Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

puffettainblujeans 27/05/2021 ore 06.46.09 Ultimi messaggi
segnala

InsicuroIl tantra e il concetto essenziale di peccato,o maledizione

penso che abortire non sia un peccato come ce lo inculcano i cristiani,ma una maledizione per le future mamme troppo incoscienti ed emotive e troppo osservanti della cristianita' e quindi,troppo addolorate dopo essere rimaste incinte per errore,per non essere riuscite a impedire che il proprio desiderio ( fenomeno naturale chimico e organico,da rispettare) non causasse la perdita di un essere che aveva un suo specifico progetto in quanto figlio di quel papa' e quella mamma.non si tratta di dare del " bastardo" a tutti quei bambini nati more uxorio per una situazione di letto alquanto fallace dal punto di vista cristiano,con la sua rigidissima profilassi.si tratta piuttosto di fare un ragionamento sulle classi sociali cosi come sono costituite in India dall epoca classica,sulla base del tantra,e che oggi ancora pesano gravemente sulla popolazione come una maledizione,senza che la gente si renda conto di cio' che significa il Cantico dei Cantici come forma amorosa di un ideale abbastanza utopistico,ma decisamente giusto: ossia il desiderio non sono regalato come atto sessuale,ma anche REGOLATO
8613109
penso che abortire non sia un peccato come ce lo inculcano i cristiani,ma una maledizione per le future mamme troppo incoscienti...
Discussione
27/05/2021 6.46.09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
marianute marianute 28/05/2021 ore 17.17.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il tantra e il concetto essenziale di peccato,o maledizione

Tutto il vivere dell'uomo è fatto di preconcetti. La parola stessa pre-concetto ci indirizza verso qualcosa che in qualche modo "segna" prima di fare, anzi prima di pensare, spesso anche senza esperienza personale. Incrociare un avvenimento non previsto in natura come l'aborto volontario, scatena i preconcetti perchè tutto si muove nel campo dei sentimenti istintivi. Da qui, tutta una corona di effetti anche tragici dalle mille sfumature che variano a seconda delle culture. Ci si intravede un disagio profondo, che supera le ragioni addotte per mettere in atto tale pratica, supera anche i giudizi e le leggi .... schizza via, turbato, attratto dall'abbraccio immenso e silenzioso del cosmo.
EtaPeta EtaPeta 06/06/2021 ore 12.22.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il tantra e il concetto essenziale di peccato,o maledizione

@puffettainblujeans scrive:
REGOLATO


Il concetto di "regolato" non può prescindere da quello di "responsabilità".
In ambito spirituale la responsabilità è soggettiva (come tutto il resto praticamente).
Anzi in taluni casi può andare a inficiare la responsabilità civile e penale.
Esempio tipico...
chi si confessa con un prete viene protetto dal segreto della confessione (per la religione cattolica).
Chi compie un peccato spirituale deve convivere con il proprio peccato.
Tanto più che la sfera spirituale difficilmente viene "compresa" da quella, diciamo così, umana.
In questo modo è giustificato (ed interviene) il giudizio spirituale.
Perché il peccato non venga perpetrato nel tempo o ripetuto da altri è necessaria quanto meno una morale.
Chi ha la responsabilità di dispensare una morale (o cose più evolute)?
La mia risposta è...
chi ha un dono e riesce a trasformarlo in carisma.
Chi ha un dono comprende la propria fragilità e quella dei suoi simili, e chi ha un carisma ha la responsabilità di non ignorare se stesso (e i propri peccati) e non ignorare gli altri.
Ci sono cose intuitive e altre meno.
Non c'è bisogno di urtare la testa contro un palo per sapere che fa' male, ma se non ci fossero i nostri saggi (a cominciare dai nonni) ci sarebbero tanti giovani inesperti ansiosi di imparare nel peggiore dei modi, cioè facendo esperienze pericolose "giocando con il fuoco".

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.