Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

ludwigB ludwigB 20/08/2018 ore 22.51.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@Sthula scrive:- - ma poi che lumi sarebbero se hanno portato tutto il resto ?)


Almeno ci hanno liberato dalla museruola, tramite la quale gli stregoni del sacro soggiogavano le moltitudini.. per secoli e secoli (ovvero "attuando", nei fatti, il messaggio del Gesu' terreno (sic !).
Inoltre, a differenza dei gestori del culto, Non hanno mai preteso che la loro visione del mondo fosse ispirata da un (sedicente) spirito divino..

-----------------------------------------

Tu scrivi: La storia che c'è stata prima del secolo dei Lumi - fatta di persecuzioni e imposizioni, lo fu soltanto nel caso si voleva testimoniare pubblicamente.

Quindi sarebbe stato molto meglio (ipocritamente) sottostare alla loro protervia _ far finte di nulla e continuare ancora per secoli e secoli... alla faccia della "verita'" !

-------------------------------------

Tu scrivi: Gesù venne essenzialmente per annunciare il - vero - Dio..


Quindi gli autori biblici quando riportavano che "quel" Iddio che avrebbe consegnato la Torah - e da loro identificato come "vero" ... erano solo perchè avevano fumato delle canne ??

(Deut. 5.26 - Giosue' 3.10 - Salmo 84.3 - Osea 2.1 - Gerem. 10.10 - Dn. 6.27 - 1 Tess. 1.9 - ..ecc..

Che mai "dio" era ? /
Curioso invece poichè la sua essenza/entita' - non si sa proprio di che si tratta../ un qualcosa di inconoscibile.. seppur rivestito di antropomorfismo..(infatti è stato definito come "padre")..eccc..
ecc....eccc...
Quello stesso identificato - poi - come divinAbba' _ l' universale e dunque come tale annunciato proprio dal Rabbi storico in qualita' di (suo) divinfiglio..eccc...eccc...

E questo sarebbe il "Vero" ?? misteri su misteri..........

------------------------------

Tu scrivi: E questo è quanto è scritto nei Vangeli.


Questi scritti valgono, come assoluta verita', per i - soli - credenti.
La critica odierna li definisce, con ragione, opere storicamente Inattendibile _ essendo essi solamente dei testi apologetici !

Detto da un personaggio come R. Bultmann _ è il massimo ! (almeno ha avuto il coraggio della sua sincerita' )- -

amicotuo913 amicotuo913 21/08/2018 ore 00.39.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

Mi sà che per quanto se ne parli, sarà difficile stabilire qui le verità assolute, ammesso che esistano, perciò proporrei di ritornare al Magistero ed alle sue eventuali incongruenze, se voi ne rilevate di significative.
Sthula Sthula 21/08/2018 ore 15.34.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@ludwigB scrive:
Almeno ci hanno liberato dalla museruola, tramite la quale gli stregoni del sacro soggiogavano le moltitudini.. per secoli e secoli (ovvero "attuando", nei fatti, il messaggio del Gesu' terreno (sic !).
Inoltre, a differenza dei gestori del culto, Non hanno mai preteso che la loro visione del mondo fosse ispirata da un (sedicente) spirito divino..



Forse, apparentemente. Ma ci hanno messo nelle mani del materialismo e dell'ateismo, ci hanno dato diverse rivoluzioni, due guerre mondiali e centinaia di guerre sparse in tutto il globo. Il messaggio di Gesù è restato disatteso per secoli, ma le sue parole non sono ancora morte, tanto è vero che chiunque insegue la verità, le può ritrovare nei 4 Vangeli anche se un po' corrotti, ma la sostanza non cambia.

La divisione operata da Gesù è sempre stata quella o di crederci o di non crederci e questo è al di la ogni religione e di ogni imposizione. La vera fede è un canale tra l'uomo e Dio, non ha intermediari.



@ludwigB scrive:
Tu scrivi: La storia che c'è stata prima del secolo dei Lumi - fatta di persecuzioni e imposizioni, lo fu soltanto nel caso si voleva testimoniare pubblicamente.

Quindi sarebbe stato molto meglio (ipocritamente) sottostare alla loro protervia _ far finte di nulla e continuare ancora per secoli e secoli... alla faccia della "verita'" !


Non ho detto questo, ho detto (anche sopra) che ha un canale preferenziale che non è detto debba passare attraverso lo scontro personale, ma se la testimonianza di fede è tale da essere da esempio, allora anche il sacrificio è contemplato.

@ludwigB scrive:
Tu scrivi: Gesù venne essenzialmente per annunciare il - vero - Dio..


Quindi gli autori biblici quando riportavano che "quel" Iddio che avrebbe consegnato la Torah - e da loro identificato come "vero" ... erano solo perchè avevano fumato delle canne ??

(Deut. 5.26 - Giosue' 3.10 - Salmo 84.3 - Osea 2.1 - Gerem. 10.10 - Dn. 6.27 - 1 Tess. 1.9 - ..ecc..

Che mai "dio" era ? /
Curioso invece poichè la sua essenza/entita' - non si sa proprio di che si tratta../ un qualcosa di inconoscibile.. seppur rivestito di antropomorfismo..(infatti è stato definito come "padre")..eccc..
ecc....eccc...
Quello stesso identificato - poi - come divinAbba' _ l' universale e dunque come tale annunciato proprio dal Rabbi storico in qualita' di (suo) divinfiglio..eccc...eccc...

E questo sarebbe il "Vero" ?? misteri su misteri..........


La Bibbia più che un libro sacro è il cammino di un popolo, verso la verità, purtroppo interrotto drammaticamente con l'eccidio di Gesù.
Quindi (l'ho detto qui dentro decine di volte), il Dio Universale è stato sempre lo stesso, ma ogni popolo, compreso gli ebrei, lo hanno interpretato a loro modo. La maturità di ogni religione sarà tale solo e quando il Dio personale lascerà il posto a quel Dio Universale ancora non riconosciuto. Ogni popolo riconosce il Dio Universale ma limitatamente rispetto alla loro professione o nazione o popolo.
Gesù invece era in grado di testimoniare quel Dio Universale da cui lui proveniva.

@ludwigB scrive:
Tu scrivi: E questo è quanto è scritto nei Vangeli.


Questi scritti valgono, come assoluta verita', per i - soli - credenti.
La critica odierna li definisce, con ragione, opere storicamente Inattendibile _ essendo essi solamente dei testi apologetici !

Detto da un personaggio come R. Bultmann _ è il massimo ! (almeno ha avuto il coraggio della sua sincerita' )- -


Questi scritti non valgono neppure per i credenti, dato che non sono tutta la verità, non sono le parole di Dio, ma le parole di uomini ispirati, che hanno deformato (non tutti) tale ispirazione. L'Antico Testamento è un insieme di libri essenzialmente storico e anche in alcune parti molto gonfiato.
Ciò non toglie che i 4 Vangeli contengano l'essenza della Fede e che un giorno possano essere la base per una religione universale. La critica si dovrebbe interessare piuttosto al rapporto personale che c'è tra il credente e Dio, vera cartina tornasole della situazione attuale dell'umanità. L'archeobibbia la possiamo lasciare agli storici a tutto tondo. E poi, oggi ci sono altre rivelazioni
Sthula Sthula 21/08/2018 ore 15.58.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@amicotuo913 scrive:
Mi sà che per quanto se ne parli, sarà difficile stabilire qui le verità assolute, ammesso che esistano, perciò proporrei di ritornare al Magistero ed alle sue eventuali incongruenze, se voi ne rilevate di significative.

Per quanto mi riguarda, io ho già trovato il Magistero della Chiesa di Gesù, purtroppo ancora disatteso.
L'ho chiamato "Il Vangelo del Padre" e lo si può leggere a questo link:
http://www.lulu.com/items/volume_74/13227000/13227058/2/print/Il_Vangelo_del_Padre-1.pdf
Riporto la parte finale, che reputo quella più interessante ma anche tutto il resto lo è:
Giovanni 17:1-27
La preghiera sacerdotale
Gv 13:1 (Ro 8:34; Eb 7:24-28; 4:14-16)
1 Gesù disse queste cose; poi, alzati gli occhi al cielo, disse: «Padre, l'ora è venuta; glorifica tuo Figlio, affinché il Figlio glorifichi te, 2 giacché gli hai dato autorità su ogni carne, perché egli dia vita eterna a tutti quelli che tu gli hai dati. 3 Questa è la vita eterna: che conoscano te, il solo vero Dio, e colui che tu hai mandato, Gesù Cristo. 4 Io ti ho glorificato sulla terra, avendo compiuto l'opera che tu mi hai data da fare. 5 Ora, o Padre, glorificami tu presso di te della gloria che avevo presso di te prima che il mondo esistesse.
6 Io ho manifestato il tuo nome agli uomini che tu mi hai dati dal mondo; erano tuoi e tu me li hai dati; ed essi hanno osservato la tua parola. 7 Ora hanno conosciuto che tutte le cose che mi hai date, vengono da te; 8 poiché le parole che tu mi hai date le ho date a loro; ed essi le hanno ricevute e hanno veramente conosciuto che io sono proceduto da te, e hanno creduto che tu mi hai mandato. 9 Io prego per loro; non prego per il mondo, ma per quelli che tu mi hai dati, perché sono tuoi; 10 e tutte le cose mie sono tue, e le cose tue sono mie; e io sono glorificato in loro. 11 Io non sono più nel mondo, ma essi sono nel mondo, e io vengo a te. Padre santo, conservali nel tuo nome, quelli che tu mi hai dati, affinché siano uno, come noi. 12 Mentre io ero con loro, io li conservavo nel tuo nome; quelli che tu mi hai dati, li ho anche custoditi, e nessuno di loro è perito, tranne il figlio di perdizione, affinché la Scrittura fosse adempiuta. 13 Ma ora io vengo a te; e dico queste cose nel mondo, affinché abbiano compiuta in se stessi la mia gioia. 14 Io ho dato loro la tua parola; e il mondo li ha odiati, perché non sono del mondo, come io non sono del mondo. 15 Non prego che tu li tolga dal mondo, ma che tu li preservi dal maligno. 16 Essi non sono del mondo, come io non sono del mondo. 17 Santificali nella verità: la tua parola è verità. 18 Come tu hai mandato me nel mondo, anch'io ho mandato loro nel mondo. 19 Per loro io santifico me stesso, affinché anch'essi siano santificati nella verità.
20 Non prego soltanto per questi, ma anche per quelli che credono in me per mezzo della loro parola: 21 che siano tutti uno; e come tu, o Padre, sei in me e io sono in te, anch'essi siano in noi: affinché il mondo creda che tu mi hai mandato. 22 Io ho dato loro la gloria che tu hai data a me, affinché siano uno come noi siamo uno; 23 io in loro e tu in me; affinché siano perfetti nell'unità, e affinché il mondo conosca che tu mi hai mandato, e che li ami come hai amato me. 24 Padre, io voglio che dove sono io, siano con me anche quelli che tu mi hai dati, affinché vedano la mia gloria che tu mi hai data; poiché mi hai amato prima della fondazione del mondo. 25 Padre giusto, il mondo non ti ha conosciuto, ma io ti ho conosciuto; e questi hanno conosciuto che tu mi hai mandato; 26 e io ho fatto loro conoscere il tuo nome, e lo farò conoscere, affinché l'amore del quale tu mi hai amato sia in loro, e io in loro».
Abbiamo appena letto la vera dichiarazione del Vangelo del Padre:
1) -Che conoscano il Vero Dio;
2) -L'affermazione di Gesù che dice di aver manifestato il nome di Dio agli uomini.

Secondo me il Magistero della Chiesa si doveva fondare sul fatto di conoscere il vero Dio. Come mai dice di dover conoscere il vero Dio, Gesù un ebreo professante?
E come mai Gesù dicce di aver manifestato il nome di Dio ai suoi e in seguito tutto diventa più complicato? Gesù parla mai di peccato originale, di salvezza dai peccati mediante il sacrificio oppure attravaerso la fede nella sua morte e risurrezione?
ludwigB ludwigB 21/08/2018 ore 17.22.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@amicotuo913 scrive: - - proporrei di ritornare al Magistero ed alle sue eventuali incongruenze, se voi ne rilevate di significative.



E pensa che per secoli e secoli argomentare su questi misteriosi Tabu'.. oltre a commettere un gravissimo peccato "Mortale" (sic !) era altresi' vietato _ tanto che l' impavido di turno (ovvero l' impenitente mis-credente che contestava tale assoluta verita') ci rimetteva pure la pelle _ in quanto la questione del sacro / cosi' gli occulti misteri.. spettavano solo ed esclusivamente ai suoi (interessati) gestori.

Ora quale l' antefatto che ha dato avvio a quel "magistero" _ di cui si gloria la gerarchia del sacro collegio della santa ekklesia ?
E' dunque necessario risalire alla storia della costituzione di questa imponente impalcatura dottrinaria _ quella che ha forgiato (e forgia) i principi dogmatici.. indiscutibili e da accettare, senza alcuna riflessione e/o tentennamento !
Questo perchè il credente è parte integrante di quel fatidico corpo mistico del Redentore del mondo / ovvero la santa ekklesia.
Tutto questo è farina del Primo dottrinario _ il Tarso.

Orbene da sempre vien detto che "fonte" della fede sono (o sarebbero) le sacre scritture (sia antiche che i Nuovi testi, le lettere-epistole, gli Atti..eccc..) -
Ma per la santa ekklesia - al pari (!) di tutti i testi Ispirati - aggiungono una parolina "magica" _ ovvero la famosa "tradizione" (traditio) - (ovviamente respinta dai piu' rigidi protestanti, che la considerano una stravaganza romana..).

Cosa vuol dire mai questa eccelsa "tradizione"? Trattasi della tradizione "apostolica", quella che si fonda sull' autorita' della santa ekklesia.
La traditio apostolica fonda la sua specificita' dalla perdurante e costante "assistenza" del divinspirito.. che illuminerebbe i sapientoni del sacro collegio (coloro che, insieme al capo supremo /il santo vicario/ sanciscono i principi dottrinali, validi ed indiscutibili(!) per tutti i credenti.
Ora la Traditio trasmette (è "portatrice") tutta la conoscenza ( la dottrina e la dogmatica _ custodita e preservata dai gestori) secolo dopo secolo... ai credenti.

La (presunta) certezza di questa assoluta convinzione lo si deve al fatto che la santa ekklesia non sarebbe un' istituzione "umana"_ quanto piuttosto rappresenta il corpo "mistico" della (loro) entita' divinizzata.. Animata/illuminata - perennemente - dallo spirito.
Domanda:. di quale spirito si tratta ?
Poichè esisterebbe un Solo spirito (quello dell' IddioEtnico+Universale).. per la nuova religione lo si deve intendere "cristologicamente" (qui i paroloni... abbondano) - dunque è lo spirito del Messia/Cristo Pneumatico che ispira/illumina/guida i suoi ministri.. sulla terra _ perchè non commettano errori (!).

Dunque.. il magistero poggia sull' autorevolezza in quanto istituzione divina (!) - quella che "custodisce/possiede" la Sola e unica verita', cosi' come le furono affidate quelle mitiche chiavi del regno + per non citare (addirittura) la remissione dei peccati.. eccc...eccc..eccc...

Come gia' anticipato.. i protestanti contestano la "fantasia" latina, adducendola come supponenza umana.. una stramberia quello di voler eguagliare l' autorita' dei testi scritti con la traditio.

Semmai detta "traditio" (per i protestanti) sarebbe l' avvenuta concretizzazione della Davar (parola) in Sarx. Questa è la vera fonte della fede.. non quelle stramberie alla catto-cristiana / cosi' come quella presunta supponenza di essere i soli custodi dell' assoluta verita'..ecc..eccc...eccc...

Come vedi.. caro "Amico" (913) - i credenti della "stessa" divinita' si sono scannati per lungo tempo.. per questi (pseudo)principi.
E persistono nel pretendere di aver ragione sull' altro / ma non è comico tutto questo ??

- A. Bayer _ storia del dogma (editor FisherVerlag)



ludwigB ludwigB 21/08/2018 ore 17.54.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@Sthula scrive:- - Forse, apparentemente. Ma ci hanno messo nelle mani del materialismo e dell'ateismo, ci hanno dato diverse rivoluzioni, due guerre mondiali e centinaia di guerre sparse in tutto il globo.



Infatti - ben prima dell' illuminsmo.. la terra NON era un ri-trovato paradiso ( senza guerre, senza oppressioni, senza auto-dafe', senza roghi, senza guerre di religione, senza stermini di massa (esempio i Catari-albigesi di Beziers !), senza crociate..eccc...eccc....???

---------------------------------

Tu scrivi: Il messaggio di Gesù è restato disatteso per secoli


Lo stesso si è verificato per il messaggio dei profeti/Consacrati/Inviati dall' Iddio biblico..
quindi Non c'è nulla sotto il sole !

----------------------------------

Tu scrivi: La Bibbia più che un libro sacro è il cammino di un popolo, verso la verità, purtroppo interrotto drammaticamente con l'eccidio di Gesù.


La bibbia è un testo storico-religioso / l' antefatto senza il quale non è comprensibile la figura del Gesu' terreno (e per i credenti: anche la nuova entita' divinizzata) -

Se eccidio si è verificato TUTTO sarebbe stato Gia' PRE-stabilito: Faceva parte dell' oscuro disegno del divinAbba' / almeno questo riportano nei Libri (sacri) i vari autori "ispirati" (sia il Tarso che gli stessi evangelisti !)

Se si vuol girare la frittata _ gli stessi testi sarebbero da considerare privi di valore, e screditati del tutto.

----------------------------------

Tu scrivi: Gesù invece era in grado di testimoniare quel Dio Universale da cui lui proveniva.

Tua opinione _ va benissimo per te.

---------------------------------------

Tu scrivi: L'Antico Testamento è un insieme di libri essenzialmente storico e anche in alcune parti molto gonfiato.


Stesso discorso vale per i Nuovi testi (sacri) -

---------------------------------

Tu scrivi: La critica si dovrebbe interessare piuttosto al rapporto personale che c'è tra il credente e Dio,


La critica è stata benefica, salutare e necessaria, perchè ha smascherato la grande truffa / ben orchestrata dagli stregoni di turno.. che campavano sulle loro stravaganti dottrine spacciate, ai semplici e agli incolti, come assoluta verita'.

Sthula Sthula 21/08/2018 ore 18.22.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@ludwigB scrive:
La bibbia è un testo storico-religioso / l' antefatto senza il quale non è comprensibile la figura del Gesu' terreno (e per i credenti: anche la nuova entita' divinizzata) -

Se eccidio si è verificato TUTTO sarebbe stato Gia' PRE-stabilito: Faceva parte dell' oscuro disegno del divinAbba' / almeno questo riportano nei Libri (sacri) i vari autori "ispirati" (sia il Tarso che gli stessi evangelisti !)

Se si vuol girare la frittata _ gli stessi testi sarebbero da considerare privi di valore, e screditati del tutto.

Nienteaffatto, Gesù poteva benissimo nascere in India ed avere come retroterra culturale-religioso, l'induismo o il buddhismo, nulla sarebbe cambiato. Gesù è l'inviato di Dio oltre che ad essere nato sulla Terra, un profeta non sarebbe stato la stessa cosa, anche perché di profeti è piena la storia. Io credo in Gesù in quanto figlio di Dio, e poi anche uomo, sarebbe inconcepibile credere in un uomo. Ovvero lo sarebbe alla stregua di credere in Buddha, in Maometto ecc.
L'eccidio di Gesù non era preordinato ma era subordinato al volere umano. Dio non vuole scavalcare il libero arbitrio che lui stesso ha concesso, pena lo sconvolgimento di tutto il creato.
Nel caso in cui invece, si volesse sconfessare completamente i testi, allora avremmo soltanto la Fede come fiducia in Dio. Ma niente cambia, infatti Gesù venne per rafforzare questa condizione di chi crede
19914480
@ludwigB scrive: La bibbia è un testo storico-religioso / l' antefatto senza il quale non è comprensibile la figura del Gesu'...
Risposta
21/08/2018 18.22.49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
ludwigB ludwigB 21/08/2018 ore 23.47.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@Sthula scrive:- - Gesù poteva benissimo nascere in India ed avere come retroterra culturale-religioso, l'induismo o il buddhismo, nulla sarebbe cambiato.



Con i SE e/o i MA.. la storia non si Fa !
Non hai nessuna contro-prova di quanto hai postato !

Nessuno studioso affermerebbe - SE - Hitler Non avesse attaccato la Russia "forse" la sorte del conflitto " sarebbe " stata diversa ???

La realta' concreta, inoppugnabile, incontestabile invece è questa:
- l' Adolf ha trascinato la Deutschland verso il baratro ! stop !
Le supposizioni non hanno spazio !

SE dunque il Gesu' della storia fosse nato in Oriente come sarebbe andato a finire ?? E chi lo sa ?

La realta' "storica" invece è che il somatico figlio di Giuseppe è figlio della Tora ! Come tale è stato circonciso, ha ottemperato il rito dello "Bar mitzwah" - ha venerato e ottemperato la volonta' dell' IddioEtnico.. (che poi "sarebbe" addirittura RI-tornato vivente (in senso "celeste"), questo semmai riguarda esclusivamente il devoto) -
Quanto all' dioUniversale _ valgono gli stessi argomenti dell' esistenza (o meno) di tale entita'.

---------------------------------------

Tu scrivi: Io credo in Gesù in quanto figlio di Dio, e poi anche uomo, sarebbe inconcepibile credere in un uomo.

E fai benisimo.
-----------------------------------

Tu scrivi: L'eccidio di Gesù non era preordinato ma era subordinato al volere umano. Dio non vuole scavalcare il libero arbitrio che lui stesso ha concesso, pena lo sconvolgimento di tutto il creato.


E allora gli stessi testi evangelici (tralasciando il IV tardivo _ perchè "extra-terrestre") quindi al pari delle lettere-epistole del Tarso, riportano menzogne spacciate come verita' divina ! Altro che truffa !

Siamo dunque al discredito delle tanto osannate, esaltate "sacre" (ispirate ?!??) scritture... vera Aria fritta _ quella stessa pero' che hanno permesso agli "stregoni" (ben piu' raffinati delle tribu' antiche) dominato/soggiogato, per secoli e secoli, le menti dei semplici/analfabeti. !

Ecco dunque un grazie ed eterna riconoscenza a questo impavido Samuel Reimarus (iniziatore delle Jesu-Forschung) per aver smascherato la grande truffa del mono-teismo.. con tutta quel ciarpame inutile, dannoso e soprattutto:
- privo di valore !
amicotuo913 amicotuo913 22/08/2018 ore 01.42.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@Sthula scrive:
Secondo me il Magistero della Chiesa si doveva fondare sul fatto di conoscere il vero Dio.

Mah! il Magistero, che dal 1800 circa (credo) è stato ufficializzato, doveva essere per i fedeli un riferimento chiaro e limpido, un qualcosa da "andare a vedere" in caso di dubbi ed incertezze.
Quello che non mi quadra è come la struttura stessa della Chiesa si sia allontanata dalle parole essenziali di Gesù. Dico Gesù perchè c'è da rompersi la testa cercando di stabilire se il vecchio testamento sia vero, illusorio, razionale o giusto. Pertanto bastano i Vangeli...fermiamoci lì che ne abbiamo da vendere, tanto ben pochi (mi pare) tra i fedeli e tra gli ecclesiastici, ad ogni livello, riescano a seguirle.
19914793
@Sthula scrive: Secondo me il Magistero della Chiesa si doveva fondare sul fatto di conoscere il vero Dio. Mah! il Magistero, che...
Risposta
22/08/2018 1.42.12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Sthula Sthula 22/08/2018 ore 14.00.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@amicotuo913 scrive:
Pertanto bastano i Vangeli...fermiamoci lì che ne abbiamo da vendere, tanto ben pochi (mi pare) tra i fedeli e tra gli ecclesiastici, ad ogni livello, riescano a seguirle.

D'accordissimo su questo punto, basta davvero leggere i 4 Vangeli e il Magistero è racchiuso tutto sulle parole e l'esempio (soprattutto) di Gesù. Quello che hanno creato invece è qualcosa che concentra più potere ma che al contempo contiene anche tante problematiche legate a questo potere, infatti le guerre, le persecuzioni ecc, sono una diretta conseguenza del potere o di non aver adottato la verità, ma non è mai troppo tardi

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.