Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Daniel81moro 09/12/2011 ore 13.35.41 Ultimi messaggi
segnala

ImpressionatoSIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

MA NON CE NE RENDIAMO CONTO
Burian87 Burian87 09/12/2011 ore 23.56.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

La massa non è il solo modo per misurare quanto è grande una cosa. Il mio cervello, le emozioni e le intuizioni che contiene, sono più immense di tutto universo stesso.
16269204
La massa non è il solo modo per misurare quanto è grande una cosa. Il mio cervello, le emozioni e le intuizioni che contiene,...
Risposta
09/12/2011 23.56.37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
salael salael 10/12/2011 ore 12.58.44 Ultimi messaggi
segnala

SerenoRE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

Una piccola correzzione dovresti farla, primo per non peccare di presunzione secondo ; si nota sempre dalla tua presunzione, che non sai molto, perchè chi sà veramente non osa o acetta nessuna presunzione.
Chi sei tu difronte l'universo ?
Daniel81moro Daniel81moro 10/12/2011 ore 13.23.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

@ Burian87: non parlavo di vita intelLigente...dicevo solo in gergo di equazione che "noi siamo all'universo cosi come UNA CELLULA sta a noi "...era un modo per relazionarci con l'immensamente grande e l'immensamente piccolo...molta gente non sa cosa siamo nell'universo
16269830
@ Burian87: non parlavo di vita intelLigente...dicevo solo in gergo di equazione che "noi siamo all'universo cosi come UNA...
Risposta
10/12/2011 13.23.47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Io.1973 Io.1973 11/12/2011 ore 01.57.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

io concordo! siamo piccoli e siamo grandi. siamo tutto e non siamo niente. e retorica a parte, siamo immensamente presuntuosi e arroganti, ma siamo anche insicuri e fragili ... la vita, l'universo ... un grande spazio che è anche dentro di noi ... ciao!
16271252
io concordo! siamo piccoli e siamo grandi. siamo tutto e non siamo niente. e retorica a parte, siamo immensamente presuntuosi e...
Risposta
11/12/2011 1.57.03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Burian87 Burian87 11/12/2011 ore 09.22.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

Vado un po' off topic, ma mi chiedo se fisicamente la vita non sia un controsenso. Nel senso la natura fisicamente sceglie le vie più semplici possibili, energeticamente più favorevoli. Lo sappiamo bene quando parliamo di meteo: la natura teme i vuoti e ha tendenza a riequilibrare i forti gradienti termici, di concentrazione ecc... Ora energeticamente il sasso è una forma stabile. Mettiamo anche che un fulmine in un'atmosfera primordiale abbia generato le prime molecole organiche e in qualche modo una cellula vivente: tale forma è instabile rispetto alla molecola di una pietra, e che fa, invece di decadere rapidamente verso una forma stabile inerte...si riproduce, si specializza, da luogo a un qualcosa di assurdo: una forma di materia instabile: un organismo altamente organizzato e dispendioso energeticamente, che ha bisogno di autosostenersi e che si riproduce tramandando un codice per sfuggire alla decadenza in forma stabile e morta. Tutto questo si evolve sempre di più fino all'uomo andando contro il principio del minor dispendio energetico possibile
Daniel81moro Daniel81moro 12/12/2011 ore 21.14.06 Ultimi messaggi
solo.occhi solo.occhi 12/12/2011 ore 21.24.29
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

Sei patetico come sempre
Daniel81moro Daniel81moro 12/12/2011 ore 21.31.42 Ultimi messaggi
John.Dee John.Dee 12/12/2011 ore 22.42.35
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

@ Daniel81moro:
Peccato che il video finisca sulla via lattea.
Potrebbe continuare e far capire quante costellazioni ci sono.
E via via quanti agglomerati di costellazioni.
Siamo veramente il nulla
Daniel81moro Daniel81moro 12/12/2011 ore 22.47.39 Ultimi messaggi
segnala

ImpressionatoRE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

@ John.Dee: ci sono miliardi di galassie con miliardi di pianeti e stelle...impensabili i numeri
An7rea An7rea 19/02/2012 ore 15.50.15
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

@ Daniel81moro: di carl sagan se non sbaglio
An7rea An7rea 19/02/2012 ore 16.05.23
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

@ Daniel81moro: non solo, anche parlando di complessità, persino la mente umana è nulla rispetto alla complessità di una singolarità relativistica...
An7rea An7rea 19/02/2012 ore 22.05.36
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

@ Daniel81moro: no delle singolarità, esempio semplice il buco nero..
An7rea An7rea 20/02/2012 ore 17.05.27
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

@ Daniel81moro: che ci sono molti luoghi comuni in giro, ad esempio pochi sanno che "evaporano"
An7rea An7rea 20/02/2012 ore 18.01.12
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

@ Daniel81moro: nel buco nero c'è semplicemente materia (la stella in pratica) compressa in una densità che fa si che il raggio di Schwarzschild sia superiore al raggio della stella stessa

il tempo si distorce con lo spazio, la loro linea degli eventi non mi è familiare
And7ea And7ea 05/07/2012 ore 16.16.27
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

Burian87 scrive:
Vado un po' off topic, ma mi chiedo se fisicamente la vita non sia un controsenso. Nel senso la natura fisicamente sceglie le vie più semplici possibili, energeticamente più favorevoli. Lo sappiamo bene quando parliamo di meteo: la natura teme i vuoti e ha tendenza a riequilibrare i forti gradienti termici, di concentrazione ecc... Ora energeticamente il sasso è una forma stabile. Mettiamo anche che un fulmine in un'atmosfera primordiale abbia generato le prime molecole organiche e in qualche modo una cellula vivente: tale forma è instabile rispetto alla molecola di una pietra, e che fa, invece di decadere rapidamente verso una forma stabile inerte...si riproduce, si specializza, da luogo a un qualcosa di assurdo: una forma di materia instabile: un organismo altamente organizzato e dispendioso energeticamente, che ha bisogno di autosostenersi e che si riproduce tramandando un codice per sfuggire alla decadenza in forma stabile e morta. Tutto questo si evolve sempre di più fino all'uomo andando contro il principio del minor dispendio energetico possibile

ti rifai alla termodinamica ma la terra non è un sistema isolato.
And7ea And7ea 05/07/2012 ore 16.17.42
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

@ Daniel81moro: la stima ultima di cui ho notizia è che le stelle siano 3*10^23
stephan68 stephan68 05/07/2012 ore 16.18.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

Burian87 scrive:
Vado un po' off topic, ma mi chiedo se fisicamente la vita non sia un controsenso. Nel senso la natura fisicamente sceglie le vie più semplici possibili, energeticamente più favorevoli.

il post è molto vecchio, ma lo riprendo perchè la tua osservazione è molto importante e non è stata poi trattata (eventualmente si può aprire un thread apposta).
La vita è un controsenso energetico, perchè i sistemi tendono naturalmente alla massima entropia (che è correlabile al grado di disordine), mentre i "viventi" sono caratterizzati da un ordine elevatissimo (basta pensare alla sola doppia elica di dna presente in una cellula, senza ragionare poi sui meccanismi bio-chimici); a mio parere questo da sempre è in contraddizione con chi vuole la vita nata dal caso, perchè il caso non avrebbe portato alla creazione di una sola cellula in quanto energeticamente sfavorita.
16834396
Burian87 scrive: Vado un po' off topic, ma mi chiedo se fisicamente la vita non sia un controsenso. Nel senso la natura...
Risposta
05/07/2012 16.18.46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
And7ea And7ea 05/07/2012 ore 16.25.02
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

stephan68 scrive:
La vita è un controsenso energetico, perchè i sistemi tendono naturalmente alla massima entropia (che è correlabile al grado di disordine),

sbagliato, la terra non è un sistema isolato, questo principio della termodinamica SI APPLICA SOLO AI SISTEMI ISOLATI, la terra non lo è e l'universo nemmeno. se citi prinncipi di fisica, accertati di averli compresi.
stephan68 stephan68 05/07/2012 ore 17.21.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

And7ea scrive:
sbagliato, la terra non è un sistema isolato, questo principio della termodinamica SI APPLICA SOLO AI SISTEMI ISOLATI, la terra non lo è e l'universo nemmeno

purtroppo ho imprestato il mio libro di chimic-fisica e devo andare a memoria, ma in chimica inorganica i processi spontanei hanno la caratteristica che l'entropia del sistema totale deve aumentare
stephan68 stephan68 05/07/2012 ore 17.25.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

aggiungo, nella famosa formula g=h-t*s (con i suoi delta ovviamente) le reazioni chiamate "ordinanti" hanno un delta S negativo e sfavorevole, propio perchè il grado di ordine dei prodotti di reazione è più elevato
And7ea And7ea 05/07/2012 ore 17.47.35
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

stephan68 scrive:
processi spontanei hanno la caratteristica che l'entropia del sistema totale deve aumentare

che sono appunto sistemi termodinamici isolati.
prestato, non imprestato.
stephan68 stephan68 05/07/2012 ore 17.58.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

infatti non capisco la tua precisazione, stavo parlando di vita (non di pianeti), di reazioni chimiche inorganiche che ad un certo punto si sviluppano in altro, in vivente.
And7ea And7ea 05/07/2012 ore 18.08.16
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

stephan68 scrive:
di reazioni chimiche inorganiche che ad un certo punto si sviluppano in altro, in vivente.

quelle non avvengono in sistemi isolati, a meno che non mi dimostri che il sole non è una fonte di energia :ok
stephan68 stephan68 05/07/2012 ore 18.48.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

va bene, mentre io parlo di carciofi continua pure a parlare di rape (io parlo di reazioni chimiche che avvengono nell'ambiente dove abitiamo e tu parla di sole e pianeti). ok. :testata
And7ea And7ea 05/07/2012 ore 19.03.27
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

stephan68 scrive:
nell'ambiente dove abitiamo

che appunto non è un sistema isolato, ma riceve energia dal sole :ok
gabriele.gdfoto gabriele.gdfoto 05/07/2012 ore 19.04.11
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

Riguardo le ultime questioni proposte nel topic... guardatevi questo intervento di Del Giudice (possibilmente tutte e 5 le parti insieme, altrimenti poi non ci capite niente):











Sono uno sfegatato credente delle teorie esposte da Emilio Del Giudice... e considero le sue parole la mia personale bibbia :-))) e proprio per questo gradirei leggere anche un'opinione seria e ragionata riguardo le informazioni divulgate in questi video da And7ea, dato che mi par di aver capito che è laureato in fisica :-p (mentre i miei studi di fisica si limitano solo ai corsi previsti a ingegneria elettronica... ossia quasi esclusivamente meccanica quantistica applicata alla micro- e nano-elettronica).
gabriele.gdfoto gabriele.gdfoto 05/07/2012 ore 19.27.12
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

ah... mi son dimenticato di dire che ciò che Del Giudice spiega in questo intervento (ossia la formazione dei Domini di Coerenza) è fondamentale nella comprensione della vita in quanto ogni nostra funzione biologica è regolata dall'organizzazione dei domini di coerenza all'interno dell'acqua contenuta nel nostro corpo fino ad arrivare ad una specie di super-coerenza (infatti sono proprio questi fenomeni che Del Giudice sta studiando per cercar di arrivare ad un nuovo tipo di medicina). Sembra addirittura che le dimensioni fisiche dei nostri organi siano in stretta correlazione con questo tipo di organizzazione... come anche l'insorgere di molte malattie può essere conseguenza di una cattiva organizzazione della coerenza nell'acqua del nostro corpo.

In ultima analisi si potrebbe dire che la coscienza è qualcosa in grado di creare strutture di complessità crescente nella materia secondo i meccanismi fisici esposti nella serie di video precedenti.
stephan68 stephan68 05/07/2012 ore 19.48.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

And7ea scrive:
che appunto non è un sistema isolato, ma riceve energia dal sole

bene. quindi? all'energia libera (o entropia) della mia reazione non interessa nulla, ma proprio nulla. :testata
stephan68 stephan68 05/07/2012 ore 19.50.01 Ultimi messaggi
And7ea And7ea 05/07/2012 ore 19.50.21
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

@ gabriele.gdfoto: do un'occhiata dopo cena, tieni presente che di medicina però ne so 0.
And7ea And7ea 05/07/2012 ore 19.52.10
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

stephan68 scrive:

bene. quindi? all'energia libera (o entropia) della mia reazione non interessa nulla, ma proprio nulla.

non sono la stessa cosa, ma comunque le leggi fisiche sono universali, mi spiace per te.
gabriele.gdfoto gabriele.gdfoto 05/07/2012 ore 21.01.23
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

And7ea scrive:
do un'occhiata dopo cena, tieni presente che di medicina però ne so 0.

Nessun problema... Del Giudice è un fisico e la serie di video che ho messo parlano di fisica :-p Solo che le teorie in fase di studio dal suo gruppo di ricerca trovano piena applicazione in biologia proprio a causa della sovrabbondanza di acqua presente nel nostro corpo, liquido quest'ultimo caratterizzato dalla costante presenza di domini di coerenza al suo interno.

Diciamo che i 5 video che ho messo parlano solo ed esclusivamente della base della teoria riguardo i domini di coerenza. Ma se cerchi altre sue conferenze trovi le spiegazioni di come questa può essere applicata in biologia ed ai meccanismi di funzionamento delle nostre funzioni biologiche per spiegare fenomeni che tuttora la medicina e la biologia molecolare non riesce a spiegare.
burley1983 burley1983 15/11/2012 ore 23.58.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

@ Burian87: Pure io ho sempre fatto il tuo ragionamento... ma poi mi sono detto: L'uomo c'è da molto meno tempo rispetto alla terra ed a tutto il resto; eppure, una volta che si è creato (non so come) si è evoluto anziché eclissarsi.... dunque c'è qualcosa di diverso nell'uomo rispetto ad un sasso... mah... grandi misteri, sarebbe bello che un giorno arrivasse qualcuno e mi spiegasse per bene come stanno le cose.
Burian87 Burian87 16/11/2012 ore 10.37.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

@ burley1983:

è evidente che come c'è una legge fisica, tipo la costante gravitazionale, che fa si che si siano formate costellazioni, pianeti e strutture coerenti e ordinate dominate da forze, esiste anche una legge, non ben conoscibile, che ha portato alla nascita della vita: aggregazione di materia con il fine dell'autoconservazione.

Alla fine la vita è una strategia di sfuggita alla morte. Si tramanda un'energia di informazione (genetica) per replicare individui simili ai precedenti, adattabili alle forze mutate esterne. è un processo che va contro alla "trasformazione continua e senza memoria" della materia e dell'energia nell'universo. Per questo dico, chi ci dice che il passo seccessivo di questo processo, sia la nascita di un superuomo, che contenga la memoria e i codici genetici di tutti gli uomini (o dei migliori uomini).
17159938
@ burley1983: è evidente che come c'è una legge fisica, tipo la costante gravitazionale, che fa si che si siano formate...
Risposta
16/11/2012 10.37.18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
burley1983 burley1983 16/11/2012 ore 10.49.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

Per questo dico, chi ci dice che il passo seccessivo di questo processo, sia la nascita di un superuomo, che contenga la memoria e i codici genetici di tutti gli uomini (o dei migliori uomini).


Penso proprio che sia così, cioè anche noi raggiungeremo il livello dal minor dispendio energetico "semplicemente" trasformandoci in uomini diversi e migliori, tipo più immuni alle malattie, col minimo bisogno di mangiare... beh come prima cosa, in effetti, potremmo diventare persone senza sentimenti, perché essi consumano parecchio, e molto altro...
Burian87 Burian87 17/11/2012 ore 09.14.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

@ burley1983:

C'è un pezzo di un vangelo apocrifo dove Gesù dice: "se il corpo fosse nato dallo spirito sarebbe una meraviglia, ma se lo spirito fosse nato dal corpo sarebbe la meraviglia delle meraviglie".
Il senso di questa frase racchiude quello che penso: c'è un processo di crescita insito nell'universo, ne abbiamo le prove: energia indistinta da materia, poi materia, aggregati biologici, organismi sempre più complessi e coscienti, uomo, aggregazione di tutti gli uomini (un semidio). Questo processo in un futuro potrebbe portare a riunire la coscienza e la mente degli uomini migliori in un'unica entità, che diverrebbe divina o quasi-divina e in grado di poter "creare" di nuovo la vita. In questa visione lo stesso Dio potrebbe essere figlio dell'universo, e ribaltando le logiche temporali-causali esserne al contempo il creatore. Immaginiamo ad esempio che dall'umanità (intesa in senso lato coinvolgendo anche altre creature dall'intelligenza e emotività umana), venga fuori un dio, tale dio potrebbe a quel punto finale del processo di evoluzione dominare il ciclo del tempo e trovarsi ai primordi di un altro ciclo, ricreare l'universo e porci le leggi affinchè esso produca nuovamente un dio.
Lo so è da straziarsi il cervello ma è meno assurdo di quanto sembri: la materia incosciente genere uno spirito che a sua volta ricrea la materia.
Sthula Sthula 17/11/2012 ore 09.28.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

L'uomo è stato concepito per arrivare ad un certo stadio, quando anche questo grado evolutivo sarà raggiunto, non ci saranno semidei o divinità da realizzare, né di massa tanto meno individuali che possano ricreare un mondo...
Il progetto vita è qualcosa di ormai sperimentato e al contempo di molto strutturato, la vita non nasce a caso e le forme che sono contenute nell'Universo sono pressocché infinite (se moltiplicassimo ogni caratteristica per una specie diversa e per la diversità di tutti i pianeti, nonché per l'adattamento degli stessi all'ambiente).
Questo ciclo evolutivo (qui come altrove) è a circolo chiuso ed è orientato verso una certa meta. La fase più interessante, stranamente, è quella che va dall'inizio, fino ad un punto che non è da considerarsi la massima evoluzione. Infatti, quando l'uomo avrà compreso veramente l'essenza di tutto questo grande progetto, in un certo senso non sarà più libero ma condizionato dalle sue conoscenze e comprensioni.
A quel punto tutti i "giochi" saranno inesorabilmente terminati e capiremo, così come ora noi siamo capiti. Non ci saranno più misteri
Daniel81moro Daniel81moro 06/10/2013 ore 20.48.14 Ultimi messaggi
And7re And7re 07/10/2013 ore 21.28.17
segnala

(Nessuno)RE: SIAMO NULLA NELL'UNIVERSO

Burian87 scrive:
La massa non è il solo modo per misurare quanto è grande una cosa. Il mio cervello, le emozioni e le intuizioni che contiene, sono più immense di tutto universo stesso.

più o meno, hai comunque un limite di entropia oltre il quale non puoi andare (correlato all'entropia dei buchi neri)... puoi immaginare ad esempio il numero di Graham ma non puoi conoscerlo, l'informazione contenuta in esso è superiore all'entropia di un buco nero per la massa media di un cervello.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.