Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

amicotuo913 amicotuo913 20/08/2018 ore 00.06.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@ludwigB :
Per il tuo post 19/8-23.18: non ho compreso bene cosa intendi evidenziare con i riporti di Matteo 10.5, Matteo 15.24 e Matteo 28.19; penso però che tu ti riferisca all'incongruenza tra i disposti di Gesù espressi nei primi due punti, ovvero di dedicarsi solo ai figli d'Israele e l'ultimo, che disponeva di recarsi presso tutti i popoli. In merito mi pare che le spiegazioni ufficiali siano che per i primi due punti si trattava di disposizioni da Gesù date in vita, privilegiando quindi i figli d'Israele (con due o tre eccezioni), mentre nell'ultimo si tratta dei suoi disposti dopo la resurrezione, di portata molto più vasta.
Per il tuo post 19/8 23.29....potrei dire che migliaia di cristiani sono morti pur di professare la loro fede e comunque mi riferivo ai tempi attuali, ove nulla osterebbe ad un ritorno alle parole di Gesù, prese semplicemente dai 4 vangeli canonici.
amicotuo913 amicotuo913 20/08/2018 ore 00.13.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@Sthula scrive:
Quindi secondo me, non c'è bisogno di impararsi la Bibbia a memoria ma di capire dalle parole di Gesù, cosa egli intendeva

Ecco, diciamo che le parole dei Vangeli vanno quindi interpretate...ma risulta chiaro che l'interpretazione può essere soggettiva, personale, dettata da particolari momenti storici etc.etc.
Il protestantesimo è molto più rigido in materia...Hanno ragione? Hanno torto? Oppure devo citare l'altro mio th: "La Bibbia, Parola di Dio".
Mah!.....
ludwigB ludwigB 20/08/2018 ore 00.16.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@Sthula scrive:- - Quindi secondo me, non c'è bisogno di impararsi la Bibbia a memoria ma di capire dalle parole di Gesù, cosa egli intendeva e soprattutto come egli interagiva con le persone e con gli avvenimenti di tutti i giorni


Infatti... la peculiarita' del Tarso era mirata soprattutto all' esaltazione del (suo) Messia/Cristo Pneumatico (dato che il personaggio storico MAI lo conobbe) -
E qui si parla di quella celeberrima e sempre citata "cristofania" sulla via di Damasco _ dalla quale il beneficiario, il fariseo della diaspora "ellenista", edifichera' i suoi - primissimi - pilastri della Nuova religione .

Ben diverso sono i redattori dei testi _ che seppur riportano nei loro scritti la vita e i detti del Rabbi storico _ purtuttavia miravano sempre a presentare l' Inviato/Mandato quaggiu' dall' Iddio, come quel tanto atteso Messia (inteso pero' secondo quei famosissimi canti del servo di Isaia..) e che - dopo - il suo RI-torno in vita sarebbe stato glorificato/deificato come il divin figlio, l' apportatore della redenzione e della tanto agognata "salvezza" (DA che cosa??)eccc..eccc....eccc...

Quindi visioni diverse.. seppur l' attenzione maggiore (per tutti i redattori) NON era per il contenuto del messaggio - quanto la "Natura" dell' uomo-dioIncarnato !

Che poi va benissimo per chi crede e segue (anche ogni virgola) il catechismo della santa ekklesia.

ludwigB ludwigB 20/08/2018 ore 00.25.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@amicotuo913 scrive: - In merito mi pare che le spiegazioni ufficiali siano che per i primi due punti si trattava di disposizioni da Gesù date in vita, privilegiando quindi i figli d'Israele


Infatti.. una cosa era la predicazione del Gesu' della storia -
Il passo finale di Matteo tratta semmai colui che sara' "deificato" / ovvero colui che sarebbe RI-tornato in vita _ seppur avente un' entita' "Pneumatica" (tradotto: il Cristo della fede) -
---------------------------

Tu scrivi: Per il tuo post 19/8 23.29....potrei dire che migliaia di cristiani sono morti pur di professare la loro fede

I martiri della fede.. questa "testimonianza" della fede fu espressa - Ben prima - dai martiri israeliti (i credenti dell' Iddio biblico _ 2 Libro dei Maccabei / cap. 7 ) -
Come dire.. il martirio NON è un' esclusivita' del cristianesimo.




amicotuo913 amicotuo913 20/08/2018 ore 00.37.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

Bè...per ora lascio, (domani è lunedì...)comunque ci siamo spostati un pochetto rispetto al th...oppure no?
Grazie comunque per gli interessanti interventi.
Sthula Sthula 20/08/2018 ore 00.42.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@ludwigB scrive:
Ben diverso sono i redattori dei testi _ che seppur riportano nei loro scritti la vita e i detti del Rabbi storico _ purtuttavia miravano sempre a presentare l' Inviato/Mandato quaggiu' dall' Iddio, come quel tanto atteso Messia (inteso pero' secondo quei famosissimi canti del servo di Isaia..) e che - dopo - il suo RI-torno in vita sarebbe stato glorificato/deificato come il divin figlio, l' apportatore della redenzione e della tanto agognata "salvezza" (DA che cosa??)eccc..eccc....eccc...

Se ti riferisci ai 4 Vangeli e alle sole parole di Gesù, a me non sembra. Io infatti ho suggerito di leggere esclusivamente le parole (ovviamente riportate, dato che Gesù non lasciò scritto neppure uno jota)presenti nei 4 Vangeli, non i commenti degli evangelisti
Sthula Sthula 20/08/2018 ore 00.48.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@amicotuo913 scrive:
Ecco, diciamo che le parole dei Vangeli vanno quindi interpretate...ma risulta chiaro che l'interpretazione può essere soggettiva, personale, dettata da particolari momenti storici etc.etc.
Il protestantesimo è molto più rigido in materia...Hanno ragione? Hanno torto?

No, non dicevo che vanno interpretate, ma soltanto capite, infatti c'è la traduzione in italiano e basta quella, se poi si vuole approfondire, ci sono le versioni con le traduzioni letterali o interlineari.
In quanto ai protestanti non so che metodo usino, ma dovrebbe essere la stessa cosa. Io credo che ogni singola persona sia in grado da sola, di poter capire la vita di Gesù e i suoi insegnamenti, cattolico, protestante, ortodosso ecc
MamboP MamboP 20/08/2018 ore 03.30.12
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@amicotuo913 scrive:
"i vescovi, successori degli Apostoli, uniti al Papa, successore di Pietro


Se non erro sugli apostoli di Gesù discese lo spirito santo grazie al quale poterono parlare altre lingue mentre tutta la "pretanza" deve studiare. Pure lo spirito santo se ne sta alla larga :many



ludwigB ludwigB 20/08/2018 ore 16.52.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@Sthula scrive:- - Io credo che ogni singola persona sia in grado da sola, di poter capire la vita di Gesù e i suoi insegnamenti,


Il Gesu' della storia non poteva non seguire chi lo aveva pre-ceduto.

Che poi cosa avrebbe detto (veramente) ?? / questo infatti è quello che si cimentano, da piu' di 3 (tre) secoli, i partecipanti al famoso Jesu-Forschung.
Come gia' postato altre volte.. osare "criticare e/o ricercare" quella (sedicente) verita' assoluta (introiettata _ volente o nolente _ dai gestori del sacro) - era del tutto impossibile !!

Se oggi - anno 2018 - noi possiamo discutere /criticare/ contestare/ quello che un tempo era il sacro "tabu'" (senza nessuna spiacevole conseguenza !!) lo dobbiamo agli impavidi pionieri delle liberta' di pensiero del 1700...eccc..eccc... -

E proprio grazie al movimento di liberta' dei Lumi ha evidenziato come, quell' impalcatura dottrinaria edificata nel corso dei secoli, sia un castello di cartone.. cosi' come è stato controproducente prendere - per oro colato - quanto riportato in quelle "sacre" scritture.


Si è cosi' accertato che se un po' (!) "credibili" sarebbero i sinottici _ ben diverso invece è l' extra-terrestre ultimo redattore.. colui che mette in bocca del Rabbi delle affermazioni che nessun devoto giudaico (del "Suo" tempo !) non avrebbe mai potuto esprimere !

Con le masse incolte la santa ekklesia aveva buon gioco nell' imporre il suo "magistero" - come fosse piovuto dal cielo..
Non per niente "ella" si è sempre opposta alla diffusione della cultura cosi' come l' istituzione delle scuole pubbliche !!!
Ma con la conoscenza.. il pentolone è stato scoperchiato _ e ci su rende conto quante palle ci hanno fatto credere questi stregoni del sacro !

Quindi il Gesu' terreno (che per i "soli" credenti è la loro divinita') non poteva che seguire le linee guida degli autori dei Libri del passato (che poi anche queste "scritture" meriterebbero un discorso a parte..).
Del resto ben riportava rabbi Leo Baeck _ nel suo testo (Giuntina editor):
- Il Vangelo ? esso altro non è (nè piu', nè meno) che UN Documento ebraico !

Sthula Sthula 20/08/2018 ore 21.25.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@ludwigB scrive:
Il Gesu' della storia non poteva non seguire chi lo aveva pre-ceduto.

Questo era il suo approccio. Egli preferiva prendere le cose buone anziché mettere sotto gli occhi di tutti gli errori commessi, anche se in qualche occasione agì diversamente.
La storia che c'è stata prima del secolo dei Lumi (ma poi che lumi sarebbero se hanno portato tutto il resto?)fatta di persecuzioni e imposizioni, lo fu soltanto nel caso si voleva testimoniare pubblicamente. Nel proprio intimo, ognuno è stato sempre libero di approfondire il lato spirituale, che è anche a prescindere dai testi.
Gesù venne essenzialmente per annunciare il vero Dio e dare compimento al lungo cammino degli ebrei, che erano passati dall'adorazione di più divinità al monoteismo, con molta fatica e in molti anni.
Egli parlava del vero Dio, non quello degli ebrei ma del Dio Universale e in questo era esattamente all'opposto della mentalità ebraica. Egli disse che Dio è il Padre di tutti gli uomini e disse anche che tutti gli uomnini sono fratelli in virtù di questa parternità. Egli lo disse con cognizione di causa, essendo stato a contatto con il Padre e sapeva cosa diceva. E non mi sembra che questo discorso era tale e quale a quello di tanti ebrei, tanto che per questa "bestemmia" egli fu fatto crocefiggere dai romani, dato che loro non si potevano macchiare del sangue di un innocente. E questo è quanto è scritto nei Vangeli.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.