I problemi giovanili

I problemi giovanili

Dalla droga alla depressione, dall'anoressia all'ansia...parliamone e troviamo una soluzione.

elipetra 16/01/2011 ore 12.28.11 Ultimi messaggi
segnala

Importanteproblemi cognitivi

ciao a tutti,son un 'insegnante di greco e latino al ginnasio.mi trovo per la prima volta ad affrontare un grave problema: una mia alunna ha avuto un tumore cerebrale ed in conseguenza della sua asportazione ha ora problemi nella memorizzazione e apprendimento di varie cose,figuriamoci le mie materie. lei studia moltissimo,ma spesso nn ricorda e nn ha logica alcuna nelle traduzioni.c'è tra voi qualcuno che possa darmi indicazioni su come aiutare la ragazza?ci sono strategie di apprendimento per questo specifico problema e per queste specifiche materie?grazie,sarei davvero felice se qualcuno fosse in grado di darmi una mano
8086432
ciao a tutti,son un 'insegnante di greco e latino al ginnasio.mi trovo per la prima volta ad affrontare un grave problema: una...
Discussione
16/01/2011 12.28.11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
Burian87 Burian87 16/01/2011 ore 14.00.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: problemi cognitivi

brutta storia...povera lei. Cerca almeno di non essere troppo severa con lei nei voti. Già deve essere tremendo vivere una situazione del genere
mattex87 mattex87 16/01/2011 ore 14.11.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: problemi cognitivi

@ elipetra: dovresti parlarne con i suoi genitori ed eventualmente con un medico che si occupa di tali problemi.magari c'è un modo perchè possa imparare le cose ugualmente.però forse dovrebbe avere una persona che la assiste,anche durante le lezioni.
apatic.man apatic.man 16/01/2011 ore 15.23.26
segnala

(Nessuno)RE: problemi cognitivi

elipetra scrive:
che possa darmi indicazioni su come aiutare la ragazza?ci sono strategie di apprendimento per questo specifico problema e per queste specifiche materie?grazie,sarei davvero felice se qualcuno fosse in grado di darmi una mano

Prima cosa sentirei il medico che l'ha operata o cmq chi l'ha seguita dopo, per sapere, nelle sue condizioni, se con esercizi specifici può migliorare la propria memorizzazione, apprendimento. se la risposta è negativa tanto vale lasciarla fare come ora, con magari voti "politici" e tuttavia non illudendola sulle proprie aspettative. usando il tatto dovuto. se la risposta medica è invece positiva su possibili miglioramenti, è da valutare se possibile farla seguire da insegnanti specifici. che lo faccia tu non mi sembra il caso. la cosa richiede dedizione, tempo. tu hai altri studenti da seguire anche.
diluviouniversale diluviouniversale 16/01/2011 ore 16.07.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: problemi cognitivi

@ elipetra: viene seguita da un'insegnante di sostegno? di norma una persona con questi problemi si viene seguiti molto+ degli altri, e anche a casa bisogna avere stimoli maggiori. voi professori dovreste parlare tra di voi e anche con i genitori di questa ragazza.
elipetra elipetra 16/01/2011 ore 21.01.06 Ultimi messaggi
segnala

ImportanteRE: problemi cognitivi

grazie a tutti per le risposte.ho già parlato numerose volte con la madre ed anche con la psicologa che segue la ragazza ma pare nn riescano a darmi risposte..mi trovo in una difficile situazione anche perchè nn voglio darle pietà,che giustamente nemmeno lei vuole,e nn è seguita da nessun insegnante di sostegno,prima di tutto grazie alla nostra ministra che ne ha tolti la maggior parte e poi perchè lei vuol sentirsi normale. ed in effetti lo è!nn ha un handicap,la sua è una situazione che evolverà proboabilmente in modo positivo,ma occorrerà tempo...avrei solo bisogno di capire cosa suggerirle per memorizzare ed apprendere,intanto che le sinapsi si aprono nuove strade..
Dolce.piccola87 Dolce.piccola87 16/01/2011 ore 23.15.59
segnala

(Nessuno)RE: problemi cognitivi

Ma la ragazza ha problemi di apprendimento e di memorizzazione specificamente nelle sue materie o in tutte? E poi quanto è grave? Dovrebbero essere il medico e la psicologa ad occuparsi principalmente della sua attività cognitiva. Anzi, penso che anche il preside possa fare qualcosa per assumere temporaneamente un'insegnante di sostegno. La situazione va presa con le pinze perchè può accadere che la ragazza, se non aiutata correttamente, possa collezionare troppe frustazioni e delusioni, non solo nella vita scolastica ma anche in quella sociale...senza contare che può rischiare di entrare in una sorta di circolo vizioso per cui si assisterà ad un progressivo abbassamento del suo livello di apprendimento. Il ruolo di voi insegnanti comunque è essenziale. Bisogna fornire un insegnamento individualizzato, per gradi, ad esempio iniziare col proporre compiti adatti alle sue attuali capacità, bisogna consentirle di riposarsi quando si mostra affaticata, incoraggiarla moltissimo e soprattutto utilizzare le tecniche di istruzione programmata, ossia una procedura sistematica passo-passo che fornisce feedbacks immediati e consente di concentrarsi attentamente su un solo aspetto per volta. Inoltre sarebbe carino se la ragazza potesse tenere una specie di registro su cui poter annotare i compiti portati a termine con successo, secondo me è importante farle fare una cosa del genere, anche se i suoi problemi di apprendimento sono di lieve entità. Per quanto riguarda la memoria invece, esistono tantissime tecniche di ripristino, non molto differenti da quelle di potenziamento. Una di queste, la più semplice che possa essere realizzata in classe in pochi minuti, è quella di insegnarle ad associare il materiale da apprendere ad immagini o luoghi che le forniscono uno stimolo. Mi rendo conto che il lavoro è abbastanza impegnativo e che il resto della classe non può essere lasciata indietro. Comunque se la situazione non è delle peggiori basta solo del tempo, col vostro aiuto ovvio, in modo che acquisiti certi metodi e competenze. Alla fine raggiungerà tranquillamente un ritmo di apprendimento normale.
diluviouniversale diluviouniversale 17/01/2011 ore 17.33.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: problemi cognitivi

@ elipetra: una mia amica ha avuto problemi simili, e nel periodo + buio è stata seguita da un'insegnate di sostegno che l'ha aiutata a comprendere. il fatto che si pensi subito a una persona con disabilità se si parla di insegnante di sostegno è un concetto alquanto antico e scorretto
diluviouniversale diluviouniversale 17/01/2011 ore 17.35.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: problemi cognitivi

@ elipetra: cosa suggerirle per memorizzare non lo so, penso lavorare come lavorava prima possa andar bene,solo con una maggiore frequenza e impegno
elipetra elipetra 17/01/2011 ore 20.45.46 Ultimi messaggi
segnala

ImportanteRE: problemi cognitivi

grazie ancora!il problema è generalizzato,su tutte le materie,ma ovviamente le mie son quelle che ne risentono di più.la ragazza sta lentamente migliorando e so che la psicologa la segue molto bene.nn è possibile avere un insegnante di sostegno,per motivi di tagli nella scuola ed anche per il fatto che la famiglia nn ne ha fatto richiesta,nn volendo far sentire la figlia diversa dagli altri.anche la piccola ha un bel carattere forte e vuol riuscire solo con il nostro aiuto e di chi la segue nei compiti al pomeriggio.io nn conosco tecniche di apprendimento particolari e nessuna informazione ho ottenuto dalla dirigente che ha delegato semplicemente a noi il problema..e nn potrei applicarle a scuola,avendo altri 22 ragazzini da seguire..comunque,se qualcuno conosce queste tecniche, e mi pare che dolce.piccola87 qualcosa sappia,son aperta ad ogni suggerimento.grazie...
tigrottina1988 tigrottina1988 20/01/2011 ore 12.10.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: problemi cognitivi

concordo con quello che ha detto dolcepiccola (anche tu studi psicologia?): teoricamente queste tecniche dovrebbero essere insegnate dallo psicologo che segue la paziente... si tratta di mnemotecniche basate sull utilizzo delle capacità che la ragazza possiede ancora per compensare le difficoltà e le abilità perse. per la domanda "su cosa puntare" dipende dal tipo di lesione che ha avuto e da quale tipo di informazione è lesionata e quale no... per suggerire la tecnica migliore occorre vedere qual è il suo stile di apprendimento attuale! E ancora occorre vedere se il problema è nella memoria a breve termine (ossia se le dai, ad esempio la prima declinazione da imparare, la sa ripetere dopo qualche minuto? riesce a ripetere solo il maschile o anche femminile e neutro?) o in quella a lungo termine (cioe se inizia a studiare oggi e ha interrogazione tra una settimana non si ricorda quello ke ha studiato i giorni precedenti).
Il consiglio sempre utile è, indubbiamente, quello di darle poco materiale e verificarlo piu frequentemente rispetto a quanto fai con gli altriC
Ha solo problemi di ritenzione delle informazioni oppure anche di altro genere?
15339668
concordo con quello che ha detto dolcepiccola (anche tu studi psicologia?): teoricamente queste tecniche dovrebbero essere...
Risposta
20/01/2011 12.10.47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Dolce.piccola87 Dolce.piccola87 22/01/2011 ore 00.04.44
segnala

(Nessuno)RE: problemi cognitivi

Concordo anch'io con tigrottina. Si, faccio psicologia. Comunque mi dispiace non poterla aiutare più di così, se avessimo dialogato tra due anni probabilmente le sarei stata molto più utile per questo tipo di problema =)
elipetra elipetra 22/01/2011 ore 11.58.49 Ultimi messaggi
segnala

ImportanteRE: problemi cognitivi

grazie,le vostre parole mi son molto utili.in effetti la psicologa le sta insegnando alcune tecniche,che vorrei conoscere pure io..ma qui nn si parla mai di corsi di aggiornamento del genere!quello che conta è la tecnologia..già e poi nn sappiamo prenderci cura delle persone,ammesso e nn concesso che chi sta al potere consideri tali i ragazzi..rispondo a tigrottina: i problemi son sulla memoria a breve e lungo termine,anche se lentamente sta recuperando.nn posso fare un programma alternativo perchè nn è stato richiesto e nn mi sembra nemmeno giusto..farei sentire la ragazza diversa dagli altri,cosa che lei teme fortemente!credo voglia arrivare con le sue forze ad avere dei risultati e forse la attuali frustrazioni,inevitabili voti bassi,saranno compensate con il tempo e personalmente le ritengo meno dure della programmazione differenziata.tu cosa ne dici?
15348264
grazie,le vostre parole mi son molto utili.in effetti la psicologa le sta insegnando alcune tecniche,che vorrei conoscere pure...
Risposta
22/01/2011 11.58.49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.