Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

sorrisocalabro sorrisocalabro 02/06/2013 ore 21.56.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

Scusate se mi intrometto, ma avete dimenticato, forse, visto che non ho letto tutti i commneti, che oltre al copro fisico, abbiamo un corpo atrale, abbiamo un'anima, il corpo cessa di vivere ma l'anima,non ha bisogno di mente e sopravvive
sorrisocalabro sorrisocalabro 02/06/2013 ore 21.56.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

Scusate se mi intrometto, ma avete dimenticato, forse, visto che non ho letto tutti i commneti, che oltre al copro fisico, abbiamo un corpo atrale, abbiamo un'anima, il corpo cessa di vivere ma l'anima,non ha bisogno di mente e sopravvive
sorrisocalabro sorrisocalabro 02/06/2013 ore 21.56.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

Scusate se mi intrometto, ma avete dimenticato, forse, visto che non ho letto tutti i commneti, che oltre al copro fisico, abbiamo un corpo atrale, abbiamo un'anima, il corpo cessa di vivere ma l'anima,non ha bisogno di mente e sopravvive
VESAGO VESAGO 02/06/2013 ore 22.03.20 Ultimi messaggi
gino2020 gino2020 03/06/2013 ore 01.27.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

sorrisocalabro scrive:
Scusate se mi intrometto, ma avete dimenticato, forse, visto che non ho letto tutti i commneti, che oltre al copro fisico, abbiamo un corpo atrale, abbiamo un'anima, il corpo cessa di vivere ma l'anima,non ha bisogno di mente e sopravvive



scusa se mi permetto maaaaa
hai mai visto il corpo astrale di qualcuno? o se preferisci la sua anima?
chi ti da la certezza che esiste questo corpo astrale?

dire di avere l'anima e sempre il solito modo di pensare alla vita eterna .

io muoio ma la mia anima vive in eterno

se l'anima nasce con noi , perchè deve vivere in eterno? ( aggiungerei scherzosamente )
anche da morti continuano a rompere le scatole :hihi

se credere in queste cose fa stare meglio allora va bene ....
ma che esistono veramente .. solo per supposizione o per un credo senza riscontro
direi che e fuori dalla realtà . :bye

gino2020 gino2020 03/06/2013 ore 01.53.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

Sthula scrive:
Però l'uomo ha la grande possibilità di capire chi ha creato tutto questo, e una volta capito, può ambire a traguardi maggiori.


hai scritto bene .. possibilità di capire chi ha creato tutto questo
aggiungerei - basandosi solamente su congetture , supposizioni e prendendo per buono dei fenomeni
a cui l'uomo non sa dare risposta
usandoli nel modo sbagliato per pura comodità
esclusivamente per riempire quel vuoto che nasce alle domande della nostra mente
e a cui non c'è risposta concreta e reale fino ad ora.

libertà di credere o non credere , riempire una bottiglia con dell'acqua reale o solo con il pensiero dell'acqua.

io preferisco l'acqua reale :bye
Sthula 03/06/2013 ore 12.07.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

@ gino2020: questo è secondo il tuo parere o secondo le persone che hai conosciuto. Caratteristica importante della Fede è quella di essere sperimentata nella pratica, è qualcosa che è vissuta. Certamente non può essere trasmessa a chi questa esperienza non l'ha ancora fatta o non la farà mai. Quindi si tratta essenzialmente di esperienza diretta e non di chiacchere finalizzate al nulla. Che poi esistano una categoria di persone che si illudono non avendo ancora sperimentato la Fede, ci può stare, ma è anche sbagliato fare di tutta l'erba un fascio. Del resto, io non sto condannando nessuno, chi non fa questa esperienza difficilmente capisce di cosa parlo. Quindi in definitiva, ognuno è libero di scegliere, a patto che non accusi gli altri, senza averne fatto esperienza e intendendo a tutti i costi, un certo tipo di fede, per sentito parlare. Io per esempio, potrei dire che non mi interessa neppure quella bottiglia riempita con l'acqua, ma lascio gli altri liberi di credere quello che hanno realizzato. Ma non accetto da altri un giudizio su qualcosa di cui non sanno nulla e di cui non hanno fatto esperienza. Tu continua pure a riempire quella bottiglia di acqua, ma non dirmi cosa devo fare o non devo fare. :bye
gino2020 gino2020 04/06/2013 ore 01.07.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

Sthula scrive:
ma non dirmi cosa devo fare o non devo fare


lungi da me dire una cosa del genere.

ho solo espresso la mia opinione ed il mio modo di vedere le cose.
dopodichè , ripeto , ognuno e libero di pensare credere e fare quello che gli sembra giusto.
in fondo, alla fine di tutto , quando si passerà a miglior vita ( se così si può dire )
vedremo o non vedremo cosa ci succederà realmente. :bye
Sthula 04/06/2013 ore 08.32.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

gino2020 scrive:
in fondo, alla fine di tutto , quando si passerà a miglior vita ( se così si può dire )
vedremo o non vedremo cosa ci succederà realmente.

Ho risposto in quella maniera, dato che hai fatto l'esempio del bicchiere d'acqua, e ti ponevi come colui che beve acqua, e chi ha fede come chi si illude.

Cmq per quanto sono riuscito a capire, il discorso che stai facendo ora, non ha un senso. Infatti non si può negare qualcosa e in seguito avere la possibilità di sfruttare quanto si è prima negato. MI spiego meglio; all'uomo è dato questo periodo di vita per poter scegliere cosa fare del dopo morte, altrimenti mi sapresti dire che significato avrebbe la Fede? Che senso avrebbe la fede se poi nel dopo morte potremmo essere sottoposti ad una scelta? Chi sceglie di inseguire il cammino della Fede lo fa oggi per il dopo morte, infatti non si tratta di una scelta a cuor leggero, contiene in se dei sacrifici e una dedizione completa, per un ideale che viene vissuto già ora in prima persona e che prosegue anche dopo. Chi in vita evita la Fede e allontana da se ogni possibilità di speranza nel dopo morte, non avrà altre possibilità, e quando morirà, sarà come se non fosse mai nato. Per fare un esempio delle scelte; se tu stai su di un vagone di un treno e scegli di scendere a Firenze, è chiaro che non potrai rivendicare il diritto di trovare Milano, quando altri hanno proseguito e ci sono arrivati realmente. E non ci sono altre possibilità, la scelta è stata fatta, con convinzione e quella rimane. L'uomo ha una vita per decidere, ma quando ha preso questa decisione essa resta definitiva. Il concetto che nel dopo morte si possa decidere o venire giudicati è un concetto non giusto, primo, perché non si potrebbe essere giudicati per una vita e condannati per l'eternità, secondo, perché chi non crede e vive la sua vita rinuncia alla parte alta dell'uomo e sarebbe un'ingiustiza nei confronti di chi ha Fede.
:bye
gino2020 gino2020 04/06/2013 ore 14.04.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

Sthula scrive:
Chi in vita evita la Fede e allontana da se ogni possibilità di speranza nel dopo morte, non avrà altre possibilità, e quando morirà, sarà come se non fosse mai nato.


se dopo la morte chi come me
e come se non fosse mai nato, questo metterebbe comunque fine alle sofferenze.
mentre invece chi ha sofferto in questa vita dopo la morte dovrebbe comunque smettere di soffrire

nasce spontanea la domanda...
alla fine che differenza c'è fra i due se entrambi smettono di soffrire?

chi desidera la vita eterna soffre in questa vita e direi.... prezzo più che giusto se si vuole vivere in eterno.
usando il tuo esempio.. ( prende il treno ed arriva a milano subendo tutti i disagi del viaggio )

chi invece come me preferisce fregarsene della vita eterna ,perchè una basta e avanza ,
deve comunque pagare il pegno della sofferenza.
( prende il treno e nonostante non gli interessa arrivare a milano e obbligato a pagare il biglietto alla stessa maniera subendo ugualmente i disagi fino a milano )

non ci e stata data la libertà di scegliere dove scendere e pagare il biglietto per il viaggio che fai.
ma solo un biglietto unico per tutti , con capolinea la morte , e se durante il viaggio ti sei rotto i marroni , perchè nel treno non funzionava il riscaldamento dei vagoni non importa , anzi alla fine vieni punito perchè dovevi soffrire il freddo in silenzio senza protestare.

no grazie , come ho già detto di vita una basta e avanza.
lascio il campo libero a chi vuole la vita eterna dopo la morte.
la mia vita forse sarà eterna nel mente di chi mi ha conosciuto , sia nel bene che nel male .
allora sì che posso dire vivo comunque anche dopo la morte .

naturalmente questo e il mio ragionamento , non prenderla come una cosa detta per offenderti o altro :bye





Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.