessuno)RE: padre pio

rossella74 ha scritto:
Aquila7Reale ha scritto:

PadrePio fu malmenato dal diavolo xke Dio lo permise,come fu x Giobbe,quindi è biblico..................poi nella Bibbia ci sono cose che non ci sono scritte e allora quando non si trovano scritte ognuno fa come piu gli aggrada..............Il pc nella Bibbia non si trova,vabbeh usiamolo,nella Bibbia non si parla di preservativo o anticoncezionali,vabbeh è permesso..........La Trinita non vi è scritta neilibri sacr,è pura invenzione cattolica,vabbeh xrò gli evangelici la usano e l'adorano....Ps :qsto messaggio era x Aquila ,se nn si era capito

rossella74 il tuo esempio è fuori luogo, perché non conosci la storia di Giobbe, e di tutto quello che hai scritto!

C'era nella terra di Uz un uomo chiamato Giobbe: uomo integro e retto, temeva Dio ed era alieno dal male. Gli erano nati sette figli e tre figlie; possedeva settemila pecore e tremila cammelli, cinquecento paia di buoi e cinquecento asine, e molto numerosa era la sua servitù. Quest'uomo era il più grande fra tutti i figli d'oriente.

Ora i suoi figli solevano andare a fare banchetti in casa di uno di loro, ciascuno nel suo giorno, e mandavano a invitare anche le loro tre sorelle per mangiare e bere insieme. Quando avevano compiuto il turno dei giorni del banchetto, Giobbe li mandava a chiamare per purificarli; si alzava di buon mattino e offriva olocausti secondo il numero di tutti loro. Giobbe infatti pensava: «Forse i miei figli hanno peccato e hanno offeso Dio nel loro cuore». Così faceva Giobbe ogni volta.

Un giorno, i figli di Dio andarono a presentarsi davanti al Signore e anche satana andò in mezzo a loro. Il Signore chiese a satana: «Da dove vieni?». Satana rispose al Signore: «Da un giro sulla terra, che ho percorsa». Il Signore disse a satana: «Hai posto attenzione al mio servo Giobbe? Nessuno è come lui sulla terra: uomo integro e retto, teme Dio ed è alieno dal male». Satana rispose al Signore e disse: «Forse che Giobbe teme Dio per nulla? Non hai forse messo una siepe intorno a lui e alla sua casa e a tutto quanto è suo? Tu hai benedetto il lavoro delle sue mani e il suo bestiame abbonda di terra. Ma stendi un poco la mano e tocca quanto ha e vedrai come ti benedirà in faccia!».Il Signore disse a satana: «Ecco, quanto possiede è in tuo potere, ma non stender la mano su di lui». Satana si allontanò dal Signore.

Ora accadde che un giorno, mentre i suoi figli e le sue figlie stavano mangiando e bevendo in casa del fratello maggiore, un messaggero venne da Giobbe e gli disse: «I buoi stavano arando e le asine pascolando vicino ad essi, quando i Sabei sono piombati su di essi e li hanno predati e hanno passato a fil di spada i guardiani. Sono scampato io solo che ti racconto questo».

Mentr'egli ancora parlava, entrò un altro e disse: «Un fuoco divino è caduto dal cielo: si è attaccato alle pecore e ai guardiani e li ha divorati. Sono scampato io solo che ti racconto questo».

Mentr'egli ancora parlava, entrò un altro e disse: «I Caldei hanno formato tre bande: si sono gettati sopra i cammelli e li hanno presi e hanno passato a fil di spada i guardiani. Sono scampato io solo che ti racconto questo».

Mentr'egli ancora parlava, entrò un altro e disse: «I tuoi figli e le tue figlie stavano mangiando e bevendo in casa del loro fratello maggiore, quand'ecco un vento impetuoso si è scatenato da oltre il deserto: ha investito i quattro lati della casa, che è rovinata sui giovani e sono morti. Sono scampato io solo che ti racconto questo».

Allora Giobbe si alzò e si stracciò le vesti, si rase il capo, cadde a terra, si prostrò e disse:

«Nudo uscii dal seno di mia madre,
e nudo vi ritornerò.
Il Signore ha dato, il Signore ha tolto,
sia benedetto il nome del Signore!».

In tutto questo Giobbe non peccò e non attribuì a Dio nulla di ingiusto. Quando un giorno i figli di Dio andarono a presentarsi al Signore, anche satana andò in mezzo a loro a presentarsi al Signore. Il Signore disse a satana: «Da dove vieni?». Satana rispose al Signore: «Da un giro sulla terra che ho percorsa». Il Signore disse a satana: «Hai posto attenzione al mio servo Giobbe? Nessuno è come lui sulla terra: uomo integro e retto, teme Dio ed è alieno dal male. Egli è ancor saldo nella sua integrità; tu mi hai spinto contro di lui, senza ragione, per rovinarlo». Satana rispose al Signore: «Pelle per pelle; tutto quanto ha, l'uomo è pronto a darlo per la sua vita. Ma stendi un poco la mano e toccalo nell'osso e nella carne e vedrai come ti benedirà in faccia!». Il Signore disse a satana: «Eccolo nelle tue mani! Soltanto risparmia la sua vita». Satana si allontanò dal Signore e colpì Giobbe con una piaga maligna, dalla pianta dei piedi alla cima del capo. Giobbe prese un coccio per grattarsi e stava seduto in mezzo alla cenere. Allora sua moglie disse: «Rimani ancor fermo nella tua integrità? Benedici Dio e muori!». Ma egli le rispose: «Come parlerebbe una stolta tu hai parlato! Se da Dio accettiamo il bene, perché non dovremo accettare il male?».

In tutto questo Giobbe non peccò con le sue labbra.

Nel frattempo tre amici di Giobbe erano venuti a sapere di tutte le disgrazie che si erano abbattute su di lui. Partirono, ciascuno dalla sua contrada, Elifaz il Temanita, Bildad il Suchita e Zofar il Naamatita, e si accordarono per andare a condolersi con lui e a consolarlo. Alzarono gli occhi da lontano ma non lo riconobbero e, dando in grida, si misero a piangere. Ognuno si stracciò le vesti e si cosparse il capo di polvere. Poi sedettero accanto a lui in terra, per sette giorni e sette notti, e nessuno gli rivolse una parola, perché vedevano che molto grande era il suo dolore.
Dio reintegra la fortuna di Giobbe
Dio ristabilì Giobbe nello stato di prima, avendo egli pregato per i suoi amici; accrebbe anzi del doppio quanto Giobbe aveva posseduto. Tutti i suoi fratelli, le sue sorelle e i suoi conoscenti di prima vennero a trovarlo e mangiarono pane in casa sua e lo commiserarono e lo consolarono di tutto il male che il Signore aveva mandato su di lui e gli regalarono ognuno una piastra e un anello d'oro.

Il Signore benedisse la nuova condizione di Giobbe più della prima ed egli possedette quattordicimila pecore e seimila cammelli, mille paia di buoi e mille asine. Ebbe anche sette figli e tre figlie. A una mise nome Colomba, alla seconda Cassia e alla terza Fiala di stibio. In tutta la terra non si trovarono donne così belle come le figlie di Giobbe e il loro padre le mise a parte dell'eredità insieme con i loro fratelli.

Dopo tutto questo, Giobbe visse ancora centoquarant'anni e vide figli e nipoti di quattro generazioni. Poi Giobbe morì, vecchio e sazio di giorni.

Rossella, fù satana a colpire Giobbe e non Dio!

Come si evince, non c'è nessuna correlazione fra: Padre Pio e Giobbe!
Il Signore disse:eccolo nelle tue mani....................a buon intenditor poche parole Rossella, ovviamente:clap
rossella74 rossella74 04/05/2008 ore 17.48.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: padre pio

salvata ha scritto:

per Rossella....

"voi" chi?ti riferisci agli evangelici??perchè la Bibbia non dice che se non sei evangelico non puoi conoscere Dio,non puoi avere lo Spirito Santo,ecc...la Bibbia parla di cristianesimo!!in questo forum non abbiamo mai,e mi riferisco ai miei fratelli in Cristo,Aquila...Nick...e qualche altro,mai detto che vi dovete convertire o avvicinare agli evangelici,ad una "denominazione",ma all'Evangelo!!a Cristo!!perchè attraverso la Parola,attraverso lo Spirito di Dio ognuno di noi conoscerà la verità.Non scrivere cose che non sono mai state dette.Non credo di aver innalzato,valorizzato l'essere evangelica,ma ho sempre precisato e parlato di cristianesimo.Poi sarà il Signore ad indirizzare ognuno di noi sulla giusta strada.
Si mi riferisco agli evangelici...........x quanto riguarda l'avvicinarci al Vangelo,siamo piu informati di voi,visto che lo facciamo da 2000 anni e voi da appena.....diciamo 4 ........5 secoli?
rossella74 rossella74 04/05/2008 ore 17.52.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: padre pio

ReginadiSpade30 ha scritto:
rossella74 ha scritto:
Aquila7Reale ha scritto:

PadrePio fu malmenato dal diavolo xke Dio lo permise,come fu x Giobbe,quindi è biblico..................poi nella Bibbia ci sono cose che non ci sono scritte e allora quando non si trovano scritte ognuno fa come piu gli aggrada..............Il pc nella Bibbia non si trova,vabbeh usiamolo,nella Bibbia non si parla di preservativo o anticoncezionali,vabbeh è permesso..........La Trinita non vi è scritta neilibri sacr,è pura invenzione cattolica,vabbeh xrò gli evangelici la usano e l'adorano....Ps :qsto messaggio era x Aquila ,se nn si era capito

rossella74 il tuo esempio è fuori luogo, perché non conosci la storia di Giobbe, e di tutto quello che hai scritto!

C'era nella terra di Uz un uomo chiamato Giobbe: uomo integro e retto, temeva Dio ed era alieno dal male. Gli erano nati sette figli e tre figlie; possedeva settemila pecore e tremila cammelli, cinquecento paia di buoi e cinquecento asine, e molto numerosa era la sua servitù. Quest'uomo era il più grande fra tutti i figli d'oriente.

Ora i suoi figli solevano andare a fare banchetti in casa di uno di loro, ciascuno nel suo giorno, e mandavano a invitare anche le loro tre sorelle per mangiare e bere insieme. Quando avevano compiuto il turno dei giorni del banchetto, Giobbe li mandava a chiamare per purificarli; si alzava di buon mattino e offriva olocausti secondo il numero di tutti loro. Giobbe infatti pensava: «Forse i miei figli hanno peccato e hanno offeso Dio nel loro cuore». Così faceva Giobbe ogni volta.

Un giorno, i figli di Dio andarono a presentarsi davanti al Signore e anche satana andò in mezzo a loro. Il Signore chiese a satana: «Da dove vieni?». Satana rispose al Signore: «Da un giro sulla terra, che ho percorsa». Il Signore disse a satana: «Hai posto attenzione al mio servo Giobbe? Nessuno è come lui sulla terra: uomo integro e retto, teme Dio ed è alieno dal male». Satana rispose al Signore e disse: «Forse che Giobbe teme Dio per nulla? Non hai forse messo una siepe intorno a lui e alla sua casa e a tutto quanto è suo? Tu hai benedetto il lavoro delle sue mani e il suo bestiame abbonda di terra. Ma stendi un poco la mano e tocca quanto ha e vedrai come ti benedirà in faccia!».Il Signore disse a satana: «Ecco, quanto possiede è in tuo potere, ma non stender la mano su di lui». Satana si allontanò dal Signore.

Ora accadde che un giorno, mentre i suoi figli e le sue figlie stavano mangiando e bevendo in casa del fratello maggiore, un messaggero venne da Giobbe e gli disse: «I buoi stavano arando e le asine pascolando vicino ad essi, quando i Sabei sono piombati su di essi e li hanno predati e hanno passato a fil di spada i guardiani. Sono scampato io solo che ti racconto questo».

Mentr'egli ancora parlava, entrò un altro e disse: «Un fuoco divino è caduto dal cielo: si è attaccato alle pecore e ai guardiani e li ha divorati. Sono scampato io solo che ti racconto questo».

Mentr'egli ancora parlava, entrò un altro e disse: «I Caldei hanno formato tre bande: si sono gettati sopra i cammelli e li hanno presi e hanno passato a fil di spada i guardiani. Sono scampato io solo che ti racconto questo».

Mentr'egli ancora parlava, entrò un altro e disse: «I tuoi figli e le tue figlie stavano mangiando e bevendo in casa del loro fratello maggiore, quand'ecco un vento impetuoso si è scatenato da oltre il deserto: ha investito i quattro lati della casa, che è rovinata sui giovani e sono morti. Sono scampato io solo che ti racconto questo».

Allora Giobbe si alzò e si stracciò le vesti, si rase il capo, cadde a terra, si prostrò e disse:

«Nudo uscii dal seno di mia madre,
e nudo vi ritornerò.
Il Signore ha dato, il Signore ha tolto,
sia benedetto il nome del Signore!».

In tutto questo Giobbe non peccò e non attribuì a Dio nulla di ingiusto. Quando un giorno i figli di Dio andarono a presentarsi al Signore, anche satana andò in mezzo a loro a presentarsi al Signore. Il Signore disse a satana: «Da dove vieni?». Satana rispose al Signore: «Da un giro sulla terra che ho percorsa». Il Signore disse a satana: «Hai posto attenzione al mio servo Giobbe? Nessuno è come lui sulla terra: uomo integro e retto, teme Dio ed è alieno dal male. Egli è ancor saldo nella sua integrità; tu mi hai spinto contro di lui, senza ragione, per rovinarlo». Satana rispose al Signore: «Pelle per pelle; tutto quanto ha, l'uomo è pronto a darlo per la sua vita. Ma stendi un poco la mano e toccalo nell'osso e nella carne e vedrai come ti benedirà in faccia!». Il Signore disse a satana: «Eccolo nelle tue mani! Soltanto risparmia la sua vita». Satana si allontanò dal Signore e colpì Giobbe con una piaga maligna, dalla pianta dei piedi alla cima del capo. Giobbe prese un coccio per grattarsi e stava seduto in mezzo alla cenere. Allora sua moglie disse: «Rimani ancor fermo nella tua integrità? Benedici Dio e muori!». Ma egli le rispose: «Come parlerebbe una stolta tu hai parlato! Se da Dio accettiamo il bene, perché non dovremo accettare il male?».

In tutto questo Giobbe non peccò con le sue labbra.

Nel frattempo tre amici di Giobbe erano venuti a sapere di tutte le disgrazie che si erano abbattute su di lui. Partirono, ciascuno dalla sua contrada, Elifaz il Temanita, Bildad il Suchita e Zofar il Naamatita, e si accordarono per andare a condolersi con lui e a consolarlo. Alzarono gli occhi da lontano ma non lo riconobbero e, dando in grida, si misero a piangere. Ognuno si stracciò le vesti e si cosparse il capo di polvere. Poi sedettero accanto a lui in terra, per sette giorni e sette notti, e nessuno gli rivolse una parola, perché vedevano che molto grande era il suo dolore.
Dio reintegra la fortuna di Giobbe
Dio ristabilì Giobbe nello stato di prima, avendo egli pregato per i suoi amici; accrebbe anzi del doppio quanto Giobbe aveva posseduto. Tutti i suoi fratelli, le sue sorelle e i suoi conoscenti di prima vennero a trovarlo e mangiarono pane in casa sua e lo commiserarono e lo consolarono di tutto il male che il Signore aveva mandato su di lui e gli regalarono ognuno una piastra e un anello d'oro.

Il Signore benedisse la nuova condizione di Giobbe più della prima ed egli possedette quattordicimila pecore e seimila cammelli, mille paia di buoi e mille asine. Ebbe anche sette figli e tre figlie. A una mise nome Colomba, alla seconda Cassia e alla terza Fiala di stibio. In tutta la terra non si trovarono donne così belle come le figlie di Giobbe e il loro padre le mise a parte dell'eredità insieme con i loro fratelli.

Dopo tutto questo, Giobbe visse ancora centoquarant'anni e vide figli e nipoti di quattro generazioni. Poi Giobbe morì, vecchio e sazio di giorni.

Rossella, fù satana a colpire Giobbe e non Dio!

Come si evince, non c'è nessuna correlazione fra: Padre Pio e Giobbe!
Il Signore disse:eccolo nelle tue mani....................a buon intenditor poche parole Rossella, ovviamente:clap :inchino
rossella74 rossella74 04/05/2008 ore 18.33.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: padre pio

salvata ha scritto:

per Rossella....

"voi" chi?ti riferisci agli evangelici??perchè la Bibbia non dice che se non sei evangelico non puoi conoscere Dio,non puoi avere lo Spirito Santo,ecc...la Bibbia parla di cristianesimo!!in questo forum non abbiamo mai,e mi riferisco ai miei fratelli in Cristo,Aquila...Nick...e qualche altro,mai detto che vi dovete convertire o avvicinare agli evangelici,ad una "denominazione",ma all'Evangelo!!a Cristo!!perchè attraverso la Parola,attraverso lo Spirito di Dio ognuno di noi conoscerà la verità.Non scrivere cose che non sono mai state dette.Non credo di aver innalzato,valorizzato l'essere evangelica,ma ho sempre precisato e parlato di cristianesimo.Poi sarà il Signore ad indirizzare ognuno di noi sulla giusta strada.
Tra l'altro,,sentendo gli evangelici,che si definiscono cristiani,i cattolici sono strumento di satana e portano tante anime alla perdizione,i testimoni di geova,sono tutt'altro che cristiani,gli ortodossi sono simili ai cattolici,chi resta come cristiano,gli evangelici e le loro innumerevoli denominazioni........................insomma i veri cristiani e quindi ,o con voi o contro
rossella74 rossella74 04/05/2008 ore 18.36.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: padre pio

X SALVATA:aggiungo e credimi lo scrivo senza secondi fini,la Bibbia che avete tra le mani,il canone riconosciuto che leggete,frutto del riconoscimento di libri ispirati da Dio,chi te lo ha consegnato cosi,Dio lo ha fatto scendere dal cielo gia rilegato e unito come è oggi?

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.