I problemi giovanili

I problemi giovanili

Dalla droga alla depressione, dall'anoressia all'ansia...parliamone e troviamo una soluzione.

DisorderedGeometries DisorderedGeometries 20/06/2009 ore 16.24.30
segnala

(Nessuno)Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

?
jox1981 jox1981 20/06/2009 ore 16.36.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

bella domanda !!!!!!!!!cmq l' autostima si forma da piccoli, è la chiave x il successo

ecco le 10 regole x avere una buona autostima :

1) Agisci come se fossi già confidente in te stesso

La mancanza di autostima blocca l’azione. Ma l’azione è la fonte del successo. Se non hai stima di te stesso non agisci e di conseguenza non hai successo, la mancanza di successo abbassa il tuo livello di confidenza che ti blocca e…..

E’ questo che vuoi? Certamente no. Tutto ciò che devi fare è rompere il circolo vizioso. Non hai autostima? Agisci come se fossi sicuro di non fallire. Ti assicuro che, qualsiasi sia il risultato, il solo fatto di aver agito, rafforzerà la tua confidenza e ti sentirai pronto ad agire di nuovo e fino a raggiungere il successo.

2) Se l’hai fatto almeno una volta puoi farlo di nuovo

Ti sei mai sentito invincibile? Sicuro del successo? Pronto a sfidare il modo. Scommetto che più di una volta nella tua vita hai provato questa sensazione? Bene, come è andata? Probabilmente le tue sensazioni, il tuo stato d’animo, le tue emozioni ti hanno dato la forza per raggiungere il risultato desiderato. Può essere stato in occasione di un grande progetto che hai completato, potrebbe essere stato in una occasione banale come una partita a calcetto o a carte. Non importa in che occasione è successo. Quello che importa è che è successo. Perché quando credi di potercela fare ce la fai e quando credi il contrario non arrivi al risultato. Perché? Il successo o l’insuccesso dipende da te, da quello che credi in un dato momento. Quando devi fare qualcosa e sei preso dallo sconforto, ripensa a quel momento in cui eri nel pieno delle tue potenzialità. Pensa ai tuoi successi e così caricato agirai nel migliore dei modi.

3) I tuoi standard di riferimento non sono gli altri, sei tu stesso quando sei al meglio

Se è vero che può essere utile ispirarsi a qualcuno che rappresenta il punto di arrivo e su cui “modellarti” ricordati che qualsiasi modello deve essere adattato a te stesso. Tu sei unico. Non devi “scimmiottare” ma ispirarti agli altri sfruttando le tue peculiarità. Tu riesci a percepire ciò che puoi diventare. Quello è il livello a cui puntare. Ogni volta che raggiungerai una tappa del tuo percorso sentirai di poter andare oltre. Allora potrai fissare ad un livello più alto il tuo standard. Il miglioramento personale è un processo graduale e continuo.

4) Tu sei l’unico giudice di te stesso

Se sei alla continua ricerca dell’approvazione degli altri allora il tuo comportamento sarà condizionato dalla paura di sbagliare. Liberandoti dell’ansia dall’essere perfetto e consentendo a te stesso di sbagliare, agendo liberamente e senza condizionamenti esterni, sprigionerai l’autostima e la sicurezza in te stesso. Se sei condizionato dall’approvazione degli altri ad ogni piccolo errore la tua autostima si abbassa così come la tua voglia di agire. Se tu detieni il controllo, anche se l’approvazione degli altri viene a mancare tu puoi far leva sulla tua soddisfazione per aver agito, per aver tentato, e indipendentemente dai primi risultati, conserverai la capacità di reagire e volgere l’azione verso i risultati voluti. L’errore comune è quello di far dipendere la propria autostima più da quello che tu pensi che gli altri pensano di te piuttosto che dal vero giudizio degli altri su di te.

5) Fai leva sui tuoi punti di forza e anche… sui tuoi punti deboli

Non hai bisogno di essere diverso da quello che sei. Se forzi te stesso fuori dalla tua persona non ti sentirai a tuo agio, non agirai al meglio delle tue possibilità. Gli altri si percepiranno una mancanza di naturalità. Sii te stesso. Anziché forzare te stesso ad essere diverso prova piuttosto ad essere ancora di più te stesso. Pensa in quale contesto quelli che oggi consideri i tuoi punti deboli possano risultare delle potenzialità e con questa consapevolezza agisci.

6) Per tendere alla perfezione devi saper convivere con i tuoi difetti

Se vuoi avere successo devi saper convivere con la possibilità di non avere successo. Vuoi sapere come si fa a non fallire? Aprendosi alla possibilità di fallire un certo numero di volte. Mettendoti nelle condizioni di poter sopportare e superare il fallimento. Per prima cosa metti Se metti in conto l’insuccesso, poi fai tutto il possibile per prevenirlo e superarlo. Qualsiasi cosa vale la pena fare, vale la pena farlo male all’inizio finché non si impara a farlo bene. Se vuoi imparare a parlare bene in pubblico, devi essere disposto a farlo in modo mediocre all’inizio, studiare, provare, verificare, migliorare, riprovare, verificare e migliorare….cerca la lezione positiva in ogni delusione, ne troverai sempre una. Chiediti sempre cosa hai fatto bene e cosa avresti potuto fare di diverso. Questa è l’unica via verso il miglioramento e il successo.

7) Invece di cercare di predire il futuro agisci per far sì che il futuro sia quello desiderato

Le persone con bassa autostima cercano di immaginarsi il futuro e quello che vedono (quello che cercano) è il peggior scenario possibile. Così trovano tutti i motivi per non agire (leggi “non migliorare, non cambiare, non raggiungere il successo”). Le persone che confidano in loro stesse sono determinate a far sì che il futuro sia come loro desiderano. Agiscono per rendere probabile il futuro desiderato. Puntano sul possibile contro il probabile e così facendo rendono probabile il possibile anziché rendere certo il probabile.

8) L’autostima s’impara

L’autostima, come tutte le cose, s’impara con la pratica. La sviluppi decidendo di agire come se già avessi tutta la confidenza che ti serve. Simulandola finché non la sviluppi realmente. L’insicurezza genera insicurezza, i dubbi che sollevi ostacolano il tuo potenziale più dei tuoi reali limiti. Se agisci ripetutamente con risolutezza svilupperai l’abitudine ad agire con confidenza e la mancanza di autostima diventerà un ricordo. Se ti allenerai a non ti preoccuparti di quello che la gente può pensare di te inizierai ad accorgerti che la gente non sta affatto pensando a te nei termini in cui credi, anzi, molto spesso non sta affatto pensando a te! Concentra l’attenzione su quello che vuoi piuttosto che su quello che possono pensare gli altri. Naturalmente questa non è una licenza a prevaricare gli altri, i risultati non si ottengono contro gli altri ma con gli altri! Ma il giudizio degli altri non deve essere né un ossessione né un alibi.

9) Vivi sempre coerentemente ai tuoi valori e sviluppando tuoi talenti naturali

Le cose veramente importanti per te sono quelle che devono guidare le tue decisioni. Se agisci in contrasto con i tuoi valori perderai la stima di te stesso e rimarrai prigioniero di uno strisciante senso di insoddisfazione. L’autostima arriva da sé quando sai di agire con coerenza a ciò che ritieni giusto, alle tue aspirazioni, al tuo schema di riferimento di base per le tue valutazioni. Seguire i tuoi valori alimenta l’amore per te stesso, l’apprezzamento, l’accettazione indipendentemente dai difetti e dalle prestazioni, alimenta un’autoimmagine positiva, ti fa sentire all’altezza delle tue capacità, e dà fiducia a te stesso, sapendo di aver risposto in maniera adeguata alle situazioni importanti. Lo stesso avviene quando sfrutti i tuoi talenti: quando lo fai riesci bene senza sforzo e il successo ti dà fiducia, genera una visione positiva di te stesso e ti fa amare te stesso ancora di più.

I0) Dai agli altri più di quello che loro si aspettano da te e sarai pienamente confidente in te stesso

Più dai agli altri e più riceverai indietro. Aiutare gli altri alimenta il rispetto di te stesso. Più rispetti te stesso, più ti sarà facile star bene con gli altri e rispettarli e più gli altri ti rispetteranno. Fai sentire importanti gli altri e ti sentirai importante. Alimenta l’autostima degli altri e alimenterai la tua. Fai tu per primo quello che vorresti gli altri facessero e gli altri ti seguiranno.

E adesso tocca a te! Lascia un commento, fammi sapere cosa ne pensi! Condividi con me e gli altri lettori le tue riflessioni. Ci conto!

Agisci subito

* Agisci come se fossi già confidente in te stesso
* Se l’hai fatto almeno una volta puoi farlo di nuovo
* I tuoi standard di riferimento non sono gli altri, sei tu stesso quando sei al meglio
* Tu sei l’unico giudice di te stesso
* Fai leva sui tuoi punti di forza e anche… sui tuoi punti deboli
* Per tendere alla perfezione devi saper convivere con i tuoi difetti
* Invece di cercare di predire il futuro agisci per far sì che il futuro sia quello desiderato
* L’autostima s’impara
* Vivi sempre coerentemente ai tuoi valori e sviluppando tuoi talenti naturali
* Dai agli altri più di quello che loro si aspettano da te e sarai pienamente confidente in te stesso

DisorderedGeometries DisorderedGeometries 20/06/2009 ore 16.44.26
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

da dove l'ahai copiato?
Burian87 Burian87 20/06/2009 ore 16.47.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

95%: genitori, geni, esperienze relazionali nei primi 10 anni di età
5% Esperienze successive
DisorderedGeometries DisorderedGeometries 20/06/2009 ore 17.02.09
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

allora sono fottuta.
berghemdeuraedeota berghemdeuraedeota 20/06/2009 ore 17.13.54
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

@ DisorderedGeometries:
dagli altri. dal giudizio degli altri. tutti stimano se stessi. non c'è proprio alcun motivo per cui una persona non debba stimarsi. questo decade o si rafforza nella stima che gli altri hanno di te. niente di più facile.
violet.mind violet.mind 20/06/2009 ore 17.21.02
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

@ berghemdeuraedeota: Ma la stima che gli altri nutrono dipende da tè stesso.
Il copia incolla precedentemente postato credo che centri in pieno la questione.
jox1981 jox1981 20/06/2009 ore 17.55.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

berghemdeuraedeota scrive:
dagli altri. dal giudizio degli altri. tutti stimano se stessi. non c'è proprio alcun motivo per cui una persona non debba stimarsi.



questo non è assolutamente vero !!!!!ci sono persone che non si stimano affatto o hanno complessi di inferiorità !!!
berghemdeuraedeota berghemdeuraedeota 20/06/2009 ore 17.56.00
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

violet.mind scrive:
Ma la stima che gli altri nutrono dipende da tè stesso.
Il copia incolla precedentemente postato credo che centri in pieno la questione.


cioè fammi capire,dovrei cambiare la mia natura,il me stesso x far piacere agli altri? non chiederlo a me,chiedilo alla natura appunto. il copincollista di cui sopra tratta già di un qualcuno che ha perso l'autostima. ne fornisce o cerca di fornirne consigli. ma lì la frittata è già compiuta. direi che burian inquadra meglio il discorso.
jox1981 jox1981 20/06/2009 ore 17.56.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

Burian87 scrive:
95%: genitori, geni, esperienze relazionali nei primi 10 anni di età
5% Esperienze successive


scusa ma chi te l' ha detto ??? mi pare un po esagerato 95% genitori e geni...
violet.mind violet.mind 20/06/2009 ore 18.30.32
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

@ berghemdeuraedeota: No,non cambiare per gli altri,ma se sei sicuro di te,anche se agli altri starai sul cazzo,difficilmente verrai messo sotto nella vita quotidiana.
berghemdeuraedeota berghemdeuraedeota 20/06/2009 ore 19.03.14
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

violet.mind scrive:
ma se sei sicuro di te,anche se agli altri starai sul cazzo,difficilmente verrai messo sotto nella vita quotidiana.


eh certo, e la sicurezza come l'acquisti? con l'autostima....e bla bla bla...
BlAcK.SkYwAlKeR BlAcK.SkYwAlKeR 20/06/2009 ore 19.09.21
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

okkioni, ti consiglio il libro "le 48 regole per il potere".
gik25 gik25 20/06/2009 ore 19.32.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

Boh...

Anche perchè non è una proprietà atomica. In ambito lavorativo, come persona, in palestra, nella scelta di amicizie e interessi sono molto soddisfatto di me stesso. Ho una forte autostima, penso che non ci sia nulla che mi risulterebbe davvero impossibile.

In altri ambiti invece ho una mancanza di stima (in parte motivata) ma persino eccessiva. Dal punto di vista estetico, da quello caratteriale. Tante volte mi sento un imbecille a non riuscire a cambiare.

Ad esempio per il fatto di essere troppo buono (passo troppo tempo a chiedermi che reazione produrrà negli altri quello che dico) anche con gente che non lo merita, anche quando dovrei agire. Certe volte davvero mi amareggia, perchè non sono un vigliacco, anzi. Ma di fatto spesso sono troppo comprensivo anche quando non dovrei.
DisorderedGeometries DisorderedGeometries 20/06/2009 ore 19.37.44
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

@ gik25:
Invece non dovresti vederli come limiti ma come pregi. Sei una persona molto sensibile e altruista e questa non è una caratteristica molto comune.
ilrompicoglioni ilrompicoglioni 20/06/2009 ore 20.22.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

io penso che sopratutto per le ragazze sia necessario un bel culo, almeno tutte quelle che ho conosciuto con un bel culo sono ragazze piene di autostima
DisorderedGeometries DisorderedGeometries 20/06/2009 ore 20.49.54
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

io ho un bel culo eppure non sono piena di autostima.
Estrema.Romanita Estrema.Romanita 20/06/2009 ore 20.53.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

DisorderedGeometries scrive:
io ho un bel culo eppure non sono piena di autostima

allora c'é qualcosa che non va figlia mia ......
Offensivo Offensivo 20/06/2009 ore 21.10.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

Estrema.Romanita scrive:
allora c'é qualcosa che non va figlia mia


le tette?? :sbong
DisorderedGeometries DisorderedGeometries 20/06/2009 ore 21.12.55
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

@ Offensivo:
ce le ho, non grandi ma ce le ho.
Estrema.Romanita Estrema.Romanita 20/06/2009 ore 21.13.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

Offensivo scrive:
le tette??

le tette non contano
Offensivo Offensivo 20/06/2009 ore 21.22.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

Estrema.Romanita scrive:
le tette non contano


per l autostima di una ragazza credo che contino piu le tette del culo, le ragazze si rifanno le tette mica il culo..

poi che tu preferisci il culo alle tette questo non centra nulla sull autostima delle ragazze...
NonTornoNelForum NonTornoNelForum 20/06/2009 ore 22.00.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

Offensivo scrive:
per l autostima di una ragazza credo che contino piu le tette del culo, le ragazze si rifanno le tette mica il culo..

poi che tu preferisci il culo alle tette questo non centra nulla sull autostima delle ragazze...

e sbagliano , cmq indipendentemente la nostra autostima dipende molto da l'idea che gli altri hanno di noi anche se per molti e' difficile ammetterlo
BlAcK.SkYwAlKeR BlAcK.SkYwAlKeR 21/06/2009 ore 01.18.52
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

l'autostima è qualcosa di psicologico, non di corporeo. se uno ha dignità di sè, e conosce i suoi limiti (o meglio se sa che i veri limiti ce li poniamo noi stessi), ha autostima.

creare autostima in base al proprio corpo vuol dire averne l'impressione di averla. la si ha fino a quando qualcuno ci schiaccia e magari solo allora ci diciamo "ma io sono bello, sono muscoloso e tutto, eppure mi sento una nullità".
AnarchyPunk AnarchyPunk 21/06/2009 ore 02.35.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

l'autostima non so bene dove sta di casa, anzi ci sono momenti in cui non so cosa sia..però cara la mia emmapomodoro che fu, cara la mia geometria disordinata di mò, sei una persona intelligente, curiosa e quantomeno interessante per i suoi interessi e per il suo modo di porsi in un forum totalmente impersonale e più in aggiunta hai un bel culo e delle tette non da prima avvizzita, ma quanto meno da avercene (l'amore mi si assesta tra le seconda e la terza abbondante, il resto per me è noia), in tutto questo discorso senza senso volevo dirti, abbi un filo di autostima in più, non ho la ricetta per trovarla questa maledetta e fantomatica autostima però tu un po' di più dovresti avercela..ascolta uno scemo "abbicela" questa merda di autostima, male non ti farebbe..conta che questo potrebbe essere il mio intervento più prolisso in questo forum quindi prendilo come un quasi consiglio quasi prezioso..
BlackieLawless BlackieLawless 21/06/2009 ore 08.00.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

La base di una buona autostima è sapere di avere qualcuno che fa il tifo per te, e lo stimolo a non delurderlo.


:spot
BlAcK.SkYwAlKeR BlAcK.SkYwAlKeR 21/06/2009 ore 11.23.40
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

@ BlackieLawless:

c'è gente che non ha bisogno degli altri eppure malgrado ciò ha una forte autostima. forse il fatto è che chi fa il tifo altro non è che lui stesso

ma non è una sorta di auto-abbattimento dei propri limiti?
Ares.87 Ares.87 21/06/2009 ore 11.53.41
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

Credo ci voglia la Determinazione.

Più sei determinato,più ti avvicini a un obbiettivo. Ogni obbiettivo raggiunto aggiunge
un pò di autostima e inizi a credere in te stesso. Più ci credi, più raggiungi a tuo piacimento
i tuoi obbiettivi,e così via..
gik25 gik25 21/06/2009 ore 12.44.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

Ma perchè non hai autostima? Sarei proprio curioso di saperlo. Anzi, di sapere cosa ne pensi tu. Uff...
tigrottina1988 tigrottina1988 21/06/2009 ore 13.16.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

gli altri sono il nostro specchio, sono quelli che ci fanno capire se le ns azioni sono giuste o sbagliate... piu consensi riceviamo piu si alza la nostra autostima. inizialmente,da bambini, i consensi derivano dalla necessità spontanea di "compiacere" i genitori e le prime loro risposte ci offrono una prima pietra di paragone sul nostro essere efficaci nelle relazioni o meno.
nei rapporti successivi, questo voler richiedere consensi è "volontario" per cui impariamo anche a calibrare il nostro atteggiamento in relazione a quello che risulta efficace.
la genetica c entra poco o nulla... i comportamenti inefficaci sono semplicemente quelli che non sono stati corretti dalle prime relazioni che il bambino sviluppa. involontariamente o meno, tutto ruota attorno agli altri: la percezione che noi abbiamo di noi stessi è quella che gli altri hanno di noi
tigrottina1988 tigrottina1988 21/06/2009 ore 13.21.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Da cosa dipende la costruzione di una sana autostima?

Agisci come se fossi già confidente in te stesso
per essere confidente in se stesso, significa che l'esperienza è gia stata vissuta e ci è gia stato fatto capire che è stata "utile" ed efficace
* Se l’hai fatto almeno una volta puoi farlo di nuovo

* I tuoi standard di riferimento non sono gli altri, sei tu stesso quando sei al meglio
* Tu sei l’unico giudice di te stesso
* Fai leva sui tuoi punti di forza e anche… sui tuoi punti deboli
* Per tendere alla perfezione devi saper convivere con i tuoi difetti
* Invece di cercare di predire il futuro agisci per far sì che il futuro sia quello desiderato
* L’autostima s’impara
l'autostima si impara provando... da adulti, le persone sono come bloccate dalle censure sociali, quindi non agiranno mai consapevolmente allo sbaraglio. l unico modo per imparare è da bambini, per tentativi ed errori e x caso: è li che si struttura la personalità... successivamente le esperienze sono solo una rielaborazione ed un ragionamento del passato (xk fortunatamente si cresce)
* Vivi sempre coerentemente ai tuoi valori e sviluppando tuoi talenti naturali
* Dai agli altri più di quello che loro si aspettano da te e sarai pienamente confidente in te stesso

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.