I problemi giovanili

I problemi giovanili

Dalla droga alla depressione, dall'anoressia all'ansia...parliamone e troviamo una soluzione.

appenninico appenninico 20/03/2010 ore 16.02.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Zeitgeist!

@1000.risorse


1)soppiantato dall'islam dopo il 540 d.c.circa.il tempo che va da cristo (anno 0 teorico) a 500 anni di lì, è stato il tempo in cui lo zoroastrismo ha riconosciuto la figura del cristo.ed ha scritto testi apocrifi, non ricordo quali ma se vuoi te li cito e dato.
Si ma gli ebrei non c’entrano. E se riconoscevano Gesù come uno dei cristi, c’è ancora inversione.

2) gli esseni vennero sradicati dai romani nel 68 d.c.. gesù stesso era esseno e gia dalla sua nascita erano un gruppo consistente.
Considerando che Gesù non era esseno, non sta in piedi.
Visto quanto era combattivo e vegetariano, dire che fosse un esseno, è un po’ grossolana.

3)gli orfici vennero tutti convertiti: seneca,sant'agostino, costantino sono alcuni di questi.
Ma perché, Costantino e sant’Agostino erano cristiani, da convertiti? Non molto, a dire il vero.

4) ario era successivo a gesù, ma gesù non "rilasciò dichiarazioni". dunque chi ti dice che lui aveva torto? gli apostoli poi non parlarono di trinità,(dunque cristo non ne parlò di conseguenza).
Gesù è notoriamente un essere muto.
E sulla questione Trinità: per definizione, è Dio formato da 3, Padre, Figlio e Spirito Santo.
Versi
Giovanni 1,1
In principio era il Verbo,
il Verbo era presso Dio
e il Verbo era Dio.


Giovanni1,14
E il Verbo si fece carne
e venne ad abitare in mezzo a noi;
e noi vedemmo la sua gloria,
gloria come di unigenito dal Padre,
pieno di grazia e di verità


Giovanni 16,13
Quando però verrà lo Spirito di verità, egli vi guiderà alla verità tutta intera, perché non parlerà da sé, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annunzierà le cose future.

5) quelli che non riconoscevano cristo si. gli altri si spostarono tutti nell'impero romano e fndarono comunità, che scrissero altri vangeli.
Furono i romani a convertirsi. E gli altri vangeli, erano altro, non cristiano.

peccato che gli errori rilevati vengono corretti "basta vedere la storia" o "basta leggere", "tutti sanno" o altre false motivazioni; e non "vedi che ti sbagli perchè nell'anno tot, con il reperto tot, si dice tot". dunque rispondo che la gente marcia su entrambi al massimo(vedi il fatto che gli ariani erano una setta che voleva sovvertire il cristianesimo per redere), la differenza che con me marcia su imprecisioni, errori di datazione o confusioni mie personali; con lui su specchi per allodole, frasi fatte e congetture interpretative. il che è più meschino a mio avviso.
Però se ti si dà ragione, il problema credo nemmeno si ponga.

è questo il punto. metti che cristo abbia detto sia ciò che riportano i canonici e sia ciò che è contenuto nei non canonici, e che i contrasti li vediamo solo noi perchè siamo abituati a vedere uno stereotipo di valori cristiani differente a causa della non completa lettura. ora come si può affermare la veridicità biblica?
Se un credo ha dei contrasti in se stesso, meglio che cada immediatamente, perché da solo si invalida.
Il credo cristiano non si invalida. Ciò che è gnostico parte da un fondamento invertito, e tenta di invalidarlo presentandosi come ‘facente’ parte.
Una veloce lettura dell’episodio di Adamo ed Eva chiarisce bene.

stesso discorso per il vecchio testamento che anche all'epoca i patriarchi selezionarono fra molti, alcuni con influenze sumere (che poi è il popolo e la religione di abramo prima che si convertisse)
Direi proprio di no. Dr. Henry Frankfort:
"Oltre ai risultati più tangibili, i nostri scavi hanno dimostrato un fatto nuovo, di cui gli studenti delle religioni babilonesi dovranno da ora in poi tenere conto. Abbiamo ottenuto, per la prima volta per quanto ne sappiamo, materiale religioso completo nella sua installazione sociale.
Possediamo una quantità coerente di prove, drivate in quantità quasi uguali da un tempio e dalle case abitate da quelli che adoravano in quel tempio. Siamo così in grado di trarre conclusioni, che non sarebbe stato possibile trarre studiando i ritrovamenti da soli.
Ad esempio, abbiamo scoperto che le rappresentazioni sui sigilli dei cilindri, che sono solitamente collegati a vari dèi, possono invece essere tutti fatti rientrare in un quadro coerente in cui un singolo dio è adorato in questo tempio e forma la figura centrale. Sembra, pertanto, che a questo punto i suoi vari attributi non venivano considerati come divinità separate nel panteon Sumero-Accadiano."


Il culto sumero, alla sua origine, era monoteista, così come quello egiziano. Credevano in un unico dio creatore, e degenerarono poi in culti politeisti. Chissà in quale Dio creatore credevano.


altri con argomentazioni nuove.e ci sarebbe tanto da dire, come la differenza fra elì ed eloihm ad esempio che la bibbia ebraica mantiene e quella nostra no, segno di manomissione nel corso dei secoli.
Veramente “elì”compare solo nel Nuovo Testamento, in Matteo. “Eloì” in Marco.

senza addentrarci però in questi dettagli, il fatto che il vecchio testamento narri vicende avvenute nel 165 a.c.ossia la caduta di gerusalemme, dice che sicuramente è stato redatto dopo quella data, e che dunque poco ha a che fare con la parola di dio, visto che per completarlo e metterlo assieme si è aspettato quella data.ed anche lì l'inghippo c'era....
http://it.wikipedia.org/wiki/Apocrifi_dell%27Antico_Testamento

Considerando che l’Antico Testamento profetizzò Gesù 7 secoli prima e prima ancora, direi che il problema nemmeno si ponga.


dove hai letto questo, giusto per fare i pignoli? abbiamo forse documenti che indicano un cambiamento progressivo dei testi?
forse questo è solo gettar fumo negli occhi. ti avevo valutato male...anche tu sembra che segui il filo logio dell'abitante degli appennini.
parole, insomma.poca concretezza molta interpretazione arbitraria e conveniente.

Leggi “alterata nel tempo”. Ovvero “raccontata diversamente”. Con l’inversione semasiologica tipica dello gnosticismo.

perchè no?proprio con la datazione si vede come questi si siano diffusi nel periodo in cui la dottrina si delineava ed era in cerca di scritti su cui fondarsi, dunque quelli erano alcune delle tante interpretaioni fatte da cristiani stessi, e che po successivamente vennero scartate, vuoi perchè magari si contraddicevano con il vecchio testamento (apparentemente) e vuoi perchè forse una delle tante sette iniziò ad avere più consensi tali da soppiantare le altre.
E’ stato dimostrato che la redazione dell’intero Nuovo Testamento sia antecedente al 70 d.C.
I culti gnostici, avevano interesse a presentare il cristianesimo come ciò che non era, e scrissero vangeli fasulli successivamente.

snTRbono scrive:
appurato ke canonici e aposcrifi sono contemporanei cosa vi fa credere ke 1 dei 2 sia più o meno attendibile dell'altro???

Appurato che siano contemporanei. Dimostrato che non lo siano.


da quello che ho capito, secondo loro vennero scartati perchè esisteva già una dottrina ben fondata all'epoca ed una chiesa ufficiale che non riconobbe i suoi canoni. purtroppo però non tengono conto che questo è accaduto con il concilio di ippona di cui sant'agostino faceva parte.
Se hai un credo, accetti testi che vogliano minare quel credo?

ma siamo nella fine del 300. ed i metodi utilizzati erano per lo più ermeneutici, dunque aperti al relativismo ed alla convenienza dottrinale.anche senza farlo apposta a voler manipolare volontariamente la dottrina. come tutti sanno la mente umana tende a classificare come derivate, le notizie ed i fatti conosciuti dopo, e ancora la mente umana parte dal suo egocentrismo. un metodo ermeneutico non elimina queste componenti personali, bensì le amplifica. ecco come mai coloro che stavano delineando la chiesa senza avere dritte circa questa chiesa se non quella indiretta di cristo che esorta loro di fondarla, abbiano selezionato i testi secondo le dritte della chiesa stessa. è un serpente che si morde la coda insomma. vogliono fondare qualcosa ma per farlo selezionano con i canoni che stanno appena brevettando.
Guarda che erano svariati secoli che si sapeva che dovesse arrivare Gesù. Gesù arrivò. Gli evangelisti scrissero la loro testimonianza. Paolo ed altri le epistole, in coerenza con l’insegnamento successivo alla resurrezione.
Se si conosce il credo, risulta facile una selezione dei testi.
Se lo si conosce.

CityOfGod scrive:
mi perdonerai se anche escludendo gli studi di cui scrivevo ( che parlano del Nuovo Testamento interamente redatto prima del 70 d.c.), più avanti dell'anno 100 nn andiamo...se contestualmente l'apocrifo di Tommaso, l'unico che potrebbe essere collocato nel I secolo, è in realtà un testo di detti che potrebbe essere stato scritto in qualsiasi momento prima del 340, e prima del 150
ma queste date da dove le hai prese?

Di storici, ce ne sono anche altri.


appenninico appenninico 20/03/2010 ore 16.03.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Zeitgeist!

@Sntrbono

a dire la verità il manoscritto più antico contenente un brano del Vangelo secondo Giovanni è il Papiro P52, che è stato datato intorno all'anno 125 i successivi arrivano come datazione fino al 160 d.C
Però è stato dimostrato come l’intero Nuovo Testamento sia stato redatto prima del 70 d.C.

devo aver letto male allora,ma cmq è pur sempre sbagliato dire ke partono tutti dal II secolo.
nel 180 d.C ireneo afferma ke esistono più di 30 vangeli in circolazione già da tempo,quindi se a livello di datazione i canonici partono dal 60 e arrivano fino al i60 d.C considerando le affermazioni di ireneo anke gli apocrifi sono a tutti gli effetti contemporanei ai canonici.
senza contare il vangelo di tommaso ke probabilmente a detta degli studiosi è il più antico e forse la fonte "q" di tutti i successivi.

Drjivers, Hayes, Blomberg, confermano che sia stato scritto, il vangelo di Tommaso, ra il 150 e il 180 d.C.
Inoltre se fosse autentico e preceente non si spiegherebbe la quantità di dati attinti dai vangeli canonici.
G. Mugniaio conferma una decisa dipendenza dai testi canonici.
E l’intento gnostico è sempre quello di prendere il messaggio cristiano e presentarlo con inversione semasiologica, per allontanarne i credenti.

appunto il contenuto è completamente diverso.
ma detto ke canonici e apocrifi sono contemporanei cosa ti fa essere così sicuro ke i contenuti dei canonici siano più veritieri e attendibili degli apocrifi???
nulla...sono idee contrastanti,ma rispettabili e entrambe hanno alla pari la possibilità di vantare la verità sulle parole di Cristo.

Non sono contemporanei.


CityOfGod
e lì subentra lo studio storico-critico e l'intreccio con i fatti storici, che colloca la stesura dei canonici nn oltre il 70.
***
se x questo esiste lo stesso tipo di studio sul vangelo apocrifo di tommaso ke viene dichiarato il primo in assoluto.
ma queste sono solo supposizioni...
basiamoci solo ed esclusivamente sui fatti...cioè le datazioni ke ci dicono ke i vangeli canonizzati vanno dal 60 al 160 d.C e ke quindi ben circa 30 apocrifi sono contemporanei ad essi e quindi con tutte le carte in regola x essere canonizzati.

La copia più antica è del 125 d.C. ed affermi che possano partire dal 60 d.C.
Hanno dimostrato che non vadano oltre il 70 d.C.

CityOfGod
su questa potrei dire che nn posso più smettere di ridere
***
il fatto ke Gesù fosse probabilmente un esseno è un affermazione del tuo santo padre benedetto XVI...c'è poco da ridere,ma da piangere se ti fa ridere l'affermazione del vostro leader spirituale!!!

E’ mica infallibile il Papa. Battagliero e vegetariano come era Gesù non ce n’erano, vero?


tralasciando queste supposizioni,la verità è:
i canonici partono dal 60 e arrivano al 160 d.C
esistono ben 30 vangeli apocrifi ke ireneo di lione afferma rientrino in questo arco di tempo in quanto egli ne parla nel 180 d.C
appurato ke canonici e aposcrifi sono contemporanei cosa vi fa credere ke 1 dei 2 sia più o meno attendibile dell'altro???

Il fatto che non fossero contemporanei.


ripeto ke sono studi ke esistono anke x gli apocrifi...ma i fatti cioè le datazioni dei testi canonici arrivano fino al 160 d.C,questa è la realtà.

dunque...x chiarezza:
i vangeli apocrifi grazie a ireneo di lione sappiamo ke circolavano da tempo ancora prima ke lui ce ne parlasse nel 180 d.C
quindi sappiamo ke a tutti gli effetti ben 30 apocrifi sono sicuramente contemporanei a quello canonico di giovanni,detto questo però non possiamo sapere con certezza la data in cui sono stati redatti...alcuni potrebbero risalire anke prima del 50 d.C

cmq tralasciando questa riflessione la verità è ke i canonici vanno dal 60 al 160 d.C e i 30 vangeli apocrifi rientrano pienamente in questa collocazione...poi ripeto nulla ci esclude ke essi risalgano anke al 50/60d.C proprio come i primi canonici...ireneo ci dice ke circolavano da tempo insieme ai canonici ke lui scelse quindi questa affermazione ci dice a tutti gli effetti canonici e apocrifi sono contemporanei.

Lui ne parlò nel 180. Vari studiosi confermano dal 150 in poi (per gli apocrifi). Si, erano già in giro.


CityOfGod
Chissà se Ireneo fosse in sè quando scrisse della presenza del vangelo di giuda, e invece nn lo fosse quando ci rese testimonianza del fatto che tutti i vangeli non canonici PARTISSERO dai canonici...
***
questa è una fesseria...non mi sembra proprio ke ireneo abbia scritto e tramandato questa affermazione.
il discorso delle fonte Q dei vangeli è un ipotesi successiva degli storici,ma se proprio c'è un vangelo ke ha ispirato gli altri questo sembra essere quello di tommaso.
ma cmq il punto non è questo perchè la canonicità ripeto ke va dal 60 al 160 d.C...date in cui rientrano perfettamente ben 30 vangeli apocrifi.

Sul fatto che non si nomini (o ci si dimentichi di nominare) che Ireneo confermasse il fatto che il Vangelo di Giuda fosse gnostico, scritto dalla setta chiamata Cainiti, che praticavano inversione semasiologica totale del credo cristiano, mi sono espresso più sopra nella presente discussione.

riguarda proprio la sua canonicità, al momento è riconosciuta solo dalla Chiesa Copta.
L’essere citato, per Enoch come per altri, non equivale all’essere ispirato o canonico.
E’ citato un solo verso, da Giuda, non l’intero libro. Ad una analisi tra quanto riportato da Giuda ed il corrispondente in Enoch, si notano inoltre profonde differenze. E Giuda scrisse “profetizzò”, non “scrisse”. La questione cambia.
E Gesù non nominò mai quel testo, seppur molto vicino temporalmente a Lui.


appenninico appenninico 20/03/2010 ore 16.07.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Zeitgeist!

CityOfGod scrive:
Grazie per l'articolo che conferma ancora una volta che i Canonici sono stati scritti da testimoni oculari e in mezzo ad altri testimoni oculari che avrebbero potuto smentirli, gli apocrifi nn si sa



:ok
snTRbono snTRbono 20/03/2010 ore 20.42.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Zeitgeist!

CityOfGod
Ireneo dice anche, te lo ribadisco, che quei vangeli partivano dai canonici

questa affermazione non è possibile ke sia stata fatta!!!

ireneo nacque nel 130 d.C,data in cui erano presenti sia i canonici e gli apocrifi...quindi dubito fortemente ke possa aver fatto una simile affermazione,non era ancora nato quando si diffusero i vangeli quindi non poteva conoscere quali nacquero x primi o x secondi,ne tanto meno aveva tecnologie al radiocarbonio x ricavere la datazione di un manoscritto.

Sul vangelo di Tommaso ho risposto, credo che io e tu si stia parlando dello stesso vangelo, se è così nn vedo come possa un libro di loghie influenzare la produzione di Testi che parlano di un Cristo immerso nel contesto storico a tutti gli effetti

il vangelo di tommaso è pieno di analogie con i 4 canonici...pieno zeppo,proprio questo è 1 dei punti cardini x considerarlo il primo vangelo da cui hanno tratto spunto i successivi.

Ireneo inoltre nn si pronuncia in favore dell'occultamento degli apocrifi

a dire il vero ireneo li condanna come eretici...cioè falsi.
solo successivamente vennero defini apocrifi in quanto il termine eretico non era appropriato.

snTRbono snTRbono 20/03/2010 ore 20.52.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Zeitgeist!

appenninico
a dire la verità il manoscritto più antico contenente un brano del Vangelo secondo Giovanni è il Papiro P52, che è stato datato intorno all'anno 125 i successivi arrivano come datazione fino al 160 d.C
Però è stato dimostrato come l’intero Nuovo Testamento sia stato redatto prima del 70 d.C.

la datazione ufficiale del manoscritto xò ci dice ben altro.
cmq ripeto ke anke il vangelo di tommaso ha detta degli storici è il primo vangelo o cmq sicuramente tra i primi nati nel 50/60 d.C.

Drjivers, Hayes, Blomberg, confermano che sia stato scritto, il vangelo di Tommaso, ra il 150 e il 180 d.C.
Inoltre se fosse autentico e preceente non si spiegherebbe la quantità di dati attinti dai vangeli canonici.
G. Mugniaio conferma una decisa dipendenza dai testi canonici..

studi ufficiali dicono il contrario...cioè ke contiene così tante analogie con i canonici xchè è stato il primo da cui i 4 canonici hanno trovato spunto e non il contrario.

E l’intento gnostico è sempre quello di prendere il messaggio cristiano e presentarlo con inversione semasiologica, per allontanarne i credenti

a dire il vero lo gnosticismo non aveva alcun bisogno di trafugare il messaggio cattolico in quanto come religione è più antica,fu il credo cattolico nato successivamente ke volle soppiantare lo gnosticismo.
appenninico appenninico 20/03/2010 ore 23.22.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Zeitgeist!

@ snTRbono:

questa affermazione non è possibile ke sia stata fatta!!!
ireneo nacque nel 130 d.C,data in cui erano presenti sia i canonici e gli apocrifi...quindi dubito fortemente ke possa aver fatto una simile affermazione,non era ancora nato quando si diffusero i vangeli quindi non poteva conoscere quali nacquero x primi o x secondi,ne tanto meno aveva tecnologie al radiocarbonio x ricavere la datazione di un manoscritto

Ireneo di Lione
gli gnostici "insinuano una massa indescrivibile di scritti apocrifi e spuri, forgiati da loro stessi" (Contro le eresie 1,20,1);

Da “Denuncia e confutazione della pseudo-gnosi”, sempre Ireneo, sul Vangelo di Giuda:
“E altri dicono che Caino veniva dal regno superiore della potenza assoluta, e professano che Esaù, Corah, i Sodomiti e la gente di tal genere appartengono alla loro stessa gente: perciò essi sono stati detestati da colui che li fece, benchè nessuno fra loro ne avesse sofferto del male. Perché la Sapienza (Sophia) pigliò fuor di loro ciò che le apparteneva. E GIUDA, IL TRADITORE, FU MESSO IN PIENA CONOSCENZA DI QUESTE COSE, come dicono; E AD EGLI SOLO FU CONCESSA LA VERITÀ e non agli altri, e così compì il MISTERO DEL TRADIMENTO. Per mano sua, ogni cosa mondana e celeste, fu scagliata a dissolversi: Ed essi impugnano un’opera costruita a quest’effetto, cui danno il nome di VANGELO DI GIUDA”

E similmente per altri.
L’inversione semasiologica tipicamente gnostica, è evidente.


il vangelo di tommaso è pieno di analogie con i 4 canonici...pieno zeppo,proprio questo è 1 dei punti cardini x considerarlo il primo vangelo da cui hanno tratto spunto i successivi.
Per forza, ce l’hanno costruito sopra.
Studiosi vari l’hanno già affermato. Sopra elencati alcuni.


a dire il vero ireneo li condanna come eretici...cioè falsi.
solo successivamente vennero defini apocrifi in quanto il termine eretico non era appropriato.

Sì, ma non è che divennero canonici, quindi veri.


la datazione ufficiale del manoscritto xò ci dice ben altro.
cmq ripeto ke anke il vangelo di tommaso ha detta degli storici è il primo vangelo o cmq sicuramente tra i primi nati nel 50/60 d.C.

H.J.W. Drijvers lo data al 180 d.C.
R. Hayes definisce “tremolante fondamento metodologico” quello usato per una sua antica datazione.
Blomberg conferma e pone la data non prima del 150 d.C.
J. Meier conferma la sua dipendenza dai canonici.
K. Snodgrass anche.
N. Perrin afferma dopo il 172 d.C.
E la quantità di materiale preso dai vangeli canonici, non aiuta una precedente datazione.


studi ufficiali dicono il contrario...cioè ke contiene così tante analogie con i canonici xchè è stato il primo da cui i 4 canonici hanno trovato spunto e non il contrario
E studi ufficiali dicono proprio il contrario. Vedi sopra, tra gli altri. Inoltre già da allora le prime chiese cristiane riuscivano a distinguere le prime contraffazioni (vedi Ireneo che lo riconosce ocme tale) avendo già in mano i vangeli canonici.


a dire il vero lo gnosticismo non aveva alcun bisogno di trafugare il messaggio cattolico in quanto come religione è più antica,fu il credo cattolico nato successivamente ke volle soppiantare lo gnosticismo
C’è un po’ di confusione. Mi stai confondendo il cattolicesimo con il cristianesimo, quando invece sono cose distinte.
Il cristianesimo nasce con Gesù. Prima dello gnosticismo.
E l’inversione semasiologica gnostica, con l’intento dichiarato (vedi Cainiti tra gli altri) di fare l’opposto (in quanto male – bene) del credo biblico, conferma l’intento di voler screditare il cristianesimo, dall’interno e dall’esterno.
1000.risorse 1000.risorse 21/03/2010 ore 07.21.49
segnala

(Nessuno)RE: Zeitgeist!

CityOfGod scrive:
si, se è per questo ho letto ieri alcuni siti che arrivavano ad affermare che la scelta dei libri del NT fu fatt facendo cadere da un tavolo o un altare una pila di libri, quelli che rimasero sul tavolo furono scelti come canonici


sò he si dice tutto di tutti nel web, ma conosco l'autore di quel blog e posso dirti che è una persona preparata.prova a parlarle tu stesso, io l'ho avvisato di questa discussione ma evidentemente non si connette spesso.

http://cerca.chatta.it/?q=bardesane
1000.risorse 1000.risorse 21/03/2010 ore 07.23.51
segnala

(Nessuno)RE: Zeitgeist!

@ appenninico:
mi stufa di rispondere per gradi di schernimento, ti dico solo che se credi a quello che pensi, amen.
snTRbono snTRbono 21/03/2010 ore 10.53.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Zeitgeist!

appenninico
Il cristianesimo nasce con Gesù. Prima dello gnosticismo.

A LIVELLO DI FATTI STORICI NON SAI PROPRIO NULLA...MI CHIEDO XCHè FAI TANTO IL SAPPIENTONE...NON SAI KE è PECCATO X LA TUA CHIESA???
a dire la verità lo gnosticismo era presente ancora prima di Cristo...semplicemente anke gli gnostici hanno visto in lui il messia e quindi buona parte di loro hanno dato vita a uno gnosticismo cristiano.

lo gnosticismo nasce molto prima e poi successivamente si allinea al cristianesimo in quanto riconosce la figura di Cristo.

se non ci credi basta ke fai una ricerca tra gnosticismo e gnosticismo cristiano.
quindi i fatti storici e la cronologia ci dice ke fu il cattolicesimo a nascere molto successivamente allo gnosticismo e lo volle soppiantare con il suo falso credo.

Sì, ma non è che divennero canonici, quindi veri.

ai tempi di ireneo venivano definiti eretici...cioè falsi,oggi grazie alla ricerca questo termine è stato dovuto cambiare anke dalla chiesa cattolica in apocrifi proprio xchè non li si può considerare dei falsi.

gli gnostici "insinuano una massa indescrivibile di scritti apocrifi e spuri, forgiati da loro stessi"

ecco appunto!!!in questa affermazione ke hai citato non mi pare ke ireneo abbia affermato o potesse sapere quali vangeli sono nati x primi.
semplicemente egli ne scelse 4 dichiarandoli veri e gli altri trenta dei falsi senza un apparente motivo logico,ma cosa poteva saperne se nacque nel 160 d.C???
l'unica cosa ke fece è quella di prendere le distanze dallo gnosticismo creando un nuovo percoso religioso...cioè quello cattolico.

Inoltre già da allora le prime chiese cristiane riuscivano a distinguere le prime contraffazioni (vedi Ireneo che lo riconosce ocme tale)

ma non diciamo fesserie...come può ireneo conoscere le contraffazioni se quando è nato i vangeli già circolavano tutti in varie e più traduzioni???
aveva x caso tecnologie al radiocarbonio x datarli e vedere quale fosse stato scritto prima???
NON MI PARE...ireneo non ha mai fatto affermazioni simili xchè non aveva le conoscenze x farlo,semplicemente delineò i caratteri fondamentali del cattolicesimo e scelse 4 vangeli il resto a priorì venne condannato come falso...ma questo senza delle basi su cui poterlo fare xchè egli non aveva la strumentazione x poter fare simili affermazioni.
snTRbono snTRbono 21/03/2010 ore 11.00.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Zeitgeist!

appenninico
sai quale sarebbe l'unico modo x conoscere quando sono stati scritti effettivamente gli apocrifi???

sarebbe possedere le 30 copie dei vangeli apocrifi ke ireneo scartò e datarli con il carbonio 14...purtroppo non si sa ke fine hanno fatto!!!

cmq a prescindere da quale fossero i vangeli ke portano l'effetiva parola di Gesù...c'è da dire ke a livello di comportamento e di etica gli gnostici sono impeccabili,mentre il cattolicesimo ha fatto pagare con la morte il credo gnostico...basta vedere i catari.

quindi se proprio dobbiamo guardare ki tra gnostici e cristiani abbiano di più seguito gli insegnamenti di Cristo questi non sono sicuramente i cattolici.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.