Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 00.06.02 Ultimi messaggi
amicotuo913 amicotuo913 11/10/2018 ore 01.32.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Credere fermamente è quello che contraddistingue l'essere umano dall'animale. In quest'ottica (quella esposta da ruccutiello) allora l'animale è migliore dell'uomo.

Contesto.
Il cavallo, avuto l'ordine di procedere, lo esegue sino a morire.
La capacità di credere fermamente deriva dalla convinzione di essere nel giusto. Se questa convinzione prevarica ogni altra considerazione o dimostrazione contraria, si ha una caduta verso il basso....peggio del cavallo.
Bisogna però vedere cosa si intende per "credere fermamente"...se è riferito e limitato alla religione o se è riferito al concetto in sè stesso, valido per tutti gli altri aspetti della vita.
ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 10.59.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@amicotuo913 scrive:
Bisogna però vedere cosa si intende per "credere fermamente"...se è riferito e limitato alla religione o se è riferito al concetto in sè stesso


Non è limitato alla sola religione, ovviamente.
Nel post hai dato una risposta che è esattamente ciò che dicevo: la troppa convinzione diventa un limite, anche se appare come fosse una grande forza.

Sthula Sthula 11/10/2018 ore 12.14.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
la troppa convinzione diventa un limite, anche se appare come fosse una grande forza.

Assolutamente no. Intanto la troppa convinzione non esiste, c'è la convinzione, l'indecisione e la contrapposizione. Cambiamo soggetto, essere convinto dell'amore che nutri verso un tuo familiare non rappresenta un limite, anzi è una marcia in più. Certamente se lo si intende come qualcosa di limitante per l'altro, perché non si vuole o non si riesce a fare altrettanto, allora sono d'accordo, ma in questo caso siamo nell'irragionevolezza o nell'antipatia del soggetto o dell'atto del credere. Normalmente credere è sempre positivo, soprattutto se corroborato con l'esperienza di vita vissuta. A me non comporta nessuna limitazione, devo dire di più, chi crede ha una marcia in più non in meno, rimane sempre aperto a tutto il resto. Chi non crede ha fatto una scelta, però è tagliato fuori dalla prospettiva che il credere comporta. Sarebbe l'esempio del cavallo sopra citato, non si crede a tutti i costi e non si vede dove si sta andando. Chi crede è perché riesce a distinguere l'orizzonte degli eventi e si direzione con essi
ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 12.24.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
essere convinto dell'amore che nutri verso un tuo familiare non rappresenta un limite


L'amore (quello in generale) può essere un forte limite, perché quando si ama non si riesce ad essere più obiettivi: in molti casi l'amore è vissuto come una vera e propria droga, di cui non si può fare a meno, di cui si diventa dipendenti.
Può essere un hobby, un partner, un familiare, un animale domestico, un luogo, Dio stesso.

E sull'amore, si sa, non vogliamo sentir ragioni.

ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 12.33.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
chi crede ha una marcia in più non in meno, rimane sempre aperto a tutto il resto. Chi non crede ha fatto una scelta, però è tagliato fuori dalla prospettiva che il credere comporta.


Vuoi incanalare sempre in una direzione il discorso, che è ben più ampio, e comunque a mio avviso è l'esatto opposto: è chi crede che ha fatto una scelta, la quale condizionerà (limiterà) in qualche modo il proprio futuro, tagliando corto ogni volta che si tratterà quell'argomento.
Dirai (come dici) io ho già scelto, dunque in qualche modo chiuderai il discorso, piuttosto che aprirlo.
LaParticelladiDio.x LaParticelladiDio.x 11/10/2018 ore 12.58.39
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

Buongiorno.
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa Filodeon di questo argomento,
Le sue soluzioni sono uniche al mondo. :-))) :-))
KitCarson1971 KitCarson1971 11/10/2018 ore 13.08.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@LaParticelladiDio.x scrive:
Buongiorno.
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa Filodeon di questo argomento,
Le sue soluzioni sono uniche al mondo.

Concordo. :ok Il "Maestro" per antonomasia, l'incredibile Filo de vùn può spiazzare tutti anche per chi dorme su una piazza sola...
19948158
@LaParticelladiDio.x scrive: Buongiorno. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa Filodeon di questo argomento, Le sue soluzioni sono...
Risposta
11/10/2018 13.08.16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
amicotuo913 amicotuo913 11/10/2018 ore 13.22.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Assolutamente no. Intanto la troppa convinzione non esiste, c'è la convinzione, l'indecisione e la contrapposizione

Ma scusa, se quelle condizioni esistessero, non saremmo nella "troppa convinzione" o nella "assoluta convinzione",; ovviamente chi convive con l'indecisione e la contrapposizione...si salva, per così dire, poichè ancora in grado di pensare, valutare, riflettere estrapolare etc.etc.
Poi è pure sbagliato pensare troppo ed essere troppo indecisi...insomma,la virtù sta nel mezzo!
amicotuo913 amicotuo913 11/10/2018 ore 13.27.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@KitCarson1971 scrive:
Concordo. Il "Maestro" per antonomasia, l'incredibile Filo può spiazzare tutti

Pure io concordo ed in previsione di un suo intervento, preparo poltrona e caminetto....
19948169
@KitCarson1971 scrive: Concordo. Il "Maestro" per antonomasia, l'incredibile Filo può spiazzare tutti Pure io concordo ed in...
Risposta
11/10/2018 13.27.08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.