Fatti del giorno

Fatti del giorno

Fatti di cronaca, costume e società. Ne parlano TG e giornali... discutiamone insieme.

giulia711 giulia711 26/01/2012 ore 13.27.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: dove sono finiti gli uomini di una volta?

@ LoCAr:
quotare significa sottoscrivere e qualcuno è dello stesso parere di tria..

magari ha cambiato nick nel frattempo...

vorrei confutare quanto dice anam64

non sono molti i casi in cui le violenze vengono perseguite..solo in quelli più eclatanti..
però ci sono altre forme di violenza che non sono contemplate dal codice e non per questo fanno meno male..
missribellina.88 missribellina.88 26/01/2012 ore 18.28.59
segnala

(Nessuno)RE: dove sono finiti gli uomini di una volta?

Urka Urkettina ma possibile tanta polemica e tanto dire per additarci a vicenda...secondo me non esistono gli uomini di una volta e gli uomini di oggi e non esistono le donne di una volta e quelle di oggi esistono uomini e donne che hanno valori piu' o meno importanti e che amano valori come rispetto stima e serieta'....e questo amore per questi valori li portera' ad essere dei veri uomini e delle vere donne e non dei maschi e delle femmine...sta qui secondo me il vero problema, i valori nei quali si crede e dei quali si fa motivo di vita che fanno si che ogni uomo non abbia da dire femmina a una donna e che ogni donna possa vantare cavalleria e signorilita' di un uomo....a tutti una felice serata e un :-) per tutti i lettori.....
anam64 anam64 28/01/2012 ore 16.35.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: dove sono finiti gli uomini di una volta?

@ DoctorBeat: Una cosa però non sai delle donne che sanno fiutare gli uomini che come nel tuo caso scrivono un sacco di fesserie e sciocchezze forse perchè hai preso qualche bastonata da qualche donna????
florensis florensis 29/01/2012 ore 14.58.30
segnala

DivertitoRE: dove sono finiti gli uomini di una volta?

Sono single eppure non mi lamento di esserlo,
da una parte condivido questi "Uomini" che noi donne a volte ce la tiriamo troppo ma è pur vero
che ci sono "Uomini" che determinate donne non le sanno apprezzare.
Quindi ci sono uomini che tradiscono ma giustamente con chi lo fanno?
Con le donne!
Quindi credo che in questo siamo alla pari.
E' vero che noi donne abbiamo più attributi degli "Uomini" perchè riusciamo a fare meglio e a resistere a più faccende nello stesso tempo,ma è pur vero che noi ragioniamo di più con il cuore.
Mentre scusate maschietti:voi ragionate con altre (situazioni)...
E se c'è una bella donna in giro anche in presenza di Vs moglie non vi girate dall'altra parte.
Anzi tutt'altro!
Che dire...
Una donna prima di farsi l'amante ci pensa milioni di volte e vi assicuro che a quella donna non piace stare con un piede in due scarpe...
Mentre voi uomini avete tante di quelle donnine di turno
che la sera spesso e volentieri con la propria moglie non avete neanche la forza per una carezza perchè la giornata è stata fin troppo faticosa per dedicarle un briciolo di attenzione e poi non lamentatevi se le Vs mogli si fanno l'amante.
Dico semplicemente una cosa:
- Se vivete in famiglia ed avete una moglie che avete sposato con Amore e dedizione facendo insieme a lei anche dei figli - non smettete mai di coprirla di attenzioni e di amarla nonostante i suoi chili di troppo dovuti alla gravidanza o altro,perchè è normale che nel tempo si cambia.
E se a volte trovate queste mogli stressate alla sera a causa dei figli per vari motivi, non abbandonatele nella loro più completa disperazione senza muovere un dito, state vicino a loro, aiutatele sempre e comunque anche quando pensate che non ce nè bisogno perchè non è così!
Noi donne abbiamo bisogno di sentirci amate ed in primis desiderate!
Ricordatevelo....
E se questo viene a mancare,allora non chiedetevi dopo il perchè della fine di una rapporto o di un tradimento.
Quando si sbaglia lo si fa sempre in due, e l'importante è riconoscere e perdonare i propri errori e possibilmente cercare di non ripeterli.
Chi non vuol essere giudicato deve imparare a non giudicare.
Amate le Vs donne e regalate loro dei fiori anche quando non è festa, o portatele a mangiare una pizza...
Sorprendetele sempre!
Soltanto così l'uomo apprezzerà di più la "DONNA e la donna l'UOMO".

Un abbraccio a tutti voi.





aironeazzurrochevola aironeazzurrochevola 29/01/2012 ore 15.09.30
segnala

SerenoRE: dove sono finiti gli uomini di una volta?

Penso che più che domandarsi "dove sono finiti gli uomini di una volta?" sia più corretto domandarsi "dove sono finite le donne di una volta?", perchè penso che gli uomini di oggi, siano così assurdi e problematici (non tutti, spero, non mi piace fare di tutta l'erba, un fascio) per il fatto che le donne, sono cambiate. Un tempo (non molto tempo fa) le donne dovevano subire ogni cosa, erano obbligate. Ora, le donne, hanno la LIBERTA' DI SCEGLIERE (che Dono prezioso!) e quindi, di conseguenza, gli uomini si sono "ribaltati".... poracci!!!! :clap
ILike.it ILike.it 29/01/2012 ore 20.21.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: dove sono finiti gli uomini di una volta?

Lex81 scrive:
e le donne di una volta dove sono finite?le donne come le mie nonne che tiravano su una famiglia di otto figli diecimila volte più in gamba delle donne avvocati commercialisti etc etc di oggi che chissà per quale strano complesso vogliono IMITARE i maschietti? CUCU' DONNE VERE NON CE N'E' PIU'!


Carissimo Lex.. Sai, io stimo moltissimo le donne che riescono a allevare figli su figli molto in gamba, ma non è sempre così semplice.. se tu fossi nei panni di quelle donne, quelle che tu dici allevano almeno 8 figli molto più in gamba di donne, avvocati, commercialisti ecc... Ti accorgeresti che anche per quelle donne non è stato affatto semplici e hanno dovuto affrontare sacrifici.. Da come la hai messa in campo te, sembra ce le cose siano semplicissime, tutto accada semplicemente così, perché le donne dell' epoca erano migliori a prescindere. Che ne sai che per loro è stato così semplice?

Riguardo al tuo discorso, Tria, ho gli stessi pensieri del primo commentatore, 100HZ .. Sembra proprio che tu abbia subito un grande torto e di conseguenza rancore e rabbia..
ti do un consiglio:
Nel mondo non esistono uomini solo come gli hai giudicati te.. Ne conosco molti io, di questi ragazzi e uomini. Prova a vederla con occhi diversi, e a non giudicare solo dalle sensazioni ed emozioni.

Baci, ILike.it :ciao
DoctorBeat DoctorBeat 20/04/2012 ore 11.27.04
segnala

(Nessuno)RE: dove sono finiti gli uomini di una volta?

Ho letto alcuni reply contenuti in questo thread e devo dire che in tutti si assiste sempre alla solita tiritera: le donne non vengono più corteggiate, poverine, gli uomini non sono più capaci a farlo, colpa loro. non si sanno prendere le proprie responsabilità (che poi questo significa prendersi una donna e FARSI CARICO ANCHE DELLE SUE RESPONSABILITA')

No!

State continuando sempre a ripetere lo stesso errore: non sapete assumervi il peso delle responsabilità delle azioni che avete commesso in passato, commettete nel presente e la scaricate, tanto per cambiare, sugli uomini.

Vi vantate delle vostre conquiste, vi vantate tanto della vostra metamorfosi, che vi ha trasformate da bruchi (che stavano dietro ai fornelli) in farfalle (la donna ormai padrona di sé, che SPAVENTEREBBE, a detta vostra, l'uomo) senza porvi MINIMAMENTE il problema se questo cambiamento a noi uomini, sarebbe piaciuto!

Volete la risposta? Eccola: non vi corteggiamo più perché, semplicemente, QUESTA DONNA NON CI PIACE PIU'... State cercando spiegazioni, vi state arrampicando sui vetri quando la risposta è, come sempre, quella più semplice... basta solo avere il coraggio di ammetterla.

E non potete accusare l'uomo di non parlare e di non comunicarlo: lo avete costretto al silenzio poiché l'uomo che osa dire qualcosa contro la donna è morto ("maschilista!" è l'accusa minima che gli muovete se osa tanto, oppure viene sbeffeggiato con termini quali "sfigato" da qui come se una vulva fosse il metro di misura di un uomo!).

Allora a noi cosa resta da fare? Semplice: ve lo diciamo lo stesso, non con le parole ma con il comportamento, tendendo a considerarvi sempre meno.
Il vostro è stato un cambiamento unilaterale e ora dovete accettarne le conseguenze dando le colpe a voi stesse, uniche responsabili della vostra situazione! L'uomo italiano non corteggia? Provate a chiederlo in Brasile, in Lituania o dove vi pare: laggiù non la pensano esattamente come voi e sono pronto a scommetterci. Voi?

Diteci per quale ragione dovremmo continuare a corteggiare la donna se essa minaccia di denunciarci per molestie se solo osiamo guardarla sui luoghi di lavoro o, comunque, ovunque ci sia un ambiente promiscuo, se essa si è messa a dettare le regole di come noi dovremmo corteggiare, calpestando la nostra natura, i nostri istinti.

Diteci perché dovremmo corteggiare la donna che altro non fa che rinfacciarci la nostra inutilità, che non perde tempo a ricordarci CHE IL CORTEGGIAMENTO E' UN ORRENDO RETAGGIO DELL'ERA PATRIARCALE E MASCHILISTA, che ci sventola sotto il naso l'ultimo libro di Maria Rita Parsi (femminista ignobile) - titolo: "Single per sempre"... vi invito ad andare a vedere di cosa si occupa - continuando a svilirci, continuando a ricattarci se non facciamo ciò che vuole lei, pena una separazione con conseguente esborso economico maschile e, sempre per lui, il rischio di una vita nei dormitori, dati i costi esosi di affitti e mutui (non parlo degli stipendi poiché la situazione la conosciamo tutti), continuando a darsi importanza per una parità ormai raggiunta (quando conviene) oppure a lamentarsi, grazie a un vittimismo a orologeria, per le discriminazioni che continua inevitabilmente a subire per colpa degli uomini (quando conviene), che continua a invadere spazi che dovrebbero essere per natura esclusivamente maschili... continuate a non chiedervi come si possa sentire un uomo.

Anzi no: continuate VOI a dire come egli dovrebbe sentirsi, quali donne preferire, quali modelli cui attenersi, senza lasciargli più alcuna voce in capitolo. Esautoratelo dalla figura di padre (posto assegnatogli dalla Natura), dal suo istinto protettivo per la famiglia (vomitandogli addosso il fatto che si tratta di comportamenti tipici dei sistemi, anche qui, patriarcali). Manifestategli tutto il vostro odio, il vostro disprezzo, la vostra misandrìa dandogli del "maschilista" se solo osa dire qualcosa contro di voi.

Continuate a chiamare "diritti sacrosanti" ciò che altro non è che una serie di privilegi belli e buoni... continuate pure con questo disprezzo e con le ipocrisie... L'uomo non dice nulla, apertamente, ma vi assicuro che inconsciamente le cose a se stesso le dice, eccome! Il risultato di questi suoi ragionamenti? Semplice: questo thread!

Questo è un segnale d'allarme che vi dovrebbe far fare un salto enorme sulla sedia e invece, per tutta risposta, vi lamentate anche in questo caso della presunta inettitudine maschile (vedi il tema di questo thread), dimenticando (o fingendo di dimenticarvi??) quali siano le radici reali di questo comportamento.

E dimenticavo: continuate a mentire a voi stesse pur di deresponsabilizzarvi, vantandovi di "far paura" all'uomo: da questo thread capisco l'esatto contrario.

Ad aver paura di restare sole pare siano le donne, l'uomo, a confermarlo sono le parole scritte qui dalle varie superfemminuccie, pare fregarsene della sua solitudine. Chi allora ha veramente paura? Lo volete ammettere una buona volta?

Voi che vi state agitando, o l'uomo, che, con il suo silenzio, il suo crescente disinteresse, non vi considera più? Siate oneste con voi stesse, ponetevi le domande giuste, date risposte corrette e cominciate a pensare a quelli che sono stati i vostri errori.
RAPIDO1976 RAPIDO1976 21/04/2012 ore 11.23.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: dove sono finiti gli uomini di una volta?

Ciao a tutti.Ho letto solo i primi messaggi di questo quesito e se vuoi con presunzione,visto che hai dimenticato questo appellativo!!!!,posso dire che, le donne in genere che ammettono di avere bisogno di un uomo al loro fianco sono poche.Tu denunci una tua necessita' che spiega chiaramente il tuo essere bambina,hai bisogno dell'uomo duro che magari ti maltratti un po forse,perche' i termini da te utilizzati si riferiscono alle persone in genere secondo la lingua italiana,cio' vuol dire che il mondo e' fatto anche di queste persone meschine e sta a te individuarle e se bene ho capito allontanarle.Se una persona vive di sani principi subito si accorge che l'interlocutore non corrisponde ai suoi ideali e dopo poche parole il dialogo cessa,persone da te descritte te le ritrovi intorno perche' sei stata poco attenta.
lo.pssy1955 lo.pssy1955 21/04/2012 ore 14.21.40
segnala

(Nessuno)RE: dove sono finiti gli uomini di una volta?

@ tria: Condivido a pieno quanto da te esposto TRIA
BolognaFortunata BolognaFortunata 21/04/2012 ore 17.40.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: dove sono finiti gli uomini di una volta?

@ tria: si vede che hai avuto esperienze negative
posso però assicurarti che di uomini meravigliosi ce ne sono ancora :-)

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.