Fatti del giorno

Fatti del giorno

Fatti di cronaca, costume e società. Ne parlano TG e giornali... discutiamone insieme.

marla100 marla100 26/08/2008 ore 08.50.49
segnala

ArrabbiatoPERCHE'

Premetto che adoro i cavalli, animali fieri ed intelligenti, oltre che amabili. Anni fa' feci un Corso D' Artiere Ippico, tanta era la mia passione, ma, ho capito ben presto, quanto non esista, nella mia regione,la Sardegna, il culto del cavallo !! Questo fatto, ho potuto appurarlo, ogni volta che vedo degli ASINI, che montano dei bellissimi purosangue, e li bistrattano come fossero cose....Ora, se' tra di voi c'e' qualche animalista, vorrei qualche suggerimento, per porre fine a queste barbarie continue!! Si fanno tante campagne per gli abbandoni dei cani o la tutela della fauna, ma non ho MAI sentito, nessun tipo di lamentela, a favore di queste bestie meravigliose. Vorrei davvero riuscire a far qualcosa affinche' qualcuno faccia finire questa terribile vessazione nei confronti di animali docili e timidissimi.
nullval nullval 26/08/2008 ore 09.21.32
segnala

(Nessuno)RE: PERCHE'

Mi sa che cambiare la testa delle persone sia impresa impossibile... io ho rinunciato da tempo, fatica buttata al vento...
buenaventura buenaventura 26/08/2008 ore 14.12.29
segnala

(Nessuno)RE: PERCHE'

Ci dovrebbe essere un'associazione specifica per la difesa del cavallo, ma a quanto pare non è che poi abbia ottenuto grandi risultati. A me è bastato vedere le gare di ippica nella appena conclusa edizione delle olimpiadi per restare sconcertato. Cavalli che non ne vogliono sapere di saltare e che poi cadono, animali sfiniti, schiumati costretti a compiere esercizi del tutto innaturali per il solo scopo di una gloria vana e solo per l'uomo! Per non parlare delle corse che portano le povere bestie e quindi il loro cuore a sopportare sforzi di gran lunga superiori a quello che è la loro natura! E che dire poi di tutti quei cavalli che giungono dalla pianura ungherese, costretti a sopportare viaggi che sono al di sopra di ogni immaginazione: stivati ed ammassati senza possibilità di movimento, stremati dalla fame e dalla sete e per molti di loro quel viaggio non finirà nemmeno al macello, visto che tanti muiono soffocati durante il tragitto.E tutto questo per soddisfare il desiderio di carne equina degli italiani. Mi chiedo chissà quante tossine accumula l'organismo di quelle povere bestie che poi andranno a finire nella pancia di chi non sa rinunciare ad una braciola o una fettina di cavallo! A me piace vedere le immagini dei cavalli che corrono liberi ad esempio nella Camargue o nella maremma toscana, senza legami con l'uomo ma facenti parte dell'ecosistema come ogni altra specie selvatica che ha il diritto di vivere libera nella Natura!
stellaste stellaste 26/08/2008 ore 14.30.47
segnala

(Nessuno)RE: PERCHE'

A buenaventura che il 26/08/2008 14.12.29 ha scritto:
Ci dovrebbe essere un'associazione specifica per la difesa del cavallo, ma a quanto pare non è che poi abbia ottenuto grandi risultati. A me è bastato vedere le gare di ippica nella appena conclusa edizione delle olimpiadi per restare sconcertato. Cavalli che non ne vogliono sapere di saltare e che poi cadono, animali sfiniti, schiumati costretti a compiere esercizi del tutto innaturali per il solo scopo di una gloria vana e solo per l'uomo! Per non parlare delle corse che portano le povere bestie e quindi il loro cuore a sopportare sforzi di gran lunga superiori a quello che è la loro natura! E che dire poi di tutti quei cavalli che giungono dalla pianura ungherese, costretti a sopportare viaggi che sono al di sopra di ogni immaginazione: stivati ed ammassati senza possibilità di movimento, stremati dalla fame e dalla sete e per molti di loro quel viaggio non finirà nemmeno al macello, visto che tanti muiono soffocati durante il tragitto.E tutto questo per soddisfare il desiderio di carne equina degli italiani. Mi chiedo chissà quante tossine accumula l'organismo di quelle povere bestie che poi andranno a finire nella pancia di chi non sa rinunciare ad una braciola o una fettina di cavallo! A me piace vedere le immagini dei cavalli che corrono liberi ad esempio nella Camargue o nella maremma toscana, senza legami con l'uomo ma facenti parte dell'ecosistema come ogni altra specie selvatica che ha il diritto di vivere libera nella Natura!



Rispondo: Scusa ma a questo punto non dovresti mangiare nemmeno la fettina di vitello....


stellaste stellaste 26/08/2008 ore 14.41.40
segnala

(Nessuno)RE: PERCHE'




Marla forse perchè del cavallo tutto sommato non gli frega niente a nessuno.

Cani e gatti li puoi piazzare. Il cavallo , chi se lo addotta..?? Considerato anche lo spazio e i costi di gestione.

Credo anch'io che esistano delle associazioni , ma credo anche , che non facciano troppa notizia.

Non guardo mai il Palio , inquanto non sopporto vederli spremere come dei limoni, sono macchine per far soldi, come giustamente ha detto Buenaventura.. e il renderli muli , poi, conviene .

E' triste .
buenaventura buenaventura 26/08/2008 ore 17.38.51
segnala

(Nessuno)RE: PERCHE'

A stellaste che il 26/08/2008 14.30.47 ha scritto:
A buenaventura che il 26/08/2008 14.12.29 ha scritto:
Ci dovrebbe essere un'associazione specifica per la difesa del cavallo, ma a quanto pare non è che poi abbia ottenuto grandi risultati. A me è bastato vedere le gare di ippica nella appena conclusa edizione delle olimpiadi per restare sconcertato. Cavalli che non ne vogliono sapere di saltare e che poi cadono, animali sfiniti, schiumati costretti a compiere esercizi del tutto innaturali per il solo scopo di una gloria vana e solo per l'uomo! Per non parlare delle corse che portano le povere bestie e quindi il loro cuore a sopportare sforzi di gran lunga superiori a quello che è la loro natura! E che dire poi di tutti quei cavalli che giungono dalla pianura ungherese, costretti a sopportare viaggi che sono al di sopra di ogni immaginazione: stivati ed ammassati senza possibilità di movimento, stremati dalla fame e dalla sete e per molti di loro quel viaggio non finirà nemmeno al macello, visto che tanti muiono soffocati durante il tragitto.E tutto questo per soddisfare il desiderio di carne equina degli italiani. Mi chiedo chissà quante tossine accumula l'organismo di quelle povere bestie che poi andranno a finire nella pancia di chi non sa rinunciare ad una braciola o una fettina di cavallo! A me piace vedere le immagini dei cavalli che corrono liberi ad esempio nella Camargue o nella maremma toscana, senza legami con l'uomo ma facenti parte dell'ecosistema come ogni altra specie selvatica che ha il diritto di vivere libera nella Natura!



Rispondo: Scusa ma a questo punto non dovresti mangiare nemmeno la fettina di vitello....



Rispondo:
Qui non si tratta di mangiare o meno la fettina di vitello o di qualsiasi altra bestia. E’ questione di rispettare gli animali per tutto quello che ci danno:svolgono lavori,ci forniscono cibo,e ci fanno compagnia. Qualche anno fa Desmond Morris stese una Carta dei Diritti degli animali, una specie di dieci comandamenti affinchè l’uomo potesse rispettare dignitosamente gli animali. A volte basta poco,le associazioni per la difesa degli animali fanno belle cose ma quello che manca al nostro paese è una cultura basata proprio sul rispetto degli altri esseri viventi. A volte dimentichiamo che anche noi siamo animali, ed essere brutali con loro significa abbruttirci in tutti i nostri rapporti,con gli esseri umani così come con le altre specie. Questa Carta dei Diritti racchiude le idee meno estremistiche del movimento per la liberazione degli animali e questi sono i dieci articoli:
1. A nessun animale si devono attribuire qualità immaginarie,positive o negative,per soddisfare le nostre superstizioni o i nostri pregiudizi religiosi.
2. Nessun animale deve essere umiliato o degradato per nostro svago.
3. Nessun animale deve essere tenuto in cattività se non è possibile garantirgli condizioni ambientali e sociali adeguate.
4. Nessun animale deve essere tenuto per compagnia a meno che possa adattarsi facilmente allo stile di vita del suo proprietario.
5. Nessuna specie animale deve essere condannata all’estinzione da forme di persecuzione diretta o dall’ulteriore crescita della popolazione umana.
6. Nessun animale deve essere costretto a soffrire tormenti o stress per permetterci di esercitare uno sport.
7. Nessun animale deve essere sottoposto a sofferenze fisiche o psichiche per scopi sperimentali non necessari.
8. Nessun animale da fattoria deve essere allevato in ambienti inadatti per fornirci cibo o altri prodotti.
9. Nessun animale deve essere oggetto di sfruttamento per ricavarne il pelo, la pelle,l’avorio o qualsiasi altra parte destinata alla produzione di generi di lusso.
10. Nessun animale deve essere costretto a svolgere lavori pesanti che gli impongono sforzi eccessivi o sofferenze.
Cosa ne dici? Se si mettessero in pratica questi consigli, non credi che le cose andrebbero meglio per gli animali e anche per noi? :bye

lucio6900 lucio6900 26/08/2008 ore 18.08.44
segnala

(Nessuno)RE: PERCHE'

a mè fa orrore il palio di siena
stellaste stellaste 26/08/2008 ore 18.19.17
segnala

(Nessuno)RE: PERCHE'


Lo so , Ma sai Buenaventura, per molti l'animale è animale è basta.

Anni fa, mia suocera fu presa per scema ,da dei suoi vicini, solo perchè aveva speso 900,000 lire per far operare e curare , una gattina che era finita in bocca a un cane.

Avevano spazio e un grande giardino, mia cognata tutti i randagi che racattava per strada se li portava a casa,e li curava, ha pure ingessato una zampetta a un merlo, finito in bocca a gatto.. lo ha rifatto volare, ma questo non ne voleva più sapere di andarsene, al mattino andava a svegliarla svolazzandole in testa... Oltre ad aver svezzato una 20ina di uccellini caduti dai nidi..

Mio fratello ha rinunciato di andare in ferie, perchè il cane non lo accettavano.

Mia madre l'ho rivista allegra, dopo la perdita di mio padre , grazie a un cagnolino trovato per strada , e che da 3 anni è la sua ombra.

Gli animali danno tanto...
pantagruelico pantagruelico 26/08/2008 ore 18.37.32
segnala

(Nessuno)RE: PERCHE'

io adoro il cavallo.....in tutte le maniere venga cucinato!!!   :-)))
SCORPYO86 SCORPYO86 26/08/2008 ore 19.24.59 Ultimi messaggi
segnala

SarcasmoRE: PERCHE'

A marla100 che il 26/08/2008 8.50.49 ha scritto:
Premetto che adoro i cavalli, animali fieri ed intelligenti, oltre che amabili. Anni fa' feci un Corso D' Artiere Ippico, tanta era la mia passione, ma, ho capito ben presto, quanto non esista, nella mia regione,la Sardegna, il culto del cavallo !! Questo fatto, ho potuto appurarlo, ogni volta che vedo degli ASINI, che montano dei bellissimi purosangue, e li bistrattano come fossero cose....Ora, se' tra di voi c'e' qualche animalista, vorrei qualche suggerimento, per porre fine a queste barbarie continue!! Si fanno tante campagne per gli abbandoni dei cani o la tutela della fauna, ma non ho MAI sentito, nessun tipo di lamentela, a favore di queste bestie meravigliose. Vorrei davvero riuscire a far qualcosa affinche' qualcuno faccia finire questa terribile vessazione nei confronti di animali docili e timidissimi.

Rispondo: premetto, da bambina adoravo i cavalli sognavo di poetr fare equitazione ma i miei non me lo permettevano,non x fattore soldi, ma xke ero presa cn diverse attività....l 'unica cosa ke mi xmisero era nel aiutare a strigliare e dar da mangiare a una cavalla di un amico....Akhal-Teké un magnifico esemplare...ma quella brutta troia dopo averla lavata e stigliata un giorno d' estate...mentre le stavo dando da mangiare fuori dal recinto prima di tornare a casa,le è skizzato un neurone in quel pikkolo cervellino e mi ha morso la spalla e mi ha buttato nel recinto inbizzarrendosi....la fortuna fu stata che il padrone mi tirò fuori appena in tempo.. avevo 9anni e da quel giorno ho il terrore x i cavalli...penso tutt ora che siano magnifici animali...ma non direi proprio INTELLIGENTI o DOCILI O TIMIDISSIMI anzi...diciamo dipende anke dalla tempra dell animale stesso,e del polso del suo fantino....


Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.