Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

mastro6 mastro6 22/06/2020 ore 17.06.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Croupier

@KitCarson1971 scrive:
certi soggetti si beano solamente della vista del proprio dito e ignorano la Luna che sta dietro, hanno probabilmente un cervello monocolare...



A parte il tono perculativo, io non accetto critiche al mio bel dito, almeno non da chi parla della luna senza averci (come me) mai messo piede!
KitCarson1971 KitCarson1971 22/06/2020 ore 18.07.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Croupier

@mastro6 :


Perculativo?! Ohibò... comunque stai migliorando, adesso credi possibile l'esistenza del tuo dito, il medio suppongo... per quanto riguarda l'esistenza della Luna, embè, vorrei che nessun malcapitato si trovasse tra i rimuginamenti degli usurati ingranaggi dei tuoi neuroni... Ovviamente sto scherzando caro amicone Mastro: si sa da tempo che tu NON hai più neuroni... :ronf
Un abbraccio carissimo
mastro6 mastro6 22/06/2020 ore 18.48.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Croupier

@KitCarson1971 scrive:
Ovviamente sto scherzando caro amicone Mastro: si sa da tempo che tu NON hai più neuroni...


Che favola la pace dei sensi!!!
Peltier14 Peltier14 23/06/2020 ore 15.43.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Croupier

@mastro6 : Caro Mastro si comprende molto bene come hai la necessita' di autocelebrarti come Uomo (per carita' non come Mastro)per ovvie necessita' di sopravvivenza e per compensare tutte le ''soddisfazioni'' che questa vita pensi ti dia. Io non sono su nessun piedistallo poiché ho seppellito il mio narcisismo da un pezzo. L'ho potuto fare dopo numerosi suicidi,senza dei quali da ''morto'' ti dico che si ''vive''. Nei miei interventi ho sempre principalmente posto quesiti per stimolare conversazioni non scontate e convenzionali,ma vedo che cio' puo' produrre irritazione perché destabilizza il proprio credo. Ho sempre per ogni questione posto a sostegno degli ''indizi'' che andrebbero confutati in modo analitico e con altrettanti indizi,senza ricorrere al deludente ''succede perché succede'' . Ma se non hai il desiderio di approfondire tali tematiche puoi sempre semplicemente bypassare nella lettura i miei interventi. Né per compiacerti e per evitare il tuo risentimento devo usare formule di lessico improntate al bon ton ed al formalismo ,tutto cio' non mi interessa e mi annoia. Sii tollerante ed indulgente e sappi che in ogni momento sarei pronto a ''donare'' la mia vita per te e per chiunque altro . Saluti ed armonia.
Peltier14 Peltier14 23/06/2020 ore 15.57.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Croupier

@KitCarson1971 : Preso buona nota. Ma te la sentiresti di fare qualche considerazione,con tutti i limiti che puo' comportare il linguaggio, su cio' che noi chiamiamo ''Spirito''.Di questo termine, del tutto inesplicabile, se ne puo' parlare senza cadere nella solita retorica e nei soliti luoghi comuni? I sostenitori di questo Spirito hanno qualche cognizione profonda su di esso? Come intenderlo al di la' di un atto di fede che il mio intelletto potrebbe rifiutare e non per questo dovrebbe essere escluso da una seppur parziale conoscenza o intuizione? Saluti
mastro6 mastro6 23/06/2020 ore 16.16.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Croupier

@Peltier14 scrive:
si comprende molto bene come hai la necessita' di autocelebrarti come Uomo (per carita' non come Mastro)per ovvie necessita' di sopravvivenza e per compensare tutte le ''soddisfazioni'' che questa vita pensi ti dia


Ti ripeto che queste sono illazioni, che lasciano il tempo che trovano, e per giunta mi appaiono alquanto superficiali; non ho alcuna necessità che venga riconosciuta come 'buona' qualche mia tesi, il 'succede perché succede' sembra banale ma non lo è, è la presa d'atto, la presa di coscienza che, volenti o nolenti, negli avvenimenti ci sono delle dinamiche di cui abitualmente bypassiamo l'entità, la consistenza, lo spessore. Eppure quelle sono le uniche 'basi' dalle quali partire. Io evito sproloqui perché spero di illustrare il concetto (il mio concetto, personale) con poche parole, dando la sola scintilla di input che può essere il mio ragionamento, secco e pragmatico certo, ma mai superficiale.
Le conversazioni sono stimolanti, quindi non vedo cosa possa entrarci l'attacco personale, per quello mi sono sentito propenso a risponderti, e sicuramente con un mio tono polemico.

Peraltro, te lo ribadisco (non rivolto nei miei confronti, te lo devo sottolineare perché nell'altra circostanza non si era capito, e non solo nei tuoi confronti), spesso non riusciamo a comprendere un uomo ma diciamo di comprendere Dio. E' una vera bestemmia, come dici tu.
KitCarson1971 KitCarson1971 23/06/2020 ore 21.55.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Croupier

@Peltier14 scrive:
Ma te la sentiresti di fare qualche considerazione,con tutti i limiti che puo' comportare il linguaggio, su cio' che noi chiamiamo ''Spirito''.Di questo termine, del tutto inesplicabile, se ne puo' parlare senza cadere nella solita retorica e nei soliti luoghi comuni?



Il limite, di qualsiasi fiorito linguaggio, seppur onusto, avrà sempre basi e limiti prettamente umani. Da qui non si scappa. Le parole sono solo succedanee, risvolti spesso incolori di quanto si sente nell'animo e si desidera esprimere. Non di meno ci si prova sempre, e se lo fa l'amicone Mastro non bisogna porsi accumuli di patemi in tal senso...

La questione "SPIRITO" non può condensarsi in pochi post, anche perchè va giocoforza a compaginarsi con il "tabù" della morte, un mistero in cui la maggioranza delle persone si ferma, nelle proprie elucubrazioni, tace e...cambia strada. Per dire che il tabù resiste. Prima di disquisire sullo Spirito, sulla morte TUTTE le religioni (specialmente la Cristiano-Cattolica) hanno posto bardature e paludamenti costruendo attorno a questo/questi "fenomeni" vari rituali funebri e funerei, e coorti di simbolismi e di immagini anche macabre. Questo andava detto...

Come va detto (e ripetuto) che lo Spirito va inteso come l'opposto della materia, ma nello stesso tempo come principio vitale in OGNI organismo. Certo da non confondersi nè con l'anima, nè tantomeno con la psiche, la quale possiamo considerarla come "materia sottile", facente parte della nostra struttura terrena, mentre lo Spirito va ricondotto alla manifestazione divina improntatosi nell'uomo. Presa in un'accezione del tutto particolare e facendo riferimento al mio personale campicello parapsicologico, la parola "anima" è spesso sostituita dalla parola "psiche", con lo stesso concetto cioè, in cui viene usata in Psicologia. Potremmo dire che essa è il principio vitale, e ciò fa si che il nostro organismo sia un UOMO e non un AGGREGATO fortuito di particelle organiche. Mi pare che il discernimento e le differenze sostanziali Anima/Spirito, le abbia brevemente accennate anche tu, o sbaglio?
Un saluto



mastro6 mastro6 24/06/2020 ore 16.39.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Croupier

@KitCarson1971 scrive:
Il limite, di qualsiasi fiorito linguaggio, seppur onusto, avrà sempre basi e limiti prettamente umani. Da qui non si scappa. Le parole sono solo succedanee, risvolti spesso incolori di quanto si sente nell'animo e si desidera esprimere. Non di meno ci si prova sempre, e se lo fa l'amicone Mastro non bisogna porsi accumuli di patemi in tal senso...


Corretta leggermente, è quasi perfetta!

Il limite, di qualsiasi fiorito linguaggio concetto, seppur onusto, avrà sempre basi e limiti prettamente umani. Da qui non si scappa.
KitCarson1971 KitCarson1971 24/06/2020 ore 20.45.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Croupier

@mastro6 scrive:
Corretta leggermente, è quasi perfetta!

Il limite, di qualsiasi fiorito linguaggio concetto,



Hola Mastro. Ci risiamo eh, Provvidenza.... E' indubbiamente più forte di te: quando non hai nulla da dire parti per la solita tangente, forte (si fa per dire) di una specie di narcisismo tutto tuo. Maaaa, mi e TI chiedo, è proprio necessario lanciare zagaglie a vanvera (correggere espressioni altrui) solo per soddisfare il tuo denutrito ego? Se per non precluderti niente, ritieni necessario apportare modifiche, azlo lo mismo,no es problema, ma delimita il tuo narcisismo e intervieni con veri approfondimenti, non tacerti per far tacere, ma incentiva. Sembra addirittura che tu non riesca a leggere, sarà mai per via degli occhiali fumè.... 8-)

Dicevo di Narciso, guarda amicccone Mastro che trattasi di mito, non calcarne le orme... Consiste, come è noto, nell'amore spesso tragico e distruttivo che portava all'immagine di sè stesso e, soprattutto, quando pensava bene di scompaginare pensieri altrui, apportando modifiche e cancellazioni insulse in un forum di esoterismo... Già già, anche a quei tempi c'erano i forum. Più che altro, accennando al narcisismo riferito al tuo comportamento da cancelliere... aggiungo anche egocentrismo, ossia una tua latente tendenza psicologica a servirsi di sè come punto di riferimento attorno al quale noi si dovrebbe ruotare. Mmmmmm!...Cosa che si potrebbe anche fare, previo l'invio da parte tua, per ognuno di noi, di un cartone di Recioto.... :ok

Comunque, se mi cancelli un'altra volta dovrò forzatamente toglierti gli occhiali: si potrebbero rompere... E' dal tuo narcisistico cancellino che parte la correlazione con il principio dell'onnipotenza del tuo pensiero. Il rapporto tra narcisismo e onnipotenza del pensiero probabilmente lo consideri come l'investimento libidico verso te stesso. Chi si accontenta... con quel che ne segue...
Un salutone
mastro6 mastro6 24/06/2020 ore 22.11.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Croupier

@KitCarson1971 scrive:
Hola Mastro. Ci risiamo eh, Provvidenza.... E' indubbiamente più forte di te: quando non hai nulla da dire parti per la solita tangente, forte (si fa per dire) di una specie di narcisismo tutto tuo. Maaaa, mi e TI chiedo, è proprio necessario lanciare zagaglie a vanvera (correggere espressioni altrui) solo per soddisfare il tuo denutrito ego? Se per non precluderti niente, ritieni necessario apportare modifiche, azlo lo mismo,no es problema, ma delimita il tuo narcisismo e intervieni con veri approfondimenti, non tacerti per far tacere, ma incentiva. Sembra addirittura che tu non riesca a leggere, sarà mai per via degli occhiali fumè.... smile

Dicevo di Narciso, guarda amicccone Mastro che trattasi di mito, non calcarne le orme... Consiste, come è noto, nell'amore spesso tragico e distruttivo che portava all'immagine di sè stesso e, soprattutto, quando pensava bene di scompaginare pensieri altrui, apportando modifiche e cancellazioni insulse in un forum di esoterismo... Già già, anche a quei tempi c'erano i forum. Più che altro, accennando al narcisismo riferito al tuo comportamento da cancelliere... aggiungo anche egocentrismo, ossia una tua latente tendenza psicologica a servirsi di sè come punto di riferimento attorno al quale noi si dovrebbe ruotare. Mmmmmm!...Cosa che si potrebbe anche fare, previo l'invio da parte tua, per ognuno di noi, di un cartone di Recioto.... smile

Comunque, se mi cancelli un'altra volta dovrò forzatamente toglierti gli occhiali: si potrebbero rompere... E' dal tuo narcisistico cancellino che parte la correlazione con il principio dell'onnipotenza del tuo pensiero. Il rapporto tra narcisismo e onnipotenza del pensiero probabilmente lo consideri come l'investimento libidico verso te stesso. Chi si accontenta... con quel che ne segue...


:sbong

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.