Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

andreabec andreabec 23/07/2013 ore 16.51.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

4L3x7ove scrive:
tra tanti discorsi alla fine l'unica cosa certa è che nessuno è mai tornato...


Non è proprio cosi.. certo non si spiega questo accanimento a credere che l'uomo sia qualcosa di più di un automa di carne, se non si pensa che qualcuno ha "sentito" qualcosa. L'idea di una vita dopo la morte, o di un proseguimento di questa non avrebbe nessun senso se qualcuno in qualche modo strano non avesse uno straccio di prova che questo qualcosa esiste. ovvio che ognuno di questi che hanno avuto esperienze del tipo "ho visto mio padre" (o mia madre), "ho parlato con lui come se fosse vivo", ha raccontato. Qualcuno ha creduto e qualcuno no. ovvio che molti di questi siano stati degli esaltati in qualche modo e che non raccontassero che la loro verità. ovvio che molti non abbiano creduto, come è ovvio che ognuno di noi ha la possibilità di fare esperienze di questo tipo. Possibilità, non certezza. La scienza vuole la certezza della riproducibilità. Qui la certezza della riproducibilità non c'è quindi non siamo nell'ambito della scienza. Per questo ognuno deve farsi le proprie esperienze e pensare in base alle proprie esperienze, possibilmente senza rompere i cocomeri a tutti gli altri.
VESAGO VESAGO 23/07/2013 ore 16.52.22 Ultimi messaggi
D3moneBianco D3moneBianco 12/08/2013 ore 09.32.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

quando sei morto il tempo non esiste, quando muori muori per sempre ma quel tempo interminabile durera un attimo
il tempo vivere senza tempo e inconcepibile solo un dio puo intuire...
EnSenada EnSenada 12/08/2013 ore 09.47.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

Il concetto di morte in quanto tale si può anche non temere, da un punto di vista ateo, perchè forti della consapevolezza del niente in cui si va incontro.
Ma detto ciò dato che la morte è l'estremo limite della vita (e questo è ovvio) e di tutto ciò che essa comporta, la temo di certo.
Quel timore che mi fa semplicemente sperare di vivere il più a lungo possibile nelle migliori condizioni possibili.
La morte magari non è niente.
Ma la vita, quello si che è tutto.
Sthula Sthula 23/08/2013 ore 13.43.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

VESAGO scrive:
La realtà è un prodotto mentale!


Una certa realtà è ovviamente il prodotto della mente, che è anch'essa materiale, di una struttura diversa ma pur sempre finita. Ma dire che una certa realtà (quella che percepiamo con i nostri 5 sensi) sia tutta la Realtà, ce ne passa. :-)))
Basta usare qualche apparecchio e constatare come i nostri 5 sensi siano limitati e imprecisi. E questa sarebbe definibile come realtà? La Realta non può essere un prodotto di un essere limitato e parziale come noi, noi diamo vita alla nostra realtà, ma essa è relativa non assoluta.
valori0 valori0 23/08/2013 ore 14.43.19
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

io ho paura piu' della morte delle mie persone vicine... ho gia' visto la morte in faccia non i una occasione ma in piu' occasioni, quindi so' gia' cosa mi aspetta...non hai paura per te stesso, hai solo paura di abbandonare le persone che piu' ti vogliono bene... temere la morte per puro attaccamento personale non è quello che piu' mi contraddistingue.
valori0 valori0 23/08/2013 ore 15.01.40
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

Sthula scrive:
Ma sembra che l'uomo, da un certo punto dell'evoluzione fino ad oggi, abbia dalla sua, il vantaggio di poter inseguire quello che spesso si chiama con il nome di Verità, Giustizia, Sommo Bene


ho paura che l' umano riusciva ad inseguire queste cose molto piu' facilmente prima rispetto ad oggi.
adesso anche la stessa informazione è un controllo mentale, tutto è un controllo mentale...io direi quindi che, piu' le persone rimangono originali e invariate nel tempo con la stessa mentalita' di cui madre natura le ha fornito o senno' andra' a finire nella rete di concetti ormai immagazzinati dall' umanita' grazie alle differenze culturali e non solo!
Sthula Sthula 23/08/2013 ore 15.47.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

valori0 scrive:
io direi quindi che, piu' le persone rimangono originali e invariate nel tempo con la stessa mentalita' di cui madre natura le ha fornito o senno' andra' a finire nella rete di concetti ormai immagazzinati dall' umanita' grazie alle differenze culturali e non solo!


Madre natura è dire tutto e dire nulla. Il nostro sistema parziale di vita su questo pianeta fa in modo che ogni singola parte, nel tempo, abbia modo di evolvere. Come evolvono le singole parti, così evolve anche il pianeta stesso. Il riferimento storico che indica nel materialismo e nel capitalismo lo spauricchio da cui non si potrà mai venir fuori mi sembra davvero esagerato. Questo nostro periodo è contraddistinto da certi caratteri che ovviamente ci portano lontano da certi valori, ma ogni uomo, pur "rimanendo originale" al suo modello base, è chiaro che debba sviluppare una sua scala di valori che inevitabilmente lo portano difronte ad una scelta, o quella di evolvere, legata al senso alto racchiuso dentro di noi, oppure a quella di destrutturarsi, che inevitabilmente è il prezzo da pagare per l'adorazione dei non valori, tra i quali il materialismo ect.
LEKTOR LEKTOR 30/08/2013 ore 17.59.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

VESAGO scrive:
Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

se temi la morte temi anche la vita ,esse sono collegate .se non temi la vita di conseguenza ne anche la morte la temerai.per poter esprimersi su la morte bisogna essere sopratutto realisti e non influenzati da nessun ragionamento patetico creato ad opera d'arte basato sulle paure del umo per trarne profitti .basta ragionare in modo grezzo e semplice ,la creazione della vita e un complesso complicato tra cellule che si riproducono ed un processo che fino ad un certo punto si ferma per molti motivi e uno principale e l'uomo che ha modificato le condizioni del clima e creando nuovi impedimenti alla riproduzione delle cellule .insomma si vivrebbe più a lungo se l'uomo si facesse i fataci suoi e non giocasse con madre natura. la morte e una cosa naturale e non la si deve temere la devi accettare e basta senza se e senza ma .per quante teorie patetiche si siano fate su che cosa ce dopo la morte, bisogna pensare semplicemente che sono e rimangono solo teorie e niente altrooooo anche se sono affascinanti rimangono solo teorie .allora bisogna partire con la lucidità piu assoluta e ragionare che l'uomo e maligno e cerca sempre di sopraffare i suoi simili per ottenere profitto ,e quale e il metodo piu semplice e convincente per ottenere cio ?????? 1 la paura 2 sfruttare l'ignoranza e mantenere l'ignoranza e bastano solo queste due per arrivare ad un ragionamento semplice se si va piu avanti piu saranno complicati ma la sostanza e la stessa queste sono le madri dello sfruttamento o semplicemente la legge della natura il piu forte sopra fa il piu debole ma non e riferito in forza fisica ma mentale .e se riesci a sfruttare questi due concetti e fatta hai il dominio e puoi far crede ad un umo che davanti a lui ce una dona nuda che lo aspetta ma solo che lui non la vede perche non ha la mente per vedere e lo spirito ,ed e cui che e fatta hai creato il dubbio e tu lo gestisci quel dubbio e ne sei padrone e puoi sparare tutto quello che ti pare perche e tuo e nessuno lo puo vedere al massimo ti contraddiranno su la forma o sul sesso ma quello sara uno come te che cavalca la tua stessa onda e chi metterà in dubbio l'esistenza della dona vera censurato diffamato escluso e se una bugia e in tanti che se la dice essa sara piu credibile e se siete in pochi a contraddirla non cambierà nulla il dubbio rimane ansi piu sara discussa e piu essa acquisisce forma e potere .per farla breve e come crescere un figlio li puoi farli credere tutto quello che vuoi se lo mantieni ignorante e se per qualche motivo che e dentro la natura di lui scopre la verità allora lo constringe a diventare suo alleato o altrimenti lo fa semplicemente fuori .questa e la vita di tutti i giorni da quando e nato l'uomo e solamente piu avanzata e piu tecnologica ma i due fattori di controllo sono sempre i stessi . quindi in conclusione la risposta a cosa ce dopo la morte, e dentro ognuno di noi tutti noi la percepiamo quando muore qualcuno vicino a noi ma non sapiamo interpretarla per pigrizia e ci affidiamo alle stupide teorie .ognuno di noi sa gia la risposta alla morte perche essa e parte di noi .
khristine92 khristine92 01/09/2013 ore 02.22.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Temete la morte? Ma la morte nonè nulla! é solo la non mente!

io non ho paura di morire... nn avrò mai questa paura... anzi credo fermamente x esperienze personali.. ke al di là di questa vita attuale ci sia una vita migliore... x esperienze xsonali lo dico e sn sicura... quasi ci tornerei :) è brutto morire xk lasci i tuoi figli i tuoi amici i parenti certo... ma li è tutta un'altra storia... emh ciccio nn c'è la reincarnazione

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.