Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

KitCarson1971 KitCarson1971 20/10/2018 ore 14.23.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: DOMANDA SERIA

@Settembre scrive:
Settembre


Ciao. Il tuo è di fatto un invito ad entrare in quel mondo, oggi come oggi, di frequente frequentato, ovvero le tanto nominate NDE, consorelle... dei casi di O.O.B.E (sigla dell'espressione inglese Out Of Body Experience), ovvero di esperienze "fuori dal corpo", termine anglosassone che, in parole povere indica la bilocazione, variazioni di pensiero per chi colloca queste involontarie sperimentazioni con il risultato certo di un'aldilà.

Avendo conosciuto tramite indagine, diciamo di lavoro, alcuni soggetti dopo che avevano avuto questo tipo di esperienza, mi sono fatto logicamente la mia idea. La lettura parapsicologica riporta casi molto famosi di questo tenore. Per chi vive queste esperienze, "l'avvenuta avventura" rimane per sempre indelebile, straordinaria, si accompagna spesso a sensazioni di completezza, di beatitudine, di liberazione, di universalità. E non è poco, anzi... Subentra quasi sempre un radicale cambiamento di intenti, di vita da vivere, qui, ora, certi come sono che un agire positivo a 360° li porterà a finalizzare un "premio" eterno, al ritorno in quel "luogo" che, seppure solo intravisto, non si volevano distaccare.
Un saluto
19953177
@Settembre scrive: Settembre Ciao. Il tuo è di fatto un invito ad entrare in quel mondo, oggi come oggi, di frequente...
Risposta
20/10/2018 14.23.36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
cajo.021079 cajo.021079 21/10/2018 ore 12.27.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: DOMANDA SERIA

@Settembre scrive:

ma se ci fosse e ti trovassi in quella realtà...


Ci rinuncio.
Troppo stupida e illogica come situazione.
Meglio starne alla larga.
Sthula Sthula 21/10/2018 ore 19.32.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: DOMANDA SERIA

@cajo.021079 scrive:
Troppo stupida e illogica come situazione.

Però potrebbe realmente verificarsi, in una forma che non svelasse la situazione cambiata. Sarebbe troppo facile per esempio, scegliere un aldilà di cui si percepisce già la natura, vivendolo.
Ma come ulteriore possibilità di attuare una scelta non ancora risolta in vita
appr appr 22/10/2018 ore 13.19.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: DOMANDA SERIA

CERTO CHE ESISTE
Noi stessi in questa cosa che chiamiamo vita siamo in un altro aldilà

Purtroppo questi concetti sono stati presi in ostaggio dalle religioni
19954160
CERTO CHE ESISTE Noi stessi in questa cosa che chiamiamo vita siamo in un altro aldilà Purtroppo questi concetti sono stati presi...
Risposta
22/10/2018 13.19.07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
appr appr 22/10/2018 ore 13.20.26 Ultimi messaggi
Settembre Settembre 22/10/2018 ore 13.38.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: DOMANDA SERIA

@appr scrive:

mi piacerebbe approfondire



piacerebbe anche a me ma come vedi a parte pochi

che rispettano anche chi ha parere contrario,

qui c'è chi scrive non per leggere e valutare

traendo le proprie conclusioni nel reciproco rispetto...

ma risponde solo per principio contrario alla tematica.
Settembre Settembre 22/10/2018 ore 13.40.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: DOMANDA SERIA

@KitCarson1971 scrive:
Ciao. Il tuo è di fatto un invito ad entrare in quel mondo, oggi come oggi, di frequente frequentato, ovvero le tanto nominate NDE, consorelle... dei casi di O.O.B.E (sigla dell'espressione inglese Out Of Body Experience), ovvero di esperienze "fuori dal corpo", termine anglosassone che, in parole povere indica la bilocazione, variazioni di pensiero per chi colloca queste involontarie sperimentazioni con il risultato certo di un'aldilà.



e se lo definissimo..un salto di dimensione?
19954181
@KitCarson1971 scrive: Ciao. Il tuo è di fatto un invito ad entrare in quel mondo, oggi come oggi, di frequente frequentato,...
Risposta
22/10/2018 13.40.46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KitCarson1971 KitCarson1971 22/10/2018 ore 16.04.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: DOMANDA SERIA

@appr scrive:
@Settembre :
mi piacerebbe approfondire


Un invito all'approfondimento è sempre un invito, se poi fatto da un'amante della natura come l'utente Settembre, risulta per me uno stimolo in più... :rosa Vi fu chi come lo studioso americano Bruce Greyson che mise a punto una lista di domande allo scopo di dettagliare in maniera quanto più esatta possibile i vari aspetti delle esperienze pre-mortali. Pure il mio gruppo, in varie occasioni si dispose alla ricerca del grosso punto di domanda che subentra, in massima parte, subito dopo un arresto cardiaco. Quel che è certo, pur nelle varianti di chi si "sarebbe" inoltrato nell'OLTRE, è che l'NDE interrompe la linea della vita (così come la conosciamo), altera i rapporti con il tempo e muta la percezione dello spazio.

Nelle linee generali e complessivamente, le NDE ripercorrono in buona misura svariate testimonianze, ovvero: quella dell'uscita dal corpo fisico al momento d'insorgenza dell'evento critico. Quella di sentirsi come risucchiati in un tunnel. Quella della sensazione di pace e ineffabile serenità, quella dell'entrata in un'altra dimensione contrassegnata dalla luce e, qui, dell'incontro con parenti già defunti e con esseri spirituali; la consapevolezza di dover tornare indietro (o di essere rimandati indietro); e infine quella del rientro nel corpo. Qualche particolarità differisce, ma in linea di massima, questi sono in sintesi stringatissima i significati.

Certo è, come già dissi, che un'NDE quando interviene nella vita di un individuo lascia una traccia spesso indelebile, un segno riconoscibile dopo il quale ben di rado le cose tornano, soggettivamente, come erano prima: con tutte le conseguenze che ciò può avere e di fatto ha, a livello di rapporti e di comportamenti collettivi. (Mmmmmm mi sa che l'amicone Sthula non ancora avuto uno di questi "testa coda"...).

Va altresì detto che il problema dell'esistenza di questi fenomeni così sconvolgenti non è nuovo nella storia dei popoli e della parapsicologia in particolare, già nel 1926 se ne interessava seriamente il fisico inglese W. Barrett. Ci sarebbe da chiedersi perchè il problema della morte, una delle poche esperienze universali della nostra esistenza, la sola unica certezza della nostra vita, è stato sempre così accuratamente esorcizzato e ignorato? Le NDE vengono spesso (purtroppo) ignorate, forse perchè la nostra filosofia materialistica ci induce a vedere la morte non come un possibile passaggio, ma come una sconfitta. Chi muore è un perdente. Sto uscendo dal campo seminato da Settembre. Ritorno sui miei passi... ;-)
Un saluto
19954309
@appr scrive: @Settembre : mi piacerebbe approfondire Un invito all'approfondimento è sempre un invito, se poi fatto da un'amante...
Risposta
22/10/2018 16.04.18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
appr appr 31/10/2018 ore 19.12.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: DOMANDA SERIA

@Settembre :
questi argomenti li ho già affrontati e vissuti circa 30 anni fa
ora non dico di sapere
ma una idea chiara l'ho
Sthula Sthula 31/10/2018 ore 20.06.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: DOMANDA SERIA

@appr scrive:
Noi stessi in questa cosa che chiamiamo vita siamo in un altro aldilàPurtroppo questi concetti sono stati presi in ostaggio dalle religioni

Sostanzialmente ci sono almeno due linee di pensiero in merito, non è una cosa univoca

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.