Fatti del giorno

Fatti del giorno

Fatti di cronaca, costume e società. Ne parlano TG e giornali... discutiamone insieme.

amicotuo913 13/02/2021 ore 19.37.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Giro di affari di alcune categorie produttive

le perdite potenziali previste in ambito covid sono ( dati reperiti in rete), così quantificabili:
- Matrimoni, abiti, pranzi, accessori, (83.000 aziende): stimati 40 MLD; atttività sportive: stimati 25 MLD; Ristorazione, (336.000 imprese): stimati 86 MLD; Agenzie di viaggio, (2.911 operatori): circa 2 MLD; Cinematografi e catena collegata, (2.000 aziende): circa 4 MLD. C'è altro, ma basta questo per lo scopo del post.
Nota: se i valori di cui sopra sono giusti, si deduce che queste attività hanno contribuito per il 10 % circa al PIL del 2019.
Il fatto è che leggendo di queste cifre mi sorge spontanea una domanda...ma non è che molta parte della nostra economia sia fondata su attività ...per così dire un pò fragili? Sia chiaro, non dico che tutti gli operatori nei settori suindicati dovessero andare a lavorare in miniera, ma se negli anni 70-80 i nostri governanti avessero impostato lavori pubblici mirati a costruire scuole, ponti, strade, ospedali, opere varie di consolidamento del territorio etc., nonché fornito le massime agevolazioni alle aziende (il che avrebbe sposato benissimo la nostra capacità di trasformazione delle materie prime importate), forse le persone avrebbero potuto “scegliere” di andare a lavorare in quei cantieri ed in quelle fabbriche, invece di essere “obbligate” ad inventarsi baristi, ristoratori, operatori turistici o agenti immobiliari. Questo lo dico perché, parlando di attività varie con diverse persone, mi sono sentito RIPETERE che “ho aperto l’attività perché non c’era altro da fare”...così in città, quartieri e paesi si sono sviluppate queste attività in numero sorprendente.
Ovviamente anche la mentalità di quel tempo, col relativo concetto di "diploma = ufficio = vita migliore" sarebbe dovuto cambiare, magari grazie ad opportune indicazioni e/o direttive “dall’alto”; personalmente non vedo perché non possa esistere un diploma quinquennale mirato al lavoro manuale effettuato in condizioni corrette e sicure.
So bene che scrivendo questo potrei attirarmi insulti e anatemi da molti, pertanto preciso che non intendo i cantieri pubblici o le fabbriche come unica e sola attività; la libera iniziativa poteva restare in piena disponibilità, come è sempre stato, solo che ci sarebbe stata una scelta ...e forse ora avremmo una nazione con strutture operative più complete e capillari, territorialmente meno fragile (quanto sono costati negli ultimi 40 anni crolli, dissesti interruzioni ai servizi etc.etc.?) e forse con attività meno aleatorie.
8610398
le perdite potenziali previste in ambito covid sono ( dati reperiti in rete), così quantificabili: - Matrimoni, abiti, pranzi,...
Discussione
13/02/2021 19.37.31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
pesce.lesso 13/02/2021 ore 21.33.00 Ultimi messaggi
marianute marianute 16/02/2021 ore 09.51.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

Aggiungo che i numerosissimi posti "politici" piazzati da tutte le parti, mano a mano che il tempo passava si sono rivelati ingombranti sotto ogni profilo. Ora che la cinghia si stringe, è un casino disfarsene. Tra l'altro, ha abituato parte della popolazione ad un rilassamento poco dignitoso. Ecco, così mi espongo a fianco di pesce.lesso. Finiamo tutti e due in padella. :amen
amicotuo913 amicotuo913 21/02/2021 ore 18.13.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

Il fatto è che nessun politico di nessuna corrente ammette gli errori o le carenze da questa dimostrate...tutti a sentirli parlare per il futuro, sembrano perfetti...e lo sono, a parole.
Ed i sostenitori di ogni corrente, tutti ad ascoltare i loro politici di spicco, ed a bere, bere, bere!
C'è però la funzione dell'opposizione, che dovrebbe essere fondamentale per "contenere" e dare indicazioni....vi sembra che nei decenni trascorsi sia servita?
63Gentile 63Gentile 22/02/2021 ore 17.14.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

@amicotuo913 : quindi se ho ben capito mio figlio non doveva fare l'ingegnere informatico e ancora meno mia figlia doveva fare la cuoca, bisognava fare i manovali....
amicotuo913 amicotuo913 23/02/2021 ore 16.07.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

@63Gentile :
La tua osservazione richiede una lunga risposta.
1) Ritengo che si vivrebbe meglio se tutti fossimo laureati, (equiparando concettualmente la parola laurea a cultura e quindi leggendo la frase come " se tutti fossimo colti".
2)Tu scrivi "bisognava". Questo non è corretto, perchè io non ho scritto che tutti avrebbero dovuto fare gli operai...bensì:" che ci sarebbe stata una scelta "
3) in riferimento al prec. punto 1 lasciami poi dire che già una laurea od un diploma sono una soddisfazione "di per sè", quindi vale senz'altro la pena di prenderli e se un laureato od un diplomato sono poi contenti di andare a fare l'operaio...và benissimo.
4)A mio avviso però, nella mentalità corrente, un titolo di studio è finalizzato ad avere un futuro più agiato, più rappresentativo, meno impegnativo fisicamente ed in linea di massima da svolgere in ambiente protetto e confortevole: laboratoiri, uffici etc.
5)Poichè quanto detto al punto 4 è del tutto umano, lecito e perseguibile c'è da chiedersi chi farà l'operaio e come faranno le fabbriche, le imprese, le attività commerciali e quanto altro ad andare avanti, se tutti fossero laureati. Bè, una risposta potrebbe essere che i posti da operai, autisti, ferrovieri, contadini, marinai etc.etc. restano automaticamente a disposizione degli incapaci, degli stupidoni, degli ottusi...insomma, di tutte le persone di serie b.
6) Comunque... se ti dicessi che molti si iscrivono all'università perchè non trovano nessun tipo di lavoro? E se ti dicessi che molti poi si trovano sì laureati, ma che devono accontentarsi di fare i fattorini o i rider (ed ammesso che si accontentino saranno sempre e giustamente delle persone scontente) E se ti dicessi che abbiamo centinaia di avvocati che non riescono a piantare un chiodo perchè non ci sono cause per tutti? ...Potrei continuare, ma questi esempi bastano.
Nel post di apertura ho scritto:" personalmente non vedo perché non possa esistere un diploma quinquennale mirato al lavoro manuale effettuato in condizioni corrette e sicure."; su questo ci sono obiezioni? Ammesso che si possa scegliere tra fabbriche, negozi, uffici etc. nel presupposto che ci siano reali possibilità di lavoro in questi settori?
63Gentile 63Gentile 24/02/2021 ore 19.29.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

@amicotuo913 : per carità nessuna obiezione, ognuno la pensa a modo suo buona serata
amicotuo913 amicotuo913 25/02/2021 ore 16.06.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

@63Gentile :
Hemm...non intendevo irritare nessuno, ho solo inteso esporre alcune situazioni e condizioni che a mio avviso sono reali.
Il fatto è che i problemi andrebbero risolti rimuovendo le cause che li generano.
Purtroppo è cosa molto difficile da realizzare in tempi brevi; però, se non si inizia mai......
63Gentile 63Gentile 25/02/2021 ore 18.28.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

@amicotuo913 : francamente in una chat cosìscadente non vedo perchè dovrei irritarmi , piuttosto mi piacerebbe sapere cosa fanno i chatters mentre mio marito manda avanti la "baracca"
amicotuo913 amicotuo913 25/02/2021 ore 19.00.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

@63Gentile :
Bè, non sono in accordo col concetto di scadente; qui c'è del bello e del brutto, come in ogni luogo; possiamo solo filtrare il brutto e tenere il buono...e magari cercare di contribuire con qualche cosa di interessante.
In un forum non sono neppure necessarie infinite persone, ne bastano cinque o sei per renderlo piacevole e, per quanto possibile, costruttivo; volendo entrare e scrivere il tempo si trova sempre.
Nel frattempo, visto che tu sei una delle poche persone che hanno letto e partecipato, perchè non mi dai risposte un poco più precise in merito almeno a qualcuno dei punti da me elencati?
Un saluto
Peltier14 Peltier14 26/02/2021 ore 22.32.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

@amicotuo913 scrive:
qui c'è del bello e del brutto, come in ogni luogo; possiamo solo filtrare il brutto e tenere il buono...

Per tranquillizzarmi dovresti fare tu da filtro. Te la senti?
amicotuo913 amicotuo913 27/02/2021 ore 13.48.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

@Peltier14 :
Hemm, hai ragione, intendevo dire ...ma forse era meglio specificarlo, "a livello personale", perchè pensare di farlo in senso assoluto sarebbe una presunzione; invece mi sembra normale che ognuno "filtri" a seconda dele sue personali esigenze.
Comunque invito anche te a dare una risposta almeno a qualcuno dei punti da me elencati.
Peltier14 Peltier14 27/02/2021 ore 23.24.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

@amicotuo913 : Mi inviti a esprimere la mia? Non so' a quanti fara' piacere poiche' dovro' toccare quelli che si chiamano ''interessi personali'' ai quali ogni persona e' succube e pesantemente legata fino allo spasimo. Se ognuno di noi facesse capolino da quel ''baccello'' nel quale e' relegato e condizionato per l'intera esistenza ,potrebbe forse risvegliarsi da quella NARCOSI nella quale i precetti e le regole sociali di ogni Stato ci hanno relegato. A sentire gli esperti in Politica e Finanza i problemi che regolano le societa' moderne sono oggi fortemente complessi. E' assolutamente vero,ma cio' e' stato il frutto di scelte disumane e scellerate ,anche se devo ammettere che rispecchiano fedelmente il profilo morale medio di un essere umano. Ma torniamo al discorso da te posto. Una Societa' di individui e' fatta di beni da possedere e servizi di cui godere. Una tale condizione spingera' ognuno ad averne il piu' possibile attraverso lo strumento mediatore , il Denaro. Tanto denaro = tanti beni e tanti servizi di cui GODERE. La produzione di questi beni e servizi e' ottenuta attraverso quello che noi chiamiamo LAVORO. L'architettura e' ben congegnata e dovrebbe funzionare a regime autoalimentandosi. Ma c'e' una distonia. Il lavoro di fatto non c'e' per tutti i componenti di una societa'. L'uomo sperimenta la Disoccupazione. Una tale condizione e' fortemente discriminante, ponendo al margine del meccanismo ,con tutte le conseguenze, chi ne e' affetto. Ma c'e' di piu'. I posti di lavoro che si generano sono di due classi fondamentali: quelli con lo stipendio fisso e garantito e quelli degli autonomi che dovrebbero generare uno stipendio mensile. Sicche' stipendi fissi e garantiti per una parte(ad appannaggio degli amici degli amici) ed ''esperimenti'' per guadagnare dall'altra. Una Societa' siffatta e' evidentemente la sede di un conflitto permanente che crea instabilita' ed a volte genera lavori bizzarri tentati dai piu' audaci. La soluzione di un ''guasto'' cosi profondo ed ingiusto la intuite facilmente , ma avrebbe delle ricadute su quella classe di privilegiati che non intende rinunciare minimamente a quel GODIMENTO PERSONALE derivante dal possesso di quei beni e servizi di cui si parlava. Tanto poi con un'opera buona ed un po' di elemosina si puo' anche tacitare la propria coscienza. Ma queste argomentazioni infastidiscono molti ,non diffondetele.
amicotuo913 amicotuo913 28/02/2021 ore 11.20.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

@Peltier14 :
La tua risposta è interessante, ma si limita ad una fotografia generica della società, con i suoi pregi e difetti. A me però interesserebbero risposte precise sui punti che ho esposto. Essi sono numerati, quindi non dovrebbe esserci problema per una risposta punto per punto e per l'appunto "puntuale"....gioco di parole a parte.
vanessa60 vanessa60 08/03/2021 ore 20.49.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

Mia madre diceva :" Chi nun' accatt' e nu' venn' , nun' sagl' e nu' scenn'." traduzione
" Chi non compra e non vende non sale e non scende."
Oggi, non ora chiaramente, si esce , si va a mangiare la pizza, al ristorante, alle sale gioco,
è normale, x chi se lo può permettere, ma quante persone che vivono con uno stipendio
devono tirare la cinghia per arrivare a fine mese. certo ci sono i figli di papà che possono, ma altri figli se ci vanno è perchè sono i genitori che fanno i sacrifici x loro.
Comunque sono sempre gli operai o impiegati che vivono con un solo stipendio.
Mentre altre categorie si può allargare la cinghia. questo è il mio punto di vista.
Riguardo allo studio ,penso che tutti devono studiare per una cultura generale, ma non tutti
possono fare i professionisti, bisogna avere la voglia e la di studiare , la fortuna, e diciamolo anke la raccomandazione. Certo ci sono le eccezioni .
AUGURI X CHI LO MERITA :kissy
amicotuo913 amicotuo913 11/03/2021 ore 01.52.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

@vanessa60 scrive:
Comunque sono sempre gli operai o impiegati che vivono con un solo stipendio.
Mentre altre categorie si può allargare la cinghia. questo è il mio punto di vista.
Riguardo allo studio ,penso che tutti devono studiare per una cultura generale, ma non tutti
possono fare i professionisti, bisogna avere la voglia e la (possibilità?)di studiare , la fortuna....

Ecco, vedi? Quando sopra ho scritto che è una cosa lecita e normale desiderare una vita migliore, intendevo dire che quindi è logica la rincorsa al "titolo di studio" nell'ottica anche soltanto di un miglioramento economico, ma questo si scontra ovviamente con la tua ultima frase, che è una triste reltà. Come uscirne? Bè, parecchie strade sono state battute, da filosofi, economisti, pensatori etc....ma la realtà è che dopo anni e decenni e secoli siamo ancora divisi in strati ...e poco si è risolto, anche se un miglioramento per le classi più umili c'è sicuramente stato.
Peltier14 Peltier14 17/03/2021 ore 15.41.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

@amicotuo913 scrive:
ma si limita ad una fotografia generica della società,

Quella che tu chiami ''Fotografia Generica della Societa'' e' poggiata su quelli che si chiamano PRINCIPI. Essi dovrebbero sempre regolare ed ispirare una Societa' costituita da individui. Tutti i punti da te menzionati dovrebbero rispettare ed accordarsi ai PRINCIPI che sono a monte di tutto. I meccanismi su in che modo li attui dipendono dall'abilita' di chi se ne occupa,ma sono solo ''tecnicismi'che non mi appassionano affatto. Poiche' alla fine, e' la ricaduta che ogni azione/decisione comporta. La Verita' ahime' e' un'altra! La verita' e' che oggi questi Principi ispiratori sono coscientemente ignorati per scelta Etica e cio' che resta sono solo una pletore di ''Tecnicismi'' inutili ed ipocriti ,basati solo su piccoli interessi di pochi. Dedicarsi al ''Fare'' se esso non ha in se' un Principio che lo trascende e' una bestemmia ,pura espressione della vera Poverta' di questa Societa'.
63Gentile 63Gentile 26/03/2021 ore 00.46.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

@amicotuo913 : quando parlo di chat scadenti mi riferisco al fatto che in dieci minuti vengo contattata da 20 persone che vogliono tutto fuorchè discutere
amicotuo913 amicotuo913 02/04/2021 ore 00.45.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

@63Gentile :
Ciao...scusa il ritardo nella risposta, ma sono entrato in giorni di affanno per svariati motivi (di cui non è il caso di parlarne in pubblico) e solo ora ne stò uscendo....
Dai, che anche essere contattata da molte persone che chiedono di tutto ( quel "tutto" potrebbe essere e definito da altra parola..forse) fà parte del "gioco" della rete...se trovi la maniera di non pensarci e scrollarteli via, qualcuno con cui parlare resterà senz'altro...e magari ne potrebbe uscire un qualche discorso interessante.
amicotuo913 amicotuo913 02/04/2021 ore 01.07.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Giro di affari di alcune categorie produttive

@Peltier14 scrive:
Poiche' alla fine, e' la ricaduta che ogni azione/decisione comporta. La Verita' ahime' e' un'altra! La verita' e' che oggi questi Principi ispiratori sono coscientemente ignorati per scelta Etica e cio' che resta sono solo una pletore di ''Tecnicismi'' inutili ed ipocriti ,basati solo su piccoli interessi di pochi.

Riporto solo le frasi che mi interessano di più e che posso anche condividere, ma devi riconoscere che all'atto pratico non è molto importante, anche se fortemente auspicabile, che una società si muova solo sui principi etici elevati. Ho scritto che "sarebbe fortemente auspicabile" e questo credo sgombri il campo da errate interpretazioni del mio scritto, perchè in pari sostengo che sono i risultati che contano, anche se questi sono ottenuti "per gentile concessione" di pochi o perchè i miglioramenti sociali sono strumenti per consolidare il loro potere. In altri termini sostengo che il progresso sociale c'è ed è costruito volta per volta,rosicchiando qualcosa qui e qualcosa là, ad ogni occasione, lentamente, tra alti e bassi e se un tecnicismo o due o tre hanno comuunque portato un vantaggio, ben vengano. La cosa importante è che la linea media del grafico sia in salita e questo credo che sia indiscutibile, se guardiamo la storia sociale ed economica dell'ultimo secolo.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.