Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Filodeon Filodeon 16/09/2018 ore 11.57.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@Fahta scrive:
Prima di sapere cosa è, facciamola nascere quest'anima.
Anche il corpo, come l'anima dovrebbe essere eterno, visto che proviene da materia stellare e a materia stellare torna; i cosi detti elementi.
Dell'universo è pure l'energia: Gravitazione, Magnetismo.

Quando si viene concepiti, la materia (corpo) e l'energia(Anima) interagiscono a creare l'individuo. L'evoluzione di materia e energia è Nascita, Crescita e Morte; dopodiché tutto torna come prima: Il corpo torna negli elementi da cui è nato. L'anima torna a energia Zero, come era all'inizio, che occorre che gli elementi stimolati dal coito inneschino la creazione di energia.


WIKIPEDIA: " La teoria della relatività generale descrive il campo gravitazionale in termini geometrici usando la nozione di curvatura dello spaziotempo; come tale non è una teoria quantizzata, cioè non assegna al campo gravitazionale particelle mediatrici elementari, gli ipotetici gravitoni. La scoperta sperimentale della loro esistenza permetterebbe di assimilare l'interazione gravitazionale alle altre interazioni fondamentali, il cui quadro teorico di riferimento è la teoria quantistica dei campi, e sarebbe un passo fondamentale per lo sviluppo di una teoria unificante che includa la relatività generale..." ( fine della citazione ).

Campo gravitzionale : fluttuazione quantistica = genere umano:persona = formicaio: formica = stormo:volatile = banco:pesce... : come dire che i singoli individui non sono altro che fluttuazioni quantistiche cioè l'equivalente macroscopico dell'INCONTRO casuale tra particella ed antiparticella nel "mare di Dirac", e che nel "mare della Biologia", nelle generazioni asessuate avviene direttamente a livello quarkico CON l'INCONTRO genomatico per clonazioe di genomi che si replicano spontaneamente, mentre negli organismi sessuati tali processo avviene previamente mutuato dall'INCONTRO di gameti, espediente che permette una accelerazione dell'EVOLUZIONE BIOLOGICA ma nel medesimo tempo anche dell'EVOLUZIONE ANIMICO MENTALE ...
Ora come ora ci troviamo in uno STADIO EVOLUTIVO in cui la MENTE ANIMICA che si avvale per operare di dispositivi meccanici comandati anche a distanza ( dai bracci meccanici ai droni alle sonde spaziali ) semplicemente agendo DIGITALMENTE su dispositivi DIGITALIZZATI alfanuerici, i TASTI della TASTIERA che, una volta acquisitane familiarità operativa di maneggio, anche i ciechi possono comandare, mentre le immagini trasmesse sullo schermo possono essere tradotte in descrizioni su scrittura verbale leggibile in Braile e quindi non serve più neppure l'udito e dal momento che anche le sensazioni olfattive e gustative possono essere pure desse rappresentate con descrizione alfanumerica, laonde per cui AMMPCAC mi sembra che si possa tranquillamente affermare che l'EVOLUZIONE pur nella sua innegabile casualità ((( le fluttuazioni quantistiche sono come il frullare di ali di una farfalla nel mio giardino che nessuna mente animica incarnata in un corpo biologico umano, a meno che non sia fuori di tesa o che non batta pari, può affermare che stia frullando nell'aria con la FINALITA PROGETTUALE o il PROGETTO FINALIZZATO a scatenare un uragano negli Stati Uniti ))) sta chiudendo il cerchio facendo tornare la MENTE ANIMICA, PREVIAMENTE TRASFERITASI da un SUPPORTO BIOLOLOGICO ( una mente letteralmente fuori di testa ) ad un supporto ARTIFICIALMENTETE SINTETICO che l'umanità stanca ed annoiata di esistere, ma soprattutto inorridita delle nefandezze che l'EVOLUZIONE, pur innocentemente, perpetra incessantemente in nome e a favore della VITA, ha finalmente deciso che con detta evoluzione, lungi dal laboriosamente collaborare ostacolarla, anzi eliminarla definitivamente una volta per tutte e questo si traduce nel fatto che la MENTE ANIMICA forse riuscirà non a far tornare l'EVOLUZIONE alle condizioni di partenza della disposizione situazionale dell'EVENTO INIZIALE, vale a dire a quando la PAROLA LOGOS era supportata esclusivamente dal TATTO in assenza di dispositivi marchingegni artificial sintetici di tipo e di marca antropica, che era ad un dipresso la situazione iniziale della VITA EVOLUTIVA che una volta completato il suo percorso circolare è stato ipotizzato coinciddere con L'EVENTO FINALE teledattiloscrivente con cui la MENTE ANIMICA estrinseca le sue manifestazionil'EVNTO TERMINALETELEDATILOSCRIVENTE CON CUI ma a distruggere tout court vuoi la VITA vuoi la sua EVOLUZIONE : e il NIRVANA altro no è che la fine dei cerchi a spirale ( come i genomi ) dell'ETERNO RITORNO,il definitivo annientamento di se stessa ( MENTE ANIMICA) e della PAROLA LOGOS di cui aveva bisogno per "essere" ( ESISTERE )...
19932510
@Fahta scrive: Prima di sapere cosa è, facciamola nascere quest'anima. Anche il corpo, come l'anima dovrebbe essere eterno, visto...
Risposta
16/09/2018 11.57.37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Fahta Fahta 16/09/2018 ore 19.57.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@Filodeon :
Sono sicura che lei può, e lo faccia, corrispondere con esperti come lei con la telepatia.
Ma qui abbi pietà di noi tastieristi.
Se proprio vuol far parte di questa congrega di forumisti dilettanti come me, la prego di fare lo 'ELOGIO dell'anima in vita'. Faccia volare la nostra anima verso l'infinito, finché siamo in tempo, ma con parole che possiamo assimilare.
Al massimo, un accenno alla memoria della vita, amore e opere di chi ci fu caro, per prolungarne il ricordo, come affermava il Foscolo.
19932672
@Filodeon : Sono sicura che lei può, e lo faccia, corrispondere con esperti come lei con la telepatia. Ma qui abbi pietà di noi...
Risposta
16/09/2018 19.57.22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KitCarson1971 KitCarson1971 16/09/2018 ore 20.26.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@Fahta scrive:
...corrispondere con esperti come lei con la telepatia.
Ma qui abbi pietà di noi tastieristi.

Cara Fatha consentimi di esaltarti... :ok %-)
Non vorrei però che il Filo perdesse il filo del discorso e si chiudesse a riccio...
Sthula Sthula 16/09/2018 ore 22.24.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@Fahta scrive:
Scomparsa! Rassegnati. Non ti sforzare a cercarla.Come è iniziata, così è finita.

Ma infatti non mi sforzo più di tanto, non saranno le mie o le tue convinzioni a determinare la realtà.
Comunque per quel che ne so e che sperimento, l'anima non ha un controvalore terreno, non è fatta di energia terrena o materia che dir si voglia. Lo spunto mi viene dagli alchimisti e l'indizio è la Pietra Filosofale. Vediamo se hai capito.
Sthula Sthula 16/09/2018 ore 22.31.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@Filodeon scrive:
l'EVOLUZIONE pur nella sua innegabile casualità

Parlando di evoluzione si tralascia sempre un particolare, quello dei salti quantici di questa evoluzione e degli anelli mancanti. Eppure questi anelli mancanti non si troveranno mai, l'evoluzione è anche salto quantico. Per me l'evoluzione animica mentale non rende tanto l'idea, infatti la mente può evolvere, ma una cosa non nata, difficilmente evolve.
KitCarson1971 KitCarson1971 17/09/2018 ore 14.06.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@Sthula scrive:
Per me l'evoluzione animica mentale non rende tanto l'idea, infatti la mente può evolvere, ma una cosa non nata, difficilmente evolve.


Assolutamente no! Sembra questa un'affermazione dogmatica, di pura fede, che prescinde dalla ragione. L'apprendimento di un'anima incarnata è COSTANTE, vita dopo vita. Si potrebbe dire dalla terra (l'uomo) al cielo (l'avvenuta "scissione" finale con il suo Creatore).
E' una legge universale, ordinatrice. Una legge con una sua logica, con una sua irrinunciabile finalità, vista in parte anche dal Cristianesimo.

Un percorso di "crescita" che è comunque scelto dall'anima (NON da Dio, il quale le lascia la completa libertà. Quello che interessa a Dio è l'apprendimento e la raggiunta purezza - consapevolezza di quest'ultima, unico lasciapassare per il RI-congiungimento), se sceglie un futuro di sofferenza, è solo perchè questa diverrà per lei una scuola adatta al suo scopo. Nessuno gli imporrà di farlo. Un'anima che si incarna pur non sapendo esattamente ciò che gli capiterà, sa che la vita che la attende, previa sua scelta, è una scorciatoia per avvicinarsi al suo Creatore.
Sthula Sthula 17/09/2018 ore 18.31.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@KitCarson1971 : Non potresti capire perché partiamo da termini e concetti molto diversi. Io capisco quello che dici perché lo conosco, qui su chatta ne abbiamo parlato tanto, ora la mggior parte se non tutti quelli con cui parlavo non scrivono più qui. Ma tu non puoi rispondere a quello che dico, dato che non conosci (credo) i presupposti. Per esempio se per un certo pensiero l'anima corrisponde a quell'elemento che si incarna in un corpo, è chiaro che con anima io intendo quel che nasce dall'incontro tra la mente e lo spirito, quello stesso spirito che per te è l'anima…
Te lo dico sin da adesso, mi ero proposto di non rispondere più alle tue provocazioni, ma in questo caso non sto rispondendo a provocazioni ma a visioni diverse dalla mia...
Filodeon Filodeon 24/09/2018 ore 14.15.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@Sthula scrive:
Socrate scrive:“...infatti, cittadini, aver PAURA DELLA MORTE non è nient'altro che sembrare sapiente senza esserlo, cioè credere di sapere quello che non si sa...si dà il caso infatti che NESSUNO SA SE PER L'UOMO LA MORTE NON SIA IL PIÙ GRANDE DEI BENI...O IL PIÙ GRANDE DEI MALI”...

...come si fa a sconfiggere la morte è quel bontempone di Socrate che ce lo ha insegnato, come si evince dalle seguenti sequenze che fanno parte, ammpcac, a pieno titolo del film postato con la regia di Peltier.
Avevo letto il Fedone come programma di testo al liceo e attualmente mi ritrovo a leggere "Il suicidio" di Durkein-Mass, che passa in rassegna ((( anche attraverso uno studio "epidemiologico" della frequenza suicidaria tra giovani adulti e vecchi, oppure sui picchi stagionale della frequenza dei suicidi riscontrati in primavera estate autunno inverno, oppure tra le categorie sociali di benestanti miserabili e così-così, e via dissertando, ma a parte che un picco di frequenza si trova sempre dal momento che è inverosimile che la frequenza dei suicidi sia livellata vuoi stagionalmente vuoi per classi sociali, vuoi per suddivisioni di età, sperando che abbia tenuto conto di non comprendere tra i giovani quelli che non sono ancora adolescenti e tra i vecchi quelli che col loro rimbambimento senil demenziale sono regrediti ben oltre lo stadio preadolescenziale, voglio dire che se un altro antropologo psicometrico avesse attuato lo stessa "ricerca suicida" sui dati da lui raccolti ben difficilmente si sarebbe potuto riscontrare coincidenza di picchi, infatti sarebbe singolare che fra tre o quattro picchi uno non risulti più piccante degli altri e che siano invece della stessa "statura" ))), dove passa in rassegna, dicevo, le motivazioni che spingono al suicidio, che talora è eroico ( tipo quello kamikazzico) tal'altra è testimonianza di martirio, ancora può comportare il sacrificarsi per salvare altre persone, ma quello di Socrate, per altro non preso in considerazione dallo""statista psico socio metrical, penso proprio che il suo sucidio sia stato non tanto un atto eroico di testimonianza sacrificale, ma il risultato delle sue solerti "meditazioni loccative" dove la morte è stata sconfitta rappresentandosela diuturnamente non come una megera, che se la trovava in casa ogni volta che rincasava ma come una piacente ed attraente vergine, una " NERA SIGNORINA", come appunto la ha dipinta su questo schermo alcune sequenze precedenti l'impareggiabile, si fa per dire, Chitcarson...
Filodeon Filodeon 30/09/2018 ore 11.53.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La sconfitta della morte

@Sthula scrive:
A questo proposito vorrei ricordare che l'Alchimia e l'alchemico inseguivano un qualcosa.
Ma se questo qualcosa fosse la sola mente, che da sola è in grado di oltrepassare i mondi, allora a nulla sarebbe valso il tempo passato nel ricercare questo qualcosa. Quindi qual è il nuovo nato di cui l'Alchimia va in cerca? E quali sono le sue caratteristiche? Forse è proprio questo nuovo nato o Pietra Filosofale che è in grado di attraversare il mare cosmico!

Quando si dice che dalle stesse argomentazioni si possono dedurre concolusioni magari diametralmente opposte( purtoppo mi sono accorto che manipolando il linguaggio parolistico che io considero surrogato, ma non certo offrente le stesse soddisfazioni autenticitarie veritativo valoriali, della manipolazione genitale da "gabinetto" (da "laboratorio", di cliniche eugenetiche ), nel momento che si parla ricorrendo alla logica alo di fuori della matematica, è difficile non deragliare sui binari della metafisica trascendentale o della trascendenza dell'astrazione spirituale, per cui, voglio dire , si finisce per incappare in aporematiche antinomie o in antinomici aporemi, per cui ammpcac è proprio la pietra filosofale che permette di considerare il cammino del MATERIALISMO FISICALISTICO, secondo cui la PIETRA FILOSOPFALE coinciderebbe proprio con il SUPPORTO SILICEO del pensiero della MENTE ANIMICA : pietra FILOSOFALE significa pietra PENSANTE : non solo gli angeli, quindi e dunque, ma anche le pietre, per adesso sotto le apparenze del corpo e del fluidamente articolati microchips delle schede dei circuiti integrati, possono pensare nonchè supportare vere e proprie ENTITA' ANIMICHE...
PS : mi riprometto, previa adeguata documentazione, alcune riflessioni sul risultato di recenti manipolazioni genitali da gabinetto che sembra abbiano sortito all'assemblaggio della vita sotto le apparenze di una cellula artificiale in detto laboratorio sintetizzata, in gradodi replicarsi...

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.