Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Sthula Sthula 04/06/2013 ore 18.46.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

gino2020 scrive:
naturalmente questo e il mio ragionamento , non prenderla come una cosa detta per offenderti o altro


Figurati :-)))
le cose potrebbero stare in un certo modo: tutti noi siamo chiamati in vita dai nostri genitori, un po' come succede per tutti gli altri animali. E su questo non credo ci sia da discutere per anni, è qualcosa di cristallino, tutti nascono da genitori, più o meno nella stessa maniera.
Ma sembra che l'uomo, da un certo punto dell'evoluzione fino ad oggi, abbia dalla sua, il vantaggio di poter inseguire quello che spesso si chiama con il nome di Verità, Giustizia, Sommo Bene, insomma qualcosa che sta ben al di la delle cose materiali, o per lo meno che non vediamo al momento.
Questo discorso per i materialisti, come abbiamo già discusso in precedenza, non risulta vero, ma sono loro i primi a motivare questa teoria, infatti un Universo meccanico conterrebbe elementi meccanici, e anche noi dovremmo essere in questo modo, però noi ci domandiamo chi siamo, chi ci ha voluti in questa vita e tanto altro ancora, dimostrando che non siamo per niente meccanici.
L'uomo, in quanto animale pensante è in grado quindi, di elevarsi dalla condizione animale e credere in quel qualcosa a noi invisibile che ha dato la possibilità ai nostri genitori di procrearci.
Infatti se è vero che nasciamo da due genitori è anche vero che questo ci è dato in base ad un progetto che potremmo chiamare Progetto Vita, e che dovrebbe essere anche diffuso in tutto l'Universo. A capo di questo Progetto ci dovrà stare qualcuno, se escludiamo il caso.
Infine, all'uomo viene data la possibilità di evolvere anche nel dopo morte, a patto che in lui sussistano quegli elementi individuali che lo possano contraddistinguere dal resto omogeneo, dalla massa indifferenziata, insomma che creino una tipologia (come la vogliamo chiamare?) di mente, di spirito ect. tale, che possa continuare ad esistere nel dopo morte. E questo per uno scopo ben preciso, il fine ultimo di una creatura senziente è quella di arrivare faccia a faccia con il proprio Creatore o ideatore (se non è stato lui materialmente).
Il discorso che facevi della sofferenza è collegato sempre a questo, e se da una parte la vita è sofferenza, c'è anche il controaltare di questa possibilità di stare a fianco del Creatore, o cmq di riuscire a capire come stanno veramente le cose.
Questo discorso non potrebbe essere indifferenziato, per tutti, dato che c'è bisogno di una scelta, di una volontà libera che si esprima in merito a questa questione.
La libertà prevede che soltanto gli individui che aspirano a questo, abbiano diritto a proseguire. Sarebbe ingiusto far proseguire un viaggio a chi questo viaggio non vuole fare.
Infine, la sofferenza è un leitmotiv di tutti, non guarda in faccia a chi ha Fede o a chi non l'ha. :-)))
merlino.1969 merlino.1969 05/06/2013 ore 07.39.34
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

ARUSPICUS.....
vorremmo sapere perchè ti ergi A GRANDE ILLUMINATO ...GRAN GURU...hai delle capacità tali da doverci prostrarre?...oppure sei normale .....con tanti libri da cui copiare?
e poi questo NAMASTE' sparato non dovrebbe essere PER GRAN RISPETTO PER TUTTI?...rispetto poco!ma prosopopea tanta....
VESAGO VESAGO 06/06/2013 ore 02.03.19 Ultimi messaggi
aruspicus aruspicus 06/06/2013 ore 18.28.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

merlino.1969 scrive:
ARUSPICUS.....
vorremmo sapere perchè ti ergi A GRANDE ILLUMINATO ...GRAN GURU...hai delle capacità tali da doverci prostrarre?...oppure sei normale .....con tanti libri da cui copiare?
e poi questo NAMASTE' sparato non dovrebbe essere PER GRAN RISPETTO PER TUTTI?...rispetto poco!ma prosopopea tanta....


Vedi caro il mio Merlino, la cosa è presto detta in due parole, in quanto:

Pur se tu ed io siamo frutti dello stesso albero, è palese che dal mio lato doveva esserci più luce,
e ciò mi permette di alzarmi al mattino contento e con un bel sorriso stampato sul volto, sorriso che rivolgo a tutto il mondo che ancora mi accoglie a braccia aperte, comprese le persone come te .. che invece, pur alzandosi di buonora al mattino son già cariche di livore e .. scrivono addirittura Prostrare con due erre!

Che vuoi farci, mio caro Merlino, se la sorte non è stata benigna con te? - questa non è certo cosa che può essere imputata a me, ma solo al fatto che tu, in seguito, hai dedicato assai poco tempo alla tua personale "crescita", altrimenti sapresti benissimo persino il significato che è racchiuso nel mio saluto, che da millenni ormai milioni di persone di buon senso e cariche di buoni sentimenti rivolgono a coloro che incontrano sul loro cammino o nell'accomiatarsi da loro.
Vedo altresì che il tuo nick è nuovo di pacca, e mi sorprende alquanto che una persona con la quale non ho mai incrociato la tastiera si alzi di buonora un bel mattino e gli venga di botto lo sghiribizzo di rivolgersi direttamente a me in siffatta e poco cortese maniera, a meno che non sia uno che, nutrendo chissà quali rancori contro di me, non abbia cambiato semplicemente "vestito" per esternarmi, da camuffato, tutto il suo livore .. e quell'accenno da te fatto ai "libri da copiare" la dice lunga assai.

Vedi Merlino, anche se fossi cresciuto oggi saresti soltanto un Merlo e non credo che, a questo punto, la cosa ti (e mi) avrebbe cambiato di molto la vita.
Non ti offro quindi chicci di miglio, ma solo il mio saluto.
Namasté
:caccavallo

VESAGO VESAGO 06/06/2013 ore 18.37.36 Ultimi messaggi
segnala

DisperatoRE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

Sfidare la morte a scacchi per prorogare l'improrogabile!
La vita è una fugace illusione che non sopravvive alla rete neurale che la genera!

dopo la morte c'è il nulla più totale!
la morte Viene rappresentata in molti dipinti intenta a giocare con malcapitati prossimi al trapasso! E nel film di Ingmar Bergman, sfida il cavaliere Max von Sydow!!!!
Sthula Sthula 06/06/2013 ore 18.53.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

VESAGO scrive:
dopo la morte c'è il nulla più totale!

Se fosse così, anche questa vita sarebbe il nulla più totale, che forse il nulla verrebbe ostacolato da una realtà parziale o relativa? Dopo la morte non ci può essere altro che la Realtà Assoluta che non siamo in grado di distinguere attualmente, dati i nostri sensi inappropriati. Come potremmo percepire la Realtà Assoluta con i nostri sensi che a malapena ci servono per orientarci in questa vita? Però non è detto che tutti riescano ad arrivarci, quindi in buona sostanza anche quello che dici ha una verità, forse per diverse persone dopo la morte c'è davvero il nulla totale.
VESAGO VESAGO 06/06/2013 ore 19.00.16 Ultimi messaggi
segnala

DivertitoRE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

Insomma Dio ti modifica il cervello dopo la morte! Che assurdità!
Sthula Sthula 06/06/2013 ore 19.02.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

VESAGO scrive:
Insomma Dio ti modifica il cervello dopo la morte! Che assurdità!

Tutto il contrario, Dio ti lascia libero di credere di non credere, di morire o di proseguire. E sembra che si chiami Libero Arbitrio. Ognuno decide per se. :-)))
aruspicus aruspicus 06/06/2013 ore 19.44.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

Sthula scrive:
Dio ti lascia libero di credere di non credere, di morire o di proseguire. E sembra che si chiami Libero Arbitrio. Ognuno decide per se.


Volendo anche ammettere l'esistenza di un essere Superiore, quello che tu chiami Dio, pensi davvero che solo i Cristiani siano il suo popolo eletto?
Non avrebbero gli ALTRI, essendo pur essi UOMINI, lo stesso diritto?
E tutti i Miliardi di Esseri Umani che sono nati prima della "credenza" in questo nuovo Dio, o quelli che son nati durante ma hanno abbracciato altro Credo perché nati in paesi dove la loro cultura era diversa dalla tua .. che fine hanno fatto o faranno morendo, se nel o nei loro Credo non era contemplata la "credenza" in quello che tu chiami Libero Arbitrio?
Namasté
:caccavallo
merlino.1969 merlino.1969 06/06/2013 ore 19.45.20
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

Grazie!!Namastè a tutti voi..che significa?riconoscere e rispettare la divinità che si trova in ogni persona...in ARUSPICUS...certooooooooooooooo...

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.