Fatti del giorno

Fatti del giorno

Fatti di cronaca, costume e società. Ne parlano TG e giornali... discutiamone insieme.

19m80 19m80 11/12/2008 ore 13.38.59
segnala

(Nessuno)RE: PENA DI MORTE

A Sunshine1988 che il 11/12/2008 13.36.20 ha scritto:
La giustizia, almeno teoricamente, si dovrebbe porre al di sopra dei crimini dell'uomo, altrimenti non sarebbe più tale. Se si condanna a morte un uomo perchè, ad esempio, ha ucciso qualcuno, lo stato compirebbe lo stesso crimine per cui ha emesso la condanna. Mi spiego meglio: se un uomo commette un omicidio, allora viene condannato a prescindere dal fatto che l'ucciso sia stata una persona integerrima o un pazzo assassino; al limite potrà avere delle attenuanti nel secondo caso (vendetta personale,...), ma la condanna c'è. Lo stesso è per lo stato. Se venisse applicata la legge del taglione, la giustizia perderebbe legittimità, essendosi abbassata al livello dei condannati.

Rispondo: esatto.

che poi a dirla tutta, tutto ciò ha portato a due rovesci della medaglia - uno con l'ergastolo - e uno con il fatto che poi di ergastoli scontati fino all'ultimo non ce ne siano.

e qui si potrebbe aprire nuovamente una questione...
Liuu Liuu 11/12/2008 ore 14.01.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PENA DI MORTE

A Sunshine1988 che il 11/12/2008 13.36.20 ha scritto:
La giustizia, almeno teoricamente, si dovrebbe porre al di sopra dei crimini dell'uomo, altrimenti non sarebbe più tale. Se si condanna a morte un uomo perchè, ad esempio, ha ucciso qualcuno, lo stato compirebbe lo stesso crimine per cui ha emesso la condanna. Mi spiego meglio: se un uomo commette un omicidio, allora viene condannato a prescindere dal fatto che l'ucciso sia stata una persona integerrima o un pazzo assassino; al limite potrà avere delle attenuanti nel secondo caso (vendetta personale,...), ma la condanna c'è. Lo stesso è per lo stato. Se venisse applicata la legge del taglione, la giustizia perderebbe legittimità, essendosi abbassata al livello dei condannati.

Rispondo: Sono perfettamente d'accordo....se ad uccidere è lo stato è lecito e quindi ci si abbassa allo stesso ruolo di assassini.La vita umana è sacra: Se si mette in dubbio tale principio allora è tutto lecito,anche girare armati e fare secco il primo prepotente che ci taglia la strada.Poi dicono che siamo esseri "razionali":Ma gli animali non hanno i plotoni di esecuzione.......e per finire sono stufa di leggere fregnacce da gente che ha la testa solo per dividere le orecchie...

nevias63 nevias63 11/12/2008 ore 16.54.04
segnala

(Nessuno)RE: PENA DI MORTE

A Liuu che il 11/12/2008 14.01.56 ha scritto:
A Sunshine1988 che il 11/12/2008 13.36.20 ha scritto:
La giustizia, almeno teoricamente, si dovrebbe porre al di sopra dei crimini dell'uomo, altrimenti non sarebbe più tale. Se si condanna a morte un uomo perchè, ad esempio, ha ucciso qualcuno, lo stato compirebbe lo stesso crimine per cui ha emesso la condanna. Mi spiego meglio: se un uomo commette un omicidio, allora viene condannato a prescindere dal fatto che l'ucciso sia stata una persona integerrima o un pazzo assassino; al limite potrà avere delle attenuanti nel secondo caso (vendetta personale,...), ma la condanna c'è. Lo stesso è per lo stato. Se venisse applicata la legge del taglione, la giustizia perderebbe legittimità, essendosi abbassata al livello dei condannati.

Rispondo: Sono perfettamente d'accordo....se ad uccidere è lo stato è lecito e quindi ci si abbassa allo stesso ruolo di assassini.La vita umana è sacra: Se si mette in dubbio tale principio allora è tutto lecito,anche girare armati e fare secco il primo prepotente che ci taglia la strada.Poi dicono che siamo esseri "razionali":Ma gli animali non hanno i plotoni di esecuzione.......e per finire sono stufa di leggere fregnacce da gente che ha la testa solo per dividere le orecchie...


Rispondo: KI E' D'ACCORDO CON LA PENA DI MORTE NON HA OFFESO.....ci si può parlare anke senza offendere rispettando le opinioni altrui.....tutti siamo capaci di offendere, SE SI E' STUFI DI LEGGERE LE FREGNACCE basta ignorarle...e poi tutti diciamo fregnacce.......il famoso detto è: le opinioni sono come le palle...ognuno ha le proprie...

TUTTI ABBIAMO LA TESTA X DIVIDERE LE ORECCHIE.. in mezzo però c'è una cosa pappolosa ke si chiama cervello, ed è con quello ke bisogna ragionare a meno ke non sia ancora in rodaggio.....

Io kiederei alla povera GIovanna di Roma cosa ha provato mentre quella bestia la inc.. :cens...NON chiudiamo gli :neteye :neteye....i particolari CI SONO.....IO KIEDEREI A LEI SE E' D'ACCORDO con la pena di morte...in quel caso ecco MI TAPPO LA BOCCA xkè parlerebbe KI PUO' GIUDICARE......i morti non parlano.....i vivi dicono fregnacce......quanti personaggi hanno messo in galera ke poi usciti hanno rifatto le stesse cose........il PAPA' di TOMMASO HA IL CUORE DEVASTATO DAL DOLORE........va bene niente pena di morte.......

Nessuno si cerca le sfighe x strada....potrebbe capitare a kiunque di incontrare un depravato assassino...la delinquenza ora non è un semplice scippo......ora è: ti ammazzo per DIECI EURO.......bisognerebbe andare a monte del problema x risolverlo, se prima avevamo cinque assassini ora CI SIAMO EVOLUTI ne abbiamo 50....forse la gente come me d'accordo con la pena di morte ragiona con il cervello pappoloso e con il :cuore......

sono d'accordo con ........M40ALprov e con marla100........................



sbloss sbloss 11/12/2008 ore 20.14.49 Ultimi messaggi
segnala

ArrabbiatoRE: PENA DI MORTE

la maggior parte ke dice ke nn è d'accordo cn la pena di morte dice così sl xkè a lui fortunatamente nn è successo nulla....ma vorrei vedere queste persone quando gli arriva una notizia del genere:hanno ucciso i tuoi genitori per 200€ o altro....per me queste persone nn si rendono conto del dolore.....già è immenso se una persona muore per malattia proviamo ad immaginarci se la vita gli viene tolta per mano di altre persone....io credo che se se li trovassero davanti li ucciderebbero cn le loro mani....l'istinto è uno solo fare del male a chi ci ha portato via la persona amata.....o almeno per coloro ke hanno più autocontrollo sputargli in faccia per umiliarli davanti a tutti.....cmq tutti quelli ke sn in carcere vivono alle spalle della comunità xkè da mattina a sera nn fanno niente.....le carceci sn diventate hotel di lusso dove al gg per ogni detenuto sa paga in media 1000 e passa €.....ma vi sembra giusta una cosa del genere??????????per coloro ke hanno commesso un reato così grave il meglio sarebbe la pena di morte....o se no l'ergastolo però cn i lavori forzati per guadagnarsi un pezzo di pane e un goccio d'acqua al gg.........o se no cm avevano già detto cioè mollarli in mezzo agli altri detenuti.....CIOè LA LEGGE DEL CARCERE......a farci giustizia nn saremo noi ma qualcun altro che la farà per noi.....tanto ai telegiornali dicono o ke è caduto dal letto o ke si è impiccata oppure si parla d'infarto.....ciao
MArco85TV MArco85TV 11/12/2008 ore 20.37.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PENA DI MORTE

per certi casi subito la PENA DI MORTE...oppure lasciare il condannato alla famiglia che ha rovinato e possono fare quello che vogliono..
Enzipped Enzipped 11/12/2008 ore 21.16.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PENA DI MORTE

Cosa frena l'essere umano ad agire per vendetta?

il carattere in certi casi, indubbiamente..in molti non vogliono macchiarsi dello stesso crimine dell'assassino..

ma per gli altri, per chi vorrebbe prendere una pistola e farsi giustizia sommaria, l'unico motivo che li frena dal farlo è che una volta compiuto l'atto verrebbero condannati a subire la stessa pena che l'assassino non ha scontato! con la certezza di scontarla però!!

Sono d'accordo con BK, siamo all'assurdo (e parlo dell'italia)..ormai chi uccide e commette reati è più tutelato della vittima! Un colpo in testa e una fossa da qualche parte possono ben fare i conti con la propria coscienza, se l'entità del torto subito è il massacro della propria famiglia!
me4you me4you 11/12/2008 ore 22.33.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PENA DI MORTE

A Liuu che il 11/12/2008 14.01.56 ha scritto:
A Sunshine1988 che il 11/12/2008 13.36.20 ha scritto:
La giustizia, almeno teoricamente, si dovrebbe porre al di sopra dei crimini dell'uomo, altrimenti non sarebbe più tale. Se si condanna a morte un uomo perchè, ad esempio, ha ucciso qualcuno, lo stato compirebbe lo stesso crimine per cui ha emesso la condanna. Mi spiego meglio: se un uomo commette un omicidio, allora viene condannato a prescindere dal fatto che l'ucciso sia stata una persona integerrima o un pazzo assassino; al limite potrà avere delle attenuanti nel secondo caso (vendetta personale,...), ma la condanna c'è. Lo stesso è per lo stato. Se venisse applicata la legge del taglione, la giustizia perderebbe legittimità, essendosi abbassata al livello dei condannati.

Rispondo: Sono perfettamente d'accordo....se ad uccidere è lo stato è lecito e quindi ci si abbassa allo stesso ruolo di assassini.La vita umana è sacra: Se si mette in dubbio tale principio allora è tutto lecito,anche girare armati e fare secco il primo prepotente che ci taglia la strada.Poi dicono che siamo esseri "razionali":Ma gli animali non hanno i plotoni di esecuzione.......e per finire sono stufa di leggere fregnacce da gente che ha la testa solo per dividere le orecchie...


Rispondo: e allora non leggere! w la pena di morte!
Ashram1978 Ashram1978 11/12/2008 ore 23.04.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PENA DI MORTE

non credo che la pena di morte sia un deterrente valido.

non sono a favore, se non in alcuni casi, per i pedofili e per quelli che godono delle sofferenze altrui.

per quest soggetti non riesco a trovare giustificazioni validi sul continuare a farli vivere.
LemonSodaJuice LemonSodaJuice 11/12/2008 ore 23.37.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PENA DI MORTE

Per me la pena di morte è quasi "troppo poco"

Bisognerebbe mandare i colpevoli ai lavori forzati, tipo a pulire i bagni negli autogrill o altri lavoracci simili...
josser josser 11/12/2008 ore 23.53.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PENA DI MORTE


19m80 ha scritto : ma cosa dovrebbe placare la pena di morte? Te lo dico io , serve a far sentire moralmente risarciti i famigliari che hanno perso qualcuno per la depravazione e la delinquenza di qualcuno che non ha nessun rispetto per la vita altrui , quindi la società non deve averne per quella del delinquente .

Ti dirò di più , se dipendesse da me , incatenerei il colpevole nudo ad una colonna , in un piazzale di qualche caserma , in piena riservatezza , senza clamori , come gesù nel film la passione di cristo e armerei la mano dei parenti della vittima con dei flagelli , come quelli del film , e poi la pena la deciderebbero loro , se gli basta vederlo massacrato ma vivo , oppure se lo vogliono fare a pezzi a frustate , l' importante è che escano da quel piazzale con la soddisfazione nel cuore di essersi fatti giustizia da soli , per una volta protetti dallo stato

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.