Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

thor555 13/03/2020 ore 15.03.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)PANDEMIA E GRAAL

Buongiorno, non scrivo in questo forum da diversi anni per cui non ho idea di chi siano gli attuali utenti. In ogni caso vorrei condividere qui una informazione che, in questa situazione di emergenza legata all'epidemia di corona virus, potrebbe forse dare una visione diversa a tante persone. Il concetto di cui vorrei parlare è collegato a quella immane forza che risponde al nome "GRAAL". Rispetto a cosa sia e alla sua storia rimando ognuno a documentarsi, molti utenti, se sono appassionati o interessati all'esoterismo sicuramente avranno già le loro informazioni. La cosa, probabilmente nuova per molti, che vorrei portare qui è un cambiamento radicale che è avvenuto rispetto alla forza "GRAAL" recentemente, circa 10 anni fa. Secondo una tradizione esoterica questa forza cambia periodicamente forma ed interpretazione da parte umana: la sua forma di Calice contenitore è storicamente l'ultima ad essere documentata, ma ce ne sono state altre in precedenza. Può darsi che abbia già parlato di questa cosa anni fa in questo forum, ma quello che non sapevo allora era quale sarebbe stata la nuova forma che il Graal stava assumendo, cosa che è stata poi definita nell'anno 2013.
Senza tergiversare più di tanto arriviamo al punto: la nuova forma con cui oggi il Graal si può manifestare, ed essere quindi contattato dall'uomo, è la MALATTIA.
Si tratta di una informazione sicuramente non semplice da digerire e da collocare, nella mia scuola ci stiamo lavorando appunto da 6 anni.
In ogni caso diventa allora palese il fatto che questa attuale epidemia, pur avendo tutte le caratteristiche negative che inevitabilmente un evento del genere si trascina dietro, è in qualche forma collegata al Graal. Questo potrebbe produrre dei risvolti completamente nuovi, dei quali però è ancora non semplice cogliere i significati. Se vi va discutiamone ....
8598906
Buongiorno, non scrivo in questo forum da diversi anni per cui non ho idea di chi siano gli attuali utenti. In ogni caso vorrei...
Discussione
13/03/2020 15.03.03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KitCarson1971 KitCarson1971 13/03/2020 ore 16.47.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@thor555 scrive:
In ogni caso diventa allora palese il fatto che questa attuale epidemia, pur avendo tutte le caratteristiche negative che inevitabilmente un evento del genere si trascina dietro, è in qualche forma collegata al Graal.


Ciao. Che il Graal si potesse manifestare (e in parte comprendere) tramite epidemie, lo reputo illogico e in controtendenza con tutto ciò che rappresenta il Cristo.
A parte che va sempre ricordato come tutte le epidemie storiche sono perlopiù cicliche. Ceppi e sotto ceppi di coriacee influenze si sono sempre presentate a chiedere il conto a questa povera umanità. Non vedo il nesso.

A meno che tu volga lo studio (parli di 6 anni dedicati allo studio dell'argomento) alla pura tradizione esoterica al fine di considerare una scuola svincolata dalla tradizione cristiana. Non che questa detenga la verità assoluta, infatti si sa che la classica narrazione cristiano-cavalleresca del Santo Graal è stata preceduta da cicli leggendari di segno diverso, originati dalla cultura celtica-pagana.
Un saluto
mastro6 mastro6 13/03/2020 ore 18.22.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@thor555 scrive:
Secondo una tradizione esoterica questa forza cambia periodicamente forma ed interpretazione da parte umana: la sua forma di Calice contenitore è storicamente l'ultima ad essere documentata, ma ce ne sono state altre in precedenza. .... quale sarebbe stata la nuova forma che il Graal stava assumendo, cosa che è stata poi definita nell'anno 2013


Ma a qualcuno non sorge il dubbio che questo modo di intendere la verità (Graal, Dio, Aldilà e compagnie esoteriche comprese) non sia un riadattamento necessario al fine di non fare colossali figure di merda?
(Scusate il termine, non sono avvezzo, ma ci stava bene qua)

Nel senso che oggetti e/o tradizioni mitologiche, per le quali è stata spesa tutta la 'verità' possibile durante i secoli, venendo più significativamente controbattuti e scardinati dai successivi pensieri, abbisognano di 'correzioni di rotta' altrimenti risulterebbe chiaro che tali miti non hanno più ragione di esistere e dunque quel 'potere mediatico, misterioso ed esoterico' posseduto in loro virtù, sarebbe perso per sempre?

Dico, ma è tanto difficile questa interpretazione? Oppure questa viene bandita proprio perché toglierebbe ogni attributo 'di potere' alle sette ed agli adepti?

Da un mito, da una ipotesi, viene fuori una spiegazione scientifica, dalla quale può derivare persino una pandemia mondiale? Ma è possibile tanta fantasia?



PS.: benvenuto, ovviamente non è una posizione ad personam, ci mancherebbe, ma io la vedo diversamente.

mastro6 mastro6 13/03/2020 ore 18.27.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@thor555 scrive:
immane forza (del GRAAL)


Comunque era questa specifica interpretazione (affermazione) che mi ha fatto intervenire.

Trattasi di mito, non può essere traslata la forza del mito sulla forza dell'oggetto (io dico spesso è un errore di metodo, visto che faccio l'informatico e sono avvezzo a scindere i problemi per analizzare gli algoritmi che possono generarli o metterli in difficoltà).

Quell'oggetto, in sostanza non ha e non potrebbe avere alcuna forza.
voldben voldben 15/03/2020 ore 11.10.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

La coppa del GRAAL è il SIMBOLO dell' essere umano che è riuscito a catturare e fissare lo Spirito Divino e a trattenerlo nella propria Anima.Questa "cattura" si manifesterebbe come una illuminazione,rapimento,estasi.
Disgraziatamente molto spesso ciò non dura a lungo e si ricade nella vita ordinaria...anche se il RICORDO DEL MOMENTO SPECIALE rimane indelebile in lui.
In pratica la coppa è un ricettacolo.
Gli Alchimisti impiegano un linguaggio particolare :"Fissare il Volatile" cioè Trattenere lo Spirito.
I kabbalisti usano 2 triangoli intrecciati che formano il Sigillo di Salomone.
Che poi debba modificarsi sono supposizioni senza fondamento alcuno .
chissadoveequando chissadoveequando 17/03/2020 ore 14.46.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

La coppa che ha raccolto il sangue di Cristo rappresenta un contenitore pieno di forza luminosa, detta anche forza cristica, che dà e non rimane mai vuoto.Viene a noi, come si narra in uno dei racconti del Graal, come una tavola imbandita a disposizione di chi la cerca ed è sufficientemente puro, avendo lavorato su se stesso. Non si trova per strada, ma in un castello, protetta, e non sempre appare al cercatore, che per poter entrare in contatto con essa deve vibrare alla sua frequenza. Chi riesce ad avvicinarsi a questa tavola imbandita può essere nutrito di forza di luce. È in mezzo a noi ma non si può vedere, si vedrà solo quando i nostri occhi avranno lasciato tutte le lenti filtranti che ci siamo fabbricati vivendo.

P.s. Come si evince facilmente, non ho scritto per scienza, ma per fede.
mastro6 mastro6 19/03/2020 ore 17.14.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@chissadoveequando scrive:
Come si evince facilmente, non ho scritto per scienza, ma per fede.


Sarebbe interessante un tuo commento, di fede, rispetto all'altro punto toccato: la pandemia.

Per esempio quando il nostro amico dice : 'In ogni caso diventa allora palese il fatto che questa attuale epidemia, pur avendo tutte le caratteristiche negative che inevitabilmente un evento del genere si trascina dietro, è in qualche forma collegata al Graal.'

chissadoveequando chissadoveequando 19/03/2020 ore 17.53.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@mastro6
Quelle che scrivo sono opinioni personali, e anche se frequento un gruppo, rappresento solo me stessa.
Io personalmente credo che il Graal non abbia niente a che fare con la pandemia, però una corrente d'amore circolante può fare molto in generale, molto per chi la percepisce e molto per chi è vicino a queste persone. Hai presente quelli che si offrono di abbracciare gratuitamente la gente per strada? (Ci sono anche costoro). Alcuni mesi fa li vidi a Padova, e le persone che erano con me sono state felici dopo essere state abbracciate. Penso che una corrente d'amore sia trasmissibile per contatto come un virus, ma benefico. A questo proposito, cioè a proposito dei benefici del pensiero d'amore, un mio amico medico ha recentemente scritto che la neuroipofisi stimola la produzione di vasopressina e ossitocina. La prima è legata soprattutto alle sensazioni di pericolo, mentre l'altro ormone è legato all'amore e al piacere. La neuroipofisi non li può stimolare contemporaneamente, perciò noi possiamo scegliere in quale dei due vivere. Ho condensato lo scritto, che era molto più dettagliato, ma la sostanza del discorso è chiara: noi possiamo scegliere con quale ormone vivere.
Certo che in situazioni di pericolo effettivo la cosa risulta un po' difficoltosa, ma ricadiamo sul tanto citato bicchiere mezzo pieno.
Una volta lessi un "proverbio cinese" su una piastrella: Se c'è rimedio, perché ti arrabbi?...e se non c'è rimedio, perché ti arrabbi?
mastro6 mastro6 19/03/2020 ore 18.28.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@chissadoveequando scrive:
Penso che una corrente d'amore sia trasmissibile come un virus.


E' indubbio che il pensare positivo (e non solo d'amore) in generale aiuta, psicologicamente, inducendo a mettere da parte alcune ansie, alcuni 'cattivi pensieri'.
E' anche indubbio che estremizzare quando non ce ne sono le condizioni appare ugualmente fuori luogo, in questo momento, dopo una prima accezione positiva della espressione tutta italiana del canto dai balconi, c'è già chi, di fronte alle migliaia di morti, inizia a pensare che ci sia ben poco da cantare.
L'abbraccio ci può stare, ma dipende dal momento, la parola d'amore ci può stare, come l'idea di un simbolo (il graal nel caso specifico), ma, di fronte ad una tragedia come la pandemia che ci attanaglia, rischia di diventare risibile.
Anche questo momento (brutto) spero possa passare, e il mio commento è sicuramente connotato dalla infinita tristezza che provo di fronte alle notizie che si succedono, intorno a noi.
Abbraccio tutti, virtualmente!
20244468
@chissadoveequando scrive: Penso che una corrente d'amore sia trasmissibile come un virus. E' indubbio che il pensare positivo (e...
Risposta
19/03/2020 18.28.37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
chissadoveequando chissadoveequando 19/03/2020 ore 19.14.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@mastro6
Sapevo di muovermi come su un terreno minato, ed è questo che a volte blocca le mie esternazioni, comunque ti dò ampiamente ragione, nel senso che davanti a migliaia di morti un "vogliamoci bene" puo' suonare strano e inadeguato. Questo effetto non era nelle mie intenzioni, e mi scuso se ho offeso qualcuno.
Az3n Az3n 20/03/2020 ore 14.55.41
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@thor555 :interessante...
Ultimamente mi trovo sempre più spesso a pensare che "la cura é spesso nascosta dentro la malattia" (Temporale, Jovanotti), che "l'umanità è un virus esteso" (Mr Smith a Morpheus in Matrix), che se un virus esterno ci impone globalmente come umanità a rallentare tutti, a non produrre a non consumare a non accapparrare a non distruggere a non invadere e saccheggiare nuove terre a non inquinare ecc ecc, beh allora il confine tra ciò che é virus e anti-virus, tra malattia e cura, si fa incredibilmente volatile.
Quando l'umanità uscirà da questo tunnel/Graal/utero mi auguro verrà alla luce una umanità nuova, non l'umanità che riprende la sua folle corsa. Nell'esserci ritratti dall'esterno verso l'interno, in un certo senso, siamo tutti potenzialmente "invitati" a raccogliere l'appello a una trasformazione radicale in ognuno di noi.
mastro6 mastro6 20/03/2020 ore 15.56.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@Az3n scrive:
mi auguro verrà alla luce una umanità nuova, non l'umanità che riprende la sua folle corsa


Mi sembra che questi due punti siano usati in una accezione negativa riferita alla attuale umanità.
Quanti secondo te sono disposti a rinunciare al benessere proprio per il benessere degli altri? Io non ne conosco nessuno.
Già, perché immagino che parliamo solo dei benestanti, o al massimo della classe media, in quanto gli ultimi, derelitti, hanno la percezione che nella loro condizione, se gli vien fatta, possono approfittare di tutto e di tutti, qualsi gli fosse dovuto, e nella loro situazione non so quanta ragione o quanto torto gli si possa dare, visto che non credo abbiano la possibilità di porsi domande filosofiche sulla umanità.
Insomma, rischiamo che una idea di ritorno ad una concretezza fattiva e di buon senso, venga ritenuta pura demagogia dai più e non attuabile o conveniente dai restanti (che già stanno al di sopra del soddisfacimento dei propri bisogni primari).
Che ne pensi?
Az3n Az3n 20/03/2020 ore 17.29.39
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@mastro6 : penso che ognuno ha contribuito al sistema, cioè che l'umanità tutta (fatte salve le tribù indigene) si sia "ammalata" e abbia corso verso un precipizio tutta insieme... E che ognuno possiede "l'arma vincente" per arrestare il processo.
mastro6 mastro6 20/03/2020 ore 22.04.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@Az3n scrive:
penso che ognuno ha contribuito al sistema, cioè che l'umanità tutta (fatte salve le tribù indigene) si sia "ammalata" e abbia corso verso un precipizio tutta insieme...


Io dico che 'naturale' non significa 'migliore', non necessariamente almeno, anzi può essere ben peggiore. Se un terreno è arido non produce cibo, e NATURALMENTE non può sfamare i popoli che lì vivono, essi sono destinati a morire, questo è assolutamente naturale, ma è inconcepibile nell'era moderna.
E' dunque assolutamente demagogico prendere una posizione unica, pro tribù primitive e contro la tecnologia ed il progresso, a mio avviso. Un frigorifero, un medicinale, un antimuffa, un anticrittogamico sono considerati essenziali e rappresentano tappe fondamentali nella evoluzione umana, non si può invocare e/o ritornare alla vita primitiva, io non la condivido necessariamente, insieme a miliardi di persone che si sono evolute ed hanno trovato ciò preferibile rispetto ad una vita allo stato brado.
Diverso è mantenere un rapporto con l'essenza terrena, con la terra, con una pianta, con un animale, con una sorgente da preservare al massimo, che è sempre segno di buon senso e di maturità culturale, civica.
Az3n Az3n 21/03/2020 ore 06.07.17
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

http://foto.chatta.it/az3n/default.aspx@mastro6 :
A proposito di buon senso e maturità culturale, civica allego un brano in immagine, non riuscendomi purtroppo la citazione in copia-incolla...

(Il rito di passaggio come strumento di maturazione - Chiara Dolce)

mastro6 mastro6 21/03/2020 ore 09.17.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@Az3n scrive:
allego un brano in immagine, non riuscendomi purtroppo la citazione in copia-incolla


Grazie per l'allegato, ma vorrei sapere tu cosa ne pensi, il semplice copia-e-incolla è sterile.
20245394
@Az3n scrive: allego un brano in immagine, non riuscendomi purtroppo la citazione in copia-incolla Grazie per l'allegato, ma...
Risposta
21/03/2020 9.17.44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Az3n Az3n 21/03/2020 ore 10.06.28
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@mastro6 : giusto... Cosa ne penso.... Penso sostanzialmente che dovremmo resettare tutto, trovare nuove risorse interiori e nuovi punti di equilibrio all'interno, ciascuno al proprio interno
L'espressione che più mi ispira in questo senso in questa fase di "contenimento energetico" é:
"run to zero". Quello che penso accadrà nel "post-contenimento" é che tutto dipenderà dalla interazione tra tutti i nuovi punti di collasso delle funzioni d'onda individuali... Cioé in un certo senso, il tutto dipende e dipenderà da come ognuno accoglie la propria sfida al cambiamento... È difficile da spiegare!
mastro6 mastro6 21/03/2020 ore 10.52.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@Az3n scrive:
Cioé in un certo senso, il tutto dipende e dipenderà da come ognuno accoglie la propria sfida al cambiamento...


E' esatto, ma il problema (da sempre) è che ciascuno di noi è un mondo a parte e molti aspetti irrinunciabili per alcuni sono assolutamente risibili per altri, questa enorme disparità di vedute, eterogeneità di pensieri non può essere classificata agevolmente e 'appianata'; le regole in questa accezione devono essere (impartite centralmente, da un capo o scelte a maggioranza, non fa differenza) imposte in maniera ferrea, non si può tollerare, visto anche ciò che sta succedendo in questi giorni, che ciascuno, in pubblico, nella comunità, faccia valere propri presunti diritti che, seppur validi e leciti in ambito strettamente privato, devono cadere di fronte al bene comune.

Il senso è semplice, dopotutto, faccio un esempio; se io scendo in strada e non vado tra le pozzanghere di un terreno incolto, devo essere richiamato al rispetto che quella strada (resa possibile dalla socialità, dalla tassazione di tutti e dall'interesse comune) rende indispensabile mantenere, dunque se io vi metto già solo un piede, sono tenuto a seguire ogni indicazione, legge o obbligo necessario, ed oggi questo non sembra molto chiaro.
Detto ciò, forse non è necessario neanche un cambiamento radicale, ma solo una presa di coscienza su cosa significhi 'sociale'.
20245419
@Az3n scrive: Cioé in un certo senso, il tutto dipende e dipenderà da come ognuno accoglie la propria sfida al cambiamento... E'...
Risposta
21/03/2020 10.52.55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Az3n Az3n 21/03/2020 ore 11.34.57
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@mastro6 : essendo personalmente a volte fin troppo metafisicheggiante e tendente all'utopia, apprezzo sempre il punto di vista "opposto per polarità" ovvero quello concreto e pratico, del quotidiano e del sociale.
Io magari continuo ad augurare all'umanità cambiamenti e svolte epocali tipo che ci si shifti progressivamente verso un'umanita stile Il pianeta verde (La belle verte)... Ma poi se guardo ai singoli, beh certo che di egoismi se ne vedono davvero troppi, proprio quando é fondamentale rispettarsi l'un l'altro per il bene di tutti, compreso il proprio. Allora forse più che con gli egoismi, c'é da fare i conti con l'incoscienza e l'ignoranza...
thor555 thor555 13/04/2020 ore 15.05.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PANDEMIA E GRAAL

@Az3n : Ciao, penso che tu sia l'unica che ha colto qualcosa del tema in oggetto ....

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.