I problemi giovanili

I problemi giovanili

Dalla droga alla depressione, dall'anoressia all'ansia...parliamone e troviamo una soluzione.

iacofran 13/08/2011 ore 23.09.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Depressione senile?

Magari non sono poi così giovane da scrivere in questo forum, ma non ce ne era uno che si chiamava problemi senili. Io in realtà vorrei chiedere a chi vorrà rispondere se avere 37 anni da compiere, un marito, due splendidi figli, un lavoro (che al giorno d'oggi non guasta)una vita tutto sommato poco complicata e una cerchia discreta di amicizie può bastare per essere felice.Allora mi chiedo perchè piango spesso di notte o se mio marito mi da una risposta o fa qualcosa che semplicemente non mi aspettavo. Perchè mi capita anche di piangere guardando i miei figli e pensando che magari non potrò vederli crescere sani e sereni. Perchè l'ambiente esterno e il contatto con gli altri spesso mi infastidisce e questo disturbo mi fa preferire di stare in casa e di isolare me e i miei figli e preservarli da non so bene cosa? Ma soprattutto....Perchè preferisco raccontare questo disagio a dei perfetti sconosciuti, invece che raccontarlo alle persone alle quali voglio bene. Ho paura che sia depressione...senile, ma pur sempre depressione...
8132508
Magari non sono poi così giovane da scrivere in questo forum, ma non ce ne era uno che si chiamava problemi senili. Io in realtà...
Discussione
13/08/2011 23.09.45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
ilrompicoglioni ilrompicoglioni 13/08/2011 ore 23.38.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Depressione senile?

le paure sono normali , la vita è sempre incertezza ,secondo me l'ambiente esterno è diventa pesante in genere per tutti , lo stress e le difficotà che ci impone la società di oggi si riperquotono su tutti gli ambienti che ci circondano.
E' sempre più facile aprirsi con chi non conosciamo , ma l'aiuto che ti serve è quello di chi ti è vicino
ELEVEN.02 ELEVEN.02 14/08/2011 ore 09.57.15
segnala

(Nessuno)RE: Depressione senile?

@ iacofran:



La depressione senile solitamente inizia dopo i sessanta, quindi non credo che ti riguardi.
Piuttosto, l'affidare tutta la propria vita o la propria anima a ciò che ci circonda, famiglia, affetti, lavoro, ecc..porta inevitabilmente a uno stato di malessere, poichè nel profondo ci si rende conto di quanto tutto questo sia esposto all'imprevedibile, al caso, e all'eventuale mancanza. L'uomo ha bisogno di affidare la sua essenza a qualcosa o qualcuno di imperituro, non esiste altra via al disagio. Tanto più che oggi si vive in un'immensa e perversa distorsione dei valori e della vita, e tutto lascia presagire che le cose andranno sempre peggio.

Ti sconsiglio fortemente ogni forma di terapia medica, tanto più quelle a base di psicofarmaci, che servono esclusivamente a tenere la psiche in uno stato catatonico, piuttosto cura l'attività fisica e la dieta.
È possibile lenire la depressione seguendo una dieta sana ed equilibrata che aumenta il benessere generale dell’organismo. Recenti studi hanno svelato che, nel piatto, non devono mancare cibi ricchi di sali minerali, in particolare ferro e selenio, presenti nelle verdure verdi a foglia larga e nella cioccolata fondente. Abbondante deve essere anche l’apporto di vitamina C, di cui sono ricche le arance. Dal Giappone i ricercatori fanno sapere che un consumo di 4 tazze di tè verde al giorno migliora l'umore e allevia i sintomi della depressione.
Un'appropriata attività fisica infine, migliora di molto sia la circolazione che la produzione ormonale, che incidono tantissimo e positivamente sull'umore e l'emotività.

lafabbricatorte lafabbricatorte 14/08/2011 ore 13.26.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Depressione senile?

ciao mi dispiace per il tuo stato d'animo, io in questo momento sono un pò depressa ma so benissimo la causa qual'è..Purtroppo sono sola dopo aver dedicato tutta la vita alla famiglia ho alla spalle un matrimonio sbagliato e un rapporto che mi fa soffrire molto con un mio ex collega con il quale ci vediamo e abbiamo interessi in comune..tempo fa io ero reduce da un matrimonio fallito e ho accettato una situazione che di fatto mi sta facendo soffrire lui è sposato se all'inizio anch'io non volevo niente di più (e forse tutt'ora ) ora mi accorgo che le mie domeniche visto che i figli sono grandi dipendono da lui ..se si libera o no con la famiglia e io mi sento terribilmente sola...come ora che la casa è vuota e io di domenica cerco un pò di conforto negli amici online!!! Scusami dello sfogo ma se io avessi quello che hai tu non sarei così depressa cerca di fare tesoro dei tuoi affetti e tieni stretti a te ..assapora i momenti passati con i tuoi figli ....non vorrei che un giorno avessi dei rimpianti un abbraccio....
iacofran iacofran 14/08/2011 ore 22.34.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Depressione senile?

Ringrazio quanti hanno risposto alle mie parole. Farò tesoro dei vostri consigli e spero che possa bastare. In genere parlarne mi fa sempre bene perchè a volte mi rendo conto di far credere di vivere la vita che vorrei. Lo so che la perfezione non esiste, che la meravigliosa famigliola del Mulino Bianco era solo una pubblicità e come ha detto qualcuno di voi dovrei saper assaporare i momenti..., ma se ci fossi riuscita non sarei qui a scrivere. Ho scritto troppo poco perchè si possa dare un giudizio. Ognuno soffre e crede che la propria sofferenza sia peggiore di quella degli altri. Io stessa l'ho pensato mille volte. Ma ogni dolore ha una sua storia, ogni lacrima il suo nome. Ho descritto una situazione più o meno normale per non annoiare nessuno. Non mi aspettavo una risposta neanche al mio breve sfogo, figuriamoci se vi avrei mai ammorbato con tutte le mie paranoie, le mie paure, i miei tristi baratti con Dio. La felicità io l'ho conosciuta e saprei riconoscerla. Poi, posso sempre accontentarmi e continuare, come ho fatto fino adesso, a dire a me stessa:"in fondo c'è di peggio...". Grazie a e buona serata.
ELEVEN.02 ELEVEN.02 15/08/2011 ore 09.03.25
segnala

(Nessuno)RE: Depressione senile?

Ci tengo a precisare che la vera depressione prescinde dalla situazione che si vive, altrimenti non sarebbe una malattia ma la naturale reazione a eventi luttuosi o infausti. Il depresso è qualcuno che si sente infelice indipendentemente dagli eventi, soffre di un'inspiegabile malinconia e tristezza che non trova alcuna giustificazione se non quella della sofferenza fine a se stessa.

iacofran iacofran 16/08/2011 ore 15.14.37 Ultimi messaggi
previx previx 16/08/2011 ore 18.59.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Depressione senile?

sicuramente una dieta sana variata con molta frutta e verdura e una costante attività fisica sono salutari. Ma purtroppo la depressione è una malattia e va curata.le sofferenze e le avversità della vita producono nel nostro cervello delle variazioni neuronali,si è scoperto che è una questione chimica,l'aumento di alcune sostanze che sono dette neurotrasmettitori come ad esempio la serotonina e altre possono ristabilire la normalità. Comunque coraggio dalla depressione si guarisce. Ciao Piero.
15998260
sicuramente una dieta sana variata con molta frutta e verdura e una costante attività fisica sono salutari. Ma purtroppo la...
Risposta
16/08/2011 18.59.50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Burian87 Burian87 26/08/2011 ore 00.08.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Depressione senile?

A me capitava da piccolo (ma tipo elementari-medie) che mi deprimevo fino ad aver voglia di piangere tremendamente tutte le domeniche pomeriggio dopo la gioia fortissima del Sabato pomeriggio. Poi piano piano ho perso molto della mia emotività e tendenza agli sbalzi di umore e pensierosità diventando un gran razionalizzatore neutrale. (c'è chi razionalizza pessimisticamente). Ora del tipo quando sento un qualche tipo di sconforto senza motivo reale mi rendo conto razionalemente che è ingiustificato, non lo alimento, e mi metto a fare qualcosa di impegnativo. Secondo me a differenza di quanto credono molti psicologi, la tendenza a deprimersi o ad essere pensierosi è innata, biologica, scritta nel DNA e nel cervello quasi al 100% e quasi in tutti i casi. Tutto ciò che ne sembra una causa (traumi, ecc...) in realtà può esserne un effetto (incapacità a superare traumi perchè predisposto a non saperlo fare)
apatic.man apatic.man 26/08/2011 ore 09.14.47
segnala

(Nessuno)RE: Depressione senile?

iacofran scrive:
Ma soprattutto....Perchè preferisco raccontare questo disagio a dei perfetti sconosciuti, invece che raccontarlo alle persone alle quali voglio bene. [/quo
Perchè le persone a cui vuoi bene proprio xchè vuoi loro bene non ti và di ammorbarli coi tuoi problemi. La paura che essi si intristiscano per quello che provi, ti fà sentire più triste a tua volta, e pensi che non è giusto che loro debbano essere tristi per te. E poi, cinicamente, ma è doveroso dirlo,poichè può accadere, se esponi i tuoi problemi a chi vuoi bene ,ti ritrovi con le solite frasi e gesti che valgono fuffa....del tipo..."ma dai, xchè stai così? hai dei figli, un lavoro, noi che ti vogliamo bene, cosa ti manca? .." ecco, più o meno questo. Che è frustrante, perchè ti rendi conto che il tuo dolore viene minimizzato, proprio da coloro che non dovrebbero. Lo sconosciuto invece, ti legge o ti ascolta in maniera fredda, distaccata, ma è sufficiente per te, per la tua mente, a svuotarsi un attimo, in quel momento. Con lo sconosciuto non hai il senso di colpa eventuale di ammorbarlo, di farlo soffrire a sua volta.

iacofran iacofran 27/08/2011 ore 16.39.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Depressione senile?

Apatic.man hai fatto una analisi dettagliata della realtà. La tua è la risposta che più mi ha colpita. Le persone che ti vogliono bene non possono capire. Loro ti vedono sorridere e pensano che tu sia felice. E poi...perchè mai dovrebbe essere diversamente... E' proprio da loro che ti nascondi e così fingi di vivere una vita che non è la tua. Racconti bugie agli altri, ma soprattuo a te stessa. Prima non sapevo se nel mio caso si potesse parlare di depressione e non lo so ancora. Certo è che le lacrime che mi solcano il viso per il più futile dei motivi, lo stomaco che si accartoccia, il desiderio che sia subito sera affinchè un altra giornata sia trascorsa e la certezza di non essere mai amati abbastanza o magari solo come si vorrebbe, non sarà depressione, ma è sicuramente una malattia. Brutta, subdola. Non sono certa di poterla superare da sola. Magari mi farò aiutare, ma come ripeto parlarne mi fa bene. Mi evita di pensare al peggio.... Grazie ancora a tutti dell'interessamento.
iacofran iacofran 27/08/2011 ore 16.39.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Depressione senile?

Apatic.man hai fatto una analisi dettagliata della realtà. La tua è la risposta che più mi ha colpita. Le persone che ti vogliono bene non possono capire. Loro ti vedono sorridere e pensano che tu sia felice. E poi...perchè mai dovrebbe essere diversamente... E' proprio da loro che ti nascondi e così fingi di vivere una vita che non è la tua. Racconti bugie agli altri, ma soprattuo a te stessa. Prima non sapevo se nel mio caso si potesse parlare di depressione e non lo so ancora. Certo è che le lacrime che mi solcano il viso per il più futile dei motivi, lo stomaco che si accartoccia, il desiderio che sia subito sera affinchè un altra giornata sia trascorsa e la certezza di non essere mai amati abbastanza o magari solo come si vorrebbe, non sarà depressione, ma è sicuramente una malattia. Brutta, subdola. Non sono certa di poterla superare da sola. Magari mi farò aiutare, ma come ripeto parlarne mi fa bene. Mi evita di pensare al peggio.... Grazie ancora a tutti dell'interessamento.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.