I problemi giovanili

I problemi giovanili

Dalla droga alla depressione, dall'anoressia all'ansia...parliamone e troviamo una soluzione.

kossy77 kossy77 03/01/2009 ore 02.55.53
segnala

(Nessuno)RE: manie compulsive

A LoCAr che il 03/01/2009 0.47.08 ha scritto:
A sandermat che il 02/01/2009 21.24.21 ha scritto:
mah te hai qualche amico così?

Rispondo: no chiedevo solo per curiosita',ho letto degli articoli a riguardo e volevo sapere un po' di pareri

Rispondo: ti fai troppe seghe :ok
nightingale nightingale 03/01/2009 ore 12.58.33
segnala

(Nessuno)RE: manie compulsive

A Laurence che il 03/01/2009 0.31.37 ha scritto:

Ho letto le risposte che sono state scritte da alcuni e le trovo immature ed egoiste: io ho un figlio che soffre da anni di questi problemi , che dopo una fase acuta nella quale era fuggito da casa ha acconsentito a cercare di curarsi ma questo non è servito al punto che gli effetti collaterali lo hanno indotto a smettere e vive adesso la sua povera vita senza amici e quasi chiuso in casa, in compagnia della sua depressione e della sua fobia sociale. Lasciate che vi dica che solo i ragazzi più sensibili, più intelligenti e forse più fragili soffrono di questi problemi..il mio è sempre stato ed è tutt'ora un ragazzo intellettualmente superiore alla media ma quella sua aura di negatività che lo circonda e che è nettamente percepibile dagli altri lo isola nel suo impenetrabile bozzolo che egli e noi tutti non riusciamo a rompere.

Prego i lettori di avvicinarsi a questi problemi con grande umiltà e di evitare di dare dei giudizi avventati propri degli psicologhi dilettanti...e auguro loro soprattutto di non dover mai provare quel dolore e quello dei genitori di un ragazzo del genere. Buon anno a tutti.

Rispondo: Non so se ti riferisci a me, se fosse così mi dispiacerebbe molto perchè vorrebbe dire che non sono riuscita ad esprimermi come volevo. Con il mio post volevo solo sottolineare quanto sia difficile uscire da questi disturbi e soprattutto volevo sottolineare la gravità del problema. Purtroppo il motivo per cui ho deciso di scrivere in questo forum è perchè ne so qualcosa altrimenti non mi sarei permessa di dare un mio contributo alla riflessione. Anch'io sono stata una vittima di questa problematica. Il dolore che prova tuo figlio lo comprendo perfettamente e credo di non poter immaginare invece la tua sofferenza come quella che hanno provato i miei genitori: il sentimento di impotenza!!

E' un circolo vizioso di sensi di colpa tra l'altro. Il genitore che si sente responsabile e il figlio che non può fare nulla per poter mettere fine al problema assistendo al proprio deterioramento e alla disperazione del genitore!

Spero di non aver toccato dei tasti troppo dolorosi per te e spero di non averti offeso in nessun modo.
biancoenero93 biancoenero93 03/01/2009 ore 21.21.51 Ultimi messaggi

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.