Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Sthula Sthula 22/08/2018 ore 14.14.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@ludwigB scrive:
Con i SE e/o i MA.. la storia non si Fa !
Non hai nessuna contro-prova di quanto hai postato !


Mi baso anche su altre fonti

@ludwigB scrive:
Tu scrivi: L'eccidio di Gesù non era preordinato ma era subordinato al volere umano. Dio non vuole scavalcare il libero arbitrio che lui stesso ha concesso, pena lo sconvolgimento di tutto il creato.


E allora gli stessi testi evangelici (tralasciando il IV tardivo _ perchè "extra-terrestre") quindi al pari delle lettere-epistole del Tarso, riportano menzogne spacciate come verita' divina ! Altro che truffa !


Basta leggere le parole di Gesù per farsi un'idea di come andarono le cose, ma anche in questo caso, l'errore di interpretazione potrebbe giocare brutti scherzi, infatti cosa capireste di questo passaggio:
Luca 22:42 «Padre, se vuoi, allontana da me questo calice! Tuttavia non sia fatta la mia, ma la tua volontà»
Si capirebbe che è volontà di Dio quella di sacrificare suo figlio. Ma leggendo bene tra le righe, si arriverebbe alla conclusione che anche in questo caso, la volontà degli uomini non corrisponde a quella di Dio e che Dio non può intervenire e cambiare la storia umana, dato che proprio lui ha stabilito che l'uomo è libero di prendere ogni decisione. Gli uomini in questione non facevano la volontà di Dio, tanto che uccisero Gesù, e queste situazioni si verificano ogni volta che un uomo va contro la volontà di Dio. Perché esiste il male e la sofferenza (quella tra uomini)? Esiste perché si sta andando contro la volontà di Dio. Questa è la nostra storia e nessuno interverrà per cambiarla, finché non saremo noi a cambiare. La vita è la prova dell'uomo, se Dio imponesse la sua volontà non avrebbe senso vivere sulla Terra, ma il nostro sistema è unico perché non è imposto da nessuno, ognuno è libero di agire.
ludwigB ludwigB 22/08/2018 ore 15.52.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@amicotuo913 scrive:- - Quello che non mi quadra è come la struttura stessa della Chiesa si sia allontanata dalle parole essenziali di Gesù.


E' un fenomeno comune a tutte le religioni... ovvero i gestori si "corrompono" - preferendo di gran lunga godere dei privilegi a loro concessi / cosi' come ben piu' appagante è "servire" il "Vero dio"... Mammona !

Neppure il cristianesimo è sfuggito alla corruzione _ anzi è stato la piu' nefasta religione / la piu' crudele in quanto apportatrice di distruzioni, massacri sistematici, roghi, indicibili torture.. il peggio del peggio.
Per cosa ? Per "difedenre" ad oltranza gli Interessi del "vero dio" /Mammona !! alleluja, alleluja-

Le ricorrenti, continue, rinnovate richieste di perdono da parte del suo capo supremo (a cominciare del defunto G.Paolo II _ sua bolla: Incarnationis Mystrium, per giubileo 2000 ) alle genti del globo che hanno "conosciuto" (purtroppo) questa religione (del "vero" amore _ sic !) confermano i suoi indescrivibili crimini perpetrati nei secoli passati !

-------------------------------------

Tu scrivi: Dico Gesù perchè c'è da rompersi la testa cercando di stabilire se il vecchio testamento sia vero, illusorio, razionale o giusto.


Volente o nolente - "amicotuo" - non si puo' conoscere il Gesu' della storia (tralasciando di proposito quello che verra' - poi - elavato a rango divinizzante) SENZA il suo "humus" ebraico-giudaico (nota la "sottigliezza" !).

A tal proposito ti riporto (alla lettera) il piu' che autorevole commento del docente catto-cristiano (alla pontificia Lateranense di Roma _ l' ordinario del N.T. (Romano Penna) che nel suo libro (DNA del cristianesimo _ editor Paoline) cosi' evidenzia:

- Se Gesu' è assolutamente il punto di partenza del cristianesimo _ inevitabilmente _ il "giudaismo" non puo' che essere il punto di partenza del personaggio Gesu'( pag. 58 ).

Che poi anche l' A.T. contempli delle stravaganze... questo è un fenomeno comune nelle religioni - il cui scopo è colpire con effetti speciali (!)
(infatti lo sara' anche per i testi evangelici _ vedi la leggendaria quanto favolosa camminata sulle acque, e/o gli strabilianti Ri-torno in vita di ex mortali.. alle rocambolesche moltiplicazioni di pesciolini e pagnotelle.. ecc..eccc...) -
Altro che: illusorio, razionale e/o giusto.
---------------------------------------

Ordunque come dal tema da te proposto.. guarda (se ti interessa..) questo.

III. L'interpretazione del deposito della fede / Il Magistero della Chiesa

per aver piu' ragguagli sul "MAGISTERO" della santa ekklesia _ eccoti.. direttamente dalla (originaria) fonte.. il link del "regno del Vaticano" / riguardante proprio il "magistero" della santa ekklesia:
- dalla 1.a professione di fede _ articolo II / capitolo _ III (interpretazione /deposito d.la fede)

http://www.vatican.va/archive/ITA0014/_PL.HTM

piu' autorevole di cosi'......

ludwigB ludwigB 22/08/2018 ore 16.15.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@Sthula scrive: - - Luca 22:42



Curioso... questo autore / NON facente parte dei famosi 12 / oltre ad essere un ex pagano.. purtuttavia scrive per sentito dire (come nel gioco del passaparole) _
E comunque il suo testo è spacciato come vera fonte della nuova religione..

----------------------------------
Tu scrivi: se Dio imponesse la sua volontà


Sempre SE questa inconoscibile entita' (seppur resa antropomorfa) esista....

Mai letto la metafora dei 2 giardinieri (di A. Flew) ???

------------------------

Dio non può intervenire e cambiare la storia umana, dato che proprio lui ha stabilito che l'uomo è libero di prendere ogni decisione.


Allora bisognerebbe revocare/togliere, a tale fatidica entita', quelle sublimi facolta' (Onniveggenza + Onniscienza ) - sempre se si tratta di un "soggetto" Antropomorfo e/o Personale.. quindi risulterebbe:
- un "dio-dimezzato" !

Sthula Sthula 22/08/2018 ore 17.26.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@ludwigB scrive:
Curioso... questo autore / NON facente parte dei famosi 12 / oltre ad essere un ex pagano.. purtuttavia scrive per sentito dire (come nel gioco del passaparole) _
E comunque il suo testo è spacciato come vera fonte della nuova religione..


----------------------------------
Ma si trova anche in tutti gli altri tre:
Matteo 26,39

E avanzatosi un poco, si prostrò con la faccia a terra e pregava dicendo: «Padre mio, se è possibile, passi da me questo calice! Però non come voglio io, ma come vuoi tu!».
Marco 14,36

E diceva: «Abbà, Padre! Tutto è possibile a te, allontana da me questo calice! Però non ciò che io voglio, ma ciò che vuoi tu».
Luca 22,42

«Padre, se vuoi, allontana da me questo calice! Tuttavia non sia fatta la mia, ma la tua volontà».
Giovanni 12,27

Ora l'anima mia è turbata; e che devo dire? Padre, salvami da quest'ora? Ma per questo sono giunto a quest'ora!

@ludwigB scrive:
Tu scrivi: se Dio imponesse la sua volontà

Sempre SE questa inconoscibile entita' (seppur resa antropomorfa) esista....

Mai letto la metafora dei 2 giardinieri (di A. Flew) ???



No, non l'ho mai letta, mi interesso delle cose in cui credo, quindi il problema non è il mio.
Se esiste o non esiste Dio non è un mio problema, per me è chiaro e non perdo tempo per le cose in cui non credo.

@ludwigB scrive:
Dio non può intervenire e cambiare la storia umana, dato che proprio lui ha stabilito che l'uomo è libero di prendere ogni decisione.

Allora bisognerebbe revocare/togliere, a tale fatidica entita', quelle sublimi facolta' (Onniveggenza + Onniscienza ) - sempre se si tratta di un "soggetto" Antropomorfo e/o Personale.. quindi risulterebbe:
- un "dio-dimezzato" !


Assolutamente no, un conto è il volere e un conto è il potere. Dio mantiene inalterate le sue qualità anche se non le esercita. E poi, l'idea di un Dio antropoformo è errata in partenza, Gesù ci ha chiarito una volta per tutte le sembiane di DIo, lui che lo conosce. Dio se doveva apparire sulla Terra, avrebbe mostrato lo stesso carattere di Gesù e avrebbe detto le sue stesse cose. Ma Dio lascia molte cose materiali, se non tutti, ad altre figure, con lo stesso critierio con cui lascia libero l'uomo di vivere un'esperienza di vita
amicotuo913 amicotuo913 22/08/2018 ore 23.27.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@ludwigB scrive:
http://www.vatican.va/archive/ITA0014/_PL.HTM

Sì, avevo già "attinto" anche a tale fonte....resta il fatto che la teologia si differenzia dalla biologia, dalla geologia, dalla tecnologia etc.etc. perchè queste ultime consentono delle verifiche ripetitive e costanti, fornendo soluzioni certe e documentate. Nella teologia questo non può avvenire e quindi subentra la fede, con la quale neppure si prova a dare spiegazioni...si forniscono direttamente condizioni e situazioni come Resurrezione, Spirito Santo, maternità e verginità di Maria etc.etc..
Peraltro invidio molto chi ha una fede tale da credere onestamente in tutto questo e vivere con serenità la condizione di credente, perchè essendo tendenzialmente agnostico, personalmente mi dibatto invece in una infinità di dubbi ed incertezze, senza soluzione alcuna all'orizzonte...
Sthula Sthula 22/08/2018 ore 23.35.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@amicotuo913 scrive:
Peraltro invidio molto chi ha una fede tale da credere onestamente in tutto questo e vivere con serenità la condizione di credente, perchè essendo tendenzialmente agnostico, personalmente mi dibatto invece in una infinità di dubbi ed incertezze, senza soluzione alcuna all'orizzonte...

Per questa situazione molto comune ai nostri giorni c'è una soluzione che però passa attraverso uno strumento che forse viene scartato a priori. La preghiera è essenzialmente un mezzo per rafforzare il proprio ruolo nella vita e per capire cosa è veramente la fede. Di bello è che non ha controindicazioni e che può essere benissimo fatta da altri per noi, certamente con il consenso dell'altra persona
ludwigB ludwigB 23/08/2018 ore 12.04.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@Sthula scrive:- - Assolutamente no, un conto è il volere e un conto è il potere.



Curioso _ gia' nel tempo antico un certo Epicuro tratto' proprio questo argomento, e riguardava
appunto il volere e potere della divinita' - ovvero:

- la (pseudo)Onnipotenza (vorrebbe ma non puo') e/o malvagita' (potrebbe ma Non vuole).. circa la possibilita' di debellare la presenza del male nel mondo.

Che poi l' iddio (come hai postato) mantenga inalterate le sue "qualita'".. eccc.. / confermebbe quanto sia fasulla la tesi secondo la quale "egli" NON sarebbe Ineffabile/trascendente. Dunque tale iddioEtnico (tribale) sarebbe, nè piu' nè meno, come gli dei "Inventati" dagli umani ( alla faccia della tanto esaltante formula del "dioVivente", riportate nelle (sacre?)scritture.

Forse forse sono piu' credibili proprio gli antichi dei _ oltre a non essere meno bellicosi e irascibili / sono molto piu' "divertenti".. con quelle saghe amorose (come la serie televisiva: Anche i ricchi piangono), e che rispecchiano i ns. pregi e difetti.

---------------------------

Tu scrivi: E poi, l'idea di un Dio antropoformo è errata in partenza, Gesù ci ha chiarito una volta per tutte le sembianze di DIo, lui che lo conosce.


Qui c'è qualcosa che non quadra.. Prima scrivi che il (tuo) "Dio" mantiene inalterate le sue qualita' / ora invece Non è antropomorfo...

Che poi il Gesu' della storia avrebbe chiarito "come" sarebbe questo divinAbba' _ lascia alquanto perplessi.
E' un po' come la sua tanto annunciata "Parusia".. _ rivelatasi - poi - come una megagalattica bufala alla Tarso..(un po' come i leggendari Bidoni dei TdGeova.. sull' imminentissima fine del mondo).

------------------------------------

Tu scrivi: con lo stesso critierio con cui lascia libero l'uomo di vivere un'esperienza di vita..


Anche qui.. vi sono autori biblici che prospettano una "visione", un modo di intendere... altri invece che li smentiscono !

Il famoso libero arbitrio - è contrastato dagli autori del Salterio, secondo i quali l' IddioEtnico, Ben Prima di una qualsiasi nascita, "lui" tutto conosce _ al pari di tutte le compiute azioni, cosi' come tutti i pensieri !
Ebbene TUTTO E' (!?!?) iscritto nel famosissimo Libro della vita !
Tutto di TUTTI è GIA' PRE-stabilito, PRE-destinato _ indipendentemente (!) dalle buone azioni che potrebbe compiere il devoto !!
Oltre ai diversi autori del Salterio cosi' per altri autori dei Libri Sapienziali.. che smentiscono clamorosamente la celeberrima dottrina delle 2 (due) vie ! (altro che libero arbitrio ?!?!?)
Ma non è tutta "aria Fritta" ??


amicotuo913 amicotuo913 23/08/2018 ore 13.01.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@ludwigB :
ma senti, con tutto il rispetto del caso, ti chiedo: ma non potresti scrivere in modo meno faticoso per il lettore? Sono proprio necessarie tutte le barre, i trattini, le intergiunzioni, le parentesi etc.etc.etc.? Apprezzabile l'impegno con cui scrivi...ma a mio avviso una stesura più semplice renderebbe più facile e scorrevole la lettura. Ovviamente non avertene, è solo mia opinione personale; detto questo,
concordo con te sulle contraddizioni delle Sacre Scritture, cui peraltro sono state date ampie spiegazioni che attingono non tanto ad una verifica logica, ma sono principalmente poggiate sulla "fede"...quindi chi ha fede crede, chi non ha fede, difficile che possa trovare una spiegazione logica.
Peraltro questo impulso a cercare, rivolgersi, delegare i fatti incomprensibili della vita ad un qualcosa o qualcuno di superiore è una tendenza od una necessità presente negli esseri umani dai primordi...e questo vorrà pur dire qualcosa, no?....e forse a parità di disgrazie può veramente aiutare.
Sthula Sthula 23/08/2018 ore 13.50.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@ludwigB scrive:
Curioso _ gia' nel tempo antico un certo Epicuro tratto' proprio questo argomento, e riguardava
appunto il volere e potere della divinita' - ovvero:

- la (pseudo)Onnipotenza (vorrebbe ma non puo') e/o malvagita' (potrebbe ma Non vuole).. circa la possibilita' di debellare la presenza del male nel mondo.

Che poi l' iddio (come hai postato) mantenga inalterate le sue "qualita'".. eccc.. / confermebbe quanto sia fasulla la tesi secondo la quale "egli" NON sarebbe Ineffabile/trascendente. Dunque tale iddioEtnico (tribale) sarebbe, nè piu' nè meno, come gli dei "Inventati" dagli umani ( alla faccia della tanto esaltante formula del "dioVivente", riportate nelle (sacre?)scritture.

Forse forse sono piu' credibili proprio gli antichi dei _ oltre a non essere meno bellicosi e irascibili / sono molto piu' "divertenti".. con quelle saghe amorose (come la serie televisiva: Anche i ricchi piangono), e che rispecchiano i ns. pregi e difetti.


Quando si parla di male, è bene distinguere le disgrazie, le malattie e tutto ciò che può succedere nel mondo, dal male vero e proprio. Il male vero e proprio è intrinseco in un pianeta come il nostro, infatti l'uomo può scegliere Dio, oppure rifiutarlo, se non esistesse il male potenziale ecco che l'uomo sarebbe costretto a scegliere Dio. Le malattie, le disgrazie ecc., sono presenti nei primi stadi evolutivi di un pianeta e con il passar del tempo esse scompaiono del tutto, attraverso l'evoluzione e quindi la scienza e la stessa spiritualità.

In quanto alle qualità di Dio, il concetto di Dio come inizio di ogni altra cosa è chiaro che preveda l'immutabilità come il cambiamento, altrimenti non si tratterebbe del Dio "Io sono", ma di una divinità secondaria, discendente da Dio.

@ludwigB scrive:
Tu scrivi: E poi, l'idea di un Dio antropoformo è errata in partenza, Gesù ci ha chiarito una volta per tutte le sembianze di DIo, lui che lo conosce.


Qui c'è qualcosa che non quadra.. Prima scrivi che il (tuo) "Dio" mantiene inalterate le sue qualita' / ora invece Non è antropomorfo...

Che poi il Gesu' della storia avrebbe chiarito "come" sarebbe questo divinAbba' _ lascia alquanto perplessi.
E' un po' come la sua tanto annunciata "Parusia".. _ rivelatasi - poi - come una megagalattica bufala alla Tarso..(un po' come i leggendari Bidoni dei TdGeova.. sull' imminentissima fine del mondo).


Lo ripeto anche qui, come Dio "Io sono" egli ha il potere di essere sia antropomorfo che non, come ha il potere di emanare tutti gli universi e non perdere alcunché del suo potere, altrimenti non sarebbe il Dio infinito, eterno, onnipresente, onnfacente ecc. La limitazione che lui stesso si impone è data dal fatto che per sua scelta egli ha creato altri esseri, divini e non, che in qualche modo operano delle scelte e attribuiscono significati come se fossero loro stessi Dio.
Sulla Parusia invece, i testi che ne parlano sono stati intrecciati con i discorsi in merito alla fine di Gerusalemme e come tali male interpretati. L'unico dato certo è che non si ha la certezza di una data.


@ludwigB scrive:
Tu scrivi: con lo stesso critierio con cui lascia libero l'uomo di vivere un'esperienza di vita..


Anche qui.. vi sono autori biblici che prospettano una "visione", un modo di intendere... altri invece che li smentiscono !

Il famoso libero arbitrio - è contrastato dagli autori del Salterio, secondo i quali l' IddioEtnico, Ben Prima di una qualsiasi nascita, "lui" tutto conosce _ al pari di tutte le compiute azioni, cosi' come tutti i pensieri !
Ebbene TUTTO E' (!?!?) iscritto nel famosissimo Libro della vita !
Tutto di TUTTI è GIA' PRE-stabilito, PRE-destinato _ indipendentemente (!) dalle buone azioni che potrebbe compiere il devoto !!
Oltre ai diversi autori del Salterio cosi' per altri autori dei Libri Sapienziali.. che smentiscono clamorosamente la celeberrima dottrina delle 2 (due) vie ! (altro che libero arbitrio ?!?!?)
Ma non è tutta "aria Fritta" ??



Per qualcuno potrebbe essere aria fritta, ma il fatto stesso di spenderci tempo e scrivere pagine e pagine per rispondere, forse tanto aria fritta non lo è, e non mi riferisco a me.

Se potessi spiegare la differenza tra tempo eterno e tempo relativo, allora direi che noi viviamo solo nel tempo relativo ed ogni nostro atto lo vediamo scorrere temporalmente come una successione di fatti e di eventi. Chi vivesse il tempo eterno, allo stesso modo, avrebbe già vissuto o visto tutto il tempo relativo che è racchiuso appunto nel tempo eterno. Ma nel momento in cui un uomo prende una decisione nel tempo relativo egli non sa nulla del tempo eterno e non sa neppure che il suo tempo è già trascorso interamente dal punto di vista del tempo eterno, eppure è libero lo stesso di prendere quella decisione.
Proprio per questo motivo, Dio non vuole cambiare nulla della storia naturale dell'uomo, forse perché ogni piccolo atto è collegato a quello successivo, quello stesso che è caratteristica di ogni singolo uomo.
ludwigB ludwigB 23/08/2018 ore 14.39.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Magistero della Chiesa cattolica

@amicotuo913 scrive: - - Nella teologia questo non può avvenire e quindi subentra la fede, con la quale neppure si prova a dare spiegazioni...si forniscono direttamente condizioni e situazioni come Resurrezione, Spirito Santo, maternità e verginità di Maria etc.etc..



Ma è proprio la fede che rende possibile quello che è Impossibile (come i miracoli extra-natura / presenti nelle religioni per via del principio: colpire con effetti "speciali" !).

Hai scritto correttamente: dare Spiegazioni.
Infatti S-piegare vuol significare proprio far:
- "Emergere" quanto è oscuro, portare alla luce cio' che è occulto, togliere le Pieghe che nascondono, rendono difficile la comprensione.
(se ti interessa la dissertazione su S-piegare, la trovi su: 3 domande su dio / di A. Fabris (Laterza).
Ora se ci riferiamo alle scritture antiche.. il fatto piu' eclatante sarebbe stato l' arresto (!) del moto del sole/luna (Libro di Giosuè cap.10).
Per non citare le opere miracolose del RI-torno in vita di ex cadaveri (Elia + Eliseo), cosi' come la Prima moltiplicazione delle pagnotte..integrali con orzo e farro (operata da Eliseo).

Cosi' sara' anche per il cristianesimo,
A parte la leggendaria e poetica camminata sulle acque, la nuova religione si distingue dal giudaismo per via di quell' Irripetibile e Unico risuscitamento.. ben diverso rispetto a tutti quelli operati nel tempo passato (Elia + Eliseo + Gesu' storico + Pietro e addirittura il grande di Tarso (!) -

Perchè è totalmente diverso "questo" mitico RI-torno in vita ?
Perchè chi ne beneficio'.. non si sarebbe RI-animato tale e quale e dunque Non avrebbe RI-preso la stessa entita' corporea (mortale), MA soprattutto NON avrebbe piu' conosciuto la morte ! (come invece i leggendari Lazzaro + figlia di Giairo..eccc.. che poi (ri)morirono, e questa volta per sempre) !

Questo sconvolgente evento fu tale che fu riconosciuto come il divinfiglio e che ora siede alla destra dell' Iddiobiblico (anche qui: il significato di "destra".. chè vuol dire?)

Ma non solo, tale entita' (ora Pneumatica) vincendo la forza di gravita' (o se preferisci la "velocita' di fuga") sarebbe anche asceso in cielo.. oltre le Nubi !

(anche qui: come intendere "questo" Cielo ? nel senso cosmico - oppure "cielo della fede" ??)
Cosi' pure cosa volevano significare (per gli autori biblici) le "Nubi" ?

Come vedi la lettura di questi testi è quanto mai intrigante, nebulosa-misteriosa-contradditoria - e che ognuno la "interpretava" come si svegliava..

Dai vari Libri (sacri) è nata - poi - la teologia (termine derivante dal greco..) e che era gia' operante ben prima della comparsa del cristianesimo.

Rimane un fatto certo: "essa" è pur sempre opera di uomini !

E dunque la teologia "cristiana" /ovvero quella che tratta la "ri-velazione/Manifestazione del "suo" dioIncarnato - (cosa ben diversa dalla mistica !) ha validita' solo (!) per i credenti _ per gli scettici/agnostici semmai vale "come" leggere l' Iliade/l' Odissea o altri libri similari, storie fantastiche-epiche di autori del tempo che fu.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.