Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

amicotuo913 26/11/2020 ore 09.58.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Ma gli anziani...sono più tolleranti o più rigidi?

Non è mica un problema da poco! Vediamo:
la loro maggiore età sottintende più anni di vita, quindi un maggior numero di occasioni avute nel gestire le varie problematiche - anche ordinarie - della vita stessa, l'acquisizione che nulla è certo ma molto è soggettivo, una maggior capacità di vedere oltre la superficie etc. etc.
Questo dovrebbe portare ad una maggior tolleranza, ad una maggior elasticità, a valutazioni ponderate, magari più profonde...eppure mi pare che non sempre sia così.
Guardiamo la cosa anche dall'altra parte: Indipendentemente da come "sono" le persone anziane....cosa si aspettano i giovani da loro?
L'opinione od il consiglio di un anziano, viene ancora tenuto in conto o viene scartato a priori come obsoleto? E comunque, si chiede ancora consiglio agli anziani? E la maggior parte degli anziani, in questo ciclo di sviluppo tecnologico ed informatico... è ancora effettivamente in grado di dare consigli?
Voi cosa ne pensate?
8607852
Non è mica un problema da poco! Vediamo: la loro maggiore età sottintende più anni di vita, quindi un maggior numero di occasioni...
Discussione
26/11/2020 9.58.51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
amicotuo913 amicotuo913 29/11/2020 ore 14.05.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma gli anziani...sono più tolleranti o più rigidi?

Mi raccomando, non esagerate con la quantità di risposte!
KitCarson1971 KitCarson1971 29/11/2020 ore 22.40.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma gli anziani...sono più tolleranti o più rigidi?

@amicotuo913 scrive:
si chiede ancora consiglio agli anziani?

.........
Ahemmm.... potrei chiederti un consiglio???
amicotuo913 amicotuo913 29/11/2020 ore 23.46.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma gli anziani...sono più tolleranti o più rigidi?

@KitCarson1971 :
Ma certo!... Perchè nò?
KitCarson1971 KitCarson1971 30/11/2020 ore 13.46.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma gli anziani...sono più tolleranti o più rigidi?

@amicotuo913 scrive:
si chiede ancora consiglio agli anziani?

............

Ri-ahem... Ne avrei diversi, sarai pure anziano, ma tutto sta a vedere se hai compiuto 99 primavere... se ne hai trascorse di meno NON vale, mi rifiuto, sai anche le rughe delle cariatidi vanno considerate e soppesate.... :-))) :ok
amicotuo913 amicotuo913 30/11/2020 ore 14.15.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma gli anziani...sono più tolleranti o più rigidi?

@KitCarson1971 :
Hehehe...valuta tutto quello che vuoi, ma datti una mossa, perchè il tempo corre...
e nel frattempo vedi di dare una risposta alle domande da me poste.
KitCarson1971 KitCarson1971 30/11/2020 ore 16.26.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma gli anziani...sono più tolleranti o più rigidi?

@amicotuo913 scrive:
Hehehe...valuta tutto quello che vuoi, ma datti una mossa, perchè il tempo corre...
e nel frattempo vedi di dare una risposta alle domande da me poste.

:...............
Caro Amiconostro.
Porca la porchetta, forse dovrei chiederti scusa... il 913 che ESPONI ti ringiovanisce di molto... e io che pensavo... infatti l'anno della tua nascita, il 913 appunto, è successivo di ben 3 anni perfino alla fondazione del monastero di Cluny. tsè tsè all'epoca avevi solo 3 anni e non hai certo potuto contribuire alla sua costruzione...

Avendo quindi tu passato, alla pari di tal Matusalemme, ll grande e vetusto quesito, vado a considerare ciò che, per ciclicità secolare, ti sta a cuore.
Non si può però non includere il nostro duro periodo storico, probabilmente critico al punto che nemmeno gli anziani, non avendo retaggi simili al Covid, non possono dare segni certi di speranza ai giovani su di un futuro del tutto nebuloso. La tolleranza e la rigidità a cui accenni va SEMPRE di pari passo con il momento storico in cui si vive, è sempre conseguente, non si scappa. In ogni caso va considerato pure che risulta facile dare consigli nei momenti di tranquillità, senza essere oberati dalle difficoltà di un modus vivendi mai visto di ogni famiglia che è sempre un mondo a sè, diversa da ogni altra,come educazione e stile di vita intendo.
Te saludi
amicotuo913 amicotuo913 30/11/2020 ore 18.46.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma gli anziani...sono più tolleranti o più rigidi?

@KitCarson1971 scrive:
....tolleranza e la rigidità a cui accenni va SEMPRE di pari passo con il momento storico in cui si vive, è sempre conseguente, non si scappa.

Carissimo Kit, trascurando le varie e possibili considerazioni sulla prima parte della tua risposta, mi permetto di dissentire completamente sul concetto da te espresso e sopra riportato.
Quanto da te affermato potrebbe tutt'alpiù andare bene per un giovinetto, preda di ansiti nonchè certezze-incertezze emozionali, mentre non è pensabile da parte di un anziano, che dovrebbe (è un condizionale) poter filtrare e calmierare i suoi consigli-indirizzi con la sua esperienza (...altrimenti questa a cosa serve?), senza lasciarsi condizionare dalla situazione contingente.
Il fatto che abbia usato un condizionale sottintende però che non ne ho certezza alcuna, infatti ho posto il quesito nel forum; lasciami anche aggiungere che le mie domande non prendevano minimamente in esame il problema covid, essendo poste come problema generale di rapporto giovani-anziani.
marianute marianute 02/12/2020 ore 11.29.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma gli anziani...sono più tolleranti o più rigidi?

Anziani = pensione.
Pensione = soldi certi a fine mese (almeno fino ad ora :haha )
Molti anziani che conosco foraggiano mica poco figli e nipoti. Che gli fanno i conti in tasca.
Potrebbe essere un'espressione sentimentale...una specie di consiglio materializzato...un dare/avere dai contorni nuovi... spingendo molto in là, quasi un dialogo, uno scambio amorevole, Un dialogo strano in cui chi chiede si sente generoso tanto quanto chi dà.
EtaPeta EtaPeta 02/12/2020 ore 14.58.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma gli anziani...sono più tolleranti o più rigidi?

Premettendo alla mia risposta che io non sono anziano (l'età indicata nel mio profilo è un fake) vado a esporre la mia idea.
Il modus operandi delle persone non dipende tanto dall'età quanto dall'ambiente in cui vive (o ha vissuto).
Ogni ambiente produce degli schemi mentali, i miei nonni avevano una logica meccanica, i miei genitori una logica analogica e io (un pochino preso per le orecchie) una logica digitale.
I nostri nonni avevano la tendenza al "preordinato", se dovevano andare da A a B le tappe intermedie non avevano importanza.
I nostri genitori se dovevano andare da A a B seguivano le cartine come si usa dire oggi "sul cartaceo".
Noi se dobbiamo andare da A a B non ci muoviamo e aspettiamo che sia B a giungere da noi (sembra una battuta ma contiene una verità).
Tutto qui, necessità e schemi logici.
Se chiediamo ad un professore di storia di parlare, si "accende come una radiolina", se chiediamo ad un giovane di oggi cosa serve la storia va in stand by come un PC.
Con un po' di fortuna la prossima generazione capirà che la storia non parla di persone morte e basta.

P.S. Scusate se sono andato un po' off topic ma ci tenevo a dire quello che ho detto. :p
amicotuo913 amicotuo913 02/12/2020 ore 16.11.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma gli anziani...sono più tolleranti o più rigidi?

@EtaPeta :
-" Il modus operandi delle persone non dipende tanto dall'età quanto dall'ambiente in cui vive (o ha vissuto)."
R: Concordo.
-"Ogni ambiente produce degli schemi mentali, i miei nonni avevano una logica meccanica, i miei genitori una logica analogica e io (un pochino preso per le orecchie) una logica digitale."
R: a me pare che siano semplicemente facce della stessa medaglia, ovvero comportamenti condizionati, come operatività, dai vari periodi tecnologici ma finalizzati allo stesso identico scopo. Un grosso cambiamento si avrebbe solo col cambiamento dello scopo; quindi il vero quesito è: SIAMO IN QUESTA FASE?
-"Se chiediamo ad un professore di storia di parlare, si "accende come una radiolina", se chiediamo ad un giovane di oggi cosa serve la storia va in stand by come un PC."
R: E allora, come chiesto sopra, sono cambiati gli interessi ed i valori attribuiti alle cose oppure no?
-"Con un po' di fortuna la prossima generazione capirà che la storia non parla di persone morte e basta."
R: purchè non sia troppo tardi.

P.S. qualunque OT è gradito, se ragionevole e ragionato.
PS.PS. .....io invece non dico se la mia età è un fake oppure no...fate voi
KitCarson1971 KitCarson1971 03/12/2020 ore 10.17.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma gli anziani...sono più tolleranti o più rigidi?

@EtaPeta scrive:
io non sono anziano (l'età indicata nel mio profilo è un fake)


Già già... dicono tutti così... :-))) Non capisco però il tuo cruccio. Perchè disconoscere le proprie primavere? Gli anni vissuti non vanno rinnegati, e poi, detto tra noi, prendi esempio dall'amico di tutti noi, che non ha affatto paura a scrivere di essere nato prima dell'anno mille, nel 913 per la precisione... :ok

Marianute poi, è la bocca della verità: la pensione dei pensionati (ma fino a quando potrà durare con questo andazzo?) è un continuo regalo natalizio per i giovani in attesa d'occupazione.
Un saluto
amicotuo913 amicotuo913 04/12/2020 ore 01.22.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma gli anziani...sono più tolleranti o più rigidi?

@KitCarson1971 :
Mah!...a me non pare che Eta si crucci dell'età...magari di altre cose; neppure in Marianute avverto questo.
Ma sia come sia, vigliacca eva se qualcuno si sbilancia a dare qualche risposta alla mia domanda!
Daniel81moro Daniel81moro 15/01/2021 ore 00.46.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma gli anziani...sono più tolleranti o più rigidi?

Dipende dagli anziani. Un Piero Angela è un conto. Un Malgioglio è un altro conto
amicotuo913 amicotuo913 18/01/2021 ore 14.15.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma gli anziani...sono più tolleranti o più rigidi?

@Daniel81moro :
Trascurando i nomi eccelsi...in un senso o nell'altro, riformulo ancora la domanda: secondo voi, nelle persone anziane, si dovrebbe sviluppare maggiormente la capacità di tollerare o quella di irritarsi per ogni cosa?
Chiedo semplicemente una vostra opinione in merito.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.