I problemi giovanili

I problemi giovanili

Dalla droga alla depressione, dall'anoressia all'ansia...parliamone e troviamo una soluzione.

Emma.Pomodoro Emma.Pomodoro 04/07/2008 ore 16.06.30
segnala

(Nessuno)RE: Il fascino

A infiniti che il 04/07/2008 16.01.33 ha scritto:
Si, charme, è inteso come un associazione delle due cose...

chi ha charme, è di conseguenza bello, non trovi ?

anzi, ti dirò, chi ha charme,
oltre ad essere anche bello,
è persino piu persuasivo di chi è molto bello

Rispondo:

Secondo me, non si può propriamente parlare di bellezza quanto di godimento estetico trasmesso dalla persona che ha fascino. Nel senso che non la diresti bella, ma intellettualmente (e, solo a un livello successivo, fisicamente) conturbante. Ma quindi il fascino è funzionale alla bellezza o viceversa?


Emma.Pomodoro Emma.Pomodoro 04/07/2008 ore 16.08.12
segnala

(Nessuno)RE: Il fascino

A Giovanni.XXI che il 04/07/2008 16.01.36 ha scritto:
A Emma.Pomodoro che il 04/07/2008 15.55.03 ha scritto:
A Giovanni.XXI che il 04/07/2008 15.51.41 ha scritto:

Non voglio annoiare tutti parlando nuovamente di bellezza. Per quanto riguarda il fascino, penso semplicemente sia lo spirito delle persone di genio. Tuttavia a volte si tira in ballo il fascino per non offendere troppo le persone brutte, dicendo cose come: non è bella ma ha fascino.

Rispondo:

E il genio come lo definiresti?

Rispondo:

Qui il discorso si fa più complicato, penso non lo si possa definire facilmente a parole.

Il problema è questo: può esistere una persona di genio non bella?

Escluderei a priori le persone brutte: per il senso di tristezza che trasmettono non possono essere definite persone di genio.

Il problema resta quindi per quelle persone nè brutte nè belle...

Rispondo:

Non so se essere d'accordo con te, sai? D'Annunzio era un uomo di genio eppure esteticamente molto sgradevole. Si lega al discorso che ho fatto in risposta a infiniti.
Emma.Pomodoro Emma.Pomodoro 04/07/2008 ore 16.11.36
segnala

(Nessuno)RE: Il fascino

A mo.vengo che il 04/07/2008 16.02.18 ha scritto:

Rispondo: in questo momento penso solo a come deve essere fasticoso uscire una sera con te :haha


Rispondo:

Se esco con un uomo deve essere alla mia altezza. Se non lo è, adotto il piano B: vocabolario comprensibile all'italiano medio, discorsi da bar, risata ad ogni battuta che fa, giusto per non rovinarmi la serata a spiegargli perché lo ritengo un idiota (tanto non capirebbe). Dopodiché, addio. Meglio sola che male accompagnata.

Poi Dario è dieci volte più faticoso di me, te lo assicuro. Infatti se usciamo in gruppo lascio il fardello a qualcun altro.
Giovanni.XXI Giovanni.XXI 04/07/2008 ore 16.16.54
segnala

(Nessuno)RE: Il fascino

A Emma.Pomodoro che il 04/07/2008 16.06.30 ha scritto:
A infiniti che il 04/07/2008 16.01.33 ha scritto:
Si, charme, è inteso come un associazione delle due cose...

chi ha charme, è di conseguenza bello, non trovi ?

anzi, ti dirò, chi ha charme,
oltre ad essere anche bello,
è persino piu persuasivo di chi è molto bello

Rispondo:

Secondo me, non si può propriamente parlare di bellezza quanto di godimento estetico trasmesso dalla persona che ha fascino. Nel senso che non la diresti bella, ma intellettualmente (e, solo a un livello successivo, fisicamente) conturbante. Ma quindi il fascino è funzionale alla bellezza o viceversa?



Rispondo:

Il problema è che sembrerebbe contro natura prendere in considerazione prima quello che si vede dopo. Se quello che ci si presenta per primo (l'aspetto fisico) è un muro (bruttezza) come possiamo vedere oltre (bellezza interiore)?

Se invece quello che ci si presenta per primo è, diciamo, una folta siepe (il caso dei nè belli nè brutti) attraveso la quale è comunque possibile vedere oltre, allora è possibile iniziare a considerare altri aspetti della persona.

(Naturalmente, si deve considerare il caso dei belli come il caso di massima trasparenza...e non è detto che dietro questa trasparenza ci sia la bellezza interiore, potrebbe anche non esserci che squallore...ma sicuramente quello che c'è viene notato subito....perchè appunto non ha nè muri ne siepi a nasconderlo)
alhazeno alhazeno 04/07/2008 ore 16.17.44
segnala

(Nessuno)RE: Il fascino

A Emma.Pomodoro che il 04/07/2008 15.18.27 ha scritto:

Ieri sono uscita con il mio amichetto Dario, che è un giovanotto molto sagace e brillante.

Tra le altre cose, abbiamo disquisito sui concetti di fascino e bellezza.

Lui asseriva che il fascino risiede nell'incompiutezza e nel divenire, mentre la bellezza è un concetto fermo, statico, maturo.

Voi che ne pensate, miei piccoli amici, esteti e non?

Rispondo: penso che hai un amico(?) sagace e brillante,appunto.lo quoto.
infiniti infiniti 04/07/2008 ore 16.19.49
segnala

(Nessuno)RE: Il fascino

Non era D'Annunzio che si faceva i pompini da solo?


Emma.Pomodoro Emma.Pomodoro 04/07/2008 ore 16.21.02
segnala

(Nessuno)RE: Il fascino


Può essere valido ove la conoscenza sia superficiale. Ma quando non lo è, non credo che la bruttezza sia un muro insormontabile. Inoltre, se un brutto ha fascino, lo si dovrebbe percepire quasi immediatamente.
Burian87 Burian87 04/07/2008 ore 16.25.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il fascino

A Emma.Pomodoro che il 04/07/2008 15.18.27 ha scritto:

Ieri sono uscita con il mio amichetto Dario, che è un giovanotto molto sagace e brillante.

Tra le altre cose, abbiamo disquisito sui concetti di fascino e bellezza.

Lui asseriva che il fascino risiede nell'incompiutezza e nel divenire, mentre la bellezza è un concetto fermo, statico, maturo.

Voi che ne pensate, miei piccoli amici, esteti e non?

Rispondo: Ha detto una cosa banale e risaputa. Come la differenza tra perfezione e genialità.

Cmq dal titolo pensavo fosse un post dedicato a me8-)
Emma.Pomodoro Emma.Pomodoro 04/07/2008 ore 16.28.49
segnala

(Nessuno)RE: Il fascino

A Burian87 che il 04/07/2008 16.25.04 ha scritto:
A Emma.Pomodoro che il 04/07/2008 15.18.27 ha scritto:

Ieri sono uscita con il mio amichetto Dario, che è un giovanotto molto sagace e brillante.

Tra le altre cose, abbiamo disquisito sui concetti di fascino e bellezza.

Lui asseriva che il fascino risiede nell'incompiutezza e nel divenire, mentre la bellezza è un concetto fermo, statico, maturo.

Voi che ne pensate, miei piccoli amici, esteti e non?

Rispondo: Ha detto una cosa banale e risaputa. Come la differenza tra perfezione e genialità.

Cmq dal titolo pensavo fosse un post dedicato a me8-)

Rispondo:

Mah, lui la buttava su un discorso alla Nabokov. Non mi sono mai interrogata su un ipotetico nesso tra perfezione e genialità.
Emma.Pomodoro Emma.Pomodoro 04/07/2008 ore 16.29.30
segnala

(Nessuno)RE: Il fascino

A infiniti che il 04/07/2008 16.19.49 ha scritto:
Non era D'Annunzio che si faceva i pompini da solo?



Rispondo:

Io so solo che era coprofago e che gli piaceva la donna completamente depilata nelle zone intime.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.