Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

cercoCLAUDIAFROSIO cercoCLAUDIAFROSIO 26/09/2008 ore 19.09.57
segnala

(Nessuno)Esisterà davvero l'aldilà?

Esisterà davvero una dimensione dove gli spiriti delle persone morte si riuniranno?
lorenzo35to lorenzo35to 26/09/2008 ore 20.16.06
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?


invenzione (comprensibile) dell'uomo per non vivere un esistenza di disperazione, nella quale l'unica vera certezza è la fine.

Mi rotolo dalle risate quando dicono che in tutte le culture, in tutte le epoche esiste la credenza di un Dio, di un essere superiore, come se quello fosse in cima ai nostri pensieri.

In cima ai nostri pensieri c'è la morte, e l'inaccettabile idea della fine nostra e dei nostri cari. TUTTO IL RESTO è una costruzione intorno a questo problema. :specchio
Orticabianca Orticabianca 26/09/2008 ore 21.46.52
segnala

SerenoRE: Esisterà davvero l'aldilà?

:-))) ma ti pare che qualcuno che non sia tu stesso possa risponderti?

Nepheses Nepheses 26/09/2008 ore 21.59.16
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

la parola al di là se ci pensiamo è un superare qualcosa e di conseguenza sopravvivere a noi stessi.
diciamo subito che pensando materialista si possa credere soltanto a quello che gli occhi (e spesse volte vengono ingannate, provate con i giochi) ci dicono. e se crediamo soltanto a quello i risultati della civiltà umana sono sotto gli occhi di tutti. dimenticavo direte che 4 o 5 miliardi di persone sono sotto l'ala protettrice delle religioni che in qualche modo ci convincono che esiste un al di là.
allora riflettiamo e pensiamo a questi numeri stratosferici che in realtà sono solo statistiche per il 5 o quello che è per mille. in sostanza tutti siamo battezzati in italia come nel mondo e altri nelle loro religioni, ma crediamo veramente che la stragrande maggioranza creda a quello che l'ente religioso gli propina?
allora come starebbero le cose. le cose stanno che chi crede veramente ad un al di là si conta su di una mano per paese e allora ecco la situazione della materialità, e sarà così in eterno.
Orticabianca Orticabianca 26/09/2008 ore 22.55.17
segnala

SerenoRE: Esisterà davvero l'aldilà?


crediamo veramente che la stragrande maggioranza creda a quello che l'ente religioso gli propina?

Traduzione: crediamo davvero che la gente creda alle cazzate che dicono i "religiosi" ?
Naturalmente no ... perchè la "gente"è libera e soprattutto non pensa/crede o dice cazzate come i religiosi...
Sicuramente la "gente" è meglio...
Comunque non mi sembra il caso di estendere la tua esperienza "religiosa" (soprattutto cristiana cattolica moderna) con quella di tutto il resto dell'umanità.


Nepheses Nepheses 26/09/2008 ore 23.15.09
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A Orticabianca che il 26/09/2008 22.55.17 ha scritto:

crediamo veramente che la stragrande maggioranza creda a quello che l'ente religioso gli propina?

Traduzione: crediamo davvero che la gente creda alle cazzate che dicono i "religiosi" ?
Naturalmente no ... perchè la "gente"è libera e soprattutto non pensa/crede o dice cazzate come i religiosi...
Sicuramente la "gente" è meglio...
Comunque non mi sembra il caso di estendere la tua esperienza "religiosa" (soprattutto cristiana cattolica moderna) con quella di tutto il resto dell'umanità.



Rispondo: non è la mia esperienza religiosa sei fuori pista, anzi con me stavano proprio a gonfie vele se è per questo, quello di cui ho avuto sentore (avendo veramente fede) è che la fede non c'è l'ha nessuno, quella vera intendo. e ho visto e sentito l'aria di persone che "vanno a prendere la messa", come se fosse un quartino di vino e poi si confessano e poi che fanno, sempre le stesse cose.

credono all'aldila non proprio credono a quello che gli fa comodo di credere o che fanno per esperienza

soprattutto non hai capito il finale non scritto, che era la ciliegina nella torta, quello che dici è acqua passata, non esiste e non esisterà mai.

Kaprice Kaprice 27/09/2008 ore 09.49.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?


si ne sono pienamente certa.... o almeno esiste una dimensione dove le persone morte vanno... i miei spiriti dicono che esite e che ci possono andare solo i meritevoli... il nostro inferno è per loro la terra, così dicono, ovvero quando sono spiriti terreni, essere legati alla terra e non poter andare l'aldilà li fa soffrire perchè è come se fossero prigionieri, pagano per i "peccati" comessi in vita. Devono redimersi per andare nell'aldilà

Questo è quello che mi hanno detto.

So che verro attaccata per questa cosa, ma chi parla con loro basta che glielo chiede e sicuramente risponderanno la stessa cosa che hanno risposto a me... prova anche tu e poi mi dici a te quale risposta hanno dato. ok? fammi sapere ciao ciao

A lorenzo35to che il 26/09/2008 20.16.06 ha scritto:


invenzione (comprensibile) dell'uomo per non vivere un esistenza di disperazione, nella quale l'unica vera certezza è la fine.

Mi rotolo dalle risate quando dicono che in tutte le culture, in tutte le epoche esiste la credenza di un Dio, di un essere superiore, come se quello fosse in cima ai nostri pensieri.

In cima ai nostri pensieri c'è la morte, e l'inaccettabile idea della fine nostra e dei nostri cari. TUTTO IL RESTO è una costruzione intorno a questo problema. :specchio

Rispondo:
Nepheses Nepheses 27/09/2008 ore 10.18.14
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A Kaprice che il 27/09/2008 9.49.23 ha scritto:
si ne sono pienamente certa.... o almeno esiste una dimensione dove le persone morte vanno... i miei spiriti dicono che esite e che ci possono andare solo i meritevoli... il nostro inferno è per loro la terra, così dicono, ovvero quando sono spiriti terreni, essere legati alla terra e non poter andare l'aldilà li fa soffrire perchè è come se fossero prigionieri, pagano per i "peccati" comessi in vita. Devono redimersi per andare nell'aldilà
Questo è quello che mi hanno detto.


Risponde:
se tu chiedessi ad un bambino di sette anni come è che stiamo quaggiu in terra e non veniamo "proiettati in giro per l'universo" che pensi ti risponderebbe, o ti direbbe che sei matta oppure qualcosa che già conosce di suo attribuito alla tua domanda.
non tutti gli spiriti sanno determinate cose, altrimenti saremmo tutti infiniti tale e quale a Chi ci ha emanato, e invece siamo in evoluzione e quindi i tuoi spiriti o quelli che chiami con il nome di spiriti e sono invece le tue voci interiori ti dicono quello che loro sanno nella loro ignoranza, essendo sicuramente sinceri di quello che dicono ma non dicendoti una verità quanto meno più alta di noi. anche noi siamo spiriti e non è detto che siamo da "meno" di chi è disincarnato momentaneamente o altro, quindi facciamo conto su spiriti in prima analisi attendibili e che ci elevano e poi in seconda analisi dobbiamo essere noi con il nostro discernimento a fare la differenza, non per sentito dire. se ti dicono che un asino vola, ci credi? e ammesso che voli lo vorrai andare a vedere che razza di asino sia.
gigiasear gigiasear 27/09/2008 ore 14.17.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

Ragazzi sono rimasta scioccata x tutto quello ho letto...vi confesso una cosa non è ancora un anno da quando ho perso il mio compagno,mi è strano scriverlo non ho mai parlato di questo accaduto...e davvero mi sto mettendo un sacco di punti interrogativi nella mia testa!!I Io a dir la verità non ho mai creduto più di tanto a queste cose...e tanto meno all'aldilà.Si...Sono credente...ma fino a che punto??Da quando non ho più la persona che amavo accanto sto cambiando modo di pensare....voglio credere che ci sia qualcosa,che un giorno possa rincontrarlo....ma subito dopo penso...ma ci sarà davvero qualcosa oltre la morte?Vi giuro che non so più cosa pensare,sono cosi confusa ultimamente...Ho pensato addirittura a qualche seduta...(mai fatto prima) ma non penso sia giusto farlo,penso che forse loro vogliono riposare in pace...Non nego che più di una volta ho sentito molto la sua presenza in casa...sara solo perchè desidero avere un contatto con lui??!!L'unica cosa che so di certo è che non lo auguro a nessuno quello che sto vivendo,è una ferita che mai e poi mai si potrà cicatrizzare e non immaginate quanto darei x poterlo vedere oppure mettermi in contatto con lui in qualsiasi modo!Anche la mia vita solo x vedere i suoi occhi ancora una volta..da premettere che aveva solo 28 anni,ma ciò non significa niente,quando viene a mancare la persona che si ama sopra ogni cosa...il dolore è unico.
cercoCLAUDIAFROSIO cercoCLAUDIAFROSIO 27/09/2008 ore 20.42.52
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A gigiasear che il 27/09/2008 14.17.24 ha scritto:
Ragazzi sono rimasta scioccata x tutto quello ho letto...vi confesso una cosa non è ancora un anno da quando ho perso il mio compagno,mi è strano scriverlo non ho mai parlato di questo accaduto...e davvero mi sto mettendo un sacco di punti interrogativi nella mia testa!!I Io a dir la verità non ho mai creduto più di tanto a queste cose...e tanto meno all'aldilà.Si...Sono credente...ma fino a che punto??Da quando non ho più la persona che amavo accanto sto cambiando modo di pensare....voglio credere che ci sia qualcosa,che un giorno possa rincontrarlo....ma subito dopo penso...ma ci sarà davvero qualcosa oltre la morte?Vi giuro che non so più cosa pensare,sono cosi confusa ultimamente...Ho pensato addirittura a qualche seduta...(mai fatto prima) ma non penso sia giusto farlo,penso che forse loro vogliono riposare in pace...Non nego che più di una volta ho sentito molto la sua presenza in casa...sara solo perchè desidero avere un contatto con lui??!!L'unica cosa che so di certo è che non lo auguro a nessuno quello che sto vivendo,è una ferita che mai e poi mai si potrà cicatrizzare e non immaginate quanto darei x poterlo vedere oppure mettermi in contatto con lui in qualsiasi modo!Anche la mia vita solo x vedere i suoi occhi ancora una volta..da premettere che aveva solo 28 anni,ma ciò non significa niente,quando viene a mancare la persona che si ama sopra ogni cosa...il dolore è unico.

Rispondo: Se non sai a cosa pensare dopo quello che ti è successo, non cercare di fare cose per le quali potresti avere brutte conseguenze o che te ne possa pentire, piuttosto cerca di restare calma, magari parlane con un tuo caro, ma non fare niente di strane cose, penso sia solo meglio per il momento. Magari è solo un periodo un po' più difficile da passare rispetto ad altri giorni, può essere?
Mi dispiace per questo, spero passi il più in fretta possibile questo momento per te, anche se di sicuro non è facile...

Ti mando una carezza
gurghet gurghet 27/09/2008 ore 21.36.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

Nessuno può saperlo per definizione. In ogni caso le probabilità che l'aldilà esista tendono a zero e quindi si può concludere con una certezza a piacere che l'aldilà non esiste.
0075 0075 27/09/2008 ore 21.48.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

bravo gurghet ha parlato ò professore saccente ci mancava terribilmente...deludente stà discussione, unilateralmente scettica ed antropologicamente positivista, caro gurghet siamo soli pezzi di carne allora? documentati e leggi, nn kiuderti in te e poi dai sentenze...come dicono a salerno:famm ò piacere vate cocc.
gurghet gurghet 27/09/2008 ore 22.05.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

0075 immagino che per dire certe cose tu abbia visto solo una parte dell'universo. Einstein diceva che aveva deciso di studiare la fisica perché in questo modo con della carta e una matita poteva viaggiare nello spazio e nel tempo. Un medico vincitore del nobel disse che una cosa la puoi immaginare finché vuoi, ma non saprai come e se funziona finché non la sperimenti. Io faccio proprio il contrario invece di chiudermi mi apro e ti dico che la risposta alla domanda non è univoca. Anzi, lo è solo a valle della definizione dell'aldilà, ma quello che ho scritto sopra è PIÚ che corretto se con aldilà intendi l'accezione più comune, che a quanto ne so è quella dell'aldilà dantesco. (dato che siamo in occidente mi sembrava logico che la domanda fosse quella)
19m80 19m80 27/09/2008 ore 22.06.58
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A cercoCLAUDIAFROSIO che il 26/09/2008 19.09.57 ha scritto:
Esisterà davvero una dimensione dove gli spiriti delle persone morte si riuniranno?

Rispondo: può essere. la multidimensionalità è ormai materia di studio. abbinata al fatto che l'energia del corpo umano - deve trasformarsi pure in qualcosa d'altro - almeno sino a totale consumazione, può essere.

poi, che risponda alle aspettative egizie, buddhiste, islamiche o cristiane - questo sta alla fede scegliere.

io non mi stupirei onestamente se lo spostamento fosse "meramente" dimensionale.


gurghet gurghet 27/09/2008 ore 22.12.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

19m80 la multidimensionalità è materia di studio è vero, ma una cosa assodata è che noi non abbiamo senso in quelle dimensioni, o almeno, le possibilità che la materia abbia senso sono tendenti a zero.
0075 0075 27/09/2008 ore 22.17.54 Ultimi messaggi
19m80 19m80 27/09/2008 ore 22.23.33
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A gurghet che il 27/09/2008 22.12.41 ha scritto:
19m80 la multidimensionalità è materia di studio è vero, ma una cosa assodata è che noi non abbiamo senso in quelle dimensioni, o almeno, le possibilità che la materia abbia senso sono tendenti a zero.

Rispondo: beh ma è studiata e poi si sa già con certezza del 100% cosa sarebbe di noi? mi sembra strano...




Nepheses Nepheses 27/09/2008 ore 22.56.15
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A gurghet che il 27/09/2008 21.36.46 ha scritto:
Nessuno può saperlo per definizione. In ogni caso le probabilità che l'aldilà esista tendono a zero e quindi si può concludere con una certezza a piacere che l'aldilà non esiste.

Rispondo: a certo messa così è ovvio non esiste un luogo detto al di là.

quindi il corpo non lo teletrasporti (potrebbe pure essere in futuro) in altri lidi, ma quando dormi il corpo anche se respira a cosa assomiglia? mantiene le funzioni vitali ma tutto il resto dove sta? dentro una matriosca?
Aquila7Reale Aquila7Reale 27/09/2008 ore 23.15.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?


gigiasear condivido il tuo dolore, ma, desidero che legga la tua Bibbia, al Vangelo di Luca 16:19-31 e potrai comprendere da te che, ovunque si trovi, non può comunicare con i viventi.

Non fare sedute spiritiche, perché, se ti andrà bene, sarà uno spirito maligno a risponderti!

Il ricco e Lazzaro


Luca 16:19
«C'era un uomo ricco, che si vestiva di porpora e di bisso, e ogni giorno si divertiva splendidamente;

Luca 16:20
e c'era un mendicante, chiamato Lazzaro, che stava alla porta di lui, pieno di ulceri,

Luca 16:21
e bramoso di sfamarsi con quello che cadeva dalla tavola del ricco; e perfino i cani venivano a leccargli le ulceri.

Luca 16:22
Avvenne che il povero morì e fu portato dagli angeli nel seno di Abraamo; morì anche il ricco, e fu sepolto.

Luca 16:23
E nell'Ades, essendo nei tormenti, alzò gli occhi e vide da lontano Abraamo, e Lazzaro nel suo seno;

Luca 16:24
ed esclamò: "Padre Abraamo, abbi pietà di me, e manda Lazzaro a intingere la punta del dito nell'acqua per rinfrescarmi la lingua, perché sono tormentato in questa fiamma".

Luca 16:25
Ma Abraamo disse: "Figlio, ricòrdati che tu nella tua vita hai ricevuto i tuoi beni e che Lazzaro similmente ricevette i mali; ma ora qui egli è consolato, e tu sei tormentato.

Luca 16:26
Oltre a tutto questo, fra noi e voi è posta una grande voragine, perché quelli che vorrebbero passare di qui a voi non possano, né di là si passi da noi".

Luca 16:27
Ed egli disse: "Ti prego, dunque, o padre, che tu lo mandi a casa di mio padre,

Luca 16:28
perché ho cinque fratelli, affinché attesti loro queste cose, e non vengano anche loro in questo luogo di tormento".

Luca 16:29
Abraamo disse: "Hanno Mosè e i profeti; ascoltino quelli".

Luca 16:30
Ed egli: "No, padre Abraamo; ma se qualcuno dai morti va a loro, si ravvedranno".

Luca 16:31
Abraamo rispose: "Se non ascoltano Mosè e i profeti, non si lasceranno persuadere neppure se uno dei morti risuscita"».
gurghet gurghet 27/09/2008 ore 23.25.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A 19m80 che il 27/09/2008 22.23.33 ha scritto:
A gurghet che il 27/09/2008 22.12.41 ha scritto:
19m80 la multidimensionalità è materia di studio è vero, ma una cosa assodata è che noi non abbiamo senso in quelle dimensioni, o almeno, le possibilità che la materia abbia senso sono tendenti a zero.

Rispondo: beh ma è studiata e poi si sa già con certezza del 100% cosa sarebbe di noi? mi sembra strano...

 

Rispondo: ma infatti ho parlato dii probabilità del 99,9%
Longbow Longbow 28/09/2008 ore 02.04.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A gurghet che il 27/09/2008 22.12.41 ha scritto:
19m80 la multidimensionalità è materia di studio è vero, ma una cosa assodata è che noi non abbiamo senso in quelle dimensioni, o almeno, le possibilità che la materia abbia senso sono tendenti a zero.

Rispondo: dipende dalle leggi dello spazio cosa ti dice che dopo morti attraversiamo un portale perchè è quello il lavoro della morte quello di aprire la porta per andare in un altro mondo?

19m80 19m80 28/09/2008 ore 10.09.41
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A gurghet che il 27/09/2008 23.25.12 ha scritto:
A 19m80 che il 27/09/2008 22.23.33 ha scritto:
A gurghet che il 27/09/2008 22.12.41 ha scritto:
19m80 la multidimensionalità è materia di studio è vero, ma una cosa assodata è che noi non abbiamo senso in quelle dimensioni, o almeno, le possibilità che la materia abbia senso sono tendenti a zero.

Rispondo: beh ma è studiata e poi si sa già con certezza del 100% cosa sarebbe di noi? mi sembra strano...



Rispondo: ma infatti ho parlato dii probabilità del 99,9%

Rispondo: si - giusta precisazione - ma se pensi che in genetica, questa percentuale statistica di confronto è più o meno quella che ci renderebbe scimpanzè o affetti da qualsivoglia sindrome - direi che anche fosse questa, possiamo o potremmo ben dire che non sapremo cosa sia di noi(di quale noi poi lo si sa anche meno) in eventuali altre dimensioni fino a che non le avremo trovate.


andblu andblu 28/09/2008 ore 10.47.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?


Scusate se mi ripeto e se prendo la domanda "se esiste un aldilà" un pò alla lontana :

il nostro corpo è fatto di materia, di atomi, così come il nostro cervello. Gli stessi atomi che ritroviamo in ogni altra parte dell'universo.

Questa materia, che è energia (E=mc2), non rivela nessuna dote di AUTOCOSCIENZA se non nell'essere umano (in parole povere la materia dell'universo c'è e basta, ma non dà nessuna dimostrazione di esserne consapevole).

Quindi le ipotesi sono due: o la materia che si concentra nel cervello umano riesce a sviluppare autonomamente la capacità i autoriconoscersi (però sempre atomi sono...), oppure nell'uomo è presente un altro tipo di ENERGIA INDIVIDUALIZZATA ed autocosciente.

Siccome in natura nulla si crea o si distrugge, è lecito chiedersi (nel caso che la seconda ipotesi sia quella giusta), dove vada a finire questa energia dopo la disgregazione degli elementi che formano il cervello a cui è collegata, e dove fosse prima della loro aggregazione.
19m80 19m80 28/09/2008 ore 11.05.02
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A andblu che il 28/09/2008 10.47.40 ha scritto:

Scusate se mi ripeto e se prendo la domanda "se esiste un aldilà" un pò alla lontana :

il nostro corpo è fatto di materia, di atomi, così come il nostro cervello. Gli stessi atomi che ritroviamo in ogni altra parte dell'universo.

Questa materia, che è energia (E=mc2), non rivela nessuna dote di AUTOCOSCIENZA se non nell'essere umano (in parole povere la materia dell'universo c'è e basta, ma non dà nessuna dimostrazione di esserne consapevole).

Quindi le ipotesi sono due: o la materia che si concentra nel cervello umano riesce a sviluppare autonomamente la capacità i autoriconoscersi (però sempre atomi sono...), oppure nell'uomo è presente un altro tipo di ENERGIA INDIVIDUALIZZATA ed autocosciente.

Siccome in natura nulla si crea o si distrugge, è lecito chiedersi (nel caso che la seconda ipotesi sia quella giusta), dove vada a finire questa energia dopo la disgregazione degli elementi che formano il cervello a cui è collegata, e dove fosse prima della loro aggregazione.

Rispondo: e qui scatta la mega quotazione.
Orticabianca Orticabianca 28/09/2008 ore 11.17.41
segnala

SerenoRE: Esisterà davvero l'aldilà?

Io insisterei sul " dove fosse prima"  :-))) Avete trovato l'Inizio perchè vi chiedete della fine ?
Non a caso Gesù è l'alfa e l'omega... :-)))
L'eterno presente... vero Nephese? ;-) 
19m80 19m80 28/09/2008 ore 11.37.11
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A Orticabianca che il 28/09/2008 11.17.41 ha scritto:
Io insisterei sul " dove fosse prima" :-))) Avete trovato l'Inizio perchè vi chiedete della fine ?
Non a caso Gesù è l'alfa e l'omega... :-)))
L'eterno presente... vero Nephese? ;-)

Rispondo: chi ha trovato l'inizio?
Nepheses Nepheses 28/09/2008 ore 11.42.07
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

Vediamola da un altro aspetto, tutto quello che conosciamo dell'umanità tende a perpetuarsi nella storia.Sempre gli stessi avvenimenti riportati in chiave più moderna ma sempre gli stessi. cosa ci indicherebbe questo perpetuarsi degli eventi o immutabilità? che effettivamente la materia e la natura tenderebbero a descrivere come dei cerchi con delle stesse ricadute. A questo punto subentrano degli elementi di instabilità che non sono propri diciamo della natura stessa del sistema terra, ma che come cicloni percorrono in lungo e in largo l'eterno presente stando sempre apparentemente fermi su se stessi, tipo Gesù e altri personaggi del tutto differenti dallo stereotipo umano. e qui cade una prima riflessione. come è possibile che la natura generi questi esseri così eccelsi e la stessa non riconoscendoli li distrugga? sono essi la normalità di altri sistemi oppure le eccezioni del nostro? altra riflessione, come mai c'è diversità tra individui della stessa specie, chi è molto legato alla materia chi allo spirito?
81icehearted 81icehearted 28/09/2008 ore 11.42.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

Io ho sempre pensato nella mia mente che qualcosa esiste dopo la morte certo nn saremo delle persone normali su questo è sicuro saremo persone ma con un corpo da spirito.
L'ho sapete xkè lo penso davvero?
Xkè a quest'ora x quanto mi riguarda saremmo stati delle persone "immortali"saremo continuati a vivere senza monire.
almeno questa è la mia prassi.
Orticabianca Orticabianca 28/09/2008 ore 11.58.12
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A 19m80 che il 28/09/2008 11.37.11 ha scritto:
A Orticabianca che il 28/09/2008 11.17.41 ha scritto:
Io insisterei sul " dove fosse prima"  :-))) Avete trovato l'Inizio perchè vi chiedete della fine ?
Non a caso Gesù è l'alfa e l'omega... :-)))
L'eterno presente... vero Nephese? ;-) 

Rispondo: chi ha trovato l'inizio?

Rispondo: non l'hai trovato?
Orticabianca Orticabianca 28/09/2008 ore 12.20.06
segnala

SerenoRE: Esisterà davvero l'aldilà?

Sono tutte domande lecite e necessarie ... il punto è che quando ci spingiamo oltre (al di là) e varchiamo la soglia (il portale ... ) noi siamo e la risposta è un nuovo stato dell'essere ... cioè non è un perchè nella nostra testa e basta ... il nostro stesso essere è la risposta come di Dio si dice che sia legge a se stesso ... però non si può in realtà parlare di Dio in qualunque modo ... lo facciamo per necessità dello stato e non possiamo esimerci purchè questa cosa non c'intrappoli Plotino, Enneadi,iv,4,6:
Delle anime che passano e mutano, si potrebbe dire che esse hanno anche dei ricordi...ma come?
del fatto che videro Iddio non devono aver nessun ricordo le anime? Gli è che esse lo vedono ininterrottamente e finchè esse lo vedono non potrebbero davvero dichiarare di averlo visto; poichè questa sarebbe la condizione di gente che ha cessato di vedere."


19m80 19m80 28/09/2008 ore 12.26.53
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A Orticabianca che il 28/09/2008 11.58.12 ha scritto:
A 19m80 che il 28/09/2008 11.37.11 ha scritto:
A Orticabianca che il 28/09/2008 11.17.41 ha scritto:
Io insisterei sul " dove fosse prima" :-))) Avete trovato l'Inizio perchè vi chiedete della fine ?
Non a caso Gesù è l'alfa e l'omega... :-)))
L'eterno presente... vero Nephese? ;-)

Rispondo: chi ha trovato l'inizio?

Rispondo: non l'hai trovato?

Rispondo: no. se mi dicessi come tutto sia iniziato te ne sarei grato.
Nepheses Nepheses 28/09/2008 ore 12.31.54
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A Orticabianca che il 28/09/2008 12.20.06 ha scritto:

Delle anime che passano e mutano, si potrebbe dire che esse hanno anche dei ricordi...ma come?
del fatto che videro Iddio non devono aver nessun ricordo le anime? Gli è che esse lo vedono ininterrottamente e finchè esse lo vedono non potrebbero davvero dichiarare di averlo visto; poichè questa sarebbe la condizione di gente che ha cessato di vedere."


Rispondo: lo vedono ininterrottamente? allora è uno di noi, tra poco te lo presentano, ascolta la nostra difficoltà è già quella di parlare l'umanese e capirci su misteri di casa nostra, senza andare a sondare alcun Dio, anche perchè non ne avremmo i mezzi.
Orticabianca Orticabianca 28/09/2008 ore 12.34.45
segnala

SerenoRE: Esisterà davvero l'aldilà?

devi farlo da solo ... potrei essere accusata di essere propinatrice religiosa :-)))
Scherzo però è vero... devi arrivarci da solo.




19m80 19m80 28/09/2008 ore 12.37.58
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A Orticabianca che il 28/09/2008 12.34.45 ha scritto:
devi farlo da solo ... potrei essere accusata di essere propinatrice religiosa :-)))
Scherzo però è vero... devi arrivarci da solo.





Rispondo: come dire che non lo sai nemmeno tu.
Orticabianca Orticabianca 28/09/2008 ore 12.50.45
segnala

SerenoRE: Esisterà davvero l'aldilà?

Se la risposta sei tu stesso come faccio a dartela io???  ... la risposta ... ovvio 


Longbow Longbow 28/09/2008 ore 12.59.40 Ultimi messaggi
segnala

SerenoRE: Esisterà davvero l'aldilà?

io ho sempre creduto che l'anima si crea da piccole particelle energetiche che girano per l'universo si concentrano nell'utero materno per dare forma ad una nuova anima la quale dovrà crsescere,e svilupparsi con la "nuova forma di vita" un essere che è presente su due piani,quello dell'anima e quello fisico in cui siamo presenti ed interaggiamo con piu fequenza, c'è chi puo interagire meglio con quello dell'anima e chi no, cioè chi è piu legato all'anima rispetto agli altri,ma grazie al cielo che ne esitono!
La morte dal mio punto di vista è solo un passaggio il quale implica la separazione dell'anima dal corpo l'anima riesce ad accumulare il bene ed il male che le persone fecero attraverso un sistema di aumento/abbassamento di frequenza animica cioè un anima a maggiore frequenza risplende di piu e quinidi è piu leggera il che comporta che possa andare in un certo senso "su", mentre una a bassa frequenza tenderà a rimanere "giu" perchè non ha i requisiti necessari per alzarsi,rimaneno in un certo senso sulla terra,è per questo che i bibblici dicono che se provi a contatare un anima probabilmente ti contatterai con qualche "demone dispettoso"


Le anime rimangno in un certo senso attaccate a questo piano perchè hanno ancora "il supporto" per potersi collegare con i viventi, sonoloro a scegliere, e possno venire richiamate, ma se lo fai mentre esse stanno per "prendere il volo" allora fai solo dei danni...

Questo è quello che ho raccimolato in anni di pensieri,in questo credo ma non ne sono certo perchè non son ancora morto ^^'


Appena verificherò ti faccio un fischio XD

19m80 19m80 28/09/2008 ore 13.04.27
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A Orticabianca che il 28/09/2008 12.50.45 ha scritto:
Se la risposta sei tu stesso come faccio a dartela io??? ... la risposta ... ovvio



Rispondo: sembra tanto: "la risposta è dentro di te. e però, è sbagliata".

pensa se a scuola le cose le insegnassero così: certo ci sarebbero un mucchio di pensatori solo che sarebbe impossibile capire in qualche alfabeto parlino.

una mia prof diceva: se uno sa - sa dire. se no non sa.

altrimenti viene il dubbio che così chiaro questo fantomatico inizio, non sia. e allora verrebbe da chiedersi se davvero la risposta non sia sbagliata.
Orticabianca Orticabianca 28/09/2008 ore 18.02.34
segnala

SerenoRE: Esisterà davvero l'aldilà?

A 19m80 che il 28/09/2008 13.04.27 ha scritto:
A Orticabianca che il 28/09/2008 12.50.45 ha scritto:
Se la risposta sei tu stesso come faccio a dartela io???  ... la risposta ... ovvio 



Rispondo: sembra tanto: "la risposta è dentro di te. e però, è sbagliata".

pensa se a scuola le cose le insegnassero così: certo ci sarebbero un mucchio di pensatori solo che sarebbe impossibile capire in qualche alfabeto parlino.

una mia prof diceva: se uno sa - sa dire. se no non sa .

altrimenti viene il dubbio che così chiaro questo fantomatico inizio, non sia. e allora verrebbe da chiedersi se davvero la risposta non sia sbagliata.

Rispondo: saggia professoressa ... dovreste frequentarla di più ... sono certa che t'illuminerà... :-)

... che avete mangiato di buono oggi? :-)

Io brasato (ho usato il cappello del prete ... ottima carne adatta al brasato)...

e verdure stufate polenta integrale buon vino rosso torta di mele profumato caffè e infine ... nocino :-)
Nepheses Nepheses 28/09/2008 ore 18.46.46
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A Orticabianca che il 28/09/2008 18.02.34 ha scritto:
che avete mangiato di buono oggi? :-)Io brasato (ho usato il cappello del prete ... ottima carne adatta al brasato)...e verdure stufate polenta integrale buon vino rosso torta di mele profumato caffè e infine ... nocino :-)

Rispondo: c'è un detto che recita le nozze non si fanno con i funghi e io aggiungo al corpo lo puoi saziare con il cibo, ma allo spirito cosa dai?
Orticabianca Orticabianca 29/09/2008 ore 08.05.35
segnala

SerenoRE: Esisterà davvero l'aldilà?

Dato che non ho i mezzi per sondare lo spirito mi attengo all'umanese ... 





Nepheses Nepheses 29/09/2008 ore 08.52.34
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A Orticabianca che il 29/09/2008 8.05.35 ha scritto:
Dato che non ho i mezzi per sondare lo spirito mi attengo all'umanese ...






Rispondo: no, perchè mi è sembrato di capire che eri tu che sapevi di uninizio e d'altro, forse ho confuso inizio con antipasto. :ok
Orticabianca Orticabianca 29/09/2008 ore 09.35.40
segnala

SerenoRE: Esisterà davvero l'aldilà?

Mi pare che ci sia un pò di confusione sull'io...Uno può non dire mai io ma il suo io esser sempre presente..finta umiltà.
uno può dire io  ( e comunque non l'ho detto) ed essere morto al suo io.
Ti cito San Paolo: Vivo io... ma non più io.
Allora potremmo dire che San Paolo si è vantato di qualcosa?
No... ha espresso con il limite della parola la Verità e cioè che nel momento che tu muori a te stesso rinasci e vivi veramente superando ogni separazione. Solo che sei tu che muori non tua madre o tua sorella o il tuo amico perchè trattandosi di un'operazione interiore la puoi fare solo tu sebbene, paradossalmente, questa operazione implica proprio la morte del "tu" o "io".
 :-) 







Nepheses Nepheses 29/09/2008 ore 09.41.37
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A Orticabianca che il 29/09/2008 9.35.40 ha scritto:
Mi pare che ci sia un pò di confusione sull'io...Uno può non dire mai io ma il suo io esser sempre presente..finta umiltà.
uno può dire io ( e comunque non l'ho detto) ed essere morto al suo io.
Ti cito San Paolo: Vivo io... ma non più io.
Allora potremmo dire che San Paolo si è vantato di qualcosa?
No... ha espresso con il limite della parola la Verità e cioè che nel momento che tu muori a te stesso rinasci e vivi veramente superando ogni separazione. Solo che sei tu che muori non tua madre o tua sorella o il tuo amico perchè trattandosi di un'operazione interiore la puoi fare solo tu sebbene, paradossalmente, questa operazione implica proprio la morte del "tu" o "io".
:-)








Rispondo: avevo capito io o se preferisci noi o nessuno o 100 mila che si parlasse di altre cose e non del collegamento all'io, altrimenti mi sarei fatto un giro in altri forum da quel punto di vista più appetibili.

che qualcuno (non dico tu :-)))) ci veda sotto questo dialogo o cmq sforzo per...un dialogo la caratteristica dell'io e null'altro è un'altro discorso ma che IO possa ammettere che tale pensiero corrisponde al vero ce ne passa.

Orticabianca Orticabianca 29/09/2008 ore 10.12.50
segnala

SerenoRE: Esisterà davvero l'aldilà?

Siccome in natura nulla si crea o si distrugge, è lecito chiedersi (nel caso che la seconda ipotesi sia quella giusta), dove vada a finire questa energia dopo la disgregazione degli elementi che formano il cervello a cui è collegata, e dove fosse prima della loro aggregazione.
Io insisterei sul " dove fosse prima"   Avete trovato l'Inizio perchè vi chiedete della fine ?
Non a caso Gesù è l'alfa e l'omega... 
L'eterno presente... vero Nephese?  

Ma tu vuoi veramente risponderti a questa domanda si o no?
Pare che ci faccia piacere porci della domande senza risolverle...
Questo significa che le persone se non hanno problemi non hanno un cazzo da dirsi....è confortante...


Nepheses Nepheses 29/09/2008 ore 10.31.15
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

A Orticabianca che il 29/09/2008 10.12.50 ha scritto:
Siccome in natura nulla si crea o si distrugge, è lecito chiedersi (nel caso che la seconda ipotesi sia quella giusta), dove vada a finire questa energia dopo la disgregazione degli elementi che formano il cervello a cui è collegata, e dove fosse prima della loro aggregazione.
Io insisterei sul " dove fosse prima" Avete trovato l'Inizio perchè vi chiedete della fine ?
Non a caso Gesù è l'alfa e l'omega...
L'eterno presente... vero Nephese?

Ma tu vuoi veramente risponderti a questa domanda si o no?
Pare che ci faccia piacere porci della domande senza risolverle...
Questo significa che le persone se non hanno problemi non hanno un cazzo da dirsi....è confortante...



Rispondo: se tu vuoi una risposta da me dovresti pormela in maniera che io capisca cosa dovrei rispondere non ti sembra, di solito rispondo a tutto, se non l'ho fatto qui forse è perchè non ho la facoltà della preveggenza o no?

e poi ammesso che dovessi rispondere alla domanda seguente: come può essere l'inizio in un Eterno Presente, capisci bene che la risposta sta nella stessa domanda. Attualmente mi piace di pensare, come anche confermato da altri in altri campi, della spiritualità e dello spiritismo che abbiamo avuto una origine in seno ad un creatore non individualizzata nel tempo (e qui già abbiamo un limite, quello che capire cosa è il fuori tempo e l'eterno presente).Forse questa origine non è stata operata in massa, es. tutti gli Esseri in un certo momento furono emanati ma bensì un continuum il che si addice al concetto espresso di Eterno Presente.

Queste emanazioni sarebbero o saremmo in tutto simili all'Emanatore se non per una piccola differenza che ci renderebbe diciamo rrelativi, quindi una mancanza che non ci permetterebbe di essere pari a chi ci ha emanato, dal momento che altrimenti si tratterebbe di duplicazione.



keats keats 29/09/2008 ore 12.32.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?


Hai ragioen Nepheses..ma nn so se tu credi o no a un dio...

E' importante che tu sappia che nella bibbia..lezioni di catechismo elementare..Dio si è fatto uomo!

Quindi perchè non considerare il mio vicino una entità perfetta nella mia imperfezione?

Ciò che vediamo è il nostro modo di percepire il mondo..le sensazioni,gli affetti...chi ci può dire che il mio modo di vedere è migliore di un altro?

Nessuno...proprio perchè ognuno è perfetto a se stesso e l'imperfezione che vediamo viene data dalle comuni leggi sociali largamente condivise!

Il salto di qualità che penso ognuno di noi sia chiamato a compiere sia considerare l'Altro entità perfetta a se stante...oserei dire il mio Dio.

Alla fine chi è Dio se nn un essere perfetto?

Che ha dato un inizio ma che da anche una fine...perchè allora definirlo perfetto se da l'illusione di una vita vigorosa e poi lascia ogni cosa verso un degradazione fisica ovvero psichica...quindi la morte?

Mi parlerai forse di equilibrio...ma cos'è l'equilbrio se nn un costrutto della mente umana per definire la vita e la morte,l'alternanza del dì e della notte,il susseguirsi di una stagione...dove nn c'è un ma senza un sè?

hai presente il moto "carpe diem"...penso che oltre a considerare l'Altro il mio Dio bisogna considerarlo nel presente nell'ora..in un tempo che è stato e che mai ci sarà.Il presente..

A differenza tua però nn concludo nell'eterno presente..ma nella coscienza del passato vivere il presente con la speranza del futuro!

Dove un momento nn sarà mai uguale ad un altro momento...ma saranno così opposti che nel momento stesso in cui ci si troverà davanti alla più pura fine umana ci si ricorderà della vita...Quindi la morte non fa paura!E' una nuova vita...chiuderai gli occhi pensando alle esperienze della vita..e come un immaggine indelebile sarà impressa nella mente dell'uomo come una fotografia che nn troverà mai la fine!




Nepheses Nepheses 29/09/2008 ore 20.35.54
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

X keats:
quello che dici può essere benissimo condiviso ma è un altro binario, parallelo si ma diverso.
detto questo aggiungo soltanto che NON SI MUORE dato che noi non siamo il corpo. :bye
mayoor mayoor 30/09/2008 ore 01.18.30
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

Nessuno può risponderti perché, per farlo, dovrebbero parlare o scrivere come fai tu e loro non lo possono più fare perché non stanno dentro un corpo come sei tu ora, in questo momento. Entrano nei sogni, arrivano a soffiarti nelle orecchie ma tu non senti, non puoi crederci.
cipiri cipiri 30/09/2008 ore 12.42.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Esisterà davvero l'aldilà?

SI KE ESISTE E' DI LA' LA PRIMA  A DESTRA LA SECONDA A SINISTRA POI C'E' UNA ROTONDA NON PRENDI LA PRIMA MA LA SECONDA VIA A DEX POI GIRI AL PRIMO  SEMAFORO ED INFINE ..................................................................CIAO

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.