Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

tresdaniel 04/08/2020 ore 20.29.53 Ultimi messaggi
segnala

DomandaUniverso e Assoluto

Salve a tutti utenti di chatta volevo porvi una domanda:

stando alla definizione dell' "Assoluto,
in senso filosofico,l'Universo dipende da qualcosa?
8604601
Salve a tutti utenti di chatta volevo porvi una domanda: stando alla definizione dell' "Assoluto, in senso filosofico,l'Universo...
Discussione
04/08/2020 20.29.53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
KitCarson1971 KitCarson1971 05/08/2020 ore 10.09.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Universo e Assoluto

@tresdaniel scrive:
Universo e Assoluto
Salve a tutti utenti di chatta volevo porvi una domanda:

stando alla definizione dell' "Assoluto,
in senso filosofico,l'Universo dipende da qualcosa?


Per un credente (in un Dio, NON necessariamente nelle religioni) la questione non si pone: tutto avviene secondo determinati avvenimenti e mutazioni. Poi ovviamente, e giustamente, c'è chi, per connubi non compresi, si chiede e fa riferimento a cose fisiche, cioè a fenomeni particolari applicati alla materia (Universo materiale) valutandolo come il solo reale. Per far questo è costretto a servirsi dei soli strumenti mentali adatti a penetrare un Universo che è soggetto a leggi matematiche e quindi allo spazio-tempo.

Ma chi si abbandona a tale visione si rifugia nell'Universo Teorico, cioè nell'Universo "sostanziale", per lui il solo autentico, l'amico P. Odifreddi qui arriva e qui si ferma... Questa è però una valutazione errata o, almeno parziale, e che esiste solo perchè è soggetta alla sua stessa materialità, FINITA per sua stessa denominazione. Ogni elemento di confronto, ogni riporto deve essere fatto verso Dio (o chi per Lui) e dunque NON fra le cose, ma verso la CAUSA unica di tutte le cose.
Un saluto
Peltier14 Peltier14 07/08/2020 ore 17.31.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Universo e Assoluto

@tresdaniel scrive:
Assoluto,
in senso filosofico,l'Universo dipende da qualcosa?

Un indizio di risposta non e' nell'Assoluto , ma nel pensare l'Assoluto. Per formulare questa domanda hai pensato l'Assoluto,cosi' come hai certamente pensato l'Infinito , il Punto ideale geometrico, la Pi greca ed elementi simili. La singolarita' sta' proprio nel fatto che, pur sperimentando un universo non assoluto,finito,digitalizzato, pensiamo qualcosa di inesistente e mai sperimentato. Questo Assoluto che non puo' trovare posto nella sfera immanente , e' tuttavia presente come traccia e contaminazione nella nostra sfera ''ideale''. E' la prova di un profilo ''ibrido''che ci connota e che ahime'(personale valutazione)costituisce la nostra problematica condizione esistenziale. La certezza dell'assenza dell'Assoluto nella nostra sfera cosiddetta ''materiale'' e' la piu' grande conferma della sua esistenza.Certo un paradosso solo apparente che al contrario conferma il non essere dell'esserCi. Quindi si puo' affermare che l'Universo non dipende che da se stesso , a patto che in esso non consideriamo solo la componente detta ''materiale''ma anche quella parte ''contaminante'' che ci fa' pronunciare l'Assoluto.
EtaPeta EtaPeta 22/08/2020 ore 19.38.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Universo e Assoluto

Posso dire solo la mia opinione.
L'universo dipende dall'universo.
Lo so, ho fatto la scoperta dell'acqua calda :p
Tuttavia non è l'affermazione che ho fatto a dire qualcosa, ma è il tentativo di "metabolizzarla".
Io ci provo da una vita a metabolizzare questa cosa e non ci sono ancora riuscito.
Quindi non vorrei che si possa pensare che riuscirò a farlo nel famoso "qui ed ora" (tanto caro alla filosofia orientale).
Proviamoci e vediamo se il "minestrone" è "digeribile" oppure no.
Per quanto assolutamente grande possa essere l'universo e per quanto grande possa essere la nostra conoscenza di esso c'è sempre qualcosa di altro di più grande da esplorare e sapere.
Negli ultimi tempi questa specie di mente collettiva che è internet ci ha mostrato cosa è possibile sapere in più rispetto alle generazioni precedenti la nostra.
Eppure se è vero che "non si muove foglia che Dio non voglia" è anche vero che tutto ciò che sappiamo è assolutamente niente rispetto a tutto ciò che avremmo potuto sapere e che non abbiamo saputo.
Ci sono delle leggi che guidano il nostro quid (foglia), ma ce ne sono infinite altre che non interferiscono, lasciando che sia quello che sia.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.