Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Sthula Sthula 21/08/2018 ore 16.03.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@marianute scrive:
Forse i bisogni ci saranno ancora, certo non come quaggiù, ma come ardore nel volersi ancora perfezionare attraverso l'aiuto al mondo appena lasciato o verso altre realtà che non si conoscono, ma che soffrono. Non credo ad un giardino fiorito dove si festeggia l'avvenuta separazione dal corpo fisico.

Esattamente, è anche la mia visione. Qui non si vuole impedire a nussuno di morire, morire diventa una scelta irremovibile dell'individuo nel momento in cui decide che non vuole assolutamente proseguire alcun cammino. Però se si può scegliere di morire per sempre, allora è anche concepibile il voler proseguire una cammino iniziato qui sulla Terra e chissà che tipo di impegno comporterà!
19914438
@marianute scrive: Forse i bisogni ci saranno ancora, certo non come quaggiù, ma come ardore nel volersi ancora perfezionare...
Risposta
21/08/2018 16.03.40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Filodeon Filodeon 23/08/2018 ore 18.48.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@Peltier14 scrive:
''a pochi centimetri da noi non si celebrano i FUNERALI''.
Sono daccordo, anche se non direi a pochi centimetri, ma solo impegnandosi in ragguardevoli distanze planetarie, quali ci separano dal pianeta Urano (googlae "uranismo")o dal pianeta Mercurio (googlare "ermafroditismo" e "ginandria", tenendo al contempo presente che Mercurio è un Ermete ginandrizzato ed Ermete un Mercurio ermafrodizzato ) si può constatare la sconfitta della morte nei suoi referenti a noi più congeniali ( "congeniali" si fa per dire, in realtà si dovrebbe dire "subiti" "imposti" ) che vengono culturalmente perpretati all'insegna del più macabro ed osceno sadomasochismo che la cultura conformista dell'ideologia cattolica che nonostante tutto riesce ancora a tenere in sudditanza tutti i nostri governi politici che si sono finora succeduti, denomina eufemisticamente col termine autoreferenziale di " religione " con tutti i suoi orpelli di referenti prossimi e remoti e i cui prossimi sono i "cottolenghi"e gli "IPAB" dove i malcapitati vengono trattati come animali di allevamento per carenza di attenzione e viceversa le "cure intensive" dove assurdamente si bilancia la trascuratezza dell'attenzione rivolta ai primi con l'accanimento terapeutico riversato sui secondi, mentre i referenti remoti sono la morte e la sua assurda celebrazione che chiamano " FUNERALE", solo inpegnandosi in ragguardevoli distanze, dicevo, si può facilmente constatare la sconfitta della morte, l'assenza dei funerali, l'inesistenza di Dio e dei suoi funerali compresi, come si evince da un mio intervento sul terzo occhio, che però là era un po' fuori tema, nonostante l'assunto esoterico che ogni cosa è quarkisticamente intrecciata con ogni altra, ma che in questa sede capita proprio a fagiolo. Segue testo :

..............................................................................................

@KitCarson1971 scrive:
...era un invito ad imbarcarti per l'ormai imminente impresa marziana...


ma io mi considero imbarcato per imprese di codesto genere tutte le volte che mi appresso alla consol del PC per i miei viaggi interplanetari nel nostro sistema solare, a cavallo del computer, vera e propria astronave o caciotta volante che dir si voglia, per non parlare dei "messaggi seti" che mi arrivano, e che riesco alla benemeglio comprendere e alla menopeggio a mia volta trasmettere, grazie forse ad un dissimulato dispositivo ardware di traduttore simultaneo messo a disposizione e discretamente dissimulato dai server dei nostri gestori che ci consentono di interagire nei campi degli eventi multimedial telematici che per adesso hanno competenze che consentono il TELETRASPORTO POSTALE, che ho buoni motivi di ritenere che se non sconfina fuori dalla nostra galassia, dimostra alla prova dei fatti di aver agevolmente varcato le zone dei lunatici ( coi quali sono aduso avere scontri ideologici memorabili, ma anche quelli con i polemici marziali marziani su quel di Marte non sono male, per non parlare della venusiana Cinzia, la cui presenza del terzo occhio col quale si descrive fornita, presente all'altezza dl sesto chakra, viene un po' a mettere in discussione i canoni estetici della bellezza femminile terrestre a cui mi sono adusato, quelli almeno che riguardano le fattezze del viso, magari potrei accettare una terza poppa una seconda vagina, dando per scontato che il terzo occhio venga per altro occultato da una abbondante capiglitura... e poi chi lo dice che magari qualche utente che ci messaggerà dal pianeta urano con le solite lettere teletrasportate via internetical forumustica, non veniamo cerziorati che colà non non c'è neppur bisogno dei sessi per la riproduzione e che magari da Plutone ci giunge la notizia che le entità mentali che ci scrivono non abbiano neppur bisogno di preoccuparsi del loro ricambio generazionale essendo vigente direttamente la sostituzione dei pezzi difettosi, ricambio modulare che rende obsoleto il ricambio generazionale, e che magari su Mercurio, quello più vicino, ma più impraticabile per le condizioni estreme si pratichi addirittura la rottamazione tout court della proprio abitacolo corporeo che a causa delle violente radiazioni solari viene logorato irreparabilmente in tempi brevi in tutte le sue componenti, per cui vige l'uso e il costume dell'usa e getta, rottamando tout court la propria autovettura corporea, senza non aver prima preso la fondamentale precauzione di scaricare su quella nuova di zecca tutto il software della propria personale identità individuale...solo così infatti si avrà l'illusione di essere stati rigenerati o meglio risorti dalla propria rottamazione...

...................................................................................................
19916254
@Peltier14 scrive: ''a pochi centimetri da noi non si celebrano i FUNERALI''. Sono daccordo, anche se non direi a pochi...
Risposta
23/08/2018 18.48.11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Sthula Sthula 23/08/2018 ore 21.40.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@Filodeon : Una semplice curiosità, quanto impieghi per partorire un post? Per esempio come quello qua sopra? Sempre a scopo didattico ovviamente
KitCarson1971 KitCarson1971 23/08/2018 ore 21.47.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte



Le fumettistiche espressioni-impressioni-impressionistiche del grande Filo, necessitano utenti esenti da reflusso gastroesofageo, ma anche per questi fortunati l'indigestione è sempre in agguato.. ;-(

La nostra esistenza va sempre considerata in subordine, in considerazione della sua brevità, a quella di una (pur presunta per chi non si basa solo sulla fede) eventuale esistenza post mortem. Andrebbe poi evitato di ricadere nelle remore di tipo psicologico connesse al sentimento dell'ignoto (e della paura che spesso distorce una convincente prospettiva) che subentra nelle difficili considerazioni personali quando parliamo di un "qualcosa" che si estende al di là della frontiera della morte.

Se certi risultati dati da una certa fenomenologia paranormale si rivelano poi "normali"... Un punto di osservazione previlegiato lo danno certi risultati riportati da sedute medianiche non condizionate da menti inceppate dalla materialità più evidente. Tutto questo tralasciando l'idea di Dio, altrimenti il campo si dilata al massimo, includendo il decalogo mosaico... certamente distante dalle profondità abissali dall'intendimento dell'amico Ruccuttiello, dalle leggi che io invece ritengo esistenti, che guidano e controllano i mondi e l'applicazione automatica dei Principi emessi ab-aeterno da Dio.
Considerazioni, ripeto, poco soddisfacenti per Ruccuttiello e dal grrrrrande Filo de brèsa..., come per esempio i tradizionali concetti di Amore, Giustizia, bene, Male, ecc...
Sthula Sthula 23/08/2018 ore 23.04.45 Ultimi messaggi
Filodeon Filodeon 24/08/2018 ore 18.29.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@KitCarson1971 scrive:
Considerazioni, ripeto, poco soddisfacenti per Ruccuttiello e dal grrrrrande Filo de brèsa..., come per esempio i tradizionali concetti di Amore, Giustizia, bene, Male, ecc...

guarda che chi rifiuta la metafisica teologica o il teologismo metafisico che in parole povere propone una teodicea terra a terra secondo cui si fa il bene e si evita il male per proprio egoistico ed illusorio tornaconto non è immune nè dall'amore come dall'odio, nè dal bene nè dal male, semmai ha semplicewmente sostituito il psicopatologico paranoical demenziale nonchè schizzoidescamente dissociativo concetto di peccato (originale edenico e attuale con tutto il suo bagaglio accessoriale di sensi di colpa per uno che è stato messo in croce nella notte dei tempi mitologica come dire che chiedo perdon pietà ad Ercole per le sue dodici fatiche o a Muzio Scevola per essersi "autoreferenzialmente bruciato la mano che non era stata all'alteezza di una adeguata erezione di spada brandita altrettanto maldestramente da aver fallito il regicidio del tirannico ed etrusco Porsenna : come si fa a convincermi che è colpa mia quando è evidente che la colpa è sua per sua dichiarata ed esplicita confessione con allegata abbrusiatura per autopunuizione (da cui il nome di "scevola-moscio" ha poi dato origine eziologica al sinonimo di sinistro con tutte le sue negative accezioni )a cui fa riscontro il comportamento di Cristo altrettanto masochistico e qui non sto a darne dimostrazione perchè devo rispondere alla domanda di Stula..., un momento, devo concludere il concetto iniziale e che cioè che l'antimetafisico immanentista filosofo dilettante misteriosoficamente esoterico non si lascia turlupinare dal concetto miotologico di peccato a cui concede una dimensione valoriale e veritativa puramente letteraria mitologica, ma non morale ed etica, a quelle ci pensao i codici relativamente penali e civili (reati trasgressioni punibili non certo dopo che ci è stato fatto il funerale ) vigenti nella società in cui ci troviamo, senza bisogno di cercare giustificazioni veritative in testi diventati a tal fine del tutto inadeguati e fonte solo di interpretazioni discordi di comodo...
19917146
@KitCarson1971 scrive: Considerazioni, ripeto, poco soddisfacenti per Ruccuttiello e dal grrrrrande Filo de brèsa..., come per...
Risposta
24/08/2018 18.29.55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Filodeon Filodeon 24/08/2018 ore 18.47.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@Sthula scrive:
Una semplice curiosità, quanto impieghi per partorire un post? Per esempio come quello qua sopra? Sempre a scopo didattico ovviamente

Ho cronometrato il post testè postato : ci ho impiegato 20 minuti, ma dovrei rivederlo e correggerlo.Però devo confessare che ogni mia "catechesi" dvrebbe non solo terminare con i puntini, che stanno ad indicare che non è affatto terminata, ma anche che coi puntini dovrebbe pure cominciare, nel senso che è soltanto come nelle configurazioni del cubo di rubik o del bigbang-bibcrunch che strutturalisticsamente nonche formalisticamente parlando è la stessa cosa, non tanto configurazioni iniziali e terminali, ma solo pericopi frammentarie di qulcosa che ( e qui dico una bestemmia ) sembra che ci trascenda, dal momento che, in linea con i loca, si ha la netta impressione a non essere colui che digita sulla tastiera a menare il filo del discorso , ma è il cane che mena per l'aia il suo autoreferenziale padrone, come odiernamente è dato di riscontrare ad ogni piè sopinto sui prati e sui marciapiedi, dove è dato di pestare prodotti escrementizi che i peccatori-trasgressori non si curano di raccogliere a meno che vedano di essere visti in fallo dal dio-vigile , magari appostato per la bisogna, e non certo deiezioni delle scimmie, tanto che questo si sta trasformando in pianeta dei canidi...e per tornare al secondo assunto, non siamo noi che digitiamo, ma è il linguaggio che ci parla...e per "concludere" il primo assunto se dovessi quantificare in ore il tempo dedicato anche quello che precede e segue i momenti dattilotelescriventi, la logica del profitto, risultati letterari a parte dovrebbe richiedere una seconda pensione abbondnte abbondante...
Sthula Sthula 24/08/2018 ore 21.07.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@Filodeon scrive:
Ho cronometrato il post testè postato : ci ho impiegato 20 minuti

Sempre didatticamente parlando, un'altra curiosità: il tempo che dici di aver impiegato è dovuto alla digitazione sulla tastiera, ovvero quando il discorso fluisce prolisso dalla parte sx o dx dell'encefalo, incontra un rallentamento a livello articolare, immagino che tu scriva con due dita e non con dieci e quindi tutti i 20 minuti impiegati sarebbero il risultato di una mal riuscita acquisizione dattilo-mani-acale anziché di un fallo sinapsidale?
KitCarson1971 KitCarson1971 24/08/2018 ore 23.39.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@Filodeon scrive:
... ma è il cane che mena per l'aia il suo autoreferenziale padrone, come odiernamente è dato di riscontrare ad ogni piè sopinto sui prati e sui marciapiedi, dove è dato di pestare prodotti escrementizi che i peccatori-trasgressori non si curano di raccogliere a meno che vedano di essere visti in fallo dal dio-vigile , magari appostato per la bisogna, e non certo deiezioni delle scimmie, tanto che questo si sta trasformando in pianeta dei canidi...


Incredibile Filo de Vùn, non ti curar di loro o eccelso maramaldo, ostacolato da chi non riesce ad afferrare, a capire un tale spirito che trae ANCHE attraverso al corpo deiezioni letterarie che un momento prima stavano evolvendosi all'interno, per poi come un parto, vedere la LUCE e vivere di questa...Il tutto come una logica conseguenza di aver messo in pratica e digerita la sana virtù di bagordi epistolari che si potevano altresì conquistare con altre esperienze più masticabili e digeribili, ma vuoi mettere l'autodeterminazione verso le contrarie opposizioni di chi può solo immaginare? Alla fin fine non c'è storia, non c'è confronto... c'è chi si abbevera alle mammelle di una vacca, e chi come il dotto Filo sugge ambrosia purissima come un semidio dai capezzoli della belva-madre-de Brèsa. Romolo e il di lui fratello Remo ti fanno un baffo, caro propugnatore di leggi spirituali, tsè, tsè, una semplice lupa al confronto di una leonessa fa sorridere...
Filodeon Filodeon 25/08/2018 ore 12.42.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@KitCarson1971 scrive:
Sempre didatticamente parlando, avrei una curiosità che avrei da proporre alla tua graziosa e benevola nonchè compiacente e altressì disponibile consulenza di esperto in misteriosofia esoterica interneticale : il tempo che impieghi alla dattilotelescrivenza interneticale è dovuto alla digitazione sulla tastiera, ovvero quando il discorso fluisce prolisso dalla parte sx o dx dell'encefalo, incontra un rallentamento a livello articolare, immagino che tu scriva con due dita e non con dieci e quindi tutti i 20 minuti impiegati sarebbero il risultato di una mal riuscita acquisizione dattilo-mani-acale anziché di un fallo sinapsidale?
PS Il referto quotalo direttamente su Sthula, così lo accontentiamo cogliendo due fave con un solo piccione, dal momento che a un dipresso mi ha rivolto la stessa curiosa consulenza, ma sono sicuro che la tua tua diagnosi va bene anche per me, dato la risonanza di intenti mistico esoterici che amenduo per omnia saecula saeculorum amen ci troviamo a condividere, almeno stando a quella che è la traccia mnestica del pensiero che stereotipiamo sul forum con la soprammenzionata telescrittura ::::...:::

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.