Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Fahta Fahta 10/01/2020 ore 05.14.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: punizione divina

Meno male che gli esecutori, la mano di dio, non usano più il rogo e le torture, che persino la ghigliottina era preferibile.

A quanto ho sentito, e qualcosa letto nella bibbia, a dio gli piace uccidere e sterminare e castigare.
Meno male che io sono una santa.
leggendolamano leggendolamano 10/01/2020 ore 12.41.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: punizione divina

se non esiste un Dio non esiste nessuna punizione divina. E' la nostra mebalomaia umana che ci fa pensare che un eventuale Dio che dovrebbe essere onnipresente ed onniscente, abbia la voglia ed il tempo di ocuparsi di essere insignificanti su scala cosmica come il genere umano. Nessuna differenza fra noi e le amebe.
Se ci fosse qualcuno (e potrebbe essereci) più avanzato di noi a livello di civiltà, sarebbe solo un "superiore" e non certo un Dio.
Esattametne come la Bibbia non parla di Dio.
EtaPeta EtaPeta 12/01/2020 ore 15.58.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: punizione divina

@Mallle scrive:
L'amicizia è preziosa, perché non sapere!Attendo il tuo messaggioVi prego di contattarmi a: ge5426497@gmail.com




Ti riferisci a me o a tutti in generale?
Perché io personalmente preferisco scrivere in pubblico.

Il fraintendimento riguarda questo passaggio...



@QNICO scrive:
cioè a un Dio che manda terremoti e maremoti sulla Terra per imporci i suoi parametri di riferimento


Premetto che la fine dei tempi è una grande guerra da cui dipende l'esistenza degli esseri umani.
Terremoti, maremoti ed altri cataclismi non sono nel "creatore" ma sono nel "creato".
Il Divino concede il libero arbitrio anche in questo, ma la natura agirà da "filtro".
Tanto più se le forze del bene saranno in difficoltà.
Non sto esagerando, se diversi secoli fa qualcuno avesse parlato di guerra mondiale non gli avrebbe creduto nessuno, e invece ce ne sono state due.
mastro6 mastro6 12/01/2020 ore 21.29.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: punizione divina

@EtaPeta scrive:
Terremoti, maremoti ed altri cataclismi non sono nel "creatore" ma sono nel "creato".
Il Divino concede il libero arbitrio anche in questo, ma la natura agirà da "filtro".
Tanto più se le forze del bene saranno in difficoltà.
Non sto esagerando, se diversi secoli fa qualcuno avesse parlato di guerra mondiale non gli avrebbe creduto nessuno, e invece ce ne sono state due.


La religione, il credo fatto così non può tenere, non può essere credibile, non può essere giustificato neanche con la fede, che è l'unica condizione inoppugnabile come già detto.
Questi 'verbi' (non sono e concede) sono abusi concettuali: niente e nessuno può suffragarli, vorrei te ne rendessi conto e provassi a riflettere sull'uso che ne hai fatto (non ho detto di provare a giustificarli, che non è per definizione possibile).

Questo è un ennesimo errore di metodo: partiamo dal mistico per poi volerlo considerare razionale.
EtaPeta EtaPeta 13/01/2020 ore 18.40.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: punizione divina

@mastro6 :

Tempo fa hai cercato di evidenziare la differenza fra te e me.
Ora ci provo io.
Forse per te l'importante è dimostrare, per me invece l'importante è informare.
Forse per te l'importante è riuscire, ma per me l'importante è provare.
Non faccio questo per gli altri ma per me stesso.
Se smettessi di provare peccherei di accidia.
mastro6 mastro6 13/01/2020 ore 19.09.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: punizione divina

@EtaPeta scrive:
per me invece l'importante è informare


Il rischio è che l'informazione data, se non mediata, rischia di essere controproducente, ed io non credo che tu voglia questo.
Se ti offende (cosa che non è nella mie intenzioni) il fatto che ti faccia notare come si possa accettare 'correntemente' una espressione banale (Dio fa o non fa, ad esempio) ma, volendo porvi attenzione, essa banale non lo è affatto, mi astengo nelle prossime.
Immagino che il tuo esempio voglia non solo essere diretto a chi già crede, ma anche e soprattutto a chi accende una lanterna lungo la sua strada, per tentare di illuminare l'oscurità nella quale è difficile orientarsi, e dunque il mio stimolo era mirato ad avere più dettaglio, più attenzione, più precisione, non certo a smontare tesi personali.
Più volte, non solo nei tuoi confronti, ho espresso riserve tipo: ma è confermato o è solo una tua idea da valutare? Ecco, secondo me quello che tu dicevi non può essere confermato, se vuoi rifletterci e provarci, sempre per te, potrebbe diventare un punto a favore.
Buona serata
EtaPeta EtaPeta 15/01/2020 ore 11.24.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: punizione divina

@mastro6 scrive:
Il rischio è che l'informazione data, se non mediata, rischia di essere controproducente, ed io non credo che tu voglia questo.


Io in questo forum mi occupo di esoterismo, la mediazione c'è ma non qui.
Quindi a meno che non parliamo di religione non è possibile approfondire.
Se tuttavia sei interessato o è interessata qualche altra persona lascio il mio sito internet: www.unwiki.eu

Saluti
mastro6 mastro6 16/01/2020 ore 14.11.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: punizione divina

@EtaPeta scrive:
Quindi a meno che non parliamo di religione non è possibile approfondire.


Stavamo parlando proprio di quella infatti, la religione, e del fatto che la sua interpretazione in molti passaggi 'implica' l'accettazione incondizionata di concetti che non sono neanche lontanamente 'in causa' e, come da me sottolineato, non sarebbe neanche lecito, in un discorso aperto, riproporre.

Dicendo "terremoti, maremoti ed altri cataclismi non sono nel "creatore" ma sono nel "creato". Il Divino concede il libero arbitrio anche in questo", tu hai 'implicato' una accettazione incondizionata del concetto che il Divino esista realmente, e che si possa conoscere ciò che è o non è tra le sue caratteristiche e addirittura ciò che esso 'concede', e ciò a me sembra un errore di metodo, prima che di sostanza.
L'interpretazione più corretta della 'esistenza divina' sarebbe quella di ipotizzare (e mantenere ipotesi) i concetti mistici/dogmatici e di fede (fatto che resterebbe inoppugnabile) e dunque ispirarsi a questa fede per ipotizzare non certezze ma motivi 'incoraggianti', 'rincuoranti' e 'qualificanti' della vita sulla terra; sarebbe il caso (concettualmente) di indicare i valori (questa volta oggettivi, come l'etica, la morale, la nobiltà d'animo, ecc...) che la propria fede, unita alla propria 'interpretazione' del divino rende predominanti rispetto a disvalori (anche questi oggettivi).

Andiamo.Oltre Andiamo.Oltre 20/01/2020 ore 20.28.03
segnala

(Nessuno)RE: punizione divina

@EtaPeta scrive:
punizione divina
Ho postato parecchie volte questo concetto, ma nessuno mi ha risposto.
Quindi mi porgo diversamente.
Facendo un gioco ipotetico, se vuoi poteste decidere come volete
, che punizione infliggereste ad un peccatore? che decisione prendereste?
In particolare, prendendo un caso specifico…
che punizione dareste al capitano del Titanic che ha provocato la morte di
centinaia di persone?
Faccio questo esempio perché nella "terra di nessuno"
(come il mare) la responsabilità si estende altre le norme.

tranquillo ognuno sceglie le proprie punizioni, quindi pensa a aquelle che ti infliggeraie non pensare (se davvero esistono) agli errori degli altri
EtaPeta EtaPeta 22/01/2020 ore 09.48.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: punizione divina

@Andiamo.Oltre :

Volevo sollevare una questione morale.
Ci si può astenere dalle punizioni ma non dalla morale.

P.S.
Ai miei peccati ci penso io perché non ci pensa nessun altro.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.