I problemi giovanili

I problemi giovanili

Dalla droga alla depressione, dall'anoressia all'ansia...parliamone e troviamo una soluzione.

Burian87 Burian87 23/01/2010 ore 19.38.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: domanda alimentare

Se posso dare il mio umile parere la carne invece è importante, come tutti gli alimenti che madre natura ci ha dato e che l'evoluzione ci ha insegnato a usare per il nostro corpo. Solo che la carne non deve essere mangiata in eccesso, specie quella rossa.

Se posso dare un consiglio

Tanta carne (a volte rossa) : per bodybuilder e palestrati, sportivi giovani (come me)
Sporadicamente carne: per sedentari
Niente carne (per i vecchi)

Oggi si usa mangiarne spesso più del necessario
Burian87 Burian87 23/01/2010 ore 19.41.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: domanda alimentare

@ LoCAr:

Anche tu però...con questa fissa dei benpensanti, stai diventando un malpensante moralizzatore dei benpensanti, quindi benpensante anche tu, quindi ti getti fango da solo in faccia.
DisorderedGeometries DisorderedGeometries 23/01/2010 ore 20.17.19
segnala

(Nessuno)RE: domanda alimentare

@ FaTaEsTrEgAiNSiEmE:
Perché vegana? Ci sono il latte e i formaggi da agricoltura biologica, e addirittura i formaggi senza caglio di origine animale. E le uova da allevamenti biologici all'aperto. Essere vegani è, a mio avviso, un estremismo che ha poco senso, se non nessuno (è un mio punto di vista).
DisorderedGeometries DisorderedGeometries 23/01/2010 ore 20.23.09
segnala

(Nessuno)RE: domanda alimentare

19m80 scrive:
nessuno dei due motivi. non hanno nemmeno molto senso, escluso l'ambito nutrizionale e igienico, con un discorso di tipo alimentare. altrimenti ogni volta che mangi un pomodoro dovresti domandarti se e quanto paghino i raccoglitori o quanta fatica costi produrre zucchero o caffè in certe aree del mondo a colture intensive che devono poi pagare salatissimamente tutto il resto. insomma, se vogliamo fare etica facciamola su tutto.

lo si fa perchè si può. perchè siamo onnivori(basta guardarsi i denti) e perchè è in buona sostanza, la nostra natura farlo.
poi arrivano le scelte. le scelte sono: il non farlo(a meno di motivi fisici), il non farlo in parte, il farlo con moderazione, il farlo il giusto, il farlo in modo che tutti - volendo - possano farlo, e insomma tutti i modi per farlo nel modo il più equosolidale e sostenibile possibile o il non farlo per tutti i motivi che si vuole. abuso e spreco sono i due termini che dovremmo e potremmo evitare o limitare e comunque, migliorare. ma anche questo è già stato detto.


Esattamente. Aggiungo che però la scelta non potrà mai essere di vasta scala se le aziende che si occupano di commercio equo e solidale e di agricoltura biologica non abbassano i prezzi in modo da essere competitivi con gli altri prodotti. Ci sta che costino di più, ma non il doppio. Rimarrà sempre un mercato di nicchia altrimenti.
LoCAr LoCAr 24/01/2010 ore 02.11.03
segnala

(Nessuno)RE: domanda alimentare

@ Burian87: fissa? no solo un parere soggettivo,io sono diffidente che e' diverso! mi danno addosso quelli che fanno i sostenuti ecc! quindi se dico apertamente sempre e cmq quello che penso,mi spieghi come faccio ad essere un benpensante?
LiveInPankow LiveInPankow 24/01/2010 ore 02.16.22
segnala

(Nessuno)RE: domanda alimentare

Veleno,tanto buon veleno.
Burian87 Burian87 24/01/2010 ore 10.08.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: domanda alimentare

@ LoCAr:

Era un modo di dire. Per dire che se i benpensanti fanno i sostenuti con gli altri in virtù della loro superiorità, tu fai il sostenuto con i benpensanti, sei quindi addirittura più benpensante dei benpensanti.

sto dicendo un mucchio di cazzate, per favore non rispondere ancora
LoCAr LoCAr 24/01/2010 ore 17.50.50
segnala

(Nessuno)RE: domanda alimentare

@ Burian87: no,trovo che tuttavia il tuo discorso abbia un retaggio logico

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.