Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

lillo.18 lillo.18 25/01/2012 ore 11.40.03
segnala

Serenoperche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

tanto non lo sapremo mai,primo punto e saperlo ci farebbe meno paura? secondo in questa vita cosa cambierebbe? io non ho mai capito la paura della morte, qualcuno puo spiegarmi perche bisognerebbe averne? io credo che si abbia piu paura di far soffrire chi lasci cq....
Silla92 Silla92 25/01/2012 ore 13.33.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

Scusami ma queste domande mi fanno davvero sorridere...

1) Certo. Sapere che esiste un aldilà ti permette di accettare più facilmente la morte. E' proprio l'ingoto che rende la morte così paurosa

2) Tutto. Se sapessi già da subito che esite un paradiso e un inferno, non cambieresti il tuo comportamento? La paura della dannazione eterna non ti porterebbe ad agire secondo principi "giusti"?

3) La paura della morte deriva dal fatto di lasciare realtà certe per realtà incerte. Le persone che hanno una vita infelice sono più propense al suicidio (e quindi hanno meno paura della morte) proprio perchè considerano qualunque altra realtà migliore di quella che vivrebbero sulla Terra. Un esempio illuminante è quello di Cleopatra.
Ronson22 Ronson22 25/01/2012 ore 15.48.56
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ lillo.18:
La vita che stiamo facendo ora qui sulla terra non è altro che un granello di sabbia a confronto di tutte quelle che abbiamo dietro.

Ti chiedi cosa ci sarà dopo? Lo sai fin troppo bene, ma per varie ragioni non te lo ricordi.
Quando tu "morirai" lascerai il corpo e ridiventerai un Essere Spirituale libero come lo sei per natura.
crystel64 crystel64 25/01/2012 ore 18.34.14 Ultimi messaggi
segnala

AngelicoRE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

meglio non chiederselo....viviamo la vita ora...poi si vedra'!
Burian87 Burian87 25/01/2012 ore 18.37.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ crystel64:

il problema è che poi non si vedrà niente. Se non c'è nulla non avremo nemmeno la soddisfazione di dire: "ecco sto andando nel nulla"
16377414
@ crystel64: il problema è che poi non si vedrà niente. Se non c'è nulla non avremo nemmeno la soddisfazione di dire: "ecco sto...
Risposta
25/01/2012 18.37.25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
60.michele 60.michele 25/01/2012 ore 22.18.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

la morte non esiste, si può temere ciò che non esiste?
76.piccolastella 76.piccolastella 26/01/2012 ore 02.36.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

Secondo me già il fatto che te lo chiedi un pò ti fa paura. credo che si può razionalizzare credendo di entrare a far parte di tutte le cose, di un moto che pultroppo non conosciamo ma che fa della vita in se dalla più piccola formichina un miracolo agli occhi di chi vede e non rispondo in senso religioso ma scientifico. se poi pensi a tutto ciò che muore solo senza spettatori allora la morte è qualcosa di naturale tanto quanto la vita per il semplice fatto che accade !. il problema nasce dalla paura . tutti gli esseri fuggono alla morte quando è vicina ,per quanto la religione ci convinca di dogmi la vita non vuole morire ma cerca nel tempo un modo per esserci di più. inganna la morte ma è a lei sposata. la sofferenza - di ogni tipo- inoltre ce la fa desiderare e questa è la parte peggiore ma forse anche funzionale all'organismo in casi di malattia. la sofferenza psicologica almeno in parte si può curare.
lillo.18 lillo.18 26/01/2012 ore 12.38.47
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

le religioni spiegano tutto quello che avete detto voi, non che sia giusto o sbagliato mene guardo bene primo perche non sono competente sul ramo ma chi a la competenza? nessuno a le risposte su questo anche perche la fede non si chiede se c'è un qualcosa ne è certa e giusto che sia cosi, anche io ho fede. Ma se non conoscessimo le religioni diremo lo stesso? sicuramente ci chiederemo le stesse cose, ma avremo le ste risposte, cioe boooooooooooooooooo e per la paura non mi sono mai trovato difronte alla morte per chapire se ce lo anzi una volta o rischiato di morire in peritonite sono stato sei ore sotto i ferri ma quando mi sono svegliato e mi anno raccontato quello che e successo non ho fatto un piega i proccupati erano i miei famigliari non perche sono coraggioso o non mi importava di morire ma perche che tu ti proccupi o no le cose capitano e cosi sei nelle mani degli altri o quelle di dio per i religiosi o entrambi. E giusto combattere finche si e in vita perche la vita e stupenda qualsiasi cosa ti capita.Ma che ci sia qualcosa dopo a noi non cambia niente, le persone non devono comportarsi bene per paura ma perche lo vogliono se no sarebbero costrette e non sarebbero buoni ma solo falsi, e non ci sarebbe il libero arbitrio che ci piace tanto. :-w
Burian87 Burian87 26/01/2012 ore 15.35.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ lillo.18:

Giusto, la religio e esaurisce il suo compito quando la morale entra a far parte dell'etica. Una volta magari uccidere era normalità. La morale religiosa diceva: se uccidi vai all'inferno: all'umanità primitiva serviva essere spaventata. Ma quando la legge morale diventa etica personale si è fatto quel passo avanti che rende inutile la religione
elisella10 elisella10 27/01/2012 ore 21.42.43
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

lillo.18 scrive:
perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

Semplicemente perchè siamo umani..con la voglia di conoscere.Il fatto che ci siano ,poi,delle risposte...è relativo
Uomo.Serioo Uomo.Serioo 28/01/2012 ore 17.51.38
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

fondamentalmente cio che inconsciamente ci provoca paura è la non conoscenza di un fatto
Se ci venissero a dire che morire (provate a pensarci) significa esserlo per un miliardo di anni o anche piu per poi svegliarsi non ci farebbe piu paura, e invece l'idea che saremo imprigionati in cio che sara per sempre a farcela venire
Pero quel per sempre durera un attimo insomma qualcosa succedera succedera di esperire quella conoscenza inconoscibile da vivo, di sperimentale l'attimo eterno, l'immensita nel nulla l'assurdo la verita
Io avrei piu paura di cosa sono in vita perche magari la punizione piu grande e rimanere soli con se stessi per l'eternita mheuheuhueh so cazzzi per la maggior parte di voi
dardo.60 dardo.60 29/01/2012 ore 22.53.54
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

SENTI UN PO'COSA DICONO LE SACRE SCRITTURE 1°LETTERA AI TESSALONICESI CAPITOLO 4 DAI VERSETTI 13 AL 18:FRATELLI NON VOGLIAMO CHE SIATE NELL'IGNORANZA RIGUARDO A QUELLI CHE DORMONO(MORTI)AFFINCHE' NON SIATE TRISTI COME QUELLI CHE NON HANNO SPERANZA INFATTI SE CREDIAMO CHE GESU'E' MORTO E RISUSCITATO CREDIAMO PURE CHE DIO CONDURRA' CON LUI PER MEZZO DI GESU' QUELLI CHE SI SONO ADDORMENTATI . ORA VI DICIAMO QUESTO PER PAROLA DEL SIGNORE,NOI VIVENTI CHE SAREMO RIMASTI FINO ALLA VENUTA DEL SIGNORE.NON PRECEDEREMO COLORO CHE SI SONO ADDORMENTATI PERCHE' IL SIGNORE STESSO CON UN POTENTE COMANDO CON VOCE DI ARCANGELO,CON LA TROMBA DI DIO DISCENDERA' DAL CIELO E QUELLI CHE SONO MORTI IN CRISTO RISUSCITERANNO PER PRIMI POI NOI VIVENTI CHE SAREMO RIMASTI SAREMO RAPITI ASSIEME A LORO NELLE NUVOLE PER INCONTRARE IL SIGNORE NELL'ARIA COSI' SAREMO SEMPRE COL SIGNORE CONSOLATEVI DUNQUE GLI UNI GLI ALTRI CON QUESTE PAROLE. ECCO CHE COSA CE' DOPO LA MORTE MA SOLO SE TU CREDI IN GESU' E LO ACCETTI E LO RICEVI NEL TUO CUORE COME ATTO DI FEDE DIVERSAMENTE C'E LA PERDIZIONE ETERNA(INFERNO) CHI HA FATTO QUESTO ATTO DI FEDE NON HA PAURA DI MORIRE PERCHE ' SA GIA ' DOVE ANDRA'.
PS NON E' UNA COSA RISERVATA A POCHI TUTTI POSSONO ACCEDERE A QUESTO
carillon.stonato carillon.stonato 29/01/2012 ore 23.19.56
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ Silla92: Io aggiungerei anche che vorrei saperlo per capire se mi posso riscattare almeno nell'aldilà in caso avessi fatto una vita da schifo di qua :-)))
Burian87 Burian87 30/01/2012 ore 00.40.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ dardo.60:

ma se la fede è un dono e uno non ce l'ha che può farci?
lillo.18 lillo.18 30/01/2012 ore 11.40.17
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

ci sono persone che non credono assolutamente a niente e sono persone di buon cuore quindi se non credono in dio non vanno in paradiso? e se fanno la suoa volonta pur non credendo in dio ci vanno? un buddista che praticante non farebbe nemmeno male a un essere vivente non ci va? le religioni sono momlto limitate su questo punto di vista e comunque tutti i testi sacri di questo mondo sono sritti da persone che siano piu o meno illuminate da dio. la fede e un altra cosa e personale non e religione sappiamo bene cose il bene o il male e solo questione di scelta, non c'è bisogno della religione per dirti che rubare è sbagliato o uccidere o andare con la donna di un altro e sbagliato se lo fai sai che sbagliato non te lo deve dire dio ci arrivi da solo. comunque se uno deve essere religioso per far del bene ben venga ma non e che ce ne sia bisogno si vede che questa persona si deve rivolgere a dio per far del bene e se lo deve imporre se no va al inferno quindi non c'è il libero arbitrio bruttissimo.
76.piccolastella 76.piccolastella 30/01/2012 ore 12.51.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

felicemente ATEA!!!!!!!!!!!!!!!vi dico che ben venga la religione se nobilita l'uomo se lo spinge a riflettere su se stesso se lo spinge a cambiare in meglio a elevarsi , ma per me vuol dire solo espressione di un bisogno di un essere vivente che non riesce ad accettare la vita così com è che gli è necessario credere che un giorno qualcuno gliene spieghi il senso. Scoprire il mondo nei secoli... porsi domande ...mettere in dubbio....senza timore di essere giudicato.... questa è parte della nostra essenza
Burian87 Burian87 30/01/2012 ore 14.15.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ lillo.18:

oggi lo sappiamo anche grazie alle religioni. è stato interiorizzato e ed è entrato nella giurisprudenzs e nella morale l'insegnamento religioso. Questo spiega perchè per altri popoli i sacrifici umani erano normale e non comportavano nessuna percezione di fare il male, anzi sapevano di fare il bene. Il bene e il male come lo intendiamo è fortemente influenzato dalla religione, non solo cristiana...un lavoro di millenni.
ELEVEN.02 ELEVEN.02 30/01/2012 ore 15.59.21
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

Burian87 scrive:
ma se la fede è un dono e uno non ce l'ha che può farci?




Che la fede sia un dono è uno dei tanti luoghi comuni che non hanno ragion d'essere.
La fede è l'adesione spontanea che liberamente concede l'individuo.
Le numerose frasi di Gesù in cui dice "Sei guarito perchè hai creduto", "Vai, il tuo servo è salvo perchè hai creduto" ecc... non avrebbero alcun senso se questo credere non venisse spontaneamente da noi.

Usando una suggestiva metafora:
gli uomini è come se vivessero all'interno di un pozzo oscuro. Dio dal di fuori getta una fune (che è la sua parola, la parola di Cristo) poi sta agli uomini decidere di aggrapparsi per uscire fuori oppure rimanere a marcirvi dentro.


ELEVEN.02 ELEVEN.02 30/01/2012 ore 16.10.13
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

lillo.18 scrive:
ci sono persone che non credono assolutamente a niente e sono persone di buon cuore quindi se non credono in dio non vanno in paradiso? e se fanno la suoa volonta pur non credendo in dio ci vanno?



Di fronte a Dio tutti gli uomini sono peccatori, TUTTI. "Scagli la prima pietra chi è senza peccato".
Anche quelle che a te sembrano persone di buon cuore nascondono nelle loro vite segreti che conosce soltanto Dio. Per questo bisogna evitare di giudicare gli altri, perchè siamo tutti da giudicare.
Allora chi si salva ?
La Bibbia spiega che coloro che crederanno in Cristo saranno "giustificati" cioè resi giusti e non verranno in giudizio. Ovviamente 'credere' vuol dire mettere in pratica la parola di Dio e uniformare , per quanto possibile, la propria vita a concetti di bene oggettivo il quale è riassumibile nella celeberrima frase "Non fare agli altri ciò che non vuoi sia fatto a te".

Essere219 Essere219 30/01/2012 ore 16.16.06
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

la morte è una profezia che si è autoesaudita
Uomo.Serioo Uomo.Serioo 30/01/2012 ore 17.59.25
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

ELEVEN.02 scrive:

Che la fede sia un dono è uno dei tanti luoghi comuni che non hanno ragion d'essere.
La fede è l'adesione spontanea che liberamente concede l'individuo.
Le numerose frasi di Gesù in cui dice "Sei guarito perchè hai creduto", "Vai, il tuo servo è salvo perchè hai creduto" ecc... non avrebbero alcun senso se questo credere fosse stato donato da lui stesso.

Usando una suggestiva metafora:
gli uomini è come se vivessero all'interno di un pozzo oscuro. Dio dal di fuori getta una fune (che è la sua parola, la parola di Cristo) poi sta agli uomini decidere di aggrapparsi per uscire fuori dal pozzo oppure rimanere a marcirvi dentro.


se cerchi la verita cerchi dio, se invece cerchi un dio lo hai gia trovato..
lillo.18 lillo.18 30/01/2012 ore 22.10.36
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

quindi secondo i cristiani uno come il dailailama o addirittura il sidarta andra' direttamente al inferno perche non crede in cristo uuuuuuuuuuuuuuuu........... c'è qualcosa che non quadra. poi non so se è vero ma gesu non dice chi non è contro di me è con me o una cosa del genere cioè chi segue la mia parola ma non mi conosce segue la verità cioe dio quindi è salvo o no?. e a un soldato romano che gli chiede di aiutare un suo servo che stava per morire di salvarlo, gesu si alza per andare dal servo ma il soldato gli dice non serve sapendo quello che poteva fare gesu gli chiede solo di pregare per lui che lui si sarebbe salvato nello stesso istante il servo guarisce gesu si gira verso i discepoli e gli dice: lui che non mi conosce a piu fede di voi che siete accanto a me.
purtroppo mi sono reso conto col tempo che tutto i credenti di tutte le religioni citano solo alcuni versetti quelli che fanno piu comodo per cosi dire. e un altra cosa in tutti i testi sacri una frase va sempre in conflitto con altre 10 e vanno interpretate cosa che neanche i teologi ne vengono a capo.
Quindi siate buoni che se esiste un paradiso un posticino dio ve lo trova pure se non siete cristiani :hell 0:-)
ELEVEN.02 ELEVEN.02 31/01/2012 ore 09.39.27
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ lillo.18:




Personalmente non faccio parte dei cosiddetti cristiani bigotti o di quelli che recitano a memoria versetti senza ragionarci sopra. Cerco di parlare con cognizione di causa, a differenza di molti che invece disquisiscono di aldilà e di Dio senza aver mai aperto un Vangelo o una Bibbia ma credendo lo stesso di conoscere i meccanismi intrinsechi della salvezza o della dannazione.
Riguardo al Dalai Lama e alla salvezza: la Bibbia spiega chiaramente (per chi l'ha studiata o almeno letta) che il mondo è governato da satana e praticare il bene in un sistema del genere è difficilissimo perchè satana e i demoni, come creature spirituali notevolmente più intelligenti degli uomini possono far cadere chiunque in un gorgo di peccato e perdizione, sopratutto coloro che non sono protetti da quella che S.Paolo definisce "l'armatura della fede".
Ho notato che il male e il peccato di solito si accaniscono contro coloro che si arrogano il diritto di rappresentare Dio senza avere la necessaria fede, clero vaticano in primis. Coloro che appartengono ad altre religioni o confessioni sembrano essere toccati meno dalla corruzione morale, proprio perchè satana ha tutto l'interesse a corrompere coloro che invece avrebbero dovuto essere dei fari di luce.
Comunque "scagli la prima pietra chi non ha peccato" vale anche per il Dalai Lama, vale per chiunque, perchè tutti siamo ingiusti di fronte a Dio, anche il Dalai Lama.


lillo.18 lillo.18 31/01/2012 ore 13.56.19
segnala

SerenoRE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

io quello che gli passa per la testa al dalai lama non lo so ma era per citere un tipo di filosofia che seguito rispecchia il cristianesimo pur non essendo una religione.
anche il taoismo segue la stessa scia del cristianesimo, quello che ancora non capisco e perche un cristiano che ne fa di tutti i colori e chiede perdono va in paradiso e quello che invece rispetta il prossimo e fa tutto una vita didicata al prossimo e magari ha un altra fede non puo andarci. non per fare l' avvocato del diavolo :hell pure se mi è simpatico ma avete l' esclusiva? scherzo. quello che credo che dio non abbia religine d' appartenenza siamo noi che ci arroghiamo il diritto di dire dio e mussulmano o cristiano o quello che è anche perche se dio volova che tutti fossimo cristiani o di un altra religine sarebbe apparso a tutti nello stesso modo.
ELEVEN.02 ELEVEN.02 31/01/2012 ore 14.50.51
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

lillo.18 scrive:
non capisco e perche un cristiano che ne fa di tutti i colori e chiede perdono va in paradiso




Ma chi l'ha detto ? C'è scritto "Non chi dice Signore Signore va in paradiso, ma chi fa la volontà di Colui che mi ha mandato". Ovviamente credere e fare la volontà di Dio sono tutt'uno, perchè chi crede realmente si uniforma a ciò che dice Cristo.

Credere = vivere secondo morale oggettiva (amare il bene)
Non credere = vivere in maniera amorale o secondo morale soggettiva, che è la stessa cosa (amare il male)

Nella Bibbia c'è anche scritto di rare persone che "pur non conoscendo la Legge sono faro di luce a se stessi, perchè fanno inconsapevolmente ciò che la Legge comanda, avendola scritta nei loro cuori". Questa frase sottolinea che quacuno, anche se vivente in un sistema sociale distorto e malvagio, riesce lo stesso a praticare il bene. Purtroppo si tratta di mosche bianche.


lillo.18 lillo.18 31/01/2012 ore 20.13.49
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

credimi ce ne piu di quanto pensi, sicuramente cosa c'è dentro una persona non posso saperlo quella è una cosa individuale, ma conosco molte persone che fanno volontariato che non sono credenti e ci sto a contatto ogni giorno, lo ripeto non posso sapere cosa pensano ma dai loro atti per me fanno del bene da come parlano anche. Comunque potremo parlare di religine per ore ma non ne verremo mai a capo, non perche tu ai ragione o viceversa ma perche la tua è questione di fede in un Dio che è cristiano la mia e questione si di fede ma di un Dio di tutti per questo penso che Dio non ha religione è solo una cosa nostra.
ELEVEN.02 ELEVEN.02 01/02/2012 ore 14.05.43
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ lillo.18:





Le persone non si salvano per merito o per opere. Questo concetto è una distorsione operata dal cattolicesimo. Se così fosse vorrà dire che Dio ci aspetterà con una bilancia dove pendono due pesi, uno rappresentato dalle opere cattive, l'altro dalle opere buone e a seconda dove penderà la bilancia si avrà un giudizio rispettivamente negativo o positivo. Non è così, non può essere così, perchè nella vita subentrano un'infinità di fattori che possono portare a fare del bene oppure no, e questi fattori non sempre sono correlati all'animo dell'individuo, anzi quasi mai.
Per esempio posso essere un idividuo violento e aggressivo solo perchè il mio organismo sviluppa un'alta concentrazine di ormoni androgeni e testosterone, viceversa posso essere mite e tranquillo perchè il mio corpo produce molti estrogeni.
Oppure sono nato in una famiglia dedita al volontariato e i genitori mi hanno trasmesso tutto il valore dell'altruismo e la gioia del dedicarsi agli altri, viceversa nascendo da una famiglia di delinquenti cresco circondato da esempi negativi che mi portano a concepire come giusto il fare altrettanto. Se nasco a Napoli sarò in un modo, se nasco a Tokyo posso essere l'opposto.
Chi possiede però sepolta dentro sè un'idea di bene e giustizia oggettivi, chiunque e da qualsiasi contesto provenga, nel momento in cui sente o legge le parole di Cristo trova una corrispondenza tra queste e il "suo sentire" (non a caso Gesù si paragona al pastore la cui voce le pecore riconoscono e seguono), nasce così la fede, nel riconoscere come assoluto e imprescindibile il precetto "Non fare agli altri ciò che non vuoi sia fatto a te". Lo spirito dell'individuo che si accosta quindi alla fede viene trasformato e con esso viene trasformata l'intera persona qualunque sia il contesto ambientale, organico o genetico che lo caratterizza, e da quel momento si inizia anche a compiere le opere, che sono una conseguenza della fede, non la causa.


monia1971 monia1971 03/02/2012 ore 20.27.50
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

ciao a tutti ,molte affermazioni che ho letto mi hanno fatto sorridere anche xche' certe cose bisogna cercarle sui libri e studiarle seriamente .io lo faccio da quando avevo 9 anni ,ho letto tanto e vissuto esperienze sulla pelle dell'esistenza dell'aldila',se cosi vogliamo chiamarlo.non ha niente a che fare col paradiso e l'inferno delle religioni,e' un diverso stato mentale e "fisico",si e' puro spirito immerso nell'amore mantenendo le nostre caratteristiche terrene ...mio padre era ateo e vi assicuro che dopo la sua scmparsa (4 anni fa) si e' mostrato a tutti noi in famiglia piu vivo e presente che mai.i segni li riceviamo tutti ma bisogna avere la mente aperta e non solo concentrata sulle cose terrene,dialogare con i nostri cari scomparsi e il nostro angelo ,senza aspettarsi effetti speciali o apparizioni chissa' come ,ma piccoli segni tangibili .x chi fosseinteressato consiglio il libro"sono ancora con noi"di massimo parodi ,semplice scorrevole e illuminante anche x chi non ha mai letto niente in tema.ciao a tutti e buona vita
ELEVEN.02 ELEVEN.02 04/02/2012 ore 10.24.33
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

monia1971 scrive:
chi fosseinteressato consiglio il libro"sono ancora con noi"di massimo parodi



Morire per rimanere ancora in questo mondo di merda sarebbe la più grande beffa che si possa immaginare, il vero inferno.

lillo.18 lillo.18 04/02/2012 ore 13.13.32
segnala

SerenoRE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

monia sono daccordissimo con te, e qui e adesso che bisogna vivere bene, e per rispondere a eleven, questo e un mondo stupendo, siamo solo noi a vederlo bianco o nero, è solo un tuo punto di vista.
il paradiso o l' inferno lo facciamo noi con le nostre azioni, se poi ci sarlà un qualcosa poi lo vedro di la. :hell . e moni se hai avuto un esperienza del genere e davvero stupendo, io so poco di queste cose e non ho mai avuto esperienze delo genere, ma questo non cambia il mio punto di vista, una persona buona e buona qui ed è buona dove andra, sse tu ai visto che c'è qualcosa dall' altra parte ti a sicuramente cambiato come persona, in peggio o in meglio, sicuramente in meglio magari ti comporti in modo diverso con gli altri aiutandoli se questo ti aiuta nella vita terrena ben venga. 0:-)
ELEVEN.02 ELEVEN.02 04/02/2012 ore 16.56.21
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ lillo.18:



Allora perchè non credere ai medum, agli spiritisti, a coloro che si metterebbero in contatto con i morti, all'oroscopo, ai cartomanti ?
La Bibbia spiega chiaramente che, tranne rarissimi casi voluti da Dio, le apparizioni dei defunti sono opera del demonio che così facendo confonde le idee alle persone.
Ma mi sembra di capire che a voi interessino più le riviste di gossip con gli annunci dei medium che la Bibbia.

monia1971 monia1971 04/02/2012 ore 17.39.40
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

eleven parla con il bigottismo di chi vede solo una religione ,cioe' quella cristiana ,anche se poi si contraddice sputando sentenze sul vaticano ecc.. ecc...gesu' e' uno dei tanti profeti venuto ad insegnare l'amore su questo mondo corrotto,ma non e' ne l'ultimo ne 'l'unico e certe cose scritte sulla bibbia come sul vangelo sono state scritte da uomini aihme' come noi.sapete che durante il concilio vaticano del 1881 sono stati tolti dei versetti nel vangelo che si riferivno alla reincarnazione?studiate bene e a fondo certi argomenti e con mente aperta,prima di parlare !!eh si il vero "inferno" non e' quello col fuoco ,ma tornare qui ,x vivere un'altra vita maravigliosa che c'insegni l'amore universarnare ,,quello che santi come padre pio ,giovanni paolo secondo ed altri hanno capito...il fatto e' che siamo noi a decidere di tornare,quali esperienze fare x progredire....lillo io non sono andata di la' ,ma ho avuto segni inequivocabili e ti dico che chiunque li ha ,ma spesso non li vede o riconosce ...coincidenze ,sensazioni ,soluzioni che sembrano nascere dal nulla,sono suggerimenti che vengono dal tuo angelo o comunque guida ...cominciate a parlarci umilmente ,l'aiuto arriva...certo non x i numeri del lotto!!!io ho avuto l'immensa gioia di sentire la voce di mio padre ,mio fratello e mia mamma l'hanno visto e anche mio figlio...capita xche' l'amore e' un ponte che unisce noi a loro ....e muove il mondo.
maraelena maraelena 04/02/2012 ore 18.09.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

La morteforse è il continuo della vita attraverso la reincarnazione delle anime,cmq qualcosa di soprannaturale c'è,i nostri cai sanno tutto di noi anche dall'aldilà me lo testimoniano le sedute spiritiche a cui partecipai e alle quali non intendo piu partecipare e credo ke loro stiano anche bene...è solo una mia opinione sul post iniziale non ho letto tutte le vostre discussioni erano troppe...
16402123
La morteforse è il continuo della vita attraverso la reincarnazione delle anime,cmq qualcosa di soprannaturale c'è,i nostri cai...
Risposta
04/02/2012 18.09.14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
lillo.18 lillo.18 04/02/2012 ore 18.33.01
segnala

SerenoRE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

ho solo detto che ai visto qualcosa, ho solo confermato quello che ai detto.
puo essere che tu ne abbia bisogno, è sapendolo i tuoi famigliari defunti si fanno vedere, tutto e possibile, ma io di questo non ho necessita, sicuramente mi mancano, ma sono sicuro che stanno bene, quindi non si proccupano per me, questa è solo un ipotesi.
per quanto riguarda la reincarnazione, mi è sempre piuaciuto l'idea, peccato che non ricordiamo chi eravamo nelle vite precedenti.
mi sa che eleven 02 ci scomunica, o se entro in chiesa chi sa cosa succede, scherzo eleve non te la prendere ognuno deve avere le sue opinioni, e menomale :amen
monia1971 monia1971 04/02/2012 ore 20.15.33
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

caro lillo x fortuna ricordare le vite si puo' ,io ne ho ricostruite ben 2 ,una in maniera particolareggiata e spontanea e comunque qualche indizio possiamo averlo tutti!!ti consiglio(se lo accetti )di guARDARE IL SITO DELL'A.I.R.E ,lui e' uno psichiatra che ha vissuto certe esperienze e i suoi libri sono illuminanti davvero!!!...maraelena vorrei dirti che la morte e' il continuo della vita e quando siamo di la ,saremo liberi di decidere se reincarnarci o no ,nessun obbligo ,e' come unesigenza che s'avverte!!e non fare sedute o cose di questo genere ,scateni energie che poi non sei in grado di controllare..se abbiamo bisogno preghiamo i nostri cari di darci un segno ..arrivera'!un abbraccio a tutti
monia1971 monia1971 04/02/2012 ore 20.15.55
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

caro lillo x fortuna ricordare le vite si puo' ,io ne ho ricostruite ben 2 ,una in maniera particolareggiata e spontanea e comunque qualche indizio possiamo averlo tutti!!ti consiglio(se lo accetti )di guARDARE IL SITO DELL'A.I.R.E ,lui e' uno psichiatra che ha vissuto certe esperienze e i suoi libri sono illuminanti davvero!!!...maraelena vorrei dirti che la morte e' il continuo della vita e quando siamo di la ,saremo liberi di decidere se reincarnarci o no ,nessun obbligo ,e' come unesigenza che s'avverte!!e non fare sedute o cose di questo genere ,scateni energie che poi non sei in grado di controllare..se abbiamo bisogno preghiamo i nostri cari di darci un segno ..arrivera'!un abbraccio a tutti
lillo.18 lillo.18 05/02/2012 ore 00.57.41
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

ma non mi passa per la testa di fare sedute spiritiche, non perche non cicreda ma primo perche non è ho l'esigenza, e secondo lasciamoli riposare, per quale motivo disturbarli, quando saro anche io con loro, piu in la possbile spero, capiro cosa c'è. :hell 0:-) :angel ciao un abbraccio anche a te

lillo.18 lillo.18 05/02/2012 ore 01.15.23
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

a questo e per tutti, avete visto l' avvocato del diavolo. con al pacino e chianu ris non so se si scrive cosi cq verso la fine del film al pacino che fa la parte del diavolo dice al figli: la Bibbia ....una fonte sospetta. bella vero cosi tanto per ridere ;-( in questo forum non si parla di bibbia ma del aldilà e perche avere paura della morte il contesto era questo
maraelena maraelena 05/02/2012 ore 15.30.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

Monia come hai fatto a ricostruirle?Io vorrei tanto sapere chi ero in passato,ma non so come fare.Il mio ex ragazzo fece una seduta di ipnosi x capire chi fosse in passato e da allora il suo attegiamento cambiò in peggio purtroppo,anche le sedute spiritiche le facevo insieme a lui,l'ultima fini male ecmq da quando ci siamo lasciati non ne ho piu fatte,senza di lui dovrei essere io a dirigerle e onestamente la cosa mi fa paura
Kate.1983 Kate.1983 05/02/2012 ore 16.36.38 Ultimi messaggi
segnala

SerenoRE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

Non so perche'. Ma nall'aldila probabilmente c'e' Asgard, Odino e il Valhalla, cosi' dice il mio ragazzo
Burian87 Burian87 05/02/2012 ore 18.15.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02:

condivido in pieno questo pensiero. penso per assurdo che sia, che agli occhi di un Dio infinitamente saggio possa in qualche caso risultare più meritevole un assassino di una persona che non ha mai commesso reati in vita sua.
Io però mi aggrappo a questo per muovere un'obiezione al pensiero che esprimi (che è anche quello della dottrina cattolica)

1) ci sono casi in cui è assurdo dare un giudizio di bene o male. Prendi ad esempio un pazzo morale. Uno di quelli che uccidono per piacere ma dentro di sè non avvertono nessun orrore. Sono ingiudicabili se non hanno coscienza del male
2) Persone che perdono completamente la facoltà di intendere e di volere...sono ingiudicabili anche da un Dio, non hanno coscienza di bene e di male
3) Bambini piccoli che muoiono: sono innocenti ma non hanno meriti o demeriti: qual è stato il senso della loro vita?
4)Esiste un inferno? Inteso come perdizione eterna? Se così fosse bisognerebbe ammettere che Dio abbia creato un'anima solo per procurarLe sofferenza, nella sua onniscienza avrebbe dovuto non crearla affatto.
lillo.18 lillo.18 05/02/2012 ore 21.14.51
segnala

SerenoRE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

quello che non capiro mai, come una persona una religione possa pensare di capire cosa pensa Dio di questi fatti, cioe: un Dio creatore di tutti gli universi che neanche conosciamo, secondo me è una cosa assurda, io non riesco a farlo, credo che esista Dio? si. e basta è talmente fuori dalla mia comprensione che non potrei dire altro.
continu a dire che questo non e l' argomento che stavamo dibattendo: la domanda che ho posto è semplicemente, perche aver paura dela morte? e chiedersi cosa c'è dopo la morte?
chi è religioso è ovvio che ha delle certezze, perche la sua è fede deve accettarla punto e basta, se la sua religione gli dice che c'è, nel caso cristiano paradiso purgatorio è inferno ci deve credere punto e basta, non puo non crederci perche se no non ha fede.
poi mi interessano anche queste cose per carità, tanto ci sono altri che :dancer rimangono nel tema, tipo marelena, kate, e monia, quindi parliamo un po di tutto va bene lo stesso.
un consigli per maraelena, non farle piu è molto molto pericoloso entrare in contatto con cose che non conosciamo, ascolta i consigli di monia fai una preghiera, e se qualcuno dei tuoi sente che tu ai bisogno forse si fara vedere credo, ma non fare altro.
anam64 anam64 06/02/2012 ore 09.50.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

lillo.18 scrive:
credimi ce ne piu di quanto pensi, sicuramente cosa c'è dentro una persona non posso saperlo quella è una cosa individuale, ma conosco molte persone che fanno volontariato che non sono credenti e ci sto a contatto ogni giorno, lo ripeto non posso sapere cosa pensano ma dai loro atti per me fanno del bene da come parlano anche

Sono molto d'accordo con te.Il motivo x il quale molti pensano che gli esseri umani siano governati più dal male che dal bene è perchè fa più notizia e più audence in tv il male,ovvero le brutte notizie mentre pochi interessati sanno che altresì esiste un meraviglioso mondo sommerso di milioni di persone buone disposte a sacrificare la proria vita x migliorare l'esistenza di tante altre
16406120
lillo.18 scrive: credimi ce ne piu di quanto pensi, sicuramente cosa c'è dentro una persona non posso saperlo quella è una cosa...
Risposta
06/02/2012 9.50.13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
ELEVEN.02 ELEVEN.02 06/02/2012 ore 14.29.23
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ monia1971:





Credo proprio che chi parla senza cognizione di causa sia tu e altri che citano la chiesa cattolica a sproposito e scrivendo tutta una serie di scempiaggini come le seguenti:

- il termine 'bigottismo' non c'entra nulla con il concepire una sola religione. Ti informo che i 'bigotti' sono coloro che ostentano una grande religiosità dedicandosi però soltanto agli aspetti formali ed esteriori del loro culto, e sono persone mancanti di totale spirito critico.

- Mi contraddico sputando sentenze sul vaticano ? Qualora non lo sapessi 'cristianesimo' e 'cattolicesimo' sono due cose distinte, anzi direi che sono in antitesi. Informati, se vuoi ne riparliamo.

- Ti ricordo, visto che non conosci nemmeno il Vangelo, che Gesù è stato ucciso per aver affermato fino all'ultimo di essere il Messia davanti al sinedrio di Gerusalemme, rendendosi reo di condanna a morte per le leggi dell'epoca. Difficile credere che "uno dei tanti profeti", come lo definisci tu, si sia fatto crocifiggere per aver affermato una bugia su se stesso e poi seguito fino alla morte dagli apostoli anch'essi martiri per testimoniare fino all'ultimo, e fino alla totale rinuncia della loro vita, quella che ai tuoi occhi sarebbe una grottesca menzogna.

- Ti contraddici citando Padre Pio, perchè questi a differenza tua credeva in Gesù come Dio incarnato. Comunque Padre Pio e altri presunti santi sono tali solo agli occhi dei veri bigotti. Si tratta in realtà solo di fenomeni mediatici senza sostanza. Padre Pio presentava le stigmate sul palmo delle mani, quando è dimostrato che Gesù è stato crocefisso nei polsi, perchè quello era l'unico sistema per inchiodare alla croce romana un uomo. I chiodi nel palmo delle mani non permettevano al corpo di sorreggere parte del peso, soltanto inserendoli tra l'osso dell'ulna e del radio si poteva fermare le braccia all'architrave della croce.

Tra i veri casi di possessione demoniaca se ne annoverano molti di coloro che parlavano con i defunti, attenzione a questa idea di entrare in contatto con i trapassati, perchè non sono questi a venire quando si aprono 'certe porte'.


ELEVEN.02 ELEVEN.02 06/02/2012 ore 14.49.16
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ Burian87:
Burian87 scrive:
Io però mi aggrappo a questo per muovere un'obiezione al pensiero che esprimi (che è anche quello della dottrina cattolica)



Il mio pensiero non è quello cattolico
Come ho spiegato nei post precedenti il cattolicesimo ritiene che le persone si salvino per opere, per meriti, mentre io ritengo, concordemente al pensiero protestante, che le persone si salvino per fede che a sua volta poi produce anche le opere. Nel Vangelo Gesù guarisce e salva sulla base della fede delle persone, non sulla base delle opere.
In certi casi la via della salvezza è anche quella che passa attraverso la sofferenza. Chi vive tutta una vita di sofferenza paga un pegno di riscatto nei confronti di Dio, e la sofferenza diviene così una catarsi e una strada verso la Luce e la cessazione di tutte le sofferenze. Solitamente fede e sofferenza si accompagnano, perchè satana cerca di provare fino all'ultimo chi manifesta la fede. Così, possiamo spesso costatare come la vita di una persona sia tanto più vicina a Dio quanto più si soffre e viceversa.





Burian87 scrive:
ci sono casi in cui è assurdo dare un giudizio di bene o male. Prendi ad esempio un pazzo morale. Uno di quelli che uccidono per piacere ma dentro di sè non avvertono nessun orrore. Sono ingiudicabili se non hanno coscienza del male



Ci sono molte più persone possedute di quante se ne creda, e tra queste si possono annoverare molti dei presunti pazzi come quelli che menzioni.


Burian87 scrive:
Persone che perdono completamente la facoltà di intendere e di volere...sono ingiudicabili anche da un Dio, non hanno coscienza di bene e di male



Siamo daccordo, e credo che lo sia anche Dio :-)

Burian87 scrive:
Bambini piccoli che muoiono: sono innocenti ma non hanno meriti o demeriti: qual è stato il senso della loro vita?



Il senso della loro vita è che vanno prima di altri nel regno della gioia eterna. Se si smette di pensare che questa sia l'unica vita, e sopratutto se accettiamo che al di là di questa ci sia quella vera e gloriosa, questi dubbi e queste tristezze sulla sorte degli innocenti svaniranno.


Burian87 scrive:
)Esiste un inferno? Inteso come perdizione eterna? Se così fosse bisognerebbe ammettere che Dio abbia creato un'anima solo per procurarLe sofferenza, nella sua onniscienza avrebbe dovuto non crearla affatto.



Analizzando bene ciò che dice la Bibbia a riguardo mi dissocio sia dalla visione sia cattolica che da quella protestante, e ritengo che la versione corretta sia quella della 'morte seconda', ovvero coloro che non hanno guadagnato la vita eterna vedranno la morte dell'anima e la definitiva cancellazione dall'esistenza. Mi sembra questa versione anche quella più coerente alla presenza di un Dio infinitamente buono: nel momento in cui una persona abbia vissuto in maniera contraria a ciò che vuole Dio semplicemente cesserà d'esistere, per sempre. Al contrario si inizierà a vivere, Veramente, per sempre.

Burian87 Burian87 06/02/2012 ore 15.33.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

Eleven il concetto della morte seconda mi lascia perplesso. Ciò che è creato lo è per sempre. Sarebbe come ammettere che qualcosa creato da Dio va perso per sempre, sprecato annullato del tutto. Insomma che Dio commette degli errori. E non dirmi del libero arbitrio perchè l'uomo non è realmente libero di scegliere, solo se vi fosse assoluta consapevolezza del bene e del male e seguente scelta consapevole sarebbe sensato il concetto della morte difinitiva. Se veramente volessimo concepire il mondo come una sorta di prova per le anime questo dovrebbe essere molto più netto ma così non è. Nelle vicende umane sembra spesso regnare il caos, e in ogni uomo non avviene mai una scelta netta e precisa perchè bene e male convivono connaturati.
ELEVEN.02 ELEVEN.02 06/02/2012 ore 15.50.21
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ Burian87:



E' vero che nella vita delle persone regna il caos, ma è altrettanto vero che qualcosa di netto esiste: la volontà di credere oppure no. Per questo si torna sempre al "fulcro": la fede.
E' anche vero che tutti nel fondo dei loro cuori percepiscono la fondatezza del precetto "non fare agli altri ciò che non vuoi sia fatto a te".
Nella sua onnipotenza Dio può fare in modo che le persone semplicemente non esistano più, come viceversa si legge che: "chi crederà è passato dalla morte alla vita".

Il credere veramente è una chiave che dimostra in maniera straordinariamente profonda quanto un animo sia rivolto al bene e non al male, qualsiasi siano le circostanze della vita.

"Perchè Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figliuolo affinchè chiunque crede in lui non perisca ma abbia la vita eterna".
Giovanni 3:16


lillo.18 lillo.18 06/02/2012 ore 18.56.06
segnala

SerenoRE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

eleseven scusa, ma tu parli come un libro stampato, e credi di avere la verita in mano, somigli proprio a una religione almeno quelle monoteiste.
a sapevi che: Nell'angelologia ebraica è presente la figura di Satanael, angelo al quale viene affidato da Dio il compito di verificare il livello di pietas dell'Uomo (Libro di Giobbe), ovvero del suo amore e della sua dedizione verso Dio stesso.
e per i cristiani indovina chiè questo angiolo? uuuuuuuuuuuu satana, i cristiani anno modificato un angiolo :angel in un diavolo :hell c'è ne mille di queste cose sulla bibbia.
gli ebrei e i cristiani, dvrebbero mettersi almeno daccordo su queste piccolezze, so che non corre proprio buon sangue tra di loro, ma almeno ci sarebbe coerenza su cio che afferma la stessa bibbia.
ELEVEN.02 ELEVEN.02 07/02/2012 ore 08.28.39
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ lillo.18:


Sto esprimendo il mio punto di vista come fai tu, semplicemente scrivo un pò meglio della media delle persone e conosco ciò di cui parlo a differenza di tanti che scrivono senza sapere.
Riguardo alla verità: nessuno la possiede, perchè la verità è Dio.
Il significato originale della parola "satan" è "avversario" quindi non credo proprio che sia un angelo che lavori in sintonia con il Creatore.
Dovresti sapere che tra le varie confessioni cristiane non corre buon sangue, se ci fossero delle modifiche del significato dei testi originari, sarebbero immediatamente usate per smascherare la malafede dell'una o dell'altra confessione che si avvalesse di interpretazioni di comodo. Ma sulla versione della CEI convergono quasi tutti, compresi i protestanti perchè tutti gli esegeti (a partire dal medioevo e dai tedeschi luterani) traducono i testi con insignificanti variazioni dall'originale.


lillo.18 lillo.18 07/02/2012 ore 13.41.24
segnala

DivertitoRE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

Molti nomi attribuiti a Satana o agli altri diavoli traggono origine dai nomi di divinità dei culti pagani dell'area fenicio-cananea: gli dèi delle nazioni che si contrapponevano ad Israele diventano avversari del Dio degli ebrei, così come il termine Satana è utilizzato in ebraico per indicare i propri nemici di guerra, oppositori, avversari.
tutto qua è stato utilizato un nome ebraico per inventare satana, comodo e.
poi come ai letto, qui fanno diventare delle divinta pagane dei diavoli.
non leggere solo la bibbia, informati, vedi da dove hanno tratto le fonti, e poi fatti un giudizio tuo.
te lo detto, i fedeli non gli interessa da dove sono tratti i testi sacri importante è avere fede in quel libro e prendere tutto per buono, per questo non avro mai fede in una religione.
comunque il libro di giobbe è tratto dalla bibbia, non parlo tanto per parlare, ma non leggere solo quello che vuoi tu dalla bibbia: :-w Nell'angelologia ebraica è presente la figura di Satanael, angelo al quale viene affidato da Dio il compito di verificare il livello di pietas dell'Uomo (Libro di Giobbe), ovvero del suo amore e della sua dedizione verso Dio stesso. Questo angelo riporta infatti al Signore tutti i peccati dell'uomo: durante il giorno di Yom Kippur una preghiera rivolta a Dio afferma: fai tacere il Satan/chiudi (tappa) la bocca al Satan, richiesta fatta in vista del perdono e dell'espiazione dei peccati. Si dice poi che quest'angelo, chiamato anche Samael, come angelo distruttore concorra con il volere divino alla morte degli uomini. La tradizione ebraica presenta molti demoni, dalle più varie caratteristiche: Astarte, Belfagor, Belzebù, Belial, Lilith, Asmodeus, Azazél, Baal, Dagon, Moloch, Mammona, Mefistofele, Samael e molti altri ancora. Derivano dalle divinità adorate dai popoli della Palestina come i moabiti, canaanei, edomiti, sodomiti, gebusei, filistei, amorrei, aramei, fenici, compresi gli stessi ebrei e si contrappongono al culto di Yahweh o di El. Anche i nomi di diversi angeli (Michael, Gabriel, Uriel, Geremiel, Shealthiel, lo stesso Satanael, ecc.) derivano dalla religione astrale assiro-babilonese. La tradizione cristiana attribuirà a questi demoni ebraici la figura di angeli seguaci del re infernale Satana, caduti dal Cielo insieme a lui. quindi hanno fatto un bel miscuglio di tutte le altre religioni pagane hasnno preso i loro dei e demoni e li anno fatti diventare angeli caduti a capo lucifero che " era un re babilonese " e apparte tutto è latino, e guarda caso compare solo nel secondo testamento a punto cristianesimoi, e non venirmi a dire che è il serpente perche rapresenta solo la tentazione e altre cose maligne ma non lucifero inventato di sana pianta dai cristiani " grazie tante che coinvergono tutte, sono tutte cristiane se non si mettono daccordo tra di loro. Io ti ho solo riferito da dove vengono gli angeli caduti dei cristiani da altre fedi altre religioni li hanno trasformati in quello che gli faceva piu comodo a loro.
lillo.18 lillo.18 07/02/2012 ore 13.46.23
segnala

SerenoRE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

Anche i nomi di diversi angeli (Michael, Gabriel, Uriel, Geremiel, Shealthiel, lo stesso Satanael, ecc.) derivano dalla religione astrale assiro-babilonese. 0:-) per farti capire, gli stessi angeli fedeli a DIo derivano da altre fedi.
cq discutiamo pure su tutte le tesi della bibbia se vuoi a me fa piacere, non ti stavo mica attaccando, è giusto avere opinioni diverse, ed esprimerle con tranquillità. detto questo rispondi secondo quello che conosci tu. :ok
ELEVEN.02 ELEVEN.02 07/02/2012 ore 20.15.01
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?


Non trovo alcuna contraddizione in ciò che riporti. Esistevano già prima della Bibbia delle tradizioni e delle credenze sugli angeli, e allora ? Scrivi che la parola satan è stata usata per inventare il diavolo, più appropriatamente dovresti dire che è stata usata per dare un appellativo a quest'ultimo. Anche la Bibbia precisa che inizialmente i demoni erano angeli buoni che erano presso Dio e satana era il più bello e il più perfetto fin quando inorgogliendo si è ribellato a Dio. Dove sarebbe la contraddizione ?
Vale la pena precisare che il cristianesimo a differenza di altre religioni è definito relgione "rivelata", perchè mentre nelle altre assistiamo a dei tentativi più o meno grandi dell'uomo per giungere sino a Dio, nel cristianesimo è Dio stesso che giunge presso l'uomo, rivelando la Verità, in particolare la verità per quanto attiene alla salvezza della sua creatura.

Dovresti leggere la Bibbia piuttosto che copiaincollare da Wikipedia, altrimenti si commettono grossolani errori, come quando trascrivi pedissequamente la frase della pietas (libro di Giobbe), si tratta di una libera interpretazione dell'autore del testo perchè nel libro di Giobbe (che io ho letto), non è riportato nulla del genere. L'autore fa un parallelo tra l'angelo della tradizione ebraica che aveva il compito di verificare la pietas dell'uomo (secondo la loro tradizione), con il satana del libro di Giobbe che chiede a Dio di poter dimostrare quanto ne fosse effimera la fede se provata dalle tribolazioni.

Ci sarebbe moltro altro da aggiungere ma mi fermo qui perchè amaramente devo costatare come tu e altre persone con le quali ho avuto l'onore di discutere siate animate da pregiudizi aprioristici dai quali appare chiaro che date per scontato che la Bibbia contenga delle fregature, quindi basta accampare qualche critica qua e là, letta chissà dove, affinchè in un modo o nell'altro saltino fuori queste contraddizioni che ne dimostrerebbero la falsità.


"Se cerchiamo di trovare dei difetti nella Bibbia, prima o poi ci accorgeremo che è la Bibbia che ne trova in noi".
Anonimo


lillo.18 lillo.18 07/02/2012 ore 22.18.45
segnala

SerenoRE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

non è quello che ho detto. ho solo costatato che tutti gli angioli i demoni ecc....che c' erano in altre fedi: i cristiani li hanno presi, alcune volte cambiando il nome, alcune altre neanche facendolo, e altre volte facendo passare per diavoli delle divinita di altre fedi. sopra c'è sritto tutto. come anno fatto tutte le altre religioni monoteiste, mica è una prerogativa cristiana.
a la sai la storia del re babilonese: leggila bene, e costaterai che è molto somigliante a quella di lucifero.
sono solo costatazioni di fatto, che ogni religione, fa un miscuglio di altre fedi, per fare la propria, e dire che quella è da seguire. è non ho nessun pregiudizio: ne sulla bibbia, ne sul corano, ne sul atora dovrebbe essere quella ebraica (correggimi se sbaglio) o altre religioni.
cosè un caso che arcangioli come michael, gabriel, uriel e cosi via passano da una fede ad un altra?
maaaaaaaaaaaaaaaaaaa pure se ho fatto copia e incolla da wikipedia ma sono cose vere non ti metto no balle tanto per dire. e continuo a dire:
La tradizione cristiana attribuirà a questi demoni ebraici la figura di angeli seguaci del re infernale Satana, caduti dal Cielo insieme a lui.
ai letto bene; erano gia demoni ebraici ma i cristiani li hanno fatti angeli e fatti cadere di nuovo.

lillo.18 lillo.18 07/02/2012 ore 23.01.08
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

questa e la storia del re babilonese:4. Ricordate che questo è un "proverbio (parabola) contro il re di Babilonia" (v. 4). "Lucifero" significa "la stella del mattino", che è la più brillante delle stelle. Nella parabola, questa stella con orgoglio decide di "salire (superiore) in cielo ... innalzerò il mio trono al di sopra delle (altre) stelle di Dio" (v. 13). Per questo motivo, la stella è gettata a terra. La stella rappresenta il re di Babilonia. Daniel capitolo 4 spiega come Nabucodonosor, re di Babilonia, con orgoglio esaminato la grande regno che aveva costruito, pensando che egli aveva conquistato altre nazioni nella sua forza, piuttosto che riconoscere che Dio gli aveva dato il successo. "La tua grandezza (l'orgoglio) è cresciuto, e giungeva fino al cielo" (v.22). A causa di questo ", egli è stato guidato dagli uomini, e non mangiare l'erba come i buoi, e il suo corpo fu bagnato dalla rugiada del cielo, finché i suoi capelli sono stati cresciuti come aquile piume, e le unghie come artigli degli uccelli" (v. 33 ). Questa umiliante improvvisa di uno degli uomini più potenti del mondo ad un pazzo squilibrato era un evento così drammatico come a chiedere la parabola della caduta della stella del mattino dal cielo alla terra. Le stelle sono simbolo di persone potenti, ad esempio, Genesi 37: 9; Isaia 13:10 (riguardante i capi di Babilonia), Ezechiele 32: 7 (riguardante i leader di Egitto), Daniel 8:10, cp. v. 24. Crescente al cielo e cadere dal cielo sono idiomi biblica spesso utilizzata per aumentare in orgoglio e di essere umiliato, rispettivamente - vedi Giobbe 20: 6; Geremia 51:53 (circa Babilonia); Lamentazioni 2: 1; Matteo 11:23 (circa Cafarnao): "Tu, Cafarnao, che sei stata innalzata fino al cielo, sarai portato giù all'inferno" (la tomba). Commento di Adam Clarke osserva giustamente: "La verità è, il testo parla proprio nulla riguardante Satana né la sua caduta ... ma l'arroganza di orgoglio, e la caduta di Nabucodonosor". piu chiaro di cosi oltre tutto son tutti versetti della bibbia, bo non parlo piu w:-) 0:-) ma quale angiolo o satana un uomo :dancer
lillo.18 lillo.18 08/02/2012 ore 00.51.53
segnala

SerenoRE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

ancora una cosa, siccome la bibbia va interpretata, e ci sono fior di teologi(laureati e competenti in materia) che lo fanno anche tuttoggi e ancora se ne discute e su molte cose non ne vengono a capo.
tu pretendi che noi ti stiamo ad ascoltare, dicendo che è giusto quello che dici? senza porci domande?
visto che tu ai detto di saperla interpretare in modo(tuo) corretto, ti ho messo solo in evidenza delle cose scritte da altre persone piu preparate di me sul argomento.
non ho detto a priori che le tue sono sbagliate e le loro giuste, mi volevo solo fare un opinione su come la pensi tu visto che sono solo opinioni non verità.
e comunque il re babilonese è esistito ed è stato proprio definito come su riportato, adesso se vuoi dirmi la tua interpretazionesaro felice di ascoltarla se no amen e anche sul resto.
mi preparo :devilpop ad ascotare la tua versione
ELEVEN.02 ELEVEN.02 08/02/2012 ore 16.22.58
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ lillo.18:



1) Mi fai notare per cortesia dove avrei preteso che mi ascoltaste senza porvi domande ?

2) Mi fai notare dove avrei scritto di "saperla intepretare a modo (mio) corretto" ?

3) Vorresti che ti facessi qui sul forum un corso di esegesi biblica per derimere i dubbi, non tuoi ma di altri di cui ne trascrivi i pensieri, al solo scopo di sterile critica nei confronti di quanto ho scritto ?

4) Vorresti farti un'opinione su come la penso io o piuttosto vuoi muovere critiche non costruttive animate dal sola volontà di poter mettere in luce eventuali discordanze che dovrebbero avvalorare l'opinione inossidabile che hai già ?

solare.48 solare.48 08/02/2012 ore 17.29.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

nn so cs ci sarà dopo la morte enn me ne preocupo. nn so se ho abbastanza fede. xkè nn frequento molto la chiesa in fatto di messe. ma cerco di vivere , cercando di nn fare del male a nessuno , anke se ne ho ricevuto un pò. quindi sarà quel ke sarà. mi sn piaciute molto le vostre discussioni tornerò a leggervi.
lillo.18 lillo.18 08/02/2012 ore 20.08.50
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

questo è quello che hai scritto: semplicemente scrivo un pò meglio della media delle persone e conosco ciò di cui parlo a differenza di tanti che scrivono senza sapere. a ho fatto copia incolla, cosi ho riportato fedelmente tutto.
conosco ciò di cui parlo: "stiamo parlando della bibbia è tu affermi di conoscerne il significato" a modo tuo lo scritto io, perche è un tuo modo di interpretare "i sacri testi".
sulla prima domandache hai posto ai detto questo: (libro di Giobbe), si tratta di una libera interpretazione dell'autore del testo perchè nel libro di Giobbe (che io ho letto), non è riportato nulla del genere. L'autore fa un parallelo tra l'angelo della tradizione ebraica che aveva il compito di verificare la pietas dell'uomo (secondo la loro tradizione), con il satana del libro di Giobbe che chiede a Dio di poter dimostrare quanto ne fosse effimera la fede se provata dalle tribolazioni.
quello che ti ho sottolineato afferma quello che dico, mi puoi dire quello che c'è scritto secondo te sul libro di giobbe o dico si si ai ragione e basta.
e se la vogliamo dire tutta satanael si comporta esattamente come il diavolo tenta gli uomini, l' unica differenza, è che lo fa al servizio di dio non contro. l' autore voleva solo evidenziare questo punto.
se fossero un angelo e un diavolo che fanno lo stesso lavoro, secondo me dio direbbe mmmmmmm qui c'è ne uno ditroppo. Presupponendo che dio, anzi senza presuppore che dio è nel passato nel presente e nel futuro allo stesso tempo perche avrebbe fatto un angiolo e un diavolo con la stessa funzione.
liquid.len liquid.len 08/02/2012 ore 20.16.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?


credo che dopo la morte ci sia esattamente quello che c'era prima della nascita ovvero il nulla ed è questo che terrorizza l'umanità da sempre,quindi... : le religioni.
lillo.18 lillo.18 08/02/2012 ore 20.56.49
segnala

SerenoRE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

per rispondere a tutte le domende: è ovvio che ho le mie opinioni ma non sono inossidabili, per questo voglio farmi un idea di come la pensate, non per criticarvi e dire a ho ragione io punto.se no non crescerei, io lo faccio per questo. non per avvalorare le mie tesi ma per farmene di di nuove e capire secondo la mia formazione se ci sono cose nuove da inserire appunto per crescre.
poi e vero che scrivo in modo forse aggressivo, sicuramente non offensivo, forse per questo la pensi cosi ma e il mio modo di scrivere. :hell
lillo.18 lillo.18 08/02/2012 ore 21.04.19
segnala

SerenoRE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

liquid,len: come sei arrivato a questa teoria? cioe che ci sia il nulla?
io ti dico la mia: secondo la scienza esatta dal nulla non si puo creare nulla, quindi, chiamiamola un entita senziente deve aver fatto il tutto se non lo vuoi chiamare dio o il vuoto inteso come luce, come i taoisti, e religioni varie.
:amen :cens
ELEVEN.02 ELEVEN.02 09/02/2012 ore 19.24.46
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

lillo.18 scrive:
un entita senziente deve aver fatto il tutto se non lo vuoi chiamare dio o il vuoto inteso come luce, come i taoisti, e religioni varie.



E questa entità senziente infinitamente intelligente, secondo te, dopo l'aver creato tutto si è eclissata nel silenzio e nel totale anonimato, oppure ha cercato in qualche maniera di comunicare con l'uomo, visto e considerato che quest'ultimo non l'ha deciso lui di venire al mondo, sopratutto in un mondo pieno di malvagità e sofferenze ?

lillo.18 lillo.18 09/02/2012 ore 22.14.33
segnala

SerenoRE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

in primis le mie sono solo teorie è non verità, giusto per puntualizzare, ma se vuoi metterla su una teoria religisa, ti dico come la penso: almeno per quanto riguarda questo pianeta, penso che dio abbia dato le coordinate a tutte le religioni, filosofie ecc.. che parlano di rispetto, amore, e armonia per tutti i popoli. poi le religioni ovviamente compresa quella cristiana pretendono che sia la loro quella giusta e si sono massacrati per secoli è hanno obbligato persone di altri culti a seguire la loro se no venivano bruciati vivi o torturati, tutto questo secondo la loro visione contorta perche dio lo voleva.
ma questa che non ho evidenziato, non e teoria è storia e la conosci.
per questo non posso essere religioso, è per moltissimi altri motivi.
poi potro andare anche al inferno supponendo che esista ma almeno posso pensare che dio sia un dio di tutti non di una religione .
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 10.56.54
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ lillo.18:




Non ho parlato di religione, sei tu che lo fai, perchè associ (come il 90% delle persone) il cristianesimo alla religione cattolica, che è per l'appunto una religione vera e propria.

Dunque vediamo:
secondo il tuo ragionamento Dio è l'entità infinitamente intelligente che ha creato tutto, però poi ha lasciato l'uomo in balia dei più svariati credo, in filosofie più o meno mescolate, quindi abbiamo popoli che credono nella reincarnazione, altri che venerano le mucche, altri ancora che adorano personalità umane, altri che s'impegnano nelle guerre sante, e così via....
Evidentemente lui non aveva nulla di preciso da dirci sul suo conto..
Non c'è che dire, una logica stringente, da vero creatore dell'universo.


An7rea An7rea 10/02/2012 ore 11.02.27
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

Beh la logica non funziona con i credenti, se la usassero non vi sarebbero credenti (cit hugh laurie)
An7rea An7rea 10/02/2012 ore 12.10.47
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

ps: eviterei di consigliare di leggere la bibbia per supportare il cristianesimo. Ne uscirebbe un quadro quantomeno ridicolo. Se si vuole poi giustificare l'orrore scientifico della genesi con il fatto che la bibbia sia un testo teologico, mi sorge un dubbio: com'è morto giuda? com'è possibile che Erode morto nel 4 AC fosse vivo e vegeto durante il censimento del 6 DC? Le colpe dei padri ricadono sui figli?
lillo.18 lillo.18 10/02/2012 ore 12.31.48
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

ma ai letto bene cosa ho scritto evidenziandolo pure in giallo? pe quanto mi riguarda è molto preciso è coinciso sono solo tre cose, leggile e in tutte le religioni filosofie ecc.... ne parla sempre, te lo riscrivo cosi lo rileggi:almeno per quanto riguarda questo pianeta, penso che dio abbia dato le coordinate a tutte le religioni, filosofie ecc.. che parlano di rispetto, amore, e armonia per tutti i popoli.
e se ci fosse un piano divino perche darlo a un solo credo? non è piu teorizabile che l'abbia dato a tutti?
mi viene un dubbio, ma hai mai letto quello che scrive epicuro socrate, testi di altre religioni, filosofia buddista sacri testi che non siano cristiani? io qualcosina si, per questo teorizzo questo punto di vista. :devilpop e se le ai lette, queste cose ci sono si o no?: rispetto, amore, e armonia per tutti i popoli.
lo messo sul piano religioso per quello che hai detto tu,questo è quello che ai scritto:visto e considerato che quest'ultimo non l'ha deciso lui di venire al mondo, sopratutto in un mondo pieno di malvagità e sofferenze ?
presupponendo che tu parlavi di cristo o sbaglio?
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 13.30.56
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Ne sei sicuro ? Pensi che tutti i cristiani siano dei coglioni ?
Ti sembrano analisi profonde le tue ? Ci sono persone che passano una vita a studiare la Bibbia, ma evidentemente tu ne sai più di loro..

ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 13.32.24
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Visto che sei così sveglio e umile da sentirti logico perchè non credi, allora ti faccio una domanda:
chi era secondo te Gesù Cristo ?
Vale anche per lillo questa domanda.
An7rea An7rea 10/02/2012 ore 13.37.44
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

Cristo fu probabilmente la summa di piu personaggi. Non vi è prova storica dell'effetiva storicità di cristo, i vangeli stessi contraddittorisono postumi
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 13.45.05
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Non è affato vero. Esistono delle prove storiche a riguardo, informati meglio:

http://it.wikipedia.org/wiki/Fonti_storiche_non_cristiane_su_Ges%C3%B9

An7rea An7rea 10/02/2012 ore 13.48.50
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

non credi che fossi già a conoscenza di tacito?
An7rea An7rea 10/02/2012 ore 13.49.49
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

purtroppo sono tutte fonti postume .. peccato
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 13.57.53
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Saranno stati tutte vittime di disinformazione e media pilotati..

An7rea An7rea 10/02/2012 ore 14.25.14
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: non c'è bisogno di fare ironia se non si sa controbattere
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 14.41.47
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:



Faccio ironia quando percepisco che si esordisce sempre e solo da preconcetti.
Infatti dovresti sapere bene che Roma vedeva come un grande pericolo la nascita e l'espansione del cristianesimo, una minaccia all'assunto dell'imperatore quale inviato divino a governo del popolo e del mondo. Se gli storici romani non hanno in alcun modo minimizzato o trattato alla stregua di semplici leggende (come invece fai tu) Cristo e il cristianesimo, evidentemente erano abbastanza certi delle fonti, proprio perchè non avevano alcun interesse ad avvalorarlo.


An7rea An7rea 10/02/2012 ore 14.46.39
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

grande cavolata. Roma fu demitizzata, il terreno fertile e la natura gerarchica del cristianesimo ne fecero la perfetta religione di stato, inoltre come ben saprai, i culti protocristiani parlavano di gesu come spirito non incarnato
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 14.56.56
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Roma fu demitizzata in epoche successive, le fonti che ti ho postato risalgono quasi tutte al II secolo, il cristianesimo iniziò a farsi sentire dal IV secolo in poi.

An7rea An7rea 10/02/2012 ore 15.09.46
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

in realtà le fonti che porti da wikipedia sono trascrizioni del 10-11 secolo.. fatte da ecclesiasti :)
lillo.18 lillo.18 10/02/2012 ore 15.23.47
segnala

SerenoRE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

ma scusa, io ti rispondo pure, ma tu vorresti rispondere almeno a una domanda che ti ho posto? o è a senso unico? aspetto le tue risposte. :devilpop
ma se supponessi pure che gesu fosse vermente quello che credete voi cristiani, non cambierei idea su quello che ti ho scritto, questo è il punto. :devilpop
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 15.27.34
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ lillo.18:


Appunto, queindi chi sarebbe secondo te ?

ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 15.29.14
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:

Da Wikipedia, prima riga:

I testi di autori non cristiani su Gesù sono parte delle fonti utilizzate nella ricerca sulla storicità di Gesù: si tratta di testi di autori greci, romani ed ebrei in gran parte risalenti al II secolo.

An7rea An7rea 10/02/2012 ore 15.30.26
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: curiosità... se domani mazda scendesse in terra e dimostrasse di esser dio unico. resteresti cristiano o ti convertiresti allo zoroastrismo?
An7rea An7rea 10/02/2012 ore 15.31.27
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: trascrizioni di quei testi.... grande differenza
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 15.34.05
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:



Che fai cambi discorso ?
Sicuramente non mi convertirò al cinico, sterile, cieco e desolante scetticismo ad oltranza.

"Più ascolto le ragioni degli atei, più credo in Dio"
Pascal

ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 15.34.59
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


A proposito: Mazda è un costruttore giapponese di automobili. :hihi

An7rea An7rea 10/02/2012 ore 15.37.58
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: ecco appunto, malgrado l'evidenza resteresti cristiano... Mazda è Dio zoroastriano che ispirò il cristianesimo... Angra era il diavolo...
An7rea An7rea 10/02/2012 ore 15.38.48
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: i vangeli stessi sono trascrizioni dal greco oltretutto pieni di errori storici
JunLeCar JunLeCar 10/02/2012 ore 15.39.41
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

lillo.18 scrive:
perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?


bella domanda

io me lo son chiesto ma non ho mai avuto risposta
meglio mi son domandato a dov'ero prima di nascere

il futuro ci è impedito di conoscerlo
mentre il passato richiede solo uno sforzo di memoria :nono1
lillo.18 lillo.18 10/02/2012 ore 15.54.54
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

ma appunto cosa, non mi hai risposto? :hell
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 15.57.05
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

An7rea scrive:
i vangeli stessi sono trascrizioni dal greco oltretutto pieni di errori storici



Incredibile! Ci sono milioni di cristiani al mondo, molti dei quali studiano da anni anche le trascrizioni, ma non si sono mai accorti di nulla! Bisogna avvisarli il prima possibile!

An7rea An7rea 10/02/2012 ore 15.59.47
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: chi studia lo sa... sai saulo scriveva in greco la bibbia era in latino :P

sai quando furono scelti quali vangeli tenere tra apocrifi e canonici? come mori giuda?
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 16.11.56
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


La morte di Giuda è inserita in un quadro composito di due versioni che si integrano a vicenda e dove è preferita una lettura teologica dell'evento piuttosto che la narrazione dettagliata dell'accaduto, così come avviene anche in altri contesti dei Vangeli relativi ai miracoli.

An7rea An7rea 10/02/2012 ore 16.13.27
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: si completano a vicenda? beh mi sai dire se e come spese i 30 denari? si impiccò? o si sventrò? illuminami
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 16.20.17
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:

Ripeto: è preferita una lettura teologica dell'evento piuttosto che la narrazione dettagliata dell'accaduto, così come avviene anche in altri contesti dei Vangeli relativi ai miracoli.


ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 16.22.55
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Ti formalizzi su questioni marginali o di facciata piuttosto che rimanere nel centro del discorso.

An7rea An7rea 10/02/2012 ore 16.23.58
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: vale lo stesso per gesuv? o la versione teologica la tirate fuori a comodo?

poi mi spieghi giuda che visione teologica puo dare un mero fatto descritto in modi contrastanti?
An7rea An7rea 10/02/2012 ore 16.24.46
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: i dettagli sono ciò che smascherano le truffe :)
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 16.28.32
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:



Si parla della sorte del traditore per antonomasia, riservata a contesti più ampi, perchè tutti coloro che rinnegano ad un certo punto della loro vita la proria fede e Dio, oppure l'abbandonano per seguire altre vie, si avventurano loro malgrado verso una fine che non è mai lieta. Perchè non è tanto la fine corporale che interessa, sia che finisca con l'ippiccagione o in altri modi, ma quella spirituale.

An7rea An7rea 10/02/2012 ore 16.30.36
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: a me interessavano i meri fatti storici. le mitologie spirituali mi lasciano indifferente
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 16.34.00
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Già, l'avevo notato..Peccato che la Bibbia si interessi prevalentemente del campo spirituale.

An7rea An7rea 10/02/2012 ore 16.38.44
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: dunque gesoo non è esistito storicamente?
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 17.26.16
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Questo l'ahi affermato tu quando ti ho chiesto chi fosse

An7rea An7rea 10/02/2012 ore 17.28.07
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: e me lo confermi tu sostenendo la bibbia come romanzo fantasy
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 17.34.14
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Veramente sei tu che a tuo proprio comodo screditi la figura di Cristo o viceversa la usi per chiedere lumi su questioni che ti appaiono incongruenze. Forse non te ne sei accorto perchè sei troppo preso dall'orgoglio e dal preconcetto, ma non ti preoccupare non sei il primo e nemmeno sarai l'ultimo. ;-)

An7rea An7rea 10/02/2012 ore 17.38.57
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: il fatto che non creda alla sua divinità non mi impedisce di utilizzarlo contro chi invece ne decanta la lodi. Anche la matematica è un costrutto di fantasia eppure la uso
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/02/2012 ore 17.42.32
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Veramente hai affermato essere una somma di più persone la sua vita, quindi chi stai usando ora ? Specifica ;-)

An7rea An7rea 10/02/2012 ore 17.47.56
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: no te lo spiego chiaramente. la mia idea non è in questione, ora si parla del gesoo mitologico
ELEVEN.02 ELEVEN.02 11/02/2012 ore 18.40.24
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:

Comodo :-)
An7rea An7rea 11/02/2012 ore 18.43.05
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: beh, si è comodo, non è colpa mia se il tuo dogmatismo mi da questo vantaggio
ELEVEN.02 ELEVEN.02 11/02/2012 ore 19.24.29
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?



Non mi sembra di aver trattato dogmi

An7rea An7rea 11/02/2012 ore 19.38.29
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: l'esistenza di dio, e cristo sono ipotesi per me, per te verità assolute (dogma)
ELEVEN.02 ELEVEN.02 11/02/2012 ore 20.04.55
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Come ho già scritto nell'altro post non mi interesso di dogmi, anche se a te appaiono tali. Se la metti su un piano del genere anche l'ateismo puro si può definire 'dogma', perchè non esistono prove che dimostrino l'inesistenza di Dio

An7rea An7rea 11/02/2012 ore 20.11.27
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: no. L'ateismo non è credere che dio non esista come certezza. Se avessi prove crederei
ELEVEN.02 ELEVEN.02 11/02/2012 ore 20.14.47
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:



Se avessero prove crederebbero tutti, anche gli amanti del male.

An7rea An7rea 11/02/2012 ore 20.20.47
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: amante del male non significa ateo. Il male trascende la religione di un uomo.
ELEVEN.02 ELEVEN.02 11/02/2012 ore 20.26.55
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Infatti si legge che "anche i demoni credono" nell'esistenza di Dio, per ovvie ragioni

An7rea An7rea 11/02/2012 ore 20.28.47
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: beh ovviamente, senza dio non esistono nemmeno i demoni in molte religioni.
ELEVEN.02 ELEVEN.02 11/02/2012 ore 20.40.26
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Infatti non basta credere nell'esistenza di Dio per essere salvati, bisogna avere fiducia in lui, anche quando tutto sembra andare contro. E non è facile per nessuno.

An7rea An7rea 11/02/2012 ore 20.48.42
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: salvati da cosa esattamente?
ELEVEN.02 ELEVEN.02 11/02/2012 ore 20.56.33
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Dalla perdizione

An7rea An7rea 11/02/2012 ore 21.01.24
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: cioè? l'inferno? chiedo perchè non segui dogmi quindi non so cosa intendi
ELEVEN.02 ELEVEN.02 11/02/2012 ore 21.03.13
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Dalla morte seconda, cioè quella dell'anima

An7rea An7rea 11/02/2012 ore 21.07.23
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: premesso che nn credo nell'anima. Credevo fosse concepita come immortale ed immateriale
ELEVEN.02 ELEVEN.02 11/02/2012 ore 21.30.07
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Già, ma Dio può rendere mortale ciò che era stato concepito per vivere in eterno.

An7rea An7rea 11/02/2012 ore 21.36.39
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02:
cio che muore non prova sofferenza dopo la morte allora
elisella10 elisella10 12/02/2012 ore 01.17.46
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

ELEVEN.02 scrive:
Già, ma Dio può rendere mortale ciò che era stato concepito per vivere in eterno

se ci credi..se no?
ELEVEN.02 ELEVEN.02 12/02/2012 ore 08.43.12
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ elisella10:


Se no puoi leggere l'oroscopo e guardarti le trasmissioni della de filippi.
Se non ci credi pazienza, sto esponendo il mio punto di vista come tu fai con il tuo.

An7rea An7rea 12/02/2012 ore 13.23.24
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ ELEVEN.02: il fatto che esistano le trasmissioni della de filippi dimostra che dio non esiste
ELEVEN.02 ELEVEN.02 13/02/2012 ore 09.39.06
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ An7rea:


Secondo me dimostra solo l'idiozia umana, di una parte dell'umanità

76.piccolastella 76.piccolastella 02/03/2012 ore 15.55.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

ciao, sono dinuovo qui e riflettevo....vedo che nessuno tocca mai la parola paura. l'intensità con cui si vive ci fa amare la vita e ci fa temere di perdere ciò che si conosce. ecco la necessità di far parte di una storia più grande che supponiamo non finisca, qualsiasi "colore " ne vogliate dare credo sia una risposta dell'organismo che deve cercare un ordine nelle cose. forse quest'ordine esiste, forse la stessa ricerca ne è una prova, cercare risposte fa parte di noi e avere certezze ci aiuta a sopportare l'ignoto. è un bisogno, che nasce forse dall amore per la vita, non possiamo farne a meno per il semplice fatto che viviamo ,curiosa combinazione genetica. unica certezza la vita , unica certezza che disperatamente vorremmo vivere sempre e ci affanniamo a trovare rimedi per restare qui più a lungo. se questo fosse possibile le religioni scomparirebbero e la nostra esistenza ne sarebbe sconvolta. ecco forse perchè ce lo chiediamo ....perchè infondo vorremo chiederci perchè accidenti non viviamo per sempre?????????????!!!!!!!!!!!ecco che arriva l'altra certezza....non siamo proggettati per questo o almeno la vita non è riuscita se non generando nuove generazioni a sopravvivere a se stessa...... dovremmo imparare ad amarla così com è infondo e cogliere il meglio da tutto senza troppe ricerche di verità assolute magari così ne scopriremmo meglio il senso..... ciao!
Burian87 Burian87 02/03/2012 ore 18.31.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ 76.piccolastella:

riflessione semplice e intuitiva quanto dritta verso il punto cruciale.
La vita da quando è apparsa misteriosamente da molecole inorganiche, è come se fosse stata animata da un input di autoconservarsi, cioè vivere il più possibile. La vita da quando è apparsa si è costruita una corazza di complessità, specializzandosi, differenziandosi in diverse specie, trovando le più disparate strategie per inseguire l'eternità in qualche sua forma, come la trasmissione del codice genetico. Tutto questo è già un assurdo logico. Per quale logica un tale dispendio di energia? Se vedete le molecole esse sono disposte in modo da garantire la massima stabilità e il minore dispendio energetico possibile. Il decadimento radioattivo è un esempio di come configurazioni energeticamente sfavorevoli tendano ad annullarsi. Invece la vita è materia che si organizza al contrario: tende alla complessità, all'eternità, oserei dire tende al divino. Chissà che il fine ultimo della vita non sia produrre un Dio o degli dei a loro volta creatori di vita e universi. Magari la vita stessa è un procedimento con cui Dio origina sè stesso: universo causato da un Dio che per produrre sè stesso, in un'ottica fuori dal tempo è sensato.
EsaToNiK EsaToNiK 03/03/2012 ore 14.01.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

se nn avessimo una paura fottuta della morte ad ogni minima cazzata ci suicideremmo in massa
76.piccolastella 76.piccolastella 03/03/2012 ore 21.09.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: a burian87

bè però così.......RISCHI CHE RICOMINCINO I DUE CON LA DISPUTA DI SOPRA!!! :many !!!!!! DAII scherzo ! qui fortuna si è liberi di esprimersi!! comunque per quanto riguarda il tuo "finale" vedo che la parola dio piace anche a te, è un modo di dare un nome a qualcosa che ci piacerebbe lo avesse ...una teoria romantica. ma non di più per me. eppure il cosmo è affascinante in ogni sua micro-macro-scopica parte che sembra strano a noi umani a cui piace CREARE che non vi sia un disegno di qualcuno. ma ripeto è un caso che la nostra specie possa pensarlo, perchè un gatto o una formica non se lo chiede!!!! eppure anch'esse sono una organizzazione molecolare come noi quindi abitanti del mondo, nostri pari per il mio modo di concepire la vita. peccato la sopravvivenza ci impone di nutrirci tra noi........
danilrome danilrome 04/03/2012 ore 00.07.44
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

... dopo la morte c'é quello che c'era prima ...
tellus tellus 04/03/2012 ore 00.30.54
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

Burian87 scrive:
universo causato da un Dio che per produrre sè stesso

allora non è Dio.se lo fosse non avrebbe bisogno di riprodursi,perchè sarebbe al di là del tempo e dello spazio.
Burian87 Burian87 04/03/2012 ore 09.11.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

@ 76.piccolastella:

Infatti è proprio questo il problema. Un gatto e gli altri animali, vivono la propria vita e le proprie emozioni e istinti nel presente, senza guardare aldilà dell'immediato della propria vita stessa. Questo ha un senso, non è un assurdo. Vita fine a se stessa.

L'uomo invece che tragica creatura... sviluppa l'intelligenza e si pone queste domande ulteriori... quando non esisterò, posso essere immortale? cosa vuol dire questo? Che un' intelligenza evolutivamente superiore a quella animali subito cerca un'intelligenza creatrice per giustificare la propria stessa intelligenza. Questo già fa capire che in realtà proiettiamo fuori di noi un divino che è già in noi.

Amare, pensare aldilà della propria vita e del proprio universo ristretto, creare arte, già significa essere piccoli dei. Ecco il bisogno dei piccoli dei di avere un Padre che incarna la perfezione di ciò che imperfettamente è in noi.
anam64 anam64 04/03/2012 ore 10.55.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

sono tante le domande che ci poniamo ma molte di queste non hanno risposte poichè non esiste una verità assoluta x quanto mi riguarda l'unica certezza che percepisco è che dal nulla arriviamo e nel nulla torniamo!!Ora la definizione di questo nulla non sono in grado di spiegarla fino a che non ci sarò tornata. Sono convinta che solo dopo la morte forse avrò le risposte a tutte le domande che mi sono posta in vita ma fino ad allora chi può essere certo di quale sia la Verità
lillo.18 lillo.18 04/03/2012 ore 12.17.47
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

una bella storia scritta nel atora, racconta che in paradiso c'è una gabbia di uccelli dove vengono racchiuse tutte le anime dei mortali, e si dice che quando l' ultimo passerotto sara uscito, quello sara' l' inzio di tutto. 0:-)
76.piccolastella 76.piccolastella 04/03/2012 ore 22.30.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE:burian 87

adesso mi strozzate!!!!!!!!!!! :mmm ve lo ricordate in "matrix" le macchine ci paragonano a dei virus............in effetti...... invadiamo ci riproduciamo e....distruggiamo l'ospite..... !!!!!!!!! un paragone calzante, mi sono venuti i brividi e se avessero ragione!!!!!!!!!? va bè dai torno a i miei pensieri più miti!!!!!!!!!!! comunque paragonarci a degli dei dopo tutto quello che siamo capaci di fare!!!! non esageriamo perchè se diamo a dio caratteristiche umane.... o viceversa .... vedo un po di esaltazione ,ma forse volevi dire solo nei confronti di ciò che l'uomo riesce a fare di bello. ciao scusa la polemica ma se dici che aspiriamo a qualcosa di più spirituamente elevato sono daccordo ma se dici "siamo piccoli dei" non più ! forse è solo una questione linguistica !!! ciao ciao
fottesega fottesega 04/03/2012 ore 22.49.08
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

ELEVEN.02 scrive:
gli uomini è come se vivessero all'interno di un pozzo oscuro. Dio dal di fuori getta una fune (che è la sua parola, la parola di Cristo) poi sta agli uomini decidere di aggrapparsi per uscire fuori oppure rimanere a marcirvi dentro.

che mattacchione questo dio :haha
prima butta la gente dentro a un pozzo, poi butta una fune sapendo già che la maggior parte lo manderà affanculo :ok
e quelli che non afferreranno la fune saranno carbonizzati dal suo raggio laser :ok


fottesega fottesega 04/03/2012 ore 22.59.28
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

ELEVEN.02 scrive:
Secondo me dimostra solo l'idiozia umana, di una parte dell'umanità

quell'umanità creata da dio :ok
fottesega fottesega 04/03/2012 ore 23.00.50
segnala

(Nessuno)RE: perche chiedersi cosa c'è dopo la morte?

ELEVEN.02 scrive:
Se no puoi leggere l'oroscopo e guardarti le trasmissioni della de filippi.

quindi o la pensi come eleven o guardi la de filippi :ok
non esistono vie di mezzo :ok

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.